venerdì 4 ottobre 2013

Alcune critiche!

http://www.grecia.cc/chiesa_ortodossa_greca.html

Secondo il mio punto di vista gli ortodossi non gli va giù il dogma dell'infallibilità papale, sbagliano per i dogmi giustissimi sulla Madre di Gesù.

Considerando che il dogma dell'infallibilità è nato quando vi fu la presa di Roma da parte di Garibaldi, il potere temporale fu tolto a Pio IX, questo vistosi in pericolo forse anche di vita, ha pensato bene di attribuirsi un potere quello dell'infallibilità ed infatti così è stato.

Però pensandoci bene, perché Gesù, crea 12 apostoli tutti uguali, quando poteva benissimo finche era in vita dire a tutti Pietro è il primo tra di voi, questo Gesù non lo ha mai detto, ha invece sempre detto, che tutti i 12 apostoli erano uguali tra di loro non vi era nessuno superiore all'altro. Poi dopo la resurrezione viene fuori sta cosa che Pietro diventa il primo, molto strano, anche perché Gesù non avrebbe ordinato a tutti i 12 apostoli di spargere nel mondo la fede cristiane, quindi significa che ognuno di loro, doveva essere fondatore di una sua chiesa, sempre basata sugli stessi principi identici tra di loro, e non che vi fosse una per tutte, oltretutto la citta celeste , la nuova Gerusalemme quella che Giovanni Apostolo vede, è formata da 12 fondamenti i quali, sono tutti della stessa altezza, non ve ne uno più alto degli altri, quindi tutti i 12 apostoli avevano presso Gesù la stessa importanza. Perché se fosse stato diversamente Giovanni avrebbe dovuto vedere almeno un fondamento più alto che dominava sugli altri, cosa non vera e non possibile. Oltretutto c'è da dire anche un altra cosa, che Gesù non ha scelto 12 apostoli perché la chiesa ne prendesse validi solo 4, ne ha scelti 12 perché sapeva benissimo che uno solo di loro non poteva ricordate tutte le parole che lui ha detto, di conseguenza più testa potevano meglio ricordare le sue parole che solo 4. Quindi qualsiasi chiesa fondata da qualsiasi dei 12 apostoli in qualsiasi paese del mondo, aveva la stessa importanza.

Inoltre c'è da dire un altra cosa, il termine Cefa, significa sasso e non pietra come poi è stato attribuito in tempo posteri, perché al tempo di Gesù, Cefa era sasso e del termine pietra non si conosceva di conseguenza questo è stato coniato molto tempo dopo, quando hanno iniziato i primi tafferugli per essere i primi, le prime divisioni, dentro e fuori dalla chiesa, allora si doveva pensare a creare un analogia tra la parola Sasso e pietra, da cui poi origina Pietro. Quando Gesù parla di se stesso quale roccia, a riferimento alle scritture antiche, dove la roccia è fondamento, e non  può essere il sasso il fondamento, perché sasso si sgretola sotto il peso della roccia. La pietra angolare non è Pietro ma Gesù. La chiesa poggia su Gesù non su Pietro, ma la chiesa queste parole non so gradite, non ci sente, ma neppure lo vuole accettare, perché ovviamente accetterà una cosa del genere significa che il papa non può fare il papa, cioè in terra non si può sostituire a Gesù, come fin ora si è voluto fa credere alla popolo, anche se si va dicendo che esso è come Pietro, però quando ci si prende il dogma dell'infallibilità cade l'asino, perché è un dogma solo proprietà divina e non umana. Pietro non si sarebbe mai sognato di porsi un dogma del genere! Quindi la volontà di Gesù era quella che si costituissero 12 chiesa nel mondo, se fosse avvenuto, non saremo nelle condizioni attuali e l'umanità avrebbe un numero molto superiore di fedeli Cristiani. In ciò ben si compre che ogni chiesa da contro all'altra, i cristiani accusa i greci ortodossi di eresia, gli altri fanno la stessa cosa, e via così per tutti di conseguenza nessuno è nel giusto tutti sbagliano, chi in un modo e chi nell'altro. Ma questo modo di fare di mangiarsi gli occhi, l'un con l'altro fa notare solo una cosa che manca lo Spirito Santo, in tutti, per cui nessuna di queste religioni può dirsi infallibile. Nessuna può dirsi nel giusto, nessuna può dirsi piena di Spirito Santo!