mercoledì 20 novembre 2013

Perchè non voglio essere considerato un veggente o profeta?

Molti si chiedono perchè non voglio essere considerato un veggente o un profeta(santone o messia), primo non mi sento di esserlo, secondo chi pensa di esserlo non lo è. E' tutta una questione di umiltà, se lo sei non lo dice di esserlo a nessuno, e non permetti a nessuno di considerarti tale, riufiuti di riconoscerlo a chiunque  anche a chi pensa che tu lo sia. Inoltre non amo, essere toccato come un santo, visto che non lo sono. I veggenti che si dicono tali, amano farsi toccare, e lasciano che la gente creda che loro siano portatori di bene, nessuna energia esce dall'uomo, perchè  l'uomo non è Dio. Quindi è inutile illudere la gente, calcando la mano sulla superstizione, e l'ammirazione verso queste persone che dovrebbero a dire del popolo essere privilegiate, lo sono fino al momento che non si ergono a santi. Se avessi voluto, farmi passare per un veggente, lo avrei fatto fin da bambino, ma così mi fu comandato quando avevo 12 anni, e così per volontà di Dio mi mantengo. Anche che se devo dir la verità, per quanto faccia e celi, ma la gente non è sciocca, e capisce che qualcosa hai di particolare. Ma, anche coloro che sanno di me nella realtà e sono molto pochi, sanno bene che non amo essere consierato nulla di più che un semplice essere umano come tutti gli altri, non voglio favorismi, o essere esaltato come amano fare tutti i veggenti. E' una cosa che odio! Non amo che la gente ti insegua e ti insegua, come un segugui ti stana, e pretende da te l'impossibile, come se tu fossi Gesù Cristo in persona. La gente deve imparare che un profeta o un veggente sono solo degli ascoltatori, essi vedono e sento la manifestazione di Dio e riportano all'umanità la sua volontà, non è che posseggano chissa quali poteri, non confondiamo Dio con i veggenti. Invece ahimè la gente fa proprio questo, idolatra questi uomini/donne, ed essi si lasciano far idolatrare, è indubbiamente piacevole sentirsi qualcuno che si erge nella società, ma questo non ti porta alla santità che Dio vuole da te.....   questa cosa l'ho sempre osteggiata, per cui, non voglio che nessuno si permetta di considerami chi non sento di essere. 
Anche se stando a stigamatizzati e mistici religiosi, sarei qualcosa di più di un semplice profeta. Ma, attenderò che il Signore mi dia l'ordine! Solo allora mi muoverò!