SE IL BLOG TI È PIACIUTO LASCIA UN VOTO

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Google informa quanto segue, inoltre Ai gestori della rete Blogger di Google, io confermo tutto, solo che non so mettere mano al codice fatelo voi. °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° "Il diritto dell'Unione Europea ti impone di informare i visitatori provenienti dall'UE sui cookie utilizzati e i dati raccolti sul tuo blog. In molti casi, le normative ti impongono anche di ottenerne il consenso. A titolo di cortesia, abbiamo aggiunto una nota al tuo blog per spiegare l'uso da parte di Google di determinati cookie di Blogger e Google, compresi i cookie Google Analytics e AdSense e altri dati raccolti da Google. Spetta a te confermare che questa nota sia effettivamente visualizzata sul tuo blog ed efficace. Se utilizzi altri cookie, ad esempio tramite l'aggiunta di funzioni di terze parti, questa nota potrebbe non essere sufficiente per te. Se includi funzionalità di altri provider, è possibile che vengano raccolti ulteriori dati sull'utente. Scopri di più su questa notifica e sulle tue responsabilità."

domenica 8 dicembre 2013

LA PORTA DELLE STELLE, NELLA BIBBIA!



La mappa stellare nella bibbia.

E’ si la Bibbia non contiene  solo dei codici speciali, per estrapolare eventi passati e futuri, ma anche una mappa stellare, cercherò di limitarmi al massimo, nel dare suggerimenti, però qualcosa voglio dirvi lo stesso, al solo scopo di incuriosire e chissà!
Voglio dare un piccolo suggerimento, che però so bene essere per tutti alquanto difficile comprendere, capire dove e come esso vada applicato alla sacra scrittura, per estrapolare le coordinate e la mappa stessa.(per far ciò servono molte teste, sia studiosi della bibbia antica, thorà; astronomi, matematici, fisici, letterati, ecc)
Prima di tutto va considerata la scrittura nel suo complesso. Qui non vi dico dove inizia ne dove finisce, ne se la fine è l’inizio o l’inizio è la fine, ne come si ricava.
Però vi faccio un esempio, importante, Gesù parla del seme di senape, perché prende proprio questo seme? Perché il seme è il più piccolo; piccolo tanto quanto la lettera Yod. La più piccola di tutte, però nel suo essere lettera vivente, è la più importante di tutte, perché da essa può nascere un grande albero i cui rami si estendono tra le stelle dell’universo.
Ma questi rami da cosa sono composti?
E dove lo Yod si pianta! dove le sue radici affondano, nella Bibbia?
E qual è il percorso che prende questa strada tra le stelle dell’universo?
E i suoi rami dove portano? 
Dice come un albero, quindi con molti percosi....
Io non vi dico null’altro!
Solo una cosa, lettere e numeri /speciali e la geometria sacra si accompagnano!
Buona ricerca.


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Però questo discorso cosa preclude....

Qualcuno direbbe che forse è la prova che proveniamo dalle stelle, ma io vi dico di no!
che le comete ed altri corpi celesti possono essere gli artefici di modeste quantità di materiale organico, può essere, ma poco essenziale, visto che con gli impatti il materiale organico spessisimo viene distrutto... e quel che resta è ben poca cosa, che possa sopravvivere a lungo in un pianeta ostile. Ma allora delle porte stellari e una mappa a cosa servono? Per andar dove? servono per raggiugere altri mondi, che a noi sono state celati, sia mondi per noi, che per altri di altri. la teoria della relatività era solo il primo tassello, giusta o no, ha spronato l'umanità a costruire ed evolversi, in previsione di nuove avvenuture, ma senza l'intervento divino nulla sarebbe potuto essere. E senza Dio nulla sarà!