mercoledì 30 ottobre 2013

Fatima fine secolo 2014!


RIFLESSIONI  ..... Profezie,  corpi celesti.

Sul discorso profezie come ho già detto a Fatima la Vergine annuncio nel 1917 che sarebbe terminata la guerra, ma essa disse anche che entro il termine di un secolo ci sarebbe stato il ritorno di Gesù!

Ora la guerra è iniziata 28 luglio 1914 e il secolo terminerà 28 luglio 2014....

anche se tutti parlano sempre che la guerra è del 15-18.
Ora a dicembre 2013 passa la cometa blu da tutti considerata la cometa della sventura, oltretutto il suo nome non preannuncia nulla di buono,  la parola che gli hanno attribuito non so se per fatalità o cosa, ma in ebraico significa il distruttore o la catastrofe =ISON.
Passaggio non ha prodotto nulla.... però è uno dei cori descritti nella profezia di S.Basilio. che passano vicino ma non cadono.

Poi superata questa cometa...del 2013.... abbiamo che nel  marzo 2014 abbia un incontro con  un meteorite che pare che la NASA voglia tentare di catturarlo, vedremo come andrà.... anche questo c’è da osservare il cielo.


abbiamo poi nel giugno 2015 altro asteroide:


Per ottobre 2016 un altro ancora e questo deve essere un sorvegliato speciale…


come vedete le profezie ci dicono che la fine del secolo è giunta…

Se io sto a quanto Dio Padre mi ha detto come data metà del 2015.

 Potrebbe e speriamo che non sia.
La sventura passa per i meteoriti, non per i profeti…
Se i profeti avessero il potere di determinare gli eventi allora saremo dei!!!

domenica 27 ottobre 2013

I segni viventi o archetipi o autiut, come vederli e usarli


I segni viventi. Il loro potere!

È da tempi immemorabili che l’uomo conosce la lingua parlata e scritta, essa come si sa è formata da caratteri i quali hanno una fonetica, un suono, un segno grafico, ma ciò che non si sa che questi segni scritti, sono anche viventi.

Qualcuno si chiederà perché definire dei segni viventi, quando sono solo dei sistemi per comprendere e dare nome alle cose esistenti e non esistenti? In realtà i segni viventi, sono sempre esistiti, escono dalla matrice che li ha generati, sono parte della natura stessa del suono. Essi in origine erano solo suono o onda sonora che si propagava in tutte le direzioni dell’universo, la medesima onda elettromagnetica che dava vita al creato, sono ed erano la matrice vivente di tutte le cose. Il suono non è altro che il verbo, che è parola, che crea, che origina, che da vita, che determina tutte le cose invisibili e visibili, che è vivente. Questo suono o verbo è costituito come sappiamo da lunghezze d’onda diverse, di ampiezza, altezza e lunghezza differenti, di suoni ve ne sono uno sterminio, ma quelli che determinano il potere dei segni viventi, ha delle lunghezze d’onda ben precise, ma celano, ma conoscendo i segni viventi, si può tentare di avvicinarsi al loro reale suono. L’emanazione di questo suono, determina un evento creativo, che genera un azione precisa, che svolge un potere preciso; per questo la parola che gli antichi usavano era sempre sapientemente calibrata perché sapevano che un suono errato poteva produrre un effetto di un certo tipo, di conseguenza il parlare troppo era errato, perché esso poteva generare cose non buone. Per questa ragione alcune parole gli antichi nascosero, perché esse erano e sono, il fondamento di questo suono, dal quale si trae potere concreto, che realizza il presente e può modificare o determinare il futuro. Anche la musica stessa ha delle frequenze ben precise, infatti il suono in questione sfrutta tali frequenze, che sono molto armoniche, ma difficili da trovare, noi umani usiamo nella musica diverse frequenze che usiamo come base per generare suoni piacevoli, poi con il tempo e con l’uso della matematica, si è andati oltre tentando di trovare delle armoniche diverse, oggi si usano frequenze non sempre in linea con il suono migliore. Tutti gli strumenti musicali si calibrano su frequenze ben precise, utilizzate più di frequente, ma non sono queste le frequenze giuste, che esercitano il potere dei segni viventi. Oltre alla musica che è suono cioè verbo, vi è la parola detta, cioè pronunciata che esercita direttamente il potere dei segni viventi. Cosa sono questi segni viventi? Sono le lettere dell’alfabeto che i nostri progenitori, i nostri capostipiti umani usarono all’inizio della loro esistenza, ma chi ha insegnato loro queste sonorità, chi ha creato il genere umano, ha insegnato a loro, questo antichissimo vocabolario, composto da pochi segni, che poi via via con il tempo esso si è arricchito di altri, ma la base fondamentale sono sempre i pochi segni che generano gli altri. Il potere se vogliamo così si è srotolato si è aperto è diventato utile e pratico, ma anche pericoloso. I segni viventi, non emettono solo suono, cioè vibrazioni, onde sonore, ma anche luce, i segni viventi emettono luce, una luce diafana, una luce quasi impercettibile, ma c’è, nel visibile c’è solo che l’uomo non la vede , come non sente il suono , la luce come sappiamo è un'altra forma di onde elettromagnetiche di natura un po’ diversa dal suono, mentre questo è totalmente invisibile, la luce dei segni viventi può essere visibile, salvo il fatto che essa si muove sotto la soglia di visibilità, in uno spazio ristretto e piccolissimo, per cui è per noi invisibile, o meglio dire che può essere visibile se siamo nelle condizioni di poter vedere o percepire questa soglia di invisibilità. I segni viventi sono le lettere dell’alfabeto, e per comodità useremo quelle aramaiche o ebraiche che hanno un affinità maggiore con la divinità, da cui traggono origine, ma naturalmente se si conoscessero lingue più antiche si potrebbe andare indietro e vedere i segni iniziali, ma ciò non ha importanza perché poi tutte le lingue del mondo traggono il loro esistere da un lingua principale, e le lingue semitiche hanno una base più prossima a questa. Le lettere dell’alfabeto con la loro sonorità esercitano nell’esistente un potere, anche se questo potere non è proprio facile da esprimere, nel senso che se le lettere o segni viventi non li esponi, non li pronunci esattamente con quella esatta frequenza d’onda, essi non esercitano il potere nascosto in loro, è più facile invece visualizzare i segni viventi, che conoscerne la lunghezza d’onda o la frequenza di emanazione. La luce che questi segni viventi emettono, come detto sta sotto una soglia, alcuni sono sotto la soglia altri sono sopra la soglia, bisogna solo individuare la frequenza giusta che unendo il sonoro con il visibile(luce) genera il potere massimo che questi possono produrre. Come detto i segni viventi =lettere alfabeto, hanno una lunghezza d’onda ben precisa per ognuno, ci sono i capostipiti e i derivati tra questi, individuare i capostipiti non ci è permesso, anche se possiamo andare pe esclusione sapendo che alcuni di essi, possono generare un potere di un certo tipo. Ma come si fa a vedere lo svolgersi l’emanazione del segno vivente? Si può usando i nostri sensi, noi siamo stati generati da questi segni viventi, noi siamo impregnati di questi segni viventi, che stanno alla base della nostra natura, come di ogni altra natura terrena e non terrena. Tutto il creato è intriso di essi perché da essi generato. Un sacerdote, per esempio esercita inconsapevolmente tali poteri senza nemmeno rendersene conto, ci sono delle precise parole e frasi che li contengono, esistono nomi, speciali che li manifestano, e manifestano il loro enorme potere. Gesù per esempio conosceva benissimo il loro uso, li vedeva benissimo, li usava, perché essi facevano parte di Lui essendo esso figlio di Dio, nessuno meglio di Lui, sapeva e sà come usarli, sfruttarli al meglio possibile.

Ma come vedere questi segni viventi?  Noi avendo degli occhi predisposti a vedere molte cose, e molto di più di quello che pensiamo o che la scienza crede di aver individuato, possiamo vedere queste manifestazioni, espresse non tanto dalle lettere scritte, quando dalla loro manifestazione nel cose reali, cioè negli alberi, nei fiori, negli animali, nelle rocce, negli esseri umani, ecc..

Ma come possiamo vedere effettivamente questi segni e cosa vediamo? Intanto noi vediamo la manifestazione finale della creazione del segno vivente, non vediamo il segno vivente ma la sua impronta quella che esso o essi hanno lasciato come traccia su quella creazione( tipo oggetto fisico). Per vedere quella manifestazione c’è un modo semplice ma ha bisogno di comprensione, e non di meno di aiuto da parte del cervello, perché la cosa fondamentale è l’uso del cervello, esso infatti ha proprietà di emette onde elettromagnetiche le quali esercita su se stesso e su tutto l’organismo delle funzioni extra da noi, poco comprese e che ora siamo solo all’inizio della loro comprensione, ma il cervello ha una quantità immensa di informazioni extra che noi nemmeno immaginiamo, ma non solo ha anche delle capacità, tali da poter permettere agli occhi e alle orecchie e a tutti i nostri sensi, di amplificare le loro caratteristiche e spingere la nostra percezione fuori da quello che è la limitata percezione della realtà conosciuta. Cioè il cervello può vedere e può sentire ciò che normalmente non si vede e non si sente, sfruttando solo le normali caratteristiche dei nostri sensi, cioè il cervello potenzia come un processore di un pc, o un particolare software, qualsiasi nostro senso. Per cui è possibile per noi, vedere e anche sentire delle frequenze che normalmente noi non sentiamo, e non vediamo o non percepiamo.

Ma come si può effettivamente vedere queste emanazioni dei segni viventi? La persona deve fare esercizi per arrivare a comprendere l’esatto modo di percepire e vedere queste emanazioni che qualcuno ha battezzato come sottoli, ma che sottili non sono per nulla, sono più potenti della natura crepuscolare della luce stessa, e del suono stesso, ma sono poco visibili e poco udibili, ma ci sono. Un esempio esiste una zona tra la luce e la tenebra che possiamo definirla sfumatura di grigio o ombra, ma tra l’ombra e la luce c’è ne’ un'altra, in questa sfumatura impercettibile si cela l’invisibile manifestazione dei segni viventi, qualcuno dirà come facciamo a vederli, ecco qui c’è bisogno dell’aiuto del cervello, l’occhio da solo non lo permette, ma c’è bisogno anche di un altro fattore, che la coscienza, e alcune caratteristiche particolari senza le quali diventa arduo poter vedere o sentire il loro manifestarsi.

L’occhio ha in se stesso delle caratteristiche interessanti, si può tentare di riprodurre un sfumatura del presente usando le ciglia, se si stringono gli occhi si ottiene una sfumatura non precisa della realtà, ma quello che  a noi  interessa è vedere oltre la dimensione del reale esistenze e per far ciò ci serve il cervello che amplifica questo segnale. Ma se si vuole vedere il manifestarsi sotto i nostri occhi della dimensione invisibile che vive con noi su questa terra, in questo cielo, si deve usare l’occhio che non c’è, ma per far questo ci si può aiutare con l’occhio sinistro, l’angolo sinistro dell’occhio sinistro, attiva dei sensori del cervello che attivano delle aree, ben precise, che le quali emettono a loro volta le frequenze giuste affinché il cervello stesso può vedere il manifestarsi dei segni viventi. Diciamo che l’occhio vede la realtà, e percepisce tutte le frequenze anche quelle non percepite e non identificate, ma se non si attiva in noi i ricettori che leggono quelle frequenze noi non le vedremo e non le sentiremo mai.  Ognuno deve esercitarsi, non scriverò di più, perché ognuno deve anche capire come arrivare a tale cosa, e non è giusto dare a tutti questa possibilità, anche perché oltre a saper vedere i segni viventi, bisogna avere anche una cognizione dell’esistente ben precisa e non tutti sono predisposti a conoscere, spesso si assiste, al fatto che la gente voglia solo arrivare a sapere, vedere conoscere senza nessun sacrificio, è bene invece arrivare pian piano a conoscere queste cose, per cui svelare tutto non è il mio intento. Inoltre i segni viventi, non danno solo la possibilità di essere visti, ma mediante loro, si può arrivare a molto di più, sono i segni viventi che esercitano un potere sul mondo, ed è mediante essi, che il mondo si può creare e modificare, con l’uso di essi si può superare alcune barriere scientifiche invalicabili, per esempio l’uso come descritto degli occhi, può essere utile, per molte altre cose, ma se non s rimanda al cervello il dato raccolto della realtà e se questo non conosce e non dispone della conoscenza necessaria per potenziarlo, non si riesce a superare le barriere del tempo e dello spazio, conoscendo i segni viventi e la loro emanazione si può fare tutto quello che si desidera, naturalmente poi c’è il creatore che può limitare il nostro operare, perché noi quando usiamo questi segni viventi, lo facciamo sempre mediante il potere che il creatore esercita su tutto il creato e noi siamo creature del creatore, di conseguenza ogni nostra azione ha un azione corrispondente verso il creatore, esso saprà sempre cosa noi stiamo compiendo nel momento esatto che lo desideriamo, nemmeno nel momento in cui lo esercitiamo, perché ogni nostro pensiero, è conosciuto dal creatore. Solo Lui può stoppare la nostra azione e impedirci di esercitare quell’azione. Quindi se c’è un insuccesso due sono le possibilità, una è che noi non abbiamo le caratteristiche in noi, per fare quella determinata azione, quindi abbiamo dei limiti mentali, l’altra è perché  il creatore lo ha impedito, per ragioni a noi non note, non tutti infatti lo possono fare, ma tutti possono vederli. Quindi un soggetto che ha una maggiore propensione ad essere spirituale, ha sicuramente maggiore propensione a vedere i segni viventi o anche a sentirli, anche chi sente la voce di Dio o delle sue manifestazioni, ascolta i segni viventi e in lui Dio ha agito per aprire i ricettori cerebrali che servono per tale comunicazione. Chi ha doni di chiaroveggenza, precognizione, telepatia, percezioni, mappatura dei luoghi, vedere e sentire a distanza, ecc., fa uso di queste chiavi, senza nemmeno saperlo. Gesù avrebbe detto che chi ha in mano queste chiavi della conoscenza, è come un re che possiede un regno in tutte le sue parti e non ha bisogno di un esercito, per difendersi. La stregoneria, non aiuta affatto queste esperienze, anzi la magia occulta le limita molto, satana non ama che gli umani vedano la realtà soprannaturale, perché sa bene che se noi vediamo quello che ci circonda nella nostra realtà, la conversione sarebbe fulminea verso Dio, per cui egli ci limiterà sempre i nostri sensi.  Per arrivare a vedere, sentire o agire, bisogna avere delle caratteristiche ben precise, un animo disposto ad essere plasmato, un indole tranquilla, e l’amore verso il Creatore. Quindi ahimè non tutti arriveranno, poi ci sono anche delle limitazioni, di natura fisica e fisiologica del cervello, una mente molto intelligente può essere, un po’ più vicina, ma se manca l’essenza di Dio, anch’essa annaspa, magari riuscirà a percepire qualcosa a vedere qualcosina, ma poco rispetto a chi accetta la presenza del creatore in se. In qualche modo il creatore media e aiuta l’esperienza.

Abbiamo detto che si tratta di suono, si sa che esso è composto da suono udibile, e suono non udibile, del suono non udibile abbiamo gli infrasuoni e gli ultrasuoni.

Della luce invece abbiam la luce visibile, e quella non visibile, o debolmente visibile, che sono gli ultravioletti e gli infrarossi, e le frequenze di emissione delle particelle radioattive.

Ma il suono ha una particolarità interessante per chi ama studiare queste cose, dovrebbe tener conto, la lunghezza d’onda, infatti ogni precisa frequenza ha un emissione luminosa precisa con un colore ben preciso.  Mettendo insieme tutto ciò si possono attuare cose molto interessanti, come anche cose molto pericolose.

I segni viventi, non hanno solo il suono o la luce che li attiva, ma esiste anche un'altra forma di energia a noi non nota che permea tutto l’universo, la quale ha un potere infinitamente più potente dello stesso suono e della stessa luce, ma questa forma è sconosciuta e a noi non di possibile accesso.

La fortuna e la sfortuna di questa umanità che la scienza è da un lato è molto indietro, dall’altro fa molta confusione, e dall’altra ancora ci sono così tanti protagonismi/sti e volontà di potere e possedere che non troveranno mai, il bandolo della matassa o l’ago nel pagliaio.  Gesù direbbe che è come un ricco che vuole avere Dio, ma non rinuncia alla sua ricchezza!
Attualmente questi segni viventi sono conosciuti anche come archetipi o Autiut e sono identificati in 22 segni. Che sono riassumibili al 4 cosmico o al segno della croce, forse nessuno si è accorto che il numero 4 è un segno di croce.

Provate fare su di voi un 4 e poi vedrete. +

Quindi i segni viventi principali sono 4…..ora scopriteli…. Auguri J

I 40 anni nel deserto degli ebrei cosa pensate che siano, i 40 giorni nel deserto di Gesù cosa pensate che siano….

Vangelo di Tommaso..... Due diventa Uno!

Nel vangelo di Tomasso ritenuto non vero!

Non voglio dire che esso è autentico, anzi potrebbe essere vero che sia falso, ma io non dico nulla in proposito! 

Voglio sono chiarire una espressione che pare oscura.

Vi è una frase che per me è facilissima da capire, ma che molti hanno dato un infinità di interpretazioni…

Quando due diventa uno…. Matematicamente due che diventa uno non è possibile…ma questo non è un discorso matematico, ma criptico che nasconde un segreto…..

Cosa significa?

Molto semplice qui si vuol far capire la dualità di Dio. Infatti due sta per duale, cioè due soggetti che fanno parte di un solo soggetto, chi sono questi due soggetti?

Semplice la parte maschile e la parte femminile del medesimo soggetto.

Dice quando 2 diventa 1 che cosa si ha, la fusione di due parti in una parte, maschio e femmina si uniscono in un solo corpo, come dice anche nella bibbia per essere un solo spirito, un solo essere, ma la frase va ben oltre il solo essere…. Il due diventa uno, indica che maschio e femmina danno vita ad 1 che è il figlio generato da loro. In origine le piante era costituite solo da piante maschili e femminili, così anche gli animali, sono maschi e femminile e da loro si genera un figlio, ecco che cosa significa 2 diventa 1 , perché Dio è formato da una parte maschile e da un femminile ma entrambi sussistono un 1, cioè entrambi vivono in un unico corpo, che li tiene uniti assieme , così padre e madre  sono fusi nel figlio, ecco i concetto di trinità. Il figlio contiene in se la Madre e il Padre. però qui non si parla di madre terrena, cioè la Vergine Maria, ma di Madre spirituale cioè la Madre eterna e il Padre Eterno, come ho già detto in altra nota, la madre eterna non è altro che lo Spirito di Dio che nella traduzione ebraica è femminile.

Ma pure noi umani siamo una trinità, perché in noi, esistono entrambi i nostri genitori con tutto il loro patrimonio genetico. Ogni figlio umano è una trinità terrena, perché siamo sia maschi che femmine in noi stessi, conteniamo in noi, sia nostra madre che nostro padre, così è molto di più è Gesù che è vero Dio, essendo esso, il completamento del Padre e della Madre, mediante un corpo umano.

Quindi la trinità non è altro che il corpo del Figlio 1.
In Gesù è racchiusa e nascosta la Trinità. Due in 1 o 3=1
Rebus risolto...
 

sabato 26 ottobre 2013

La parola d'ordine è Normalizzare la fede !


Normalizzare la fede?

Però il concetto della normalizzazione della fede, non è un bel concetto, ho letto giusto ieri sera, un intervista a Papa Francesco, e devo dire ben poco limpida nel suo concetto generale, l'ho trovata faraginosa, secondo ha espresso dei pensieri che non mi sono per nulla piaciuti, cioè si intravvede che mira a normalizzare la fede, lui non vuole che si parli troppo di comandi, ne di precetti, mi chiedo come fai ad annunciare la salvezza di Gesù hai fratelli, se non dici anche quello che Gesù vuole? Capisco che non bisogna annoiare la gente, ma se questa ha bisogno, di sentire la parola di Gesù che fai gli racconti una barzelletta al posto di dirgli i precetti o i comandi? Forse alle volte far ridere le persone su cose "sceme" sortisce un effetto migliore che non parlare dei comandamenti, ma se la gente ha voglia di Spirito, perchè rifiutarglielo? Se la chiesa non fa esperienze sul campo, e non le traduce nell'opera di Gesù ovvio che poi non sanno comunicare e sono privi di capacità di intrattenere e interessare i giovani, diventando pure noiosi. Ma non si può non comunicare la volontà di Dio e le sue leggi, è come distorcere la sua Missione! Poi non m'è piaciuto nemmeno il pensiero di normalizzazione di tutti i soggetti, gay, separati, divorziati, aborto, ecc, come si fa a mettere tutto nello stesso calderone e per non affrontare più queste spinose tematiche, un bel colpo di spugna e via, che tutto si sistema, la normalizzazione!, ma facendo questo te ne lavi le mani, per non essere continuamente attaccato, forse la chiesa non vuole sentirsi attaccata da tutte le parti sui soliti temi, "barbosi" che affliggono la morale della società di oggi, ma ahimè la società si evolve, cresce e muore, non siamo immortali, che quello che viene detto una volta sola , va bene per sempre, siamo ciclici, per cui le nuove generazioni, vogliono capire sempre le stesse cose, ovvio è così, se non hai la pazienza di ridirle 100000 volte chi le dice, ai giovani, dei giovani.... nessuno con questa logica di Papa Francesco si approda all'annullamento totale di tutto. Normalizzare significa appiattire il pensiero di Gesù! Uniformarlo al pensiero comune, della società renderlo uguale a tutto il resto, capisco che non si voglia dar fastidio alla gente, e qiundi si vuole assecondarli, ma così facendo la chiesa perde la sua identità, la sua fede.

ora di pubblicazione: 11:35

mercoledì 23 ottobre 2013

Apocalisse....Chi è Babilonia, la chiesa?


Apocalisse 17
«Vieni, ti farò vedere la condanna della grande prostituta che siede presso le grandi acquesiede presso le grandi acque, si capisce bene che è un luogo, bagnato dal mare.

Con lei si sono prostituiti i re della terra e gli abitanti della terra si sono inebriati del vino della sua prostituzione»”con leiè una città che porta un nome femminile.

 “L'angelo mi trasportò in spirito nel deserto” perché l’angelo lo portò nel deserto, ha sicuramente un senso preciso il deserto, indica na zona desolata, una desolazione, vi è un altro riferimento a questo.

Là vidi una donna seduta sopra una bestia scarlatta, coperta di nomi blasfemi, con sette teste e dieci corna.”  La donna come detto è una città, però ha un riferimento curioso, da questo riferimento si capisce che non è solo una città dal nome femminile. Dice infatti seduta sopra la bestia scarlatta…ciò significa che domina la bestia scarlatta. Si parla della bestia scarlatta, il termine scarlatto sta ad indicare il sangue e la regalità del luogo, però dice anche che porta su di se, nomi blasfemi. Dice poi sette teste e dieci corna, cosa sono queste teste e le corna? Le teste più avanti dice che sono colline, e le corna 10 re, ma di che collina parla? Saranno veramente le colline romane? No! Non sono le colline romane. Non sono i sette colli di Roma. Ma la città è a cui fa riferimento è Roma, allora chi sono realmente questi sette colli? O teste? Sono sette soggetti, che rappresentano qualcosa di simile alla bestia scarlatta. Chi sono i le dieci corna , sono 10 re, come ben dice, ma questi re chi sono in realtà?

“La donna era ammantata di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose e di perlespiega di come si presenta questa donna ”Roma apocalittica” vestita di oro, pietre preziose, perle e porpora e scarlatto.  “, teneva in mano una coppa d'oro, colma degli abomini e delle immondezze della sua prostituzione.”  il riferimento alla chiesa è molto diretto!  Considerando le ultime battute sulla lobby gay, in Vaticano.

“Sulla fronte aveva scritto un nome misterioso: «Babilonia la grande, la madre delle prostitute e degli abomini della terra». nell’antica Roma le prostitute portavano sulla fronte dei nomi.
“E vidi che quella donna era ebbra del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesù. Al vederla, fui preso da grande stupore”. Qui il riferimento è assolutamente assodato che si tratti della chiesa !

” La bestia che hai visto era ma non è più, salirà dall'Abisso, ma per andare in perdizione. già questo ci fa capire che la Chiesa subirà la sua distruzione. Però questo passaggio va in contrasto con una nota profezia detta a più non posso da molti,” che le porte degli inferi non prevarranno,” ma stando alle parole dell’apocalisse pare tutto il contrario, quindi su questa frase c’è da chiedersi di quale chiesa parlava? Sicuramente le porte degli inferi non prevarranno sulla chiesa di Dio, cioè sul paradiso.

E gli abitanti della terra, il cui nome non è scritto nel libro della vita fin dalla fondazione del mondo, stupiranno al vedere che la bestia era e non è più, ma riapparirà”. Qui abbiamo diversi discorsi da fare, prima di tutto parla chiaramente che non tutti gli abitanti della terra si salveranno dall’inferno, perché solo alcuni si salveranno e sono coloro che sono scritti nel libro della vita eterna fin dalla fondazione del mondo. Certo per fortuna che nessuno di noi sa chi siano, e questo è una cosa molto positiva. Però fa capire chi sono! Cioè coloro che rimarranno meravigliati al vedere la bestia che era e non è più, ma riapparirà, come già spiegato in altra nota, quella della traduzione del 666.

“Le dieci corna che hai viste sono dieci re, i quali non hanno ancora ricevuto un regno, ma riceveranno potere regale, per un'ora soltanto insieme con la bestia”. Chi sono questi 10 re? Dice “non hanno ancora ricevuto un regno,” cioè significa che il regno non c’è l’hanno! “ma riceveranno potere regale”, pur non avendo un regno! Quindi sono 10 soggetti veri umani. Non hanno regno, ma avranno potere di Re per un breve periodo. Quindi la bestia conferirà loro potere regale, su un regno che non gli appartiene.  Ma di quale regno parla? Il regno rappresentato da un dominio non di natura politica.

“Questi hanno un unico intento: consegnare la loro forza e il loro potere alla bestia”.  Il loro intento è quello di concentrare sulla bestia, il potere economico e militare, dei regni assegnati. Praticamente un trasferimento di poteri. La bestia non può farlo di persona ha bisogno di ambasciatori per attuare quest’opera.

“Essi combatteranno contro l'Agnello, ma l'Agnello li vincerà, perché è il Signore dei signori e il Re dei re e quelli con lui sono i chiamati, gli eletti e i fedeli” La frase è chiara essi combatteranno, cioè ci sarà una specie di guerra, contro i figli della luce cioè dell’agnello, cioè coloro che rimarranno fedeli a Dio.

“ Poi l'angelo mi disse: «Le acque che hai viste, presso le quali siede la prostituta, simboleggiano popoli, moltitudini, genti e lingue” è chiarissima anche questa parte, tutti costoro si prostituiranno con Babilonia.

Le dieci corna che hai viste e la bestia odieranno la prostituta”,  i 10 re, e la bestia odieranno la prostituta che sarà diventata potente,

la spoglieranno e la lasceranno nuda, ne mangeranno le carni e la bruceranno col fuocoparla della distruzione di Roma, mediante il fuoco.

“Dio infatti ha messo loro in cuore di realizzare il suo disegno e di accordarsi per affidare il loro regno alla bestia” qui indica la sottomissione di tutti i popoli, re della terra alla bestia, perché i popoli saranno presi d’ammirazione.


° Nostro Signore continua a trasmettermi la sua sapienza e conoscenza mediante lo Spirito Santo.

Dice : le bestie sono sovrani, i 7 colli sono 7 culti, la donna è citta e soggetto.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

A voi ogni pensiero…io non dirò, nulla di più …. Attendo l’evolversi della situazione ….

Questo però vi fa capire in che punto dell’apocalisse ci troviamo attualmente!







domenica 20 ottobre 2013

L’uso degli spiriti è lecito o no!?


L’uso degli spiriti è lecito o no!?

Da quello che dice la scrittura non è lecito, soprattutto non è lecito perché l’uomo vuole conoscere verità che non è permesso conoscere, ma capire se un individuo merita veramente il titolo di santo o beato, sarebbe corretto saperlo, prima di renderlo tale, anche perché l’uomo spesso e volentieri stabilisce, arbitrariamente la santità di un individuo senza chiedere permesso a Dio.  Quando Dio fa santi, anche soggetti fuori dalla chiesa, che la chiesa nemmeno conosce e che nemmeno farà mai santi. Come ho sempre detto l’attività di Dio è slegata dal contesto chiesa, perché egli dispone le cose, fuori di essa. È essa che deve seguire Dio e non viceversa.

Anche perché l’uso degli spiriti è alquanto discutibile, sia perché spesso non dicono la verità, sia perché spesso è difficile arrivare a loro, con mezzi normali, se non usando sistemi coercitivi, da un lato o mediante “santità” dei soggetti umani, molto più complessa e rara e non sempre priva di incertezze, specie perché p l’uomo che non crede e pone perplessità, e cavillosità per ogni affermazione detta, se l’uomo pone perplessità perfino sulla stessa parola di Dio, figuriamoci se non le pone sulla parola che esce da qualsiasi uomo. Che non mediante sistemi coercitivi su spiriti maligni. Però dato che Dio ci mette a disposizione anche questi sistemi essi possono essere considerati un doppio sistema per capire esattamente dove si cela l’errore o la Verità.

Io vorrei porre all’attenzione degli esorcisti su alcune domande, che definirei lecite, avete mai chiesto dove taluni santi che tutti ritengono essere presso Dio, se sono veramente presso Dio!? Perché da quanto io so, non tutti coloro che la chiesa ha eletto a santi, beati, sono presso Dio! Perché da quello che mi è stato detto, presso Dio si trovano addirittura un certo numero di anime che la chiesa ha definito eretiche o che ha definiti non veritiere, addirittura alcuni scomunicati. Una volta chiesi al Signore dei suoi apostoli  di altri tra cui anche Paolo di Tarso raggiunse il Paradiso subito come gli apostoli, la risposta fu, nessuna risposta, rimasi sorpreso , chiesi ad un esorcista se mi faceva un favore e chiedere mediante un rito d’esorcismo, ad un vero posseduto, questa domanda. L’esorcista rimase perplesso, per la domanda che gli feci, rispondendomi che era assurda come richiesta, ma io insistetti, avevo una strana sensazione, e gli chiesi avete mai provato a chiedere, e lui rispose, no perché siamo sicuri di quello che è la scrittura, e io risposi, mi faccia il piacere chieda lo stesso, non le costa nulla, e lui ma è una curiosità, no risposi è una cosa giusta.  Ma dato che gli avevo suscitato curiosità, chiese. Sapete cosa è successo, nessuna risposta il demone non poteva rispondere, la cosa per me è veramente misteriosa!  .  per questo, chiedo ancora agli esorcisti prima dire tal soggetto è veramente in Paradiso io chiederei, non si fa nulla di male, il male viene dalle curiosità che si vuol conoscere il futuro del mondo, o conoscere senza permesso di Dio, le verità celesti, o avere conoscenze extra che Dio non permette. Ma capire se un individuo merita veramente il titolo di santo o beato, sarebbe corretto saperlo, prima di renderlo tale.

 

 

 

 

 

venerdì 18 ottobre 2013

Una vera e santa veggente!

Una vera e santa veggente!
 
13 ottobre 2013 è caduto il quarantesimo anniversario: quello di Akita. Akita è il nome del luogo, in Giappone, in cui avvennero le apparizioni della Madonna alla suora Agnese Katsuko Sasagawa, dell’ordine delle Serve dell’Eucarestia.
 
l 13 ottobre 1973, la religiosa ricevette l’ultimo e più importante messaggio nel quale la Madonna descrive il castigo che attende l’umanità con queste parole: «Se gli uomini non si pentiranno e non miglioreranno se stessi, il Padre infliggerà un terribile castigo su tutta l’umanità. Sarà un castigo più grande del Diluvio, tale fino al suo trionfo finale.
 
 
 
io posso dire di cosa di tratta....
 
non sarà diluvio d'acqua, ma sarà fuoco che scende dal cielo, non fuoco nucleare, ma fuoco prodotto da agenti cosmici, che produranno tempeste ed enermi tornadi di fuoco correranno sulla terra, sara tutto arso e tutto verrà bruciato e l'acqua evaporerà dalla terra, formando immense nubi, con una carica di fulmini mai vista prima... molte città spariranno sottoterra....ma l'acqua non scroscerà sulla terra finche il Signore non fermerà tutto.... ma ci saranno anche altri eventi prima di questo, perchè Dio vuole tentare ogni possibilità prima di arrivare alla decisione finale.... Non si sà quando accadrà questo, quindi siamo ancora in tempo tutto per convertici.

LINK

LINK

http://boanerges537.blogspot.it/2013/10/preghiera-e-digiuno.html

http://boanerges537.blogspot.it/2013/10/nero-bianco-sinistra-destra-caldo-freddo.html

http://boanerges537.blogspot.it/2013/10/non-obbligate-i-figli-seguire-cio-che-i.html

http://boanerges537.blogspot.it/2013/10/senza-il-quotidiano-nulla-esiste.html

http://boanerges537.blogspot.it/2013/10/chi-e-lo-spirito-santo-e-alcuni-segreti.html

http://boanerges537.blogspot.it/2013/10/gli-apostoli-in-che-lingua-parlavano.html

http://boanerges537.blogspot.com/2013/10/il-lucro-sul-sacro.html

http://boanerges537.blogspot.it/2013/10/come-evitare-esito-nefasto-della.html

http://boanerges537.blogspot.it/2013/10/come-evitare-esito-nefasto-della.html

http://boanerges537.blogspot.it/2013/09/spietro-spaolo-o-sagostino-chi-mentiva.html

http://boanerges537.blogspot.it/2013/09/possiamo-noi-chiedere-qualcosa-hai.html

http://boanerges537.blogspot.it/2013/09/dio-non-e-cntr-la-societa-umana.html

http://boanerges537.blogspot.com/2013/09/chi-e-il-primo-uomo.html

http://boanerges537.blogspot.com/2013/09/chi-e-il-primo-uomo.html

http://boanerges537.blogspot.com/2013/09/messaggio-di-gesu-la-verita.html

http://boanerges537.blogspot.com/2013/09/nota-creazione-divina-o-creazione.html

http://boanerges537.blogspot.com/2013/09/argomento-spinosissimo-guai-toccarlo.html

http://boanerges537.blogspot.com/2013/09/cari-figli-voi-non-amate-il-rimprovero.html

http://boanerges537.blogspot.com/2013/09/padova-16-settembre-2006.html

http://boanerges537.blogspot.com/2013/09/gesu-spiega-la-parabola-del-fico.html

http://boanerges537.blogspot.com/2013/09/la-parola-madonna-non-e-gradita-da-dio.html

http://boanerges537.blogspot.com/p/come-riconoscere-messaggi-autentici-da.html

http://boanerges537.blogspot.com/p/linee-guida-per-capire-come-puo.html

http://boanerges537.blogspot.com/p/blog-page.html

http://boanerges537.blogspot.com/p/gesu-fa-distinzione-tra-agnello-e.html

http://boanerges537.blogspot.com/p/siamo-figli-della-trnita.html

http://boanerges537.blogspot.com/p/il-peccato-piu-grave.html

http://boanerges537.blogspot.com/p/volete-salvare-e-dare-gesu-unanima-ogni.html

http://boanerges537.blogspot.com/p/spiriti-e-esorcismi-4-maggio-2013-alle.html

http://boanerges537.blogspot.com/p/ragazzi-mi-raccomando-gesu-va-amato-non.html

http://boanerges537.blogspot.com/p/come-si-recita-la-gloria-di-dio-corona.html

http://boanerges537.blogspot.com/p/presentazione-la-gloria-di-dio-la.html

Religione NWO!


Una nuova religione? NWO!

Molti anni orsono ho ricevuto da parte di Gesù questo messaggio che devo essere onesto a quel tempo non capii molto, mi pareva una cosa impossibile da attuarsi, mentre oggi è così attuale, così imminente, così drammatico. Riflettendo alla luce delle dichiarazioni della chiesa, dei suoi appartenenti, e di alcuni pseudo veggenti, mi viene da dire che oramai non c’è più nulla da fare, la chiesa ha preso la strada sbagliata, il mondo la spinge per abbracciare questa strada, che l’umanità desidera fortemente, avere un pontefice che rappresenta tutte le fedi, un unico grande movimento religioso. Ma non desidera più amare un Dio fatto carne, non desidera sentirsi richiamata e rimproverata nella sua coscienza da qualsiasi Dio che la richiami all’ordine delle legge divina, legge tra l’altro che non è imposizione come molti hanno voluto farci credere.  L’umanità oggi vede la chiesa come possibile baluardo per divenire il nuovo ordine mondiale, la chiesa vuole a tutti i costi, essere la nuova Eva delle religioni, colei che trova gli agganci per sostenere un mondo e un modo vivibile per tutte le religioni, affinché tutte le religioni confluiscano in lei, ma non badando a mantenere salda la sua fede in Dio Gesù, ma distruggendo se stessa con un grande sacrifico, e lasciandosi penetrare da tutte le altre, in questo modo, si distruggerà il culto del vero Dio, della Trinità incarnata in Gesù, mediante Maria. La chiesa cattolica, non sarà più cristiana, ma prenderà gradatamente le sembianze della chiesa mondiale. Abbracciando il NWO ne diverrà parte integrante e sostegno fondamentale. Allora quanto è stato predetto in apocalisse si avvererà. La confusione è creata di proposito per destabilizzare le menti più delicate, meno sicure della fede che hanno in se stesse, ma anche quelle menti forti che non desiderano essere guidate da un Dio, fatto uomo. Specie perché la fede il culto Cristiano, è troppo rigido per molti giovani di oggi, si desidera la libertà più assoluta,  si desidera una fede fatta di parole e non di fatti, si ciarla tanto, di bei propositi ma nessuno muove un dito, la cultura dell’attendismo vige ovunque. Tanti bei propositi e tante contraddizioni, si vuole ripulire, ma in realtà si sporca sempre di più, si lanciano buono propositi con la bocca, ma in realtà non si fa nulla, l’illusione è la vera realtà di oggi. Siamo immersi un  mondo fatto di cose futili, inutile, senza un senso, abbiamo una tensione in noi, da far spavento, nessuno è tranquillo anche chi pensa di esserlo, è in continua agitazione, c’è isteria e un intolleranza verso chiunque che presto o tardi sfocerà in qualcosa di terribile. Basta guardarsi attorno, le Tv/internet ci danno uno spaccato parziale della società, ma è sufficiente per capire molto di essa.  I sacerdoti non sanno più trasmettere la parola di Dio, sono anch’essi sviati dal mondo moderno, che li induce ad  essere quello che non sono. Si entra nei seminari solo se sai far bene di conto, quelli spirituali sono un problema, non li vuole nessuno!  Eppure Gesù una volta chiamava, per divenire suoi apostoli, oggi non si diventa sacerdoti per questa ragione, anzi ben ci si guarda dal farlo, e quindi ovvio che entrano nella chiesa solo le mele marce!

L’uomo di chiesa, il grande teologo si sente talmente potente da dire, io conosco la verità non tu, allora la mia domanda è questa : come Gesù mi ha detto pochi giorni fa:  “Cosa serve conoscere tutto il creato, se poi non lo contieni! “

Messaggio 7 maggio 1982 .

Cari figli

Sono decenni e decenni che assisto da quassù ad un progressiva, ma inesorabile volontà dell’uomo anche della mia chiesa, nel desiderare di cambiare la mia volontà con la vostra volontà.  La disubbidienza della chiesa nel progetto di Fatima, ha condotto la stessa ad una progressiva ed inesorabile sua destabilizzazione, specialmente perché essa covava da molto, il desiderio di trovare un punto di unione tra le fedi, indotto da personaggi esterni ad essa che hanno introdotto il seme del male in essa. Non ho mai chiesto a mia  Madre Maria di trovare un punto di unione tra le religioni, per creare una sola fede. Chi afferma questo sta mentendo, spinto da progetti di distruzione della mia vera Parola. Io sono colui che sono! Nessun altra fede esiste oltre la mia parola, quelle che gli uomini si sono creati in millenni di storia di questa umanità, poggia le loro basi su demoni o su ideali umani. Il Padre Mio che è in Me e io in Lui, abbiamo dato vita alla parola vivente conservata nei padri dell’ebraismo, ma quando poi essi hanno deviato dalla retta via, Io Dio Padre Eterno, Altissimo, Onnipotente sono sceso con Figlio per mezzo della mia Madre eterna e per il Fiat della mia Madre terrena, nato tra voi. Ho rifondato e ampliato il concetto della prima stesura dell’antico testo sacro, (A.T.) che gli uomini avevano manomesso, poi voi umani avete creato secondo il vostro sentire una fede che avete definito Cristiana; perché l’astuto scrittore ha voluto ridurre il mio Nome Divino in un nome biblico, io non sono l’unto del Signore, io sono il Signore! Io sono Dio, io sono la Trinità incarnata!  La mia Chiesa di Roma, non può e non deve diventare una fede che rinnega se stessa, per far entrare in essa le altre religioni. Perché il proposito dell’uomo di satana è quello di distruggere la mia immagine, il mio potere, il mio volere, la mia parola Sacra tra gli uomini. Questa nuova religione che nascerà per rappresentare altre religioni sarà una religione di morte; colui che vi porterà a questo, non sarà più mio figlio.  Solo coloro che abbracceranno e rimarranno a me Fedeli nella mia legge, saranno salvati, chi confonde la mia Parola con altri culti, non sarà salvato! A meno che, non chieda nell’ultimo istante della sua vita , perdono, ma esso non dovrà essere di convenienza, ma di verità. Gli uomini vi hanno fatto credere che per arrivare a me servono cose incredibili, sofferenze immense, invece non è vero, per giungere a me serve solo la semplicità, al dolcezza, l’amore, l’umiltà, ed accettare la vita per com’è. Voi invece combattete ogni giorno contro di me, e non ve ne accorgete! Siete così presi da apprendere la cultura di questo mondo, che non vi accorgente della luce del sentiero celeste.


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°





giovedì 17 ottobre 2013

SIAMO TUTTI CONTROLLATI..SI SA' GIA'

Come oramai sappiamo da molto tempo, ogni utente della rete è controlLato da diversi soggetti istituzionali e che extra, ora anche facebook si sta adeguando sempre più a queste direttive, e tutto quello che pubblichi e chatti le tue foto e tutto il resto diventa facilmente visitabile da chiunque. Tutto concorre a far capire all'umanità che l'apocalisse è sempre più vicina, che l'avvento dell'anticristo è sempre più prossimo, putroppo nessuno può farci nulla. Si dice che tutto è fatto per il bene e la tutela della popolazioni, mi chiedo da cosa? Anche prima avevamo problemi, adesso quali problemi abbiamo, che prima non v'erano? forse il controllo è una scusa, per capire i soggetti più pericolosi, ma pericolosi in che senso, in quali termini, qui c'è qualcosa che non quadra. In sostanza siamo tutti a rischio, nessuno è escluso, tutti possono essere dei potenziali pericoli, a seconda di cosa si intede per pericolo e per chi è pericoloso e a quale scopo, magari la persona meno pericolosa, può essere pericolosa perchè esterna cose che altri non  vogliono, ad un certo punto meglio usare la rete per cose normali, certo che stiamo diventando sempre più delle sardine una lattina. la società è sull'orlo del baratro... e tutti dormono pensantemente, tutti sono sordi e ciechi per paura, e dobbiamo anche dire che nessuno, può farci cmq sia nulla... almeno noi umani...
 
Ma tutto ciò ha un termine, l'uomo non lo sà, ma c'è un termine, un termine fissato da Dio.

Una domandina semplice semplice...

A tutti gli internauti..... una domandina semplice semplice....

Cosa serve conoscere il creato se poi non lo contieni !?

martedì 15 ottobre 2013

un messaggio di Gesù....un po ostico... x la chiesa...

Messaggio del 14/10/2013
Dopo una certa riluttanza nel pubblicare il messaggio sono stato costretto da Nostro Signore alla pubblicazione...
 
Come persona non voglio prendere le difese di nessuno, però non posso non dire cosa Dio pensa.
 
Riporto il pensiero di Dio..... se avete qualche cosa da ridire prendetevela con Gesù:
 
Cari Figli, la chiesa deve fare sempre il suo dovere, verso i suoi battezzati chiunque essi siano, essa non può dire no a questo e si all'altro. Io  non guardo se appartiene ad un partito politico, non guardo la nazionalità, guardo i peccati quelli veri che il soggetto ha compiuto, e se ha avuto l'occasione di redimere i propri errori, sono io che decido cosa è bene o cosa è male fare nei confronti di chiunque non voi! Non spetta alla chiesa stabilire se un essere umano chiunque esso sia , sia salvato o dannato, solo Io Dio posso fare ciò, a me spetta ogni giudizio non a voi! Fate il vostro dovere e non badate alle pressioni esterne, se non fate ciò non siete in Me!
 
Il discorso tratta dei funerali....
 
 
 

venerdì 11 ottobre 2013

Voglio dare un consiglio, a tutti gli esseri umani....


Voglio dare un consiglio, a tutte le persone nel mondo, non seguite nessun profeta di oggi , ne di ieri, molte delle profezie che circolano in rete e non solo sono fasulle, sono state mutate, per indurre gli esseri umani a credere a questo o quel veggente, per creare grande confusione  e ad allontanare al gente dalla parola di Gesù e che è il vero cardine della fede, non lo sono le profezie antiche e recenti, non contano nulla, guardate bene, quante di tutte si sono compiute ? poche.

Per cui invece di arrampicarvi sugli specchi nel tentativo di conoscere l’ultima ora della terra o del vostro paese, cercate di vivere come insegna Gesù con la massima fedeltà verso di Lui , Egli dopo tutto non aspetta altro da voi, rimaniate saldi, ai principi del Vangelo e dei comandamenti eterni di Dio Padre; se vi propongono un vangelo diverso da quello che Gesù vi ha annunciato, allontanatelo da voi, e non credete a nessun altra interpretazione, si può vivere solo credendo al Vangelo senza credere a mille profezie, che creano solo confusione, oltretutto i profeti di oggi spesso mirano ad un lucro personale, e non a spargere gratuitamente la parola di Gesù. Quando c’è un interesse privato, o di un singolo o di un gruppo o di una società, non credete mai, rimanete legati solo alla parola data e trascritta nei Vangeli. Se l’uomo applicasse anche solo 10% del contenuto del Vangelo l’uomo sarebbe già salvo, invece l’uomo crede tutto tranne che a Gesù.  Se l’umanità crederà nella certezza che Dio è e fa, allora tutti sarete pieni di Spirito Santo ed esso allontanerà  da voi ogni timore per qualsiasi evento nefasto, che non si manifesterà.

La vera fede, sta nel credere ciecamente che Dio fa sempre e non nel dire Dio farà, No! Se si considera che Dio forse farà, esso non vi concederà mai la grazia santificante che libera, guarisce, ecc. mentre se si considera che Dio fa nel momento che si chiede e si crede realmente alla sua presenza in noi e intorno a noi, allora vedrete che avrete già ottenuto quello che chiedete.

Tutti gli uomini possono avere lo Spirito Santo ed esso Parla con tutti allo stesso modo, non esiste nessun uomo che possa dire di se, io gestisco e solo io ho tale spirito, perché ciò è presunzione.  Questo Spirito è,  viene dato a tutti gli uomini che ardentemente amano sinceramente e desiderano avere Dio in loro.

Già l’apocalisse, è il primo testo profetico della cristianità, ed è più che sufficiente per comunicare a noi, le volontà di Dio, sarà difficile da comprendere ma più menti cooperando assieme possono capirla.

 La chiesa ne ha data una sua interpretazione, ma se Dio da a qualcuno un modo diverso per comprenderla, noi non siamo nessuno per dire, tu stai sbagliando.

Quindi vi dico, meno profezie leggete e megliore sarà la vostra vita, ma con la parola di Gesù, avrete la certezza della salvezza.

martedì 8 ottobre 2013

IL RAGNO NERO...

In questi giorni mi sono imbatutto in queste profezie..... non dico nulla sulla loro autenticità, ma in alcuni aspetti sono molto simili alle mie apparizioni e visioni.


http://it.nostradamus.wikia.com/wiki/Profezie_del_Ragno_Nero

http://www.secreta.eu/joomla/contenuti-gratuiti/36-le-profezie-del-ragno-nero-dal-2011-al-2020

http://ragno-nero.blogspot.it/2008/09/in-costruzione.html

http://ragno-nero.blogspot.it/2008/10/profezie-dal-2020-al-2029.html


Consiglio dare una lettura, sono molto interessanti i contenuto e dire forse molto più attendibili di molte altre profezie, anche se il tempo è stato abbreviato, rispetto a quel lontano passato.

Personalmente continuo a dire che rimango fedele all'apoclisse, che se ne dica, rimane il testo più autentico per capire i segni dei tempi, anche se per taluni criptico.

Se guardiamo tutte le profezie fin ora date al mondo si posso suddividere in tre gruppi entro i quali si posso annoverare diversi tipi di santi e profeti, ognuno di questi gruppi interpreta in modo diverso le vicende future dell'umanità, ma non  si comprende come mai, ci siano così tante differenze tra di essi. Sembra quasi ci sia una regia occulta che voglia far confusione di proposito, in modo da rendere nessuna di esse autentica e in questo modo, da creare solo grande confusione,  se qualcuna vera c'è, o sorge, nel grande calderone tutte anche le vere diventano false, perchè in definitiva la gente non sa, ne comprenderle, ne vuole capirle. Ma così facendo chi si cela nell'ombra continua a manovarre efficacemente le masse.

domenica 6 ottobre 2013

I timori dei miei amici e genitori.

Cari lettori, vi devo dire che ci sono persone preoccupate per me, in effetti la mia persona sta diventando molto scomoda sotto certi punti di vista, e alcuni amici, mi dicono che prima o poi qualcuno potrebbe farmi la festa, cioè eliminarmi. Sicuramente nella realtà  non virtuali, i soggetti pronti per far ciò si possono catalogare tra molti tipi differenti, e in diversi ambiti, certamente si va da quelli religiosi, per passare agli illuminati, e alla massoneria, per non parlare anche di altri, sia fuori che dentro questo paese. Personalmente avevo già messo in conto un rischio del genere, perchè una volta che un soggetto esce un po fuori dalle righe, diventa un tantino indigesto, ma secondo il mio punto di vista, sarebbe alquando sbagliato elinare un soggetto come me, visto che non tutti, parlano con il creatore e non tutti sanno diverse cose, molti profeti , veggenti, in quespt mondo dicono tante cose molto incorenti, moltiinvetano, molti copiano, e molti sono sostenuti da loggie e di diversa natura, altri vengono manipolati da spiriti non troppo simpatici, i quali trasmettono solo certe intenzioni per indurre le masse a comportarsi come desiderano. Ma possiamo capire bene come è il gioco, come avviene la manipolazione della popolazione non ci vuole un genio.
In rete navigano talmente tanti pensieri e talmente tante idee, che possiamo dire che un soggetto sano di mente può facilmente perdere la bussola, essere dirottato con facilità a credere tutto quello che la rete propone, ma sappiamo bene, che solo 1% di quello emsso in rete è verità, il restante è un mixi tra verità e falsità, tutto ben orchestrato, in modo da apparire vero. Ma il messaggio fondamentale è solo uno, quello di trasmettere le idee di certi gruppi di potere. Ma dato che pure io conosco un certo destino, penso che arriveremo in molti ad un certo apputamento. Putroppo non arriveremo tutti.
Che dire, io sono convinto che Dio mi proteggerà come ha sempre fatto e come ha promesso....
Putroppo sono gli alri preoccupati per me, ma io non sono preoccupato per me! Sono preoccupato per voi!  Quindi vedremo!..... Certo che con l'andare del tempo questi discorsi diveranno sempre più antipatici, anche perchè ora si fa ancora credere che tutto va bene, ma fra un po di tempo, ci saranno interessanti cambiamenti ovunque, sia economici, che politici, che ambientali, diciamo che i giochi si sono appena aperti. Tutte le tessere del mosaico si stanno posizionado, pian piano emergerà un quadro, non so quanti sia ingrado di leggere questo quadro. Ognuno nella società fa la sua parte, chi è condizionato e chi non lo è, ma tutti cooperano alla realizzazione del quadro. Ognuno di noi pensa di sapere più dell'altro, gli illuminati credono di avere la sfera magica e portare il tempo dove vogliono loro, ma non sarà così, gli sarà permeso di agire fino ad un certo punto, non oltre, altri gruppi fanno il medesimo pensiero, satana induce tutti in certo modo e cerca di estrapolare e capire quello che neppure lui sa, ma ci sono ancora cosa molto oscure che nessuno conosce. Tempo al tempo tutto verrà portato alla luce....anche le cose che vengono ora tenute celate.
 
 

sabato 5 ottobre 2013

FRASI SCONCERTANTI DI PAPA FRANCESCO I








Riassumiamo un elenco di frasi pronunciate finora da Papa Francesco ( Bergoglio) e commentate:






Anche se queste sono frasi estrapolate dal contesto, ma esse sono chiare della volontà del soggetto. Se si prende un discorso nel quale vi è una frase e la estrapolo dal discorso che appartiene, la frase ha sempre lo stesso senso.  Al massimo in quel discorso una frase può essere meglio spiegata, ma le parole hanno sempre lo stesso significato, non si può dire una frase e poi nel discorso far cambiare senso ad essa!



Iniziamo:




Parla sempre di Gesù, e delle suo opere, parole, sacrificio, ma non dice se esso è Dio!

Questa frase, però c'è da dire che sono decenni oramai che negli istituti religiosi si tratta Cristo come un essere umano, più che un Dio, per cui è anche logico che Bergoglio lo consideri così, quando anche il resto del Clero, lo considera nello stesso modo. Cioè il rispetto per Cristo come Dio, è quasi del tutto svanito, si dice che è figlio di Dio, ma non lo si vuole considerare un vero Dio, perchè altrimenti la distanza tra Lui e noi è notevole e irraggiungibile, per cui lo hanno abbassato alla sua precedente natura umana, e lo considerano come Egli si era presentato in terra, non come Egli è attualmente Dio. quindi il pensiero in questo caso di Bergoglio manifesta solo il pensiero generale di tutta la chiesa. 
In questo è sulla stessa linea dei mussulmani che lo vedono solo come un profeta!


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Caro Papa Francesco.
Non capisco perchè ogni volta che Lei parla, cambia il senso di quello che ha affermato qualche giorno prima, dovrei ogni volta che Lei dice qualcosa integrare con quello che afferma, ma se Lei avesse un solo pensiero, la gente non diventerebbe matta, a comprenderla.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 1)Buon Ramadan, che vi porti frutti spirituali!

Mi chiedo che frutti dovrebbe portare visto che la religione islamica è sempre stata contro il Cristianesimo! Non sapevo che i mussulmani avessero un Papa? (premetto non ho nulla contro l'islam, anzi per me sono tutti uguali gli esseri umani) Ma come loro ci tengono ad avere una loro legge religiosa intoccabile, io che sono coerente con la mia fede religiosa, faccio la stessa cosa.




 2)si può arrivare a Dio ma non a Gesù!

(quindi Gesù non è Dio?). MI chiedo come faccia arrivare a Dio Padre senza passare per Il figlio.


ecco come vedete ancora insiste sulla natura di Gesù come essere umano. 

..................

3)gli ortodossi hanno una liturgia in cui si adora il vero Dio!


(quindi noi cattolici no?) Noi cattolici, non abbiamo un vero Dio, abbiamo un falso Dio, a detta di Bergoglio! Gesù non è Dio, lo dice Bergoglio che rappresenta tutti i cattolici; quindi tutti i cattolici devono pensare come il Papa. O No!




 4)chi non prega Gesù prega satana !

Chi non prega, non prega! e non prega satana. Per pregare satana bisogna pregarlo e non, non pregarlo, la logica vale per tutti e non è irrazionale.



5)le suore e i preti non devono essere zitelle e zitelli!

Saranno contenti tutti, che vadano a prostituirsi, forse ne hanno bisogno, se lo dice il papa, lo devono fare, non è parola di un pontefice infallibile, perfetto, pieno di Spirito Santo!? Mandare a prostituirsi tutti...

6)il dio spray!
Meglio che non mi esprima!!!! Spray da mette sui capelli, cioè vaporoso, cioè inesistente, cioè inafferrabile, bello però il paragone con lo spray, direi satanico!


 8)i tradizionalisti sono pelagiani!
Tutti i preti tradizionalisti sono pelagiani, interessante, allora anche Dio lo è, visto che tradizionalista! Non è una bestemmia?

9)
ha preso in giro quelli che gli hanno dedicato mille rosari chiamandoli "quelli che contano le preghiere" Si può fare un applauso ad una persona così! No! Rifiuta la preghiere fatte con il cuore da persone che credono in lui? Ammazza!!!! Uno che prega con amore, per un papa che pensa essere umile, pio, giusto, santo, ecc. ….e questo li prende per il cesto? Ma dove sta l’umiltà! O meglio dire perché non la smette di fingere di essere umili, e perché i preti non si lavano gli occhi con l’acqua Santa di Lourdes, che sono ottenebrati da satana!

10)la chiesa deve modernizzarsi.
Si sapeva, ma questo cosa vuole dire, distruggere se stessa?

11)chi sono io per giudicare i gay?
Nessuno è Lei !Denuncia l’esistenza della lobby gay in Vaticano per poi abilitarla dicendo che i gay in Vaticano sono nobili e non sono paragonabili ai gay comuni. E’ certo! Bella scusa! Anzi i gay in vaticano sono peggiori agli occhi di Dio degli altri! Per non parlare dei pedofili!!!

12)
lo stato deve essere laico!
(la dottrina cattolica dice che la politica deve essere cristo-centrica non laica),
di quale stato parla, della chiesa o di qualsiasi stato? Perché se parla in codice allora si comprende dove la sta portando ad essere un religione laica.


12B)Intergrarsi la nuova parola d'ordine di Bergoglio!
Che religione è una religione che rispetta tutte le professioni di fede, e si integra con esse, ecco l’idea geniale, distruggere l’immagine reale di Cristo, sfruttando un immagine fasulla di Maria, per portare il laicismo nella chiesa. Geniale come idea! Veramente geniale! 




 13)seguite la vostra coscienza!
Ma certo, non bisogna seguire la parola di Gesù, ma la coscienza personale, dove starebbe l’insegnamento di 2000 anni di santi! Allora che serve la chiesa! Se è la coscienza umana da seguire.
Gesù è venuto per nulla! Poteva dare a meno di salvarci, che tanto siamo indegni.

14)Noi dobbiamo incitarlo a procederlo verso QUELLO CHE LUI PENSA SIA BENE.
Ma se vogliamo dargli un senso, sta dicendo che il lui, è un soggetto qualsiasi.


Analizziamo bene la frase:
Noi dobbiamo, quindi la chiesa deve, Incitarlo, cioè spingerlo a procedere, cioè ad andare avanti, verso, quello che lui pensa sia bene, cioè quello che il soggetto crede che sia bene, cioè far credere, fingere , ma bene non è. Infatti la parola rilevante è pensa, cioè una finzione! Riepilogando sta dicendo che devono fingere ! Questo ha detto.


 16)la meditazione e i digiuni non servono per arrivare a Dio!
Neanche pregare e fare buone azioni serve per arrivare a Dio, per Bergoglio! Figuriamoci la meditazione e i digiuni, ma lui chi prega se nulla di tutto ciò serve!
http://blog.messainlatino.it/2013/10/questo-papa-non-ci-piace-gnocchi-palmaro.html 

Anche costoro dicono il falso, allora, anche costoro devono aver letto da qualche parte delle falsità, o se le sono inventate di sana pianta? certo codesti sono stati prontamente allontanati dalle sedi lavorative che occupavano.



 17)io ho l'umiltà!
Ammazza che modestia! Un vero umile non dice mai di essere umile! Un vero umile si prostra solo a Dio, un vero umile ama il nascondimento, un vero umile non fa pettegolezzo e non mette in pubblico i panni sporchi della famiglia! Per poi apparire umile e il salvatore.

18)
io sono anticlericale!
(è pure massone, ma ormai dire massone è pure peccato, ma certo oggi tutti sono massoni, se non sei massone non conti nulla, peccato che poi finiscono all’inferno, ma tanto che conta, l'inferno è una delle varianti della mente umana per taluni)


Ma se la politica non ha un po di clericalismo, come si può pensare di creare una corrente socialmente cattolica in una società che non è cattolica, sopratutto per spingere la stessa società verso una direzione cattolica. Se la chiesa è qui oggi, è perchè è stata clericale, ha compiuto dei precisi atti affinche essa potesse sussistere in una società anticlericale, posso essere d'accordo che un prete non deve far politica, anzi sarebbe auspicabile se ciò non ci fosse, ma purtroppo la società ha portato l'uomo su diverse piste, e se in questo paese non ci fosse stato il clericalismo, oggi la chiesa non avrebbe il potere che possiede, quindi dire che è stato tutto un errore non lo sa nessuno, neppure Lei. Perchè, non lo ha manifestato prima questo suo grande disagio, anni addietro quando avrebbe potuto dire apertamente il suo vero pensiero, perchè non lo ha fatto? O forse devo pensare che il motivo di non esternare le sue idee in tal proposito era dettato da un timore di essere posto all'angolo?.


 Interessante! Un papa contro se stesso! Però! Ma questo spiega tutto il resto! È per quello che non vuole essere considerato Papa, ma rimane lì, coerenza incoerenza.

19)
I più gravi dei mali che affliggono il mondo sono la DISOCCUPAZIONE DEI GIOVANI e la SOLITUDINE DEI VECCHI"
Non la mancanza di fede! La mancanza di fede , non conta nulla, aria fritta, tutto il resto conta molto, specie perché è sempre esistito, nessuno dice che non si debba aiutare i poveri e i giovani, ma per un papa l'esempio deve essere di primaria importanza, specie perchè deve comunicare una fede in Cristo forte non fumogena. la Disoccupazione ahimè è un problema dei singoli stati, o la chiesa ha deciso di assumere i giovani per arginare questo problema, se è così allora tanto di cappello?, e per i vecchi faranno veramente qualcosa? allora tutti gli anziani vadano in vaticano e vedranno che troverano un aiuto! A parte che la parola vecchi per personalmente, non piace. Cmq ad ognuno il suo.

20) http://www.today.it/cronaca/papa-francesco-cagliari-lavoro-dignita.htmlPapa Francesco: "Anche io sono anticlericale. E la Chiesa la cambierò così"
Papa Francesco: "Anche io sono anticlericale. E la Chiesa la cambierò così"

"SENZA LAVORO NON C'E' DIGNITA" questa è una grande bugia perchè io sono 30 anni che non un lavoro e ho dignità da vendere! Per di più ho anche grossi problemi fisici, ma non per questo li mostro a qualcuno, ne li faccio pesare a nessuno, non mi piango addosso, e non faccio una tragedia, anzi dico sempre che c'è gente che sta molto peggio di me, nel mio piccolo aiuto tutti e non è mai abbastanza quello che faccio perchè dico sempre che faccio anche poco, ho sempre avuto fiducia in Dio, che mi ha aiutato più di quanto io avessi chiesto. Caro Papa Francesco la dignità si trova se Credi in Gesù Dio, io Credo e anche molto e Dio mi ha fatto trovare anche quello che non ho mai avuto, più di quello che pensavo. Il lavoro semmai, non ti dà la dignità, ma un sacchetto di monetine in tasca!


I giovani di oggi pretendono l'impossibile; di lavoro ve ne sarebbe, solo che lasciano i lavori più umilianti agli extracomunitari ed allora si crea la disoccupazione, ma quando gli immigranti non v'erano di lavoro ce n'era per quasi tutti. I giovani oggi pretendo tutto, e vogliono tutti di più, ce ne sono pochissimi che si accontentano, pochissimi che si abbassano. Ci si deve adattare, invece non voglio adattarsi, anche molti preti non si adattano. Lei come Pontefice, ha la capacità di dar lavoro tangibilmente a tutti i giovani ? non credo proprio! Ma spingere gli stati, ad attuare politiche del lavoro, ma già stanno tentando di farlo, ma come si vede ogni anno la tiritera è sempre la stessa, sono i giovani che devono adattarsi e che spendano meno soldi per tanti vizi, che non ce n'è bisogno, allora vedranno che anche i soldini che gli danno i loro genitori forse bastano, ma oggi la società è fatta per spendere e spandere e buttare al vento qualsiasi bene, se fai un discorso del genere ti dicono che sei contro la società, contro il libero commercio, ecc. 



" LA SOLITUDINE DEI VECCHI - "

Caro Mio Papa Francesco si è mai chiesto perché gli anziani sono soli? Lo sono perché colpa dei figli, ma la colpa reale è solo loro, loro sono colpevoli di non essere stati dei bravi genitori, e di non aver amato abbastanza i figli, affinché essi si prendessero cura, dei loro , nelle loro vecchia e non li abbandonassero alla loro sorte di anziani. Mia madre mi ha insegnato che bisogna avere amore per i proprio genitori, non odio, non vederli come un peso morto, non esserne ingrati, ma tutto ciò avviene perché gli stessi genitori hanno agito spesso male verso questi figli che vengono trascurati, nell'amore, e nei sentimenti più belli, non insegnano nulla di quello che dovrebbero essere veri sentimenti, li abbandonano alle compagnie, li mollano innanzi alla tv, li lasciano da soli quando avevano bisogno di loro, di quei genitori che a loro volta non li volevano su per i piedi; diciamoci la verità caro Papa Francesco, la colpa è degli stessi genitori, della cattiva educazione che i figli ricevono, per cui è inutile lagnarsi, bisogna iniziare a sensibilizzare i giovani genitori fin dall'inizio della loro prole, per far capire loro, gli sbagli di una società modernista portata solo al divertimento più sfrenato. Dove spesso i figli sono un impiccio, nascono per sbaglio, crescono per sbaglio e per sbaglio, lasceranno i loro genitori nella fase della loro vita che hanno maggior bisogno di quei figli, lontani e sconosciuti.

 21)la chiesa è vedova e sposa infedele.


Che gioia grandiosaaaa! Proprio di una solennità papale, la chiesa è vedova, perché per Bergoglio Gesù è solo morto e non risorto! Ovvio è vedova! Quindi si deve dar da fare per trovarsi uno sposo all’altezza!, cioè non è più sposa di Gesù, quindi si sente libera di sposarsi anche con l’Islam. Forse è per quello che fa la corte ai mussulmani! E’ pure sposa infedele, interessante, in 2000 anni ha compiuto uno stermino di tradimenti, in questo ha ragione! Ma come ora non lo aveva mai detto nessuno pubblicamente….. 
Vedova e infedele!!! Gesù tradito con l'Islam!



22)"diamo i conventi agli immigrati e ai rifugiati" Giusto, perfettamente giusto, dare i conventi non più utilizzati, non a tutti, non solo gli immigrati.... ma perché non darli anche agli italiani, disoccupati, poveri che muoiono di fame e freddo, o alle vedove, o agli indigenti, solo agli immigrati per di più fratelli mussulmani come li chiama Lui? Però i cari fratelli mussulmani continuano ad ammazzare i cristiani nei loro paesi….e forse arriveranno anche qui…….Ai nostri no! Poi mi chiedo una cosa, ma chi gli da i soldini per mantenere tutti questi extra comunitari? 




23)"vendiamo le chiese"
Ce ne sono troppe in proporzione al numero di preti e quindi meno chiese, meno soldi da pagare, giusto, perfetto, ma anche meno messe, e meno grazie …. Interessante! Idee splendide!!! 




24)"Quel santo (AGOSTINO dottore della chiesa n.d.r.) ha attraversato molte vicende nella sua vita ed ha cambiato più volte la sua posizione dottrinaria. Ha anche avuto parole molto dure nei confronti degli ebrei, che non ho mai condiviso"

Già il fatto che dica “quel santo”, esprime tutto il suo disprezzo…… In compenso però S. Agostino è stato dichiarato Santo, qualche merito deve pur averlo! Oppure devo pensare che sia un santo fasullo?



25)"Conoscere il comunismo mi è stato utile, ho capito alcune cose, un aspetto del sociale, che poi ritrovai nella dottrina sociale della Chiesa"

Quindi la chiesa pratica la dottrina social-comunista ! Possiamo con sicurezza sintetizzare la nuova chiesa di Bergoglio è comunista…..neppure sociale, perchè per essere sociale deve essere umanitaria.



26)«E qui lo ripeto. Ciascuno ha una sua idea del Bene e del Male e deve scegliere di seguire il Bene e combattere il Male come lui li concepisce. Basterebbe questo per migliorare il mondo»

Certo! Se un uomo intende il male come il suo miglior bene, significa secondo le parole di Bergoglio, che quell’individuo deve continuare a seguire il suo male. Che gran miglioramento! Ma dove sta, l’insegnamento Cristiano non mi pare che insegni queste cose!



27)"Il proselitismo è una solenne sciocchezza, non ha senso. Bisogna conoscersi, ascoltarsi e far crescere la conoscenza del mondo che ci circonda"…
Peccato che innanzi a tutti gli stati del mondo che sono laici, anche la chiesa fa proseliti, perché anch’essa sostiene la sua parte e le sue ragioni, che differenza c’è tra il suo proselitismo e quello degli altri, nessuno! Papa Francesco usa questa parola proselitismo, per catalogare tutti coloro che sono cristiani ma che svolgono un attività extra, come sono i veggenti, profeti ed altri, soggetti affini. Come per destituirli di fondamento e far tacitare la voce di Dio che parla mediante questi. Sono d’accordo che ci sia una proliferazione di falsi veggenti, ingannatori che destabilizzano le menti più deboli per scopi di lucro personali. Ma questa battuta del pontefice non tocca questi, che sono morbidi, tranquilli, pacifici e finti e non rompo, come faveca il Battista. Ma bensì chi dimostra più aggressività e autorità, i cui discorsi non sono graditi alla chiesa. Come se essi non fossero nella verità e predicassero menzogna e sono nella disonesta! Ma fintanto che non si dimostra che le parole di costoro sono menzognere, non si può dire che essi pratichino il male. Come non si può dire che essi sono disonesti, questa potrebbe essere una considerazione grave e lesiva della liberta di pensiero, in un paese laico, giudicabile anche nei tribunali civili. Per dire che un soggetto è disonesto bisogna avere le prove tangibili e non solo chiacchere, altrimenti si fa calunnia. Non siamo al tempo dei servi della gleba, non siamo nel medioevo dove la chiesa aveva un dominio su mezzo mondo, siamo nell’era moderna, dove l’uomo ha fatto della libertà di scelta e parola il suo cardine massimo! Ci siamo fatti leggi basate sulla scrittura antica e sul decalogo sacro, nessuno può permettersi di dire a chiunque sia, che è disonesto! Se lo fa deve provare con mano che quanto afferma è contro l’onesta, altrimenti fa calunnia. E la calunnia è punita anche da Dio, non solo dall’uomo! 




28)"io credo in Dio. Non in un Dio cattolico, NON ESISTE UN DIO CATTOLICO, esiste Dio."

Non esiste un Dio cattolico, significa che Gesù non esiste! E non è Dio, come in fatti Papa Francesco ha detto apertamente! Ma in che Dio crede? Ma se non crede in Gesù, che ci sta fare seduto lì?  Se non ci crede si dimetta, come ha fatto suo predecessore! Tanto orami è di moda, scende un papa se ne fa un altro per accordi umani! Basta che vi mettiate d’accordo, che problema c’è! Ma allora  non si dica più, che è eletto per volere dello Spirito Santo!!! Perchè è falso!






Affermare che non si crede in un Dio cattolico ma in un Dio come unicità è assurdo, visto che Gesù dice di se: "chi vede me vede il Padre, questo fa capire che il Dio cattolico è lo stesso Padre celeste, che per gli ebrei è un abominio affiancare Gesù al Dio Onnipotente ; in altro punto dei vangali, Filippo gli chiede a Gesù: "io vorrei vedere il Padre" e Gesù risponde: " ma come , io sono qui e tu non vi vedi?" Più chiaro di così non si può! Gesù dice di se stesso che egli è il Padre, qundi dire di non credere in un Dio cattolico e fare distinzione sul tipo di Dio che si crede è come dire, che non si crede in Gesù.  Se veramente crede in Gesù come Dio, perche ha risposto così? una risposta che da la possibilità a chiunque di affermare anche il contratrio, se io non ho dubbi, sulla mia fede in Gesù come Dio, non mi pongo nemmeno il dubbio di dare una risposta così ambigua. 



 29)ha apprezzato il cardinal martini e ha messo parolin (massone) segretario di stato, il quale ha proposto l’eliminazione del celibato per i preti!

Saranno contenti finalmente potranno sposarsi anche tra gay!



30)ha commissariato e didtrutto l'ordine dei francescani dell’ Immacolata proibendogli la messa in latino

STUPENDO! Una mossa così furba non l’ho mai vista prima! Il suo predecessore ha proibito gli esorcismi in latino, infatti sono inefficaci. Parola di Don. Amorth e Mons Gemma.



31)ha sostituito i poveri di spirito coi poveri di denaro e quindi trasformando la chiesa in una ONG e nella sua prima omelia disse invece che la chiesa non deve diventare una ONG!!!


Pure questa è FANTASTICA! Che idee meravigliose ha questo papa! Purtroppo Dio non la pensa allo stesso modo! Anzi inizia ad incavolarsi, ma è ancora paziente.



32)dobbiamo dare un volto umano alla società!

MA CERTO ! un volto umano, non certo il volto di Gesù che è un Dio, che i preti lo sentono così lontano e spesso proprio non lo sentono! Bisogna dare alla società un cardine in cui credere o meglio dire in chi prostrarsi, o meglio dire un idolo! “ così fece erigere una statua che sapeva parlare e proferiva parole d’orgoglio, e metteva a morte coloro che non si inginocchiavano e che non riavevano il marchio della bestia” vi dice nulla?



33)ha fatto una legge-decreto per cui chi fa uscire informazioni dal vaticano deve avere 8 anni di carcere!

Un papa carceriere e despota! Siamo tornati ai tempi dello crociate o del savonarola?


Ma non è stato Lui a parlare troppo, prima che i giornalisti facessoro il loro lavoro? Perchè non si incarcera da solo! A si dimenticavo, questa norma, vale solo per i gionalisti e coloro che vivono fuori dallo stato Vaticano.... Quindi vuol dire che ci saranno ingerenze giuridiche!?  
E se chi le fa uscire è lo Spirito Santo, che mette in carcere pure Dio?




 34)"....un catechista che abbia il coraggio” di rischiare “per uscire e non un catechista che studi, sappia tutto, ma chiuso sempre e ammalato. E alle volte è ammalato nella testa…"

Poveri catechisti che studiano troppo per il bene della chiesa, forse farebbero meglio sprecare meno tempo con queste scemenze! Visto che Bergoglio li definisce malati di mente! MI chiedo se anche coloro che studiano teologia sono malati mentali, forse Si! Ecco perché il suo predecessore ha abdicato! Visto che quest’ultimi studiano molto di più dei catechisti! Sono psicopatici! 



35) Non si inginocchia mai innanzi al Santissimo, mentre si inginocchia sempre innanzi ai poveri! Solo ultimanente ha iniziato a farlo, dopo che ha ricevuto critiche!!! 

Evidentemente i poveri sono più importanti di Gesù e di Dio, altrimenti non avrebbe detto che Gesù non è Dio!

Sicuramente si giustificherà dicendo che lui vede Dio nei poveri, ma il povero è un essere umano e non lo puoi adorare come Dio, mentre Dio è Gesù! Se non lo vuoi adorare in una chiesa, adoralo fuori di essa. Anche un filo d’erba contiene Dio! Anche le stelle nel firmamento contengono Dio, anche il sole e le stelle i pianeti e tutto contiene Dio. Ma Dio ha detto non farti idoli!


36) Francesco, espone il Vaticano al disprezzo e alla vergogna del mondo, dicendo che in esso c’è una lobby gay! Però poi si pone come salvatore della stessa chiesa, facendo dietro front e dicendo che questi sono persone perbene, ed è una lobby nobile, distinguendo tra i gay non perbene e quelli del vaticano che sarebbero a suo dire perbene! Ora ad Assisi, corregge il tiro un'altra volta. Ma la coerenza sa dove sta di casa?

37) Sarà contento il mio Don,  che lui ama molto fare omelie di più di un ora, adesso dice Francesco basta Omelie lunghe sono noiose, la gente si annoia, "corte, corte, brevi " ecco e vai sempre meglio, fra un po dirà basta omelie non servono a nulla, tanto la gente sa già e quindi riduciamo la messa ad un ascolto apatico, basteranno pochi minuti, alla fine la messa sparirà definitivamente....questo è il programma reale!!! Distruzione totale! Quando il Santissimo sarà rimosso o sostituito da una bella sfera, l'Eucarestia sostituita da qualcos'altro, e poi tolta definitivamente, la confessione sta già sparendo progressivamente.... possiamo dire che la religione di Gesù è morta! Allora l'integrazione con l'islam sarà fattibile. E le chiesa diventeranno non solo sale da balle, come alcune ci sono già, ma aule di tribunale dove far volare le teste..


38)In certe cose devo dargli ragione, corregge alcune sintomatologie errate della chiesa è giusto, la chiesa è troppo da salotto, da pasticceria, troppa mondanità, speriamo solo che poi non rimangano lì e speriamo che siano parole destinate prima di tutto al vaticano e non prima al popolo! Mi sarei tolto pure io la scorta, e anche la macchina di lusso, e tutto il resto, in questo devo dire che ha la mia massima fiducia, non tutto quello che dice sono cose, che fanno tremare i polsi, alcune cose sono veramente e sinceramente apprezzabili. Ci vuole una bella pulizia, però basta che sia reale, non irriale e rimanere lì fissa, come un bel quadro appeso al muro, immobile e incompleto.

Su S.Francesco ha detto parole bellissime, molto emozionati e toccanti nulla di che.
Però non sono d'accordo sul discorso delle colpe per Lampedusa, nessuno è colpevole di questa strage, queste persone, hanno deciso di loro spontanea volontà di intrapprendere un viaggio rischioso, con incertezze, gli Italiani non sapevano che poteva accadere ciò, certo tutti i viaggi possono essere pericolosi, pure quelli che ogni giorno ogni uomo fa uscendo di casa, perchè la vita riserva sorprese inaspettate, quindi dir che la colpa è di qualcuno è sempre facile, specialmente quando si mette in moto la bocca. Piuttosto perchè il Papa che è pieno di Spirito Santo non ha previsto queste morti?  Anche sua è la colpa poteva prevederlo!   Io non prevedo, a me viene solo detto....non sono infallibile....Caso mai se si vuole cercare dei colpevoli , si dovrebbe cercarli nelle organizzazzioni direttamente nei paesi dove avvengono queste partenze, questi sono i colpevoli che spingono queste gente ad approdare in Italia, ma pure la stessa Europa è colpevole, perchè accettandoli con benevolenza nei loro paesi, permetto un indiretto transito di clandestini e immigrati, che a noi creano grandissimi problemi, sopratutto economici, per non parlare anche di problemi logistici e di sicurezza delle popolazioni. I colpevoli sono spesso extra-italiani... Allora che la cara e vecchia Europa sempre furba ed attenta ai suoi interessi economici, agisca se veramente ci tiene a continuare a mugere le nazioni come l'Italia.

39)Questo intervento mi è piaciuto molto...specie quando dice, "Un cristiano se non é rivoluzionario, non é un cristiano" allora io sono rivoluzionario...

https://www.youtube.com/watch?v=3F2ThQG9prQ&list=PLeWe6GSvsTbzLoHooYCeoRl-auJD9YKTr

40)Prima si legga l'articolo:

http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1350621

La mia risposta all'articolo è questa:



Mi può stare bene il discorso dell'elemosiniere, ma quello che non mi piace è questa propaganda mediatica che si fa sulle elemosine, date pubblicamente dal papa a diversi individui anche bisognosi è certamente giusto, aiutare i più deboli, gli indifesi, gli orfani, gli immigrati , ecc. Ma ciò non rispetta per nulla il concetto di fare l'elemosina di nascosto come vuole il Signore, questo gesto si sta traducendo in un esaltazione ed un osannamento di un pontificato che cerca l'applauso della gente anziché mirare a produrre un tesoro nei cieli, perché le parole di Gesù non valgono solo per i poveri peccatori, ma anche per la chiesa, che non è esclusa dalla Sua parola! Certo questo modo di comportarsi è molto astuto e poco umile, non c'è umiltà nello sbandierare le proprie opere di bene, ed esse agli occhi di Dio non saranno considerate opere di bene e non porteranno alcun frutto innanzi a Dio. "Faccio un esempio. Se qualcuno chiede aiuto per pagare una bolletta [della luce o del gas], è bene che io vada, se possibile, a casa sua a portare materialmente l’aiuto, per fargli capire che il papa, attraverso l’elemosiniere, gli è vicino". se lo facesse di nascosto sarebbe ancora meglio! Se lo facesse di Nascosto e non lo propagasse  a tutto il mondo sarebbe meglio ancora! Ma da quello che si comprende, l’uso mediatico della stampa e della Tv è fondamentale per questo Papato, per cui, ogni occasione è buona per mostrarsi “santi” . Io capisco che fare i Giovanni Battista del mondo moderno dia molto fastidio, come fu per tutti coloro che hanno intrapreso questo cammino, ma se  devo dire la verità, la verità va detta ad ogni costo! Anche se poi sto sulle scatole a molti….. In primis il Vaticano e poi tutti i gruppi Illuminati vari….Il mio non è un giudizio, è solo una constatazione dei fatti, e Gesù insegna anche che ogni Cristiano deve richiamare chi sbaglia e correggere chi è nell’errore, non sarebbe comportamento cristiano se  tacessi, non si giudica ma si cerca di correggere, il pensiero, le parole,  gli atti anche di un Pontefice, che è pur sempre un sacerdote. Per il resto non mi esprimo, lascio a voi, i vostri personali commenti.

Vedo che non sono l'unico a scrivere queste cose.....

http://ilblogdiraffaella.blogspot.it/2013/07/papa-francesco-nella-festa-di-san.html

Sto attendendo la riforma delle riforme, sono più che certo che sarà un opera di ricamo e merletto.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Mi scuserete ma non possono proprio  trattenermi....

41) Papa: "la Chiesa non è un'agenzia umanitaria,  come Maria porta a tutti Gesù.."
Come!
Prima dice che vuole aiutare tutti gli indigenti e soccorrere tutti i più deboli, aiutare chiunque, chiama e manda soldi di qua e di là, ed ora cambia idea? Come vedete lo avevo previsto!
Un altro dietrofront.
La chiesa non è un agenzia umanitaria....  sono esterrefatto!
Mi chiedo che tipo di organismo è, se non è umanitaria la Chiesa?
E' come dire che Dio non è umanitario un altra bestemmia...e vai....
Che la chiesa non sia un negozio, mi sta bene, visto che negli ultimi decenni, le chiese sono state usate anche come negozi...vediamo, vendita di libri e oggettistica religiosa dentro le chiese. Cosa che non va fatta, e voi avete fatto il contrario, come al solito!
Se veramente portasse Gesù come dice, queste cose non le direbbe, associare la chiesa ad un agenzia umanitaria, è come dire che è umanitaria non cambia nulla, dirsi non umanitari, significa che il suo obbiettivo è un altro quello di non essere umanitari, lo dice Francesco mica io....  Dice che bisogna portare Gesù, ma mi chiedo come? se non con umanità, se non con assistenzialismo se serve, se non prodigandosi per i più deboli, allora perché vuoi farti passare per uno che aiuta i più deboli quando non vuoi portargli assistenza o essere umanitario. Non ha senso logico. Oppure devo pensare che come ho già detto è solo una parvenza. Mi mostro umile, ma il mio scopo non è quello di esserlo, allora si spiega del perché di questa affermazione scioccante, non siamo un agenzia umanitaria! E' come dire non buttiamo i soldi dalla finestra....per diventare noi poveri......Se non siete anche umanitari, che cavolo di organizzazione siete? Forse un agenzia di credito, visto che avete lo IOR? forse un agenzia di immobiliare, visto che possedete una quantità enorme di beni? o forse qualsiasi altra cosa. Ma se voi non praticate l'umanità verso i più deboli dove finisce la parola di Gesù, in una chiesa morta!


Beh veramente assurdo, la Chiesa non è un associazione umanitaria, però si vuole paragonare a Maria? Ammazza che coerenza.... e Maria a suo dire non sarebbe umanitaria?  posso sgranare gli occhi!  Mi sto chiedendo, ma Papa Francesco ha mai avuto l'onere di parlare con Maria o con Gesù, per sapere se le cose che gli escono dalla bocca sono frutto dello Spirito Santo? 


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


La bellissima idea della donna cardinale, finalmente la chiesa darà spazio alle donne e importanza al sesso femminile, mi sto chiedendo se è una cosa fattibile, in una chiesa maschilista, dove la donna è sempre stata vista come un essere inferiore, basta guardare le varie sante, che prima di essere approvate come tali, ci son voluti tempi immemorabili.
Ma sarà veramente questo il cammino giusto?


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Caro Papa Francesco mi sto chiedendo, se lei fosse più limpido nel suo parlare, tutti potrebbero essere certi delle sue parole, invece assistiamo sempre, ad un modo di parlare criptico, dove ogni suo pensiero è diversamente intepretabile, come se il parlare come fa lei, serva a Lei stesso per poter rigirare il pensiero a suo vantaggio in un secondo momento. Perchè non è trasparente nei suoi pensieri, affinche tutti possono capire bene il suo linguaggio alquanto colorito e un tantino oscuro, in modo che Lei non si debba correggere per far capire a noi povero popolo, il suo misterioso pensiero.  

Non fu Gesù a dire si si - no no, il resto viene dal maligno!? 

Ma allora le non è trasparente!


Anche perchè si  eviterebbero tanti fraintendimenti e critiche inutili.


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Abbiamo una altro documento interessante....


Prima Papa Francesco dice le cose e poi si contraddice o fa autocritica!





°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°



Le astuzie non sono finite, e non finiranno....


in svizzera in questi giorni un quesito chiesto dalla santa sede, per capire le intenzioni del popolo elvetico, ma naturalmente di libero accesso a tutti gli interenauti, c'è da chiedersi perchè in Svizzera? e non in Italia?
Il motivo è molto semplice, la Svizzera è un paese liberale e libero da condizionamenti religiosi, come lo è l'Italia, ma questa cosa, non suona bene, sembra un sotterfugio, forse si sà bene che  gli elvetici molto rispettosi, della libertù altrui, voteranno tutti positivamente ai quesiti chiesti liberamente dal Pontefice; quindi daranno l'assenso hai matrimoni gay, e alla comunione dei divorziati..... più tutto il resto che vi è nel test!!!!
Diciamo che andiamo avanti con l'astuzia!!!!


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


 2013-12-20 Radio Vaticana


 Testo come riportato nel sito:


Solo il silenzio custodisce il mistero del cammino che l'uomo compie con Dio. Lo ha affermato Papa Francesco nell'omelia della Messa presieduta questa mattina in Casa Santa Marta. Il Signore, ha aggiunto il Papa, ci dia "la grazia di amare il silenzio", che ha bisogno di essere "custodito" lontano da ogni "pubblicità". Il servizio di Alessandro De Carolis:


Nella storia della salvezza, non il clamore né la platealità, ma l’ombra e il silenzio sono i “luoghi” in cui Dio ha scelto di manifestarsi all’uomo. Confini evanescenti da cui il suo mistero ha preso di volta in volta una forma visibile, ha preso carne. A suggerire la riflessione di Papa Francesco sono gli istanti dell’Annunciazione, proposta dal Vangelo di oggi, in particolare il passo in cui l’Angelo dice a Maria che la potenza dell’Altissimo la “coprirà con la sua ombra”. Come, in fondo, quasi della stessa sostanza dell’ombra era fatta anche la nube con la quale, ricorda il Papa, Dio aveva protetto gli ebrei nel deserto:
“Il Signore sempre ha avuto cura del mistero e ha coperto il mistero. Non ha fatto pubblicità del mistero. Un mistero che fa pubblicità di sé non è cristiano, non è il mistero di Dio: è una finta di mistero! E questo è quello che è accaduto alla Madonna qui, quando riceve suo Figlio: il mistero della sua maternità verginale è coperto. E’ coperto tutta la vita! E Lei lo sapeva. Quest’ombra di Dio, nella nostra vita, ci aiuta a scoprire il nostro mistero: il nostro mistero dell’incontro col Signore, il nostro mistero del cammino della vita col Signore”.
“Ognuno di noi – afferma Papa Francesco – sa come misteriosamente opera il Signore nel nostro cuore, nella nostra anima”. E qual è – soggiunge – “la nube, la potenza, com’è lo stile dello Spirito Santo per coprire il nostro mistero?”:
“Questa nube in noi, nella nostra vita si chiama silenzio: il silenzio è proprio la nube che copre il mistero del nostro rapporto col Signore, della nostra santità e dei nostri peccati. Questo mistero che non possiamo spiegare. Ma quando non c’è silenzio nella vita nostra, il mistero si perde, va via. Custodire il mistero col silenzio! Quella è la nube, quella è la potenza di Dio per noi, quella è la forza dello Spirito Santo”.
La Madre di Gesù è stata la perfetta icona del silenzio. Dall’annuncio della sua eccezionale maternità al Calvario. Penso, osserva Papa Francesco, a “quante volte ha taciuto e quante volte non ha detto quello che sentiva per custodire il mistero del rapporto con suo Figlio”, fino al silenzio più crudo, “ai piedi della Croce”:
“Il Vangelo non ci dice nulla: se ha detto una parola o no… Era silenziosa, ma dentro il suo cuore, quante cose diceva al Signore! ‘Tu, quel giorno - questo è quello che abbiamo letto - mi hai detto che sarà grande; tu mi ha detto che gli avresti dato il Trono di Davide, suo padre, che avrebbe regnato per sempre e adesso lo vedo lì!’. La Madonna era umana! E forse aveva la voglia di dire: ‘Bugie! Sono stata ingannata!’: Giovanni Paolo II diceva questo, parlando della Madonna in quel momento. Ma Lei, col silenzio, ha coperto il mistero che non capiva e con questo silenzio ha lasciato che questo mistero potesse crescere e fiorire nella speranza”.
“Il silenzio è quello che custodisce il mistero”, per cui il mistero “del nostro rapporto con Dio, del nostro cammino, della nostra salvezza – ripete Papa Francesco – non può essere messo all’aria, pubblicizzato". Che il Signore "ci dia a tutti la grazia di amare il silenzio, di cercarlo e avere un cuore custodito dalla nube del silenzio”.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


 Mi chiedo come faccio a tecere quando leggo di queste cose, terrificanti.....


Innanzi tutto questa insistenza sul silenzio, parla molto chiaro!!! Mi chiedo però visto che il Papa si reputa il primo Prefeta, perchè non da Lui il buon esempio? 


Ma dato che Cristo non vuole tacitare i suoi veri profeti ed anzi li crea a dispetto di una chiesa che distrugge se stessa abolendo ordini religiosi utili alla salvezza delle anime;  ma anzi li vuole molto attivi e molto divulgativi, essi devo parlare, non parlare sottovoce e tacere, ma GRIDARE, affinche anche le pietre diventino sensibili. 



PF “Il Signore sempre ha avuto cura del mistero e ha coperto il mistero. Non ha fatto pubblicità del mistero. Un mistero che fa pubblicità di sé non è cristiano, non è il mistero di Dio: è una finta di mistero! "  



Mi sto chiedendo caro Bergoglio Lei ha mai visto in volto Gesù Cristo, ha mai parlo con Dio Padre, è stato mai baciato dalla Vergine Santissima sulla fronte come fa una mamma con il suo piccolo, da come parla No!....  se Dio si fosse sempre celato, nessuno lo conoscerebbe, invece a dispetto suo Cristo si è mostra e si mostra a molti, lei non può giudicare l'operato di Dio, perchè esso è ingiudicabile, e si vegogni per quello che va dicendo lei rapresenta solo se stesso, Non CRISTO!!! 



PF "E forse aveva la voglia di dire: ‘Bugie! Sono stata ingannata!’: Giovanni Paolo II diceva questo, parlando della Madonna in quel momento."  


Ho letto giusto!!! 
GPII diveva cosa? ma sono parole di GPII o sono parole di Bergoglio? 
chi afferma che la Madre S.Sma di Nostro Signore Gesù, avrebbe anche lontanamente pensato di essere stata ingannata da Dio! questa è  bestemmia contro Dio, ma il solo fatto di pensare ciò lo pone in un contrasto diabolico contro Dio stesso! 
Personalmente per l'amore che porto alla S.Sma Immacolata Madre, mai e poi mai mi sarebbe balenato per la mente che essa avesse neppure vagamente pensato una cosa del genere, del suo Dio, cosa che l'avrebbe indotto Dio stesso a non ritenerla più degna di essere Madre del Salvatore.... 



Gesù un giorno, mi ha detto questo, " non si pecca solo con la bocca o con le mani, ma anche con i pensieri, essi spesso sono più terribile delle mani e delle  bocca."  



Come avrebbe potuto la Madre di Nostro Signore Gesù, criticare con tanta asprezza e distrezzo quel Dio che ha dato vita al suo unico figlio, quel Dio in cui lei ha riposto tutta la sua vita, in quel Dio che la sua sposa, madre e figlia, ha messo la sua stessa vita, nelle sue mani, come avrebbe potuto Dio accettare una donna che voleva così gravemente insultare indirettamente mediante il suo unico Genito se stesso! 



Da ciò si evince che chiunque avesse pronunciato tali parole anche fosse un pontefice, non sarebbe un potenfice che rappresenta Cristo, non illuminato dallo Spirito Santo, perchè lo Spirito del Signore Onnipotente ed Eterno, non permetterebbe ad alcuno che lo contiene di parla in questo modo! Irriverente nei confronti della madre SANTISSIMA DI DIO e nei confronti delle scelte di Dio stesso!.  



Oltretutto, un altro pontefice che riporta simili affermazioni di un suo predecessore, è ignominioso, anche perchè non sappiamo quando e se il predecesso fosse nelle piene facolta di intendere e volere, quando ha affermato ciò!  Sottolienare tale discorso significa abbracciarlo ed essere concorde con esso! 




 °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°



CITTÀ DEL VATICANO - Il Papa torna a rivolgersi ai non credenti con un appello, lontano dal "proselitismo": "Mi piacerebbe dire a quelli che si sentono lontani da Dio e dalla Chiesa, a quelli che sono timorosi e indifferenti: il Signore chiama anche te a essere parte del suo popolo e lo fa con grande rispetto e amore. Il Signore ti chiama, ti cerca, ti aspetta, non fa proselitismo, dà amore, e questo amore ti aspetta, aspetta te che sei lontano'". Il tema, ripreso oggi durante l'Angelus, è caro a Papa Francesco  che già l'aveva voluto al centro dell'esortazione apostolica 'Evangelii Gaudium', ricordando che "la Chiesa è stata inviata a rivelare e a comunicare la carità di Dio a tutti i popoli".

Curioso mettere dentro a questo discorso la parola proselitismo, sembra al quanto improprio! Visto che tutto il resto del discorso non va in accordo con questa parola, ma dove voleva parare il pontefice con questa buttata sul proselitismo di Gesù!

Come recita Wikipedia: Il proselitismo è l'opera di chi cerca di fare dei proseliti, ovvero cerca di convertire o coinvolgere altri individui a una certa religione o altra dottrina. Il termine deriva dal greco pros (verso) erchomai(venire).

I termini evangelizzazione e proselitismo, che sono sinonimi tra di loro.  Ma la tradizione cristiana li vuole rendere diversi, per un motivo molto semplice, che tutti i vescovi di ogni tempo, sono molto allergici alle critiche fatte da Dio alla chiesa, per cui l'aggressività o meglio dire la fermezza e la parola dura, marcata, sicura, anche un po aggressiva, non è amata dalla chiesa di ogni tempo, sappiamo bene che come gli antichi sacerdoti ebrei cambiarono la legge a loro comodo e consumo, così anche i moderni sacerdoti fanno....
Quindi l'usanza non è cambiata, ovviamente la chiesa per comodità ha voluto distingue e separare lo stesso termine dando due connotati diversi, in modo da poter usare l'uno o l'altro a piacimento a seconda se quanto da essa udito gli fa comodo o meno, mi chiedo dove stia l'onesta? 
"....se usati nel contesto del cristianesimo, sono in genere usati con diverse implicazioni. Mentre il termine "evangelizzazione" si riferisce a una libera e onesta[non chiaro]"

Come wikipedia dice, che il senso non chiaro! visto che logicamente parlando, sia evangelizzazione che proselitismo sono sinonimi uguali, quindi se evangelizzi fai proselitismo è la stessa cosa, infatti Giovanni Battista evangelizzava con fermezza e aggressività,  e pure Gesù era aggressivo, eccome che lo era ce lo siamo dimenticati!!! Oppure non si vuole vedere un Dio che fosse anche aggressivo, certo ci piace vederlo dolce, morbido, gentile, perdona tutto, sempre misericordioso, quasi servizievole, come se fosse il nostro servo! 


- Onesta?  come si può dire che un evangelizzatore è onesto, non ha alcun senso logico, dove starebbe l'onesta e cosa si vuole veramente alludere!? Non che per onesta si intenda invece altro? Perché ben sappiamo che la chiesa usa il dizionario dando significati completamente anomali alle parole, adattandoli come vogliono e come credono, quindi un testo cambia di significato a seconda del senso che tal sacerdote da alle parole, che potrebbe essere completamente inventato! 

Da qui si comprende bene che il Pontefice non piace essere richiamato neppure da Dio o da Gesù! 
Caro vicario Francesco anche lei risponderà a Dio delle sue opere, delle sue parole e di quello sparge! non solo il resto del mondo, le ricordo da apparizioni antiche di santi, che  all'inferno non ci sono solo i comuni mortali, ma anche molti preti, vescovi e qualche papa, non siete intoccabili, ne invulnerabili, e non è che essere papa, ci sia la salvezza assicurata, se lo dimentichi!  Questo dovrebbe essere un monito per voi!  Molto meglio sentire oggi le critiche di Dio, che domani la condanna di Dio! 

P.Francesco: "Spesso sul mondo e sulla chiesa, la luce di Dio si appanna - ha detto Bergoglio - ed è in quel momento che abbiamo bisogno di una scaltrezza spirituale capace di riconoscere i pericoli e evitarli". Il parallelo è con l'episodio narrato nella Bibbia. I magi, nel loro lungo viaggio verso Betlemme, si imbatterono nel palazzo di Erode. "Una dimora tenebrosa, dove regnano buio, diffidenza e paura": i magi persero il contatto visivo con la stella cometa che li guidava ma grazie alla loro "furbizia" seppero conservare la loro fede e riuscirono a superare il pericolo e continuare la loro marcia verso Betlemme."

Come al solito il pontefice usa strani giri di parole, per parlare con chi? un linguaggio cifrato per chi?

"Spesso... la luce di Dio si appanna? " No caro Bergoglio chi si appanna siamo noi, Dio non è miope, ne presbite, ne astigmatico, ne daltonico,  ha problemi di offuscamento del visus! Se lei non vede Dio, che colpa ha il resto della chiesa e il mondo! E' un problema suo! Siamo noi che siamo miopi, ciechi e non vediamo le realtà soprannaturali che ci circondano, solo noi, siamo responsabili di tali cose, non Dio, non centra nulla lui, con le nostre inefficaci fedi! Si, perchè il problema è questo, chi non vede è perchè non ha fede! Non crede veramente e la fede è fatta solo di parole vuote! Chiacchiere inutili e sterili. 

"è in quel momento che abbiamo bisogno di una scaltrezza spirituale capace di riconoscere i pericoli e evitarli".

Se Gesù fosse stato scaltro, avrebbe evitato la fine che ha fatto! Ma Gesù non ha voluto essere scaltro, perchè la scaltrezza appartatine a Satana egli è scaltro! Non Gesù! Chi fa questi discorsi non è una persona che usa l'onesta! ma l'astuzia, e l'astuzia non appartiene a Dio, ma al nostro avversario satana.   Mi chiedo chi vi darà questa  scaltrezza spirituale, certamente non Dio. Pensate veramente di scansare il pericolo? Ma quanto siete illusi, non avete capito che tutto ormai è pronto! 


"ma grazie alla loro "furbizia" seppero conservare la loro fede"  Di quale furbizia sta parlando? la fede si conserva con la furbizia? Ma quando mai!  Forse qui c'è bisogno dello Spirito Santo! Non sono certo io che devo ricordare al Pontefice che la Fede è dono di Dio!  e la sua conservazione non è questione di furbizia, o scaltrezza o astuzia, ma è questione di amore verso Dio, se ami Dio tanto quanto egli ti ama, tu conserverai la tua fede, se fai ciò che Dio ti dice di fare, tu conserverai la tua fede! 

"Ma il viaggio dei magi ci lascia anche un altro importante insegnamento: "Ci fanno capire che non dobbiamo accontentarci di una vita mediocre, di piccolo cabotaggio … lasciamoci affascinare da ciò che è buono, vero e bello. Non bisogna farsi ingannare dalle apparenze e andare oltre i canti delle sirene, oltre la mondanità". "Quel mondo edificato sul denaro, sul successo e sul dominio - ha ricordato Bergoglio concludendo l'omelia - fu messo in crisi dalla nascita di un bambino".

Qui c'è un discorso che è un contro senso, da lato propone e sprona ad avere una vita non mediocre quindi una vita super attiva in tutti i sensi; dall'altro dice il contrario, ma quale messaggio vuole propinare? 
Andare oltre cosa?, alla mondanità? ma se poco prima ha detto che bisogna seguire ciò che bello, vero e buono! Ma il bello non si sposa con il buono e neppure con il vero, ne tanto meno con il lusso o con il piccolo. Il bello si accompagna con il superlativo..non certo con il mediocre.... di quale bello parla e di quale non mediocre parla.... generalizza sempre, è una tattica, lanci l'amo e poi ritira il braccio per saggiare la risposta del pubblico, secondo me è un atteggiamento errato, da una sensazione di insicurezza, eppure il pontefice ha molti scribi, molti segretari, molti studiosi a cui affidare le proprie idee se non hanno la capacità di concretizzare un discorso sicuro al primo colpo, che è il gioco del tira e molla. 

Intanto la nascita di Gesù non ha messo in crisi il mondo del danaro, del dominio, del successo, ma del peccato! Gesù ha concretizzato quello che nessun'altro prima di lui aveva fatto, Offrirsi come agnello immolato per tutto il mondo! 


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


http://corrieredelmattino.altervista.org/papa-francesco-da-giovane-ho-fumato-marijuana/
















Papa Francesco – “da giovane ho fumato Marijuana”


Un’indiscrezione ascoltata in un colloquio privato del Santo Padre con alcuni giovani sacerdoti è stata riferita ad un giornale argentino dal sacerdote A.D. di Buenos Aires.
L’affermazione è stata fatta durante un pranzo con alcuni giovani sacerdoti che volevano conoscere il suo pensiero su argomenti di attualità  in particolar modo riguardo all'uso delle droghe leggere!
Ma è vera, la notizia o è una bufala?
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Papa Francesco ha rubato la croce dalla bara di un prete

di   - 06/03/2014 - Non è Superman, è Arsenio Lupin!




Al clero di Roma, Francesco ha presentato due figure di preti di Buenos Aires come esempi di confessori campioni nell’esercizio della Misericordia. Il primo è vivente: «un grande sacerdote di Buenos Aires che ha meno anni di me ne avrà 72, oggi la maggioranza dei preti della diocesi va da lui a confessarsi», lo ha descritto prima di raccontare un episodio specifico. «Una volta – ha detto il Papa – questo sacerdote venne da me e mi disse: ‘padre ho un po’ di scrupolo, perdono troppo’. Ma subito aggiunse: ‘quando sento che è forte questo scrupolo vado davanti al tabernacolo e dico a Gesù: mi hai dato tu il cattivo esempio’». «Se uno vive questo può anche donarlo agli altri», ha commentato Bergoglio che all’altro prete ha confidato di aver rubato dalla bara la croce del rosario che aveva nelle mani.
PAPA FRANCESCO E LA CROCE SULLA BARA – «Era – ha spiegato – un sacramentino famoso, e anche da lui il clero si confessava. Una delle due volte che Giovanni Paolo II venne in Argentina chiese un confessore in nunziatura e mandarono lui». Una fama di santità che spiega l’episodio specifico rivelato oggi dal Papa: «Quando e’ morto io ero vicario generale e abitavo nella Curia, dove ogni mattina presto scendevo al fax a guardare cosa era arrivato. E il mattino di Pasqua ho letto: ‘ieri è mancato il padre Aristide’. Aveva 94 o 96 anni. Io dovevo andare dai preti della casa di riposo ma dopo pranzo andai alla chiesa di padre Aristide. Nella cripta era solo nella bara, due vecchiette e nessun fiore. ‘Ma quest’uomo – mi dissi – ha perdonato i peccati a tutto il clero e ora non ha un fiore’, cosi’ sono salito e sono andato da una fioraia a un incrocio, e ho comprato fiori, delle rose. Poi ho cominciato a preparare la bara con i fiori. Allora ho guardato il rosario che gli avevano messo nelle mani e mi è venuto in mente il ladro che tutti noi abbiamo dentro. Ho tolto con un po’ di forza la Croce dalla corona e ho invocato Aristide: ‘dammi la metà della tua misericordia’, ho chiesto. Ho sentito una cosa forte. E quella croce l’ho messa in tasca e sempre ce la tengo. Ed ora che le camice del Papa non hanno tasche porto sempre una busta di stoffa. E quando mi viene un pensiero cattivo contro qualcuno porto la mano a quella Croce». (AGI) Siz 061157 MAR 14 NNNN
/papa-francesco-ha-rubato-la-croce-dalla-bara-di-un-prete/

registrazione voce


Il mio commento, se l'articolo dato sopra è vero, allora dico questo, se non è vero come se non l'avessi detto:


Non voglio entrare nel merito, del furto che non mi interessa, ma voglio far notare una cosa che trovo veramente sconvolgente per la società, un soggetto che sbandiera quasi orgogliosamente tale questione, come se fosse stata una prodezza una cosa buona e la giustifica, che tutti in fondo all'animo sono ladri, beh il primo è lui, visto che lo ha detto apertamente senza remora e senza timore e impunità, devo dire che io non sono mai stato ladro, anzi forse mi sono fatto fregare più di qualche volta. Ma il discorso allarmante non sta tanto in questo, sta nel fatto che con questa proclamazione, il pontefice ha prima di tutto invitato la popolazione ad emularlo quindi ha in un certo senso, spronato i giovani e chiunque a comportasi da ladro dato che la gente dice, "ma se lo ha fatto il papa penso che lo posso fare pure io?" in questo modo da un messaggio contro il comandamento non rubare, e contro la legge dello stato Italiano, Lui stesso ha commesso peccato contro il mondo, perchè ha detto che il rubare è lecito! Distruggendo di fatto il comandamento. Un annuncio di questo tipo indica un soggetto irresponsabile, privo di scrupoli pur di ottenere quello che desidera, inoltre spinge la gente alla superstizione, dato che usa quella croce come un feticcio visto che appartenuta ad un sant'uomo, questo è diabolico, in un periodo oscuro come il nostro spingere il popolo a seguire la superstizione è come dire mettetevi nelle braccia di satana, che tanto va tutto bene, perchè la superstizione è l'antro nascosto del satanismo. Oltretutto rubare ad un morto, spinge la gente a rubare i defunti, ed in un certo senso gli atti di satanismo della dissacrazione dei cadaveri diverrà cosa normale, si sentono pure spronati a farlo, visto da chi è arrivato l'esempio.... ma un pontefice che rappresenta Cristo in terra, come fa a non capire che certi discorsi non vanno fatti, ma si rende conto di cosa ha combinato?




°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Francesco non scioglie più lo IOR!


sabato 12 aprile 2014


Papa Francesco non scioglie lo IOR: fine del mito pauperista?




di Francesco Mastromatteo




Braccia listate a lutto, sguardi funebri, cuori infranti e fegati devastati dalla bile. Di che parliamo? Ovviamente, della notizia che ha gettato nello sconforto più nero milioni di papolatri neoconvertiti sulla via di Buenos Aires, gli atei devoti di sinistra, capitanati da Scalfari&co:Papa Francesco non scioglierà lo Ior.L'Istituto per le opere religiose, infatti, non sarà soppresso ed il Papa, riaffermandone "l'importanza della sua missione per il bene della Chiesa cattolica”, ha sostenuto che cui continuerà a fornire servizi finanziari specializzati in tutto il mondo, con l'impegno di realizzare un allineamento sostenibile alle norme internazionali.

Chiesa povera per i poveri, certo, ma come si dice a Napoli, “accà nisciuno è fesso”: e nessuno, nemmeno il “rivoluzionario” Papa Bergoglio, acclamato da taluni ambienti politici, culturali e mediatici come una sorta di Che Guevara vestito di bianco, può seriamente pensare che la Chiesa cattolica, istituzione umana oltre che divina, con un miliardo di fedeli sparsi per la Terra, possa fare a meno di strumenti finanziari per portare avanti la propria missione. Una scelta, quella del Pontefice, dettata dal sano realismo cristiano che sa distinguere tra il pauperismo ideologico e una visione spirituale non disincarnata dalle esigenze pratiche della sfera temporale, pur sforzandosi di uniformarle allo spirito del Vangelo, che ci spinge a una netta scelta di campo tra Cristo e Mammona.


Speriamo che questo primo atto di riformismo non massimalista di Papa Francesco faccia cessare l’insopportabile, zuccheroso coro di lodi sperticate che la stampa laic(ist)a gli tributa quotidianamente, e in totale malafede, volendo a tutti i costi vedere nell’attuale Pontefice lo smantellatore della Chiesa. Resterà deluso (almeno dal punto di vista economico) chi pensava di vederla presto trasformata in una grande ong jovanottiana o una succursale dell’Onu. Non se ne poteva più di sentire nei servizi dei telegiornali insulse frasi come “ennesima svolta rivoluzionaria di Papa Francesco”, anche quando si parlava di semplici nomine cardinalizie, fatte da tutti i papi da quando esiste la Chiesa. Altro che “abolizione del peccato”, come cianciava Scalfari qualche tempo fa: Bergoglio non abolisce nemmeno le banche.


Certo, la finanza in quanto tale non è né buona né cattiva, e senza sposare il più becero complottismo anticlericale, stile Kaos edizioni, di chi vorrebbe il “Vatikano” dietro ogni losca trama affaristico-criminale del mondo, non saremo noi a negare che ci siano stati episodi di poco commendevoli rapporti e intrecci fra Vaticano, banche e criminalità. Nessuno ha intenzione di santificare la figura di mons. Marcinkus, che in nome del machiavellico principio per cui “non si governa la Chiesa con le Ave Maria”, gestì lo Ior in modo discutibile, in una fase di torbidi avvenimenti tuttora avvolti dal mistero. In questo senso, ci auguriamo che il Papa porti avanti l’opera di riforma della finanza vaticana, già intrapresa, all’insegna della trasparenza, da Benedetto XVI, papa non meno “legalitario” del successore, come dimostrato sulla vicenda della lotta alla pedofilia nel clero, ma il cui impegno è stato meno riconosciuto ed apprezzato a livello mediatico. Magari con scelte più incisive a livello concreto e meno mediatiche quanto improvvide, come quella di inserire Francesca Immacolata Chaouqui nella commissione referente sui dicasteri economici della Santa Sede…
....................
ECCO dove finisce il pauperismo di Francesco nella sua solita incoerenza, prima fa gli strali per dichiarare quel che vorrebbe fare, ma poi si rimangia tutto quello che ha annunziato, che dire, come la questione della lobby gay, lui non è Dio per giudicare si sapeva ma lui non è neppure coprente con la fede di Gesù Cristo per richiamare e applicare la legge di Dio... perchè in realtà Bergoglio non la vuole applicare.  E si dimostra contrario alla legge stessa di Cristo, la applica come meglio crede e come meglio pensa sia coerente alla sua forma mentis.  Fin dall'inizio dissi, che tutto quello che avrebbe fatto, sarebbe stato fumo negli occhi e così si è dimostrato. 
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
e vai con l'ennesima non so come esprimerla...



L'udienza generale del Papa: sintesi ampia della catechesi

2014-05-21 Radio Vaticana.

All’udienza generale di stamane in Piazza San Pietro, il Papa ha svolto la sua catechesi su un altro dono dello Spirito Santo, quello della scienza. “Quando si parla di scienza – ha detto - il pensiero va immediatamente alla capacità dell’uomo di conoscere sempre meglio la realtà che lo circonda e di scoprire le leggi che regolano la natura e l’universo. La scienza che viene dallo Spirito Santo, però, non si limita alla conoscenza umana: è un dono speciale, che ci porta a cogliere, attraverso il creato, la grandezza e l’amore di Dio e la sua relazione profonda con ogni creatura”.
“Quando i nostri occhi sono illuminati dallo Spirito – ha proseguito - si aprono alla contemplazione di Dio, nella bellezza della natura e nella grandiosità del cosmo, e ci portano a scoprire come ogni cosa ci parla di Lui, e ogni cosa ci parla del suo amore. Tutto questo suscita in noi grande stupore e un profondo senso di gratitudine! È la sensazione che proviamo anche quando ammiriamo un’opera d’arte o qualsiasi meraviglia che sia frutto dell’ingegno e della creatività dell’uomo: di fronte a tutto questo, lo Spirito ci porta a lodare il Signore dal profondo del nostro cuore e a riconoscere, in tutto ciò che abbiamo e siamo, un dono inestimabile di Dio e un segno del suo infinito amore per noi”.
“Nel primo capitolo della Genesi, proprio all’inizio di tutta la Bibbia – ha osservato - si mette in evidenza che Dio si compiace della sua creazione, sottolineando ripetutamente la bellezza e la bontà di ogni cosa. Al termine di ogni giornata, è scritto:

«Dio vide che era cosa buona» (1,12.18.21.25)”. E a braccio ha aggiunto:  “Ma se Dio vede che il creato è una cosa buona e una cosa bella, anche noi dobbiamo andare in questo atteggiamento, di vedere che il creato è cosa buona e bella. Ecco il dono della scienza, di questa bellezza: lodiamo Dio, ringraziamo Dio, di averci dato tanta bellezza a noi. E questa è la strada. E quando Dio finì di creare l’uomo, non dice: ‘Vide che era cosa buona’, dice che era ‘molto buona!’.

Ci avvicina a Lui! Agli occhi di Dio noi siamo la cosa più bella, più grande, più buona, della creazione. ‘Ma padre, gli angeli?’. No, gli angeli, sono sotto di noi, noi siamo più degli angeli! Lo abbiamo sentito nel libro dei Salmi, che ci vuole bene il Signore! Dobbiamo ringraziarlo per questo”.

E ha proseguito: “Il dono della scienza ci pone in profonda sintonia con il Creatore e ci fa partecipare alla limpidezza del suo sguardo e del suo giudizio. Ed è in questa prospettiva che riusciamo a cogliere nell’uomo e nella donna il vertice della creazione, come compimento di un disegno d’amore che è impresso in ognuno di noi e che ci fa riconoscere come fratelli e sorelle”.
“Tutto questo – ha sottolineato - è motivo di serenità e di pace e fa del cristiano un testimone gioioso di Dio, sulla scia di san Francesco d’Assisi e di tanti santi che hanno saputo lodare e cantare il suo amore attraverso la contemplazione del creato. Allo stesso tempo, però, il dono della scienza ci aiuta a non cadere in alcuni atteggiamenti eccessivi o sbagliati. Il primo è costituito dal rischio di considerarci padroni del creato. Ma Il creato non è una proprietà, di cui possiamo spadroneggiare a nostro piacimento; né, tanto meno, è una proprietà solo di alcuni, di pochi: il creato è un dono, è un dono meraviglioso che Dio ci ha dato, perché ne abbiamo cura e lo utilizziamo a beneficio di tutti, sempre con grande rispetto e gratitudine. Il secondo atteggiamento sbagliato è rappresentato nella tentazione di fermarci alle creature, come se queste possano offrire la risposta a tutte le nostre attese”.
A braccio ha quindi concluso: “E’ lo Spirito Santo, con il dono della scienza, ci aiuta a non cadere in questo. Ma io vorrei ritornare sulla prima via sbagliata. Custodire il creato, non impadronirsi del creato.
Dobbiamo custodire il creato. E’ un dono che il Signore ci ha dato, per noi: è il regalo di Dio a noi. Noi siamo custodi del creato. Ma, quando noi sfruttiamo il creato, distruggiamo il segno di amore di Dio. Distruggere il creato è dire a Dio: ‘Non mi piace, questo non è buono’. ‘E cosa piace a te?’ … ‘me stesso’. Ecco il peccato. Avete visto? E la custodia del creato è proprio la custodia del dono di Dio e anche è dire a Dio: ‘Grazie, io sono il padrone del creato. Ma, per farlo [andare] avanti, io non distruggerò mai il tuo dono’. E questo deve essere l’atteggiamento nostro nei confronti del creato. Custodirlo, perché se noi distruggiamo il creato ci distruggerà. Non dimenticare quello! Una volta ero in campagna e ho sentito un detto da una persona semplice, alla quale piacevano tanto i fiori, e lui custodiva questi fiori, e mi ha detto: ‘Dobbiamo custodire queste cose belle che Dio ci ha dato. Il creato è per noi perché noi ne approfittiamo bene.
Non sfruttarlo, custodirlo. Perché lei sa, padre – così mi ha detto –, Dio perdona sempre’. ‘Sì, questo è vero, Dio perdona sempre’. ‘Noi persone umane, uomini e donne, perdoniamo alcune volte’. - Eh, sì, alcune non perdoniamo … -

‘Ma il creatore, padre, non perdona mai e se tu non lo custodisci, lui ti distruggerà’.

Questo deve farci pensare e chiedere allo Spirito Santo il dono, questo della scienza, per capire bene che il creato è il più bel regalo di Dio, che Lui ha detto: questo è buono, questo è buono, questo è buono e questo è il regalo per la cosa più buona che ho creato che è la persona umana. Grazie”.


Il pontefice è sempre molto intelligente!!!

«Dio vide che era cosa buona» (1,12.18.21.25)”. E a braccio ha aggiunto:  “Ma se Dio vede che il creato è una cosa buona e una cosa bella, anche noi dobbiamo andare in questo atteggiamento, di vedere che il creato è cosa buona e bella. Ecco il dono della scienza, di questa bellezza: lodiamo Dio, ringraziamo Dio, di averci dato tanta bellezza a noi. E questa è la strada. E quando Dio finì di creare l’uomo, non dice: ‘Vide che era cosa buona’, dice che era ‘molto buona!’.

Ci avvicina a Lui! Agli occhi di Dio noi siamo la cosa più bella, più grande, più buona, della creazione. ‘Ma padre, gli angeli?’. No, gli angeli, sono sotto di noi, noi siamo più degli angeli! Lo abbiamo sentito nel libro dei Salmi, che ci vuole bene il Signore! Dobbiamo ringraziarlo per questo”.

Le sue affermazioni sono di un astuzia che non so dove la trova … questa è mistificazione …

Dio non ha mai detto in nessuna parte della bibbia che gli angeli sono inferiori a noi, tant'è vero che si vede dalla disposizione della gerarchia angelica descritta in apocalisse, chi si trova direttamente a contatto con Dio, non l’uomo ma bensì gli angeli, i quali non solo gli fanno da seduta, cioè Dio si siede sopra e parliamo dei Troni che più vicini di così si muore … ma anche i serafini, che sono direttamente a contatto con l’entità di Dio. I 4 esseri viventi che gli stanno tutt'intorno i 24 vegliardi … all'Onnipotente, e non permettono a nessuno che gli si avvicini …

Quando si dice in genesi che vide che era cosa molto buona, non intende dire che eravamo superiori agli angeli, ma solo che siamo venuti fuori molto bene, un siamo bel capolavoro. Ma da qua a dire che siamo superiori agli angeli ce ne vuole.. oltretutto se fossimo superiori agli angeli saremo , più intelligenti cosa assolutamente falsa; avremo poteri nostri, che non possediamo; saremo più belli, cosa falsa pure questa e saremo sempre pieni di Spirito Santo, cosa falsa anche questa. Per cui dove sta la superiorità?

Non esiste, esiste la presunzione di superiorità, la medesima presunzione che ebbe Lucifero che si riteneva al pari di Dio … si perché questo ragionamento, di porsi sopra gli angeli indica che siamo pari a Dio … Perché andando a guarda profondamente nel ragionamento ci accorgiamo che subito dopo gli angeli c’è solo Dio … e questo indica che Lei si vuole porre al pari di Dio … lo stesso peccato che ha fatto Lucifero!!! ma bene, molto bene!!!! Fenomenale! Eccelso!

Se gli angeli non fossero superiori a noi non potrebbero difenderci nelle prove contro satana e in tutte quelle occasioni a cui noi abbiamo bisogno oltre che nella nostra morte.

Ad eccezion fatta della Madre di Dio, l'unico essere umano, che è superiore agli angeli... ma lei è un caso a parte...

Ma dove sta l’umiltà in queste parole”No, gli angeli, sono sotto di noi, noi siamo più degli angeli!,” si vuole spingere l’uomo a non essere umile, lo si vuole portare sulle vette più alte perché così perde l’umiltà … quando si dovrebbe far il possibile perché l’uomo mantenga quel poco di umiltà che ha in se e la valorizzi, qui si fa tutto l’opposto, lì esaltazione massima dell’essere umano sentirsi pari al suo creatore, è demoniaco!

Il Figlio di Dio  Gesù, ha solo acquisito la carnalità umana, non è che per tale ragione noi siamo pari a Lui, ma nemmeno per idea … Che Dio ci ama di un amore smisurato e che voglia il nostro bene assoluto, ma ha dimostrato che sei usciamo dai binari, e siamo a Lui avversi e distruggiamo la sua creazione, stiamo attenti perché come ci ha creati così ci distrugge, non ci mette tanto, due secondi! E allora dove starebbe il livello d’onore che lei va dicendo, non esiste. Tutte chiacchiere inutili ed insulse … Non è lei Bergoglio a disporre quanto esiste effettivamente nei cieli, perché lei può esternare qualsiasi cosa, che tanto a Dio non cambia la sostanza, ma il problema sono le sue esternazioni che vanno contro la volontà di Dio …

Gesù si è incarnato nella sua stessa natura poi tra l’altro … si perché lei si dimentica che la natura umana l’ha creata Dio e quindi noi in sostanza emuliamo la natura divina, anche se solo nella forma ma nella sostanza siamo diversi e di molto. Di conseguenza Dio non ha fatto altro che incarnasi nella stessa natura che egli stesso ha dato vita, generando da se stesso un figlio che in realtà è sempre il Padre, ecco che abbiamo la Trinità; il padre che si incarna nella su stessa creazione, che viene da Lui, per generare un figlio.

Dove starebbe l’elevazione, non esiste. La carne umana è sempre quella non cambia,  in noi cresce solo l’orgoglio, la presunzione e tutti i difetti più oscuri del nostro cuore … come ha ben detto Gesù dal cuore dell’uomo viene il suo male.

Non mistifichi la parola di Dio, perché da molto sta facendo questo! Con quale risultato che i poveri cristiani allo sbando, credendo di seguire un buon pastore, si condannano da soli perché i loro occhi sono stati ottenebrati, da un inganno. È dunque questo il tempo della fine?

Quando gli angeli scenderanno con potenza dal cielo allora vedrà chi è più forte tra lei e un angelo!
Quanto non ci credo, nella metafora del “e ho sentito un detto da una persona semplice “ caro Don Bergoglio, secondo me lei molto astuto, fa passare questi presunti detti di amici e persone semplici per non dire che sono i suoi pensieri, si perché una volta che un qualsiasi essere umano riporta testualmente un pensiero di un altro soggetto, significa che ha preso per buon tale pensiero e lo ha fatto suo, quindi non riporti i pensieri degli altri e non dica che sono degli altri, quando sono suoi .. altra mistificazione..

Dio perdona sempre’. ‘Sì, questo è vero, Dio perdona sempre’” affermazione falsa pure questa, non affatto vero che Dio perdona sempre, Dio perdona se chiedi umilmente e sinceramente perdono, e cerchi non ricadere nel peccato, se no, non perdona! Dio non è un burattino nelle mai di un burattinaio, Egli sa bene quello che fa, e sa bene anche cosa deve fare … smettiamola con questa mistificazione distruttiva,  si vuol far apparire Dio quello che non è! … cosa ci starebbero a fare i confessionali se Dio tanto perdona sempre, non c’è bisogno di avere i confessori, se Dio persona sempre no! E i credenti da chi si confessano se Dio perdona sempre? Non si confessano più tolti i confessionali, si dirà tranquillo Dio di ha già perdonato fa quello che ti pare …. Tanto … che importa … perdona sempre non c’è bisogno del confessore toglie cosa, quello che ha già tolto? …. E così arriveremo anche questo, eliminati i confessori, si eliminerà anche la messa e quando l’eucarestia non ci sarà più potremo vedere la morte in faccia!

Ma il creatore, padre, non perdona mai e se tu non lo custodisci, lui ti distruggerà’“.
Falso, falso, falso, falso!!! Dio non distrugge chi non gli crede, infatti guarda caso quanti sono gli atei nel mondo e quanti sono i pagani nel mondo, e quante religioni ci sono nel mondo, opposte a  Dio, ma Egli non li uccide, perché Dio ama anche costoro e li vuole salvare, tutti; certo se costoro capiranno l’errore e si convertiranno a Cristo saranno salvati, se no altri menti, la fine si conosce già .

Intanto questo modo di parlare serve per suscitare nella psiche delle gente terrore di Dio, e far fuggire i credenti e coloro che potrebbero convertirsi alla fede cristiana, le persone leggendo questo discorso riflettono  e dicono:" io non mi faccio cristiano se il loro Dio mi può uccidere, se non sono perfettamente coerente con la sua volontà."

Gesù è venuto per i peccatori, principalmente , non per uccide chi si allontana da lui, Giuda si è ucciso da solo , non per mano di Cristo, sua Madre Maria lo avrebbe salvato, se egli si fosse umiliato innanzi a lei. Queste parole non sono di un essere buono, ma di un essere demoniaco, che induce il popolo ad allontanarsi da Dio … 



PF:. "Come Mosè aveva stipulato l’alleanza con Dio in forza della legge ricevuta sul Sinai, così Gesù, da una collina in riva al lago di Galilea, consegna ai suoi discepoli e alla folla un insegnamento nuovo che comincia con le Beatitudini. Mosè dà la Legge sul Sinai e Gesù, il nuovo Mosè, dà la Legge su quel monte, sulla riva del lago di Galilea."


""Mosè dà la Legge sul Sinai"""intanto questo è errato, Mosè riceve la legge sul Sinai, semmai, e non la dà, non è opera ed ideazione di Mosè la legge eterna   "....e Gesù, il nuovo Mosè,..."" come si fa a paragonare Gesù figlio di Dio a Mosè che è solo un suo profeta, e come voler dire che Gesù è un profeta....è fondamentalmente errato il concetto porre Mose è alla stessa stregua di Gesù... 
Forse vuole far piacere agli Ebrei? e un voler valorizzare Mosè alla stessa stregua di Gesù..
I far piacere all'silam?  Abbassando Gesù a profeta!
Una mediazione...mi sembrebbe...



Potete continuare legge su questo argomento sull'altro mio blog inerente:

http://iipapi.blogspot.it/

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°




Però vi devo dire cari lettori, che se non dicessi queste cose, forse sarebbe meglio! il pontefice non correggerebbe nessuno dei suoi discorsi, ciò che deve venire avverrebbe prima e forse tutto sommato sarebbe meglio, però siccome mi sta a cuore molto la fede in Dio e non voglio che il male predomini sul mondo, non posso stare zitto quando vedo certe cose, al Signore gli vengono i fumi!!! Mi è proprio difficile tacere, ma forse pensandoci bene dovrei prima farmi passare gli ardori, e poi non scrivere nulla, così facendo lascerei che il pontefice che faccia veramente il sul destino. Tutto ciò forse ritarderà di poco gli eventi, ma nessuno potrà evitarli, anche perchè l'umanità deve esse provata. Quindi a tal proposito mi fermerò qui....vi faccio una considerazione quando la gente parla, qualsiasi persona sia, ascoltatela bene , non annuite subito, riflette attentamente, non fatevi prendere dalle esaltazioni e meditate bene dove vi vuole portare.... siate attenti e accorti...e chiedete aiuto allo Spirito Santo........ l'inganno si nasconde nelle pieghe.





C'è chi è a favore e chi è contro, io non sono contro, guardo quello che dice, e come ho già detto alcune cose, sono condivisibili, ma altre no!



°°°°°°°°°°°°°°°°°

COME POTETE VEDERE CARISSIMI LETTORI 

Bergoglio non potrà più rimangiarsi nulla, perchè si è talmente esposto che dir ora il contrario di quanto ha affermato farebbe una figuraccia terribile, oltre al fatto che coloro che lo sostengono cioè la massoneria gli darebbe contro, OLTRETUTTO  il suo atteggiamento va via via sempre più diventando dispotico autoritario e irrisarcibile, notare però che è molto astuto e da un lato pare propinare  con gentilezza cose all'apparenza buone e sante, ma nella sostanza fa esattamente tutto il contrario di quanto afferma, in vaticano ne sta combinando di cotte e di crude, rimuove gente che gli da fastidio dalle loro cariche senza nessuna ragione e nessuno motivo, la questione con i 4 cardinali, non finirà bene, per nessuno, se costoro vogliono rimuoverlo, ma bergoglio non accetterà assolutamente tale decisione per cui si verrà a creare senza ombra di dubbio una spaccatura netta tra i suoi e i loro, e i credenti che sono già divisi, si divideranno ancora di più, allora assisteremo un nuovo esordio, bergoglio impiegherà le scomuniche per spaventare la gente e ridurre i sostenitori dei 4 dubbia. tutti credono che siamo alla fine, ahimè non sarà come tutti credono, Bergoglio si mostrerà sempre più il suo vero volto dispotico, e il suo totale sostegno alla religioni orientali specie il buddismo e taoismo, per non parlare della complicità con islam. Bergoglio se ne fregherà di tutti e di più, non gli interesserà minimamente delle chiacchiere di 4 cardinali che contano sempre meno, temo anche per le loro vite, perchè  in tutto questo caos può accadere, qualsiasi cosa .

Qui il problema maggiore è lo stravolgimento del senso cristiano della fede e del credo in Dio. 
Questo 2017 che entra sarà segnato da eventi molto brutti....non dirò cosa perchè se scrivo cosa tutti a copiare, non serve.