martedì 31 dicembre 2013

Intepretazione Profezia del monaco S. Basilio.


PROFEZIA S.BASILIO.



Premessa le fonti di questa profezia non son ben chiare, certuni la danno per autentica, altri invece addirittura una fantasia, rimane però il fatto che gran parte del contenuto curiosamente corrisponde con una buona precisione alle descrizioni di molte altre profezie, ora il problema è che chi la vuole far passare la profezia come non vera, fa in modo di trovare il motivo per far apparire falsa, e i modi per farlo possono essere molto, come quello di una pubblicazione fantasiosa, che ponendola in uno contesto di fantasia, appare come falsa. Per cui dire è falsa o è vera è abbastanza difficile, però il fatto stesso che è simile a molte altre profezie molto note, dovrebbe far propendere per una sua autenticità. 


PRIMA PARTE.

"Quando il vescovo di Roma assumerà due nomi” Giovanni Paolo II.

“un impero sarà prossimo a crollare: quello della bestemmia.” Impero del comunismo sovietico, crollo del muro. 

“Ma sarebbe follia esultare di gioia, perché non sarà la fine ma l'inizio dei dolori: lo spettro cupo della miseria volteggerà nel cielo come nube impazzita e getterà ombra su molti popoli. Mancherà il pane anche nei paesi ricchi, le guerre strisceranno sulla terra come serpenti velenosi: tutto rovinerà perché tutti parleranno d'amore, ma nessuno conoscerà più l'amore per il prossimo.” Quello che abbiamo iniziato a vivere, dopo il crollo del muro di Berlino! 

“I cristiani saranno numerosi, ma avranno dimenticato la legge cristiana e la loro fede sarà di parole.” I cristiani aumenteranno di numero, ma avranno un fede confusa e debole, e la fede sarà solo tante parole che non contano nulla, perché l’indifferenza avrà il sopravvento, significa che ci sarà il crollo della fede vera.

Su internet abbiamo uno spaccato di chi sono oggi i cristiani, postano di tutto e di più per autenticarsi come credenti, immagini, parole, canzoni, ecc, tutto sull'onda cristiana, ma codesti sono credenti veri, ecco che la profezia ha azzeccato in pieno, non lo sono. E' una parvenza!


” Ai patriarchi, al vescovo di Roma che bagnerà la terra con il suo sangue” parla sempre di GPII, dell’attentato!

“ il cielo affiderà il compito di riportare la chiesa alle origini” Dio affiderà a qualcun altro il compito di riportare la chiesa alle origini, probabilmente qualcuno fuori dalla chiesa.

Sarà questo il momento di abbandonare i palazzi per ritornare nell'umiltà, nella pace delle catacombe, di rivivere la chiesa dei martiri della fede.” Corrisponde al momento apocalittico che parla di colui che grida alla chiesa di Dio di uscire dalla sua chiesa … i palazzi è riferito alla chiesa, cioè al Vaticano!. Cristo chiede un atto di fede, divenir martiri per dar testimonianza e questi saranno i nuovi martiri che spingeranno altri a fortificarsi nella fede. 

“ La salvezza verrà da pochi, ma santi. Se non germoglierà l'amore, cadrà un secondo impero e con lui Roma". Se non rinascerà la fede vera, un secondo impero cadrà e assieme ad esso anche Roma! Il primo impero era quello del comunismo , il secondo impero è quello del capitalismo. E il capitalismo nel mondo è rappresentato dagli USA, dalla finanza-economia. Forse si riferisce al crollo economico avvenuto/avverrà. Eppure parla anche di Roma! Potrebbe pure essere un impero di altro tipo.  



SECONDA PARTE.


"Si ripeterà il grande esodo cui seguiranno altri.
Popoli affamati invaderanno la terra segnata
dal benessere, simili a bruchi nella foresta.
Non rimarrà foglia verde né rimarrà filo d'erba:
tutto sarà divorato.


Le terre d'Occidente diverranno terre d'oriente
e le leggi dei paesi ricchi non riusciranno
a fermare l'invasione dei poveri.
Sarà un onda umana che invaderà le spiagge,
un mare in tempesta.

Tutto sarà sconvolto e tutto precario, in questo
tempo la mezza luna salirà alta nel cielo
e sposerà il rospo color del sangue.
Guerre, dolore e sangue nasceranno
da quest'unione che porterà Maometto a Mosca
e in tutta l'Europa. 

...La città fondata da Pietro sarà grande, ma
non avrà radici molto profonde, sarà provata
da fuoco e acqua, da assedio e fame, cambierà
cinque volte nome, poi diverrà storia,
perché un fuoco misterioso la scioglierà
e tutto avverrà nel giro di una notte...

.Riconoscerete le sante creature dalla parola che
riempirà i cuori di gioia, e dalle azioni rivolte
principalmente al bene del prossimo,
ma riconoscerete sopratutto le loro mani,
che saneranno le ultime piaghe lasciate dal sole...

...La famiglia
dell'Eterno avrà il compito di raccogliere
sui monti gli uomini-bambini, che spegneranno
l'ultimo incendio, che illuminerà la notte
del vecchio tempo.
Sarà questa la notte della purificazione...

..Tra le pieghe della terra ci sarà un dolore nascosto
che uomini di chiesa e di scienza copriranno
diligentemente.. All'uomo era stata affidata la terra, affinché
la custodisse come un tesoro del creato: invece,
quando le macchine voleranno come uccelli
e l'uomo ucciderà l'uomo con i raggi del sole,
essa sarà uno straccio sporco e lacero...

...Ecco perché la terra dovrà essere lavata,
ma con acqua diversa dall'acqua della terra,
un'acqua capace di penetrare fino alla settima
piaga della putrefazione, che toglierà l'ultima
pestilenza, perché al veleno della terra
si aggiungerà la pestilenza dell'uomo. 
...Nel tempo in cui verrà demolito il vitello d’oro
(sarà questo il tempo della bestia marina) vedrete
segni in cielo e in terra. Il sole cambierà strada
e la luna si perderà tra i monti, le stelle
pioveranno sulla terra e da Oriente
uscirà una voce che si udrà sino a Occidente.
Montagne invisibili passeranno nel cielo e,
quando una di queste si vedrà,
mancherà il tempo della preghiera.
Sentirete allora il pianto di mille madri,
perché mille uomini
saranno schiacciati dalla montagna.
Nel tempo della bestia marina il cielo invierà
i suoi messaggi affinché nessun uomo giunga
impreparato all'appuntamento finale. Legioni di
Santi appariranno tra le nubi del cielo,
quando la terra sarà assediata da Satana.
Gli angeli parleranno agli uomini, ma pochi
saranno capaci di udire la loro voce,
e pochi di vedere le visioni angeliche.
Milioni di spiriti celesti popoleranno il cielo
e milioni di spiriti infernali la terra: i primi
vestiti di luce, i secondi di egoismo e cattiveria.
Nel giorno dei tre Santi, gli spiriti luminosi
scenderanno sulla terra per portare la corona
della giustizia e si udrà un pianto disperato
nella valle del vitello d’oro.”

Possiamo dare una piccola spiegazione di qualche parte.....

"Si ripeterà il grande esodo cui seguiranno altri.
Popoli affamati invaderanno la terra segnata
dal benessere, simili a bruchi nella foresta.
Non rimarrà foglia verde né rimarrà filo d'erba:
tutto sarà divorato." 

Invasione dei popoli orientali, con distruzione delle economie, porteranno via tutto, a ondate arriveranno.

"Le terre d'Occidente diverranno terre d'oriente
e le leggi dei paesi ricchi non riusciranno
a fermare l'invasione dei poveri.
Sarà un onda umana che invaderà le spiagge, (Lampedusa)
un mare in tempesta.
Tutto sarà sconvolto e tutto precario, in questo
tempo la mezza luna salirà alta nel cielo
e sposerà il rospo color del sangue."

Questo punto pare vedere il tempo attuale, l'Islam sarà forte e farà paura a molti, sposerà il rospo color sangue, questo fantasioso rospo, potrebbe essere un allusione a un  (traghettatore) o  all'anticristo oppure ad un organizzazione potente, sappiamo che il rospo è indicativo dei demoni, ma il color sangue potrebbe indicare un altro aspetto, il color della veste cardinalizia Rosso. Potrebbe anche indicare la massoneria, il rospo rosso è simbolo di essere velenoso, quindi mortale.

IL PAPA INVITA A LEGGERE IL CORANO!!!

"Guerre, dolore e sangue nasceranno da quest'unione che porterà Maometto a Mosca e in tutta l'Europa." dice le guerre e dolore nasceranno da questa unione, probabilmente è un unione segreta, quindi l'Islam diventerà forte nel popolo Russo e in Europa. Quindi ci sarà il dominio economico dell'islam in tutta europa e da quello che si vede pare proprio che stiamo prendendo quella piega.
Parlai tempo fa che il pontefice, disse che la chiesa era sposa infedele e vedova, (in apocalisse si fa riferimento alla grande prostituta chiamandola vedova), quindi come tale non era più sposa a Cristo ed essendo non più fedele in Cristo significa che si è trovata un nuovo sposo.... o amante! 

"La città fondata da Pietro sarà grande," 

questa frase non è riferita a Pietro apostolo, perchè non ha fondato nessuna città, ma alla città fondata dallo Zar Pietro il grande cioè San Pietroburgo.

Questa frase va in accordo con quella precedente.

" saneranno le ultime piaghe lasciate dal sole..perché un fuoco misterioso la scioglierà e tutto avverrà nel giro di una notte...." Un sole che crea piaghe, il santo ha visto come un sole, ma non il sole, cosa assomiglia ad un sole, che la capacità di fondere le pietre e provocare piaghe? Solo una arma nucleare ha la temperatura necessaria per fonde le rocce, e provocare piaghe da radiazioni; oppure un vulcano! in questo caso il vulcano può fondere tutto e causare ustioni. Però il monaco non sa di che tipo di fuoco si tratta, se fosse stato un vulcano lo avrebbe visto e descritto in altro modo, "è un fuoco misterioso" qui si capisce bene che vi sarà esplosione nucleare, la quale avverrà di notte, infatti l'esplosione è rapida e distruttiva, e in poche ore termina. mentre il vulcano potrebbe avere una conseguenza molto lunga.

"Le terre d'Occidente diverranno terre d'oriente e le leggi dei paesi ricchi non riusciranno a fermare l'invasione dei poveri." 

Gli arabi diventeranno i nostri padroni, a causa della incapacità dei governanti, dello sposalizio con il rospo rosso, quindi un accordo segreto. 

"La famiglia dell'Eterno avrà il compito di raccogliere sui monti gli uomini-bambini"

Questo è il riferito alla famiglia dell'Eterno indica gli eletti e agli apostoli degli ultimi tempi... sui monti troveranno rifugio, lontano dalle città preda dell'islam.

"che illuminerà la notte del vecchio tempo." 
questo è un riferimento temporale che indica la fine del vecchio millennio e l'inizio del nuovo.

“Tra le pieghe della terra ci sarà un dolore nascosto che uomini di chiesa e di scienza copriranno diligentemente.. "

Questa è una frase particolare, fa capire bene cosa potrebbe indicare, le pieghe della terra sono le valli o le vette delle montagne, cosa si può nascondere tra queste pieghe, dice un dolore, cioè il dolore potrebbe essere qualcosa che viene nascosto alla vista, cioè per esempio degli arsenali atomici, o di altro tipo, oppure veleni, sostanza tossiche, radioattive, perché il dolore non è detto che porti a morte, può far soffrire e cosa fa soffrire l'uomo? se non mali causati; usa il temine" copriranno" indica proprio il mettere sotto terra...anche laboratori segreti,... cioè la chiesa e la scienza nasconderanno questi veleni sotto terra i quali provocheranno dolori, cioè mali all'uomo. 

"invece, quando le macchine voleranno come uccelli e l'uomo ucciderà l'uomo con i raggi del sole, essa sarà uno straccio sporco e lacero..."

parla chiaramente del tempo presente! e dei satelliti che possono bombardare la terra con raggi simili a quelli del sole, cioè laser, maser, faser, ecc. ed esistono già.

"Ecco perché la terra dovrà essere lavata, ma con acqua diversa dall'acqua della terra, un'acqua capace di penetrare fino alla settima piaga della putrefazione, che toglierà l'ultima pestilenza, perché al veleno della terra si aggiungerà la pestilenza dell'uomo."

qui c'è la risposta del discorso fatto sopra delle pieghe della terra, dice:"al veleno della terra" si ferisce ai veleni che gli uomini nasconderanno sotto terra...

"Nel tempo in cui verrà demolito il vitello d’oro (sarà questo il tempo della bestia marina)vedrete
segni in cielo e in terra." 

Il tempo del vitello d'oro! Prima di tutto parla di tempo, questo indica un periodo di ricchezza e opulenza per molti popoli e soprattutto libertà religiosa, cioè ci saranno molte religioni che adorano falsi dei. Secondo tradizione biblica il vitello d'oro era l'atto sacrilego fatto contro Dio, l'adorazione di dei pagani, quindi si riferisce ad un atto sacrilego. " (sarà questo il tempo della bestia marina)" il tempo del falso profeta e dell'anticristo!"vedrete

segni in cielo e in terra." cioè movimenti terrestri, terremoti, maremoti, ecc, movimenti celesti, oltre che segni di natura divina.

Il sole cambierà strada e la luna si perderà tra i monti, le stelle pioveranno sulla terra e da Oriente uscirà una voce che si udrà sino a Occidente.” 

Qui il sole non cambia strada, nel senso che la rotazione terrestre prende un'altra strada , ma ben sì il sole sorgerà in un'altra punto, e la luna si perderà tra i monti, questa indica il periodo dell’anno. Sappiamo che il sole sorge e tramonta in punti differenti rispetto al periodo in estate sorge a est sud est, mentre in inverso sorge sempre ad est, ma verso nord. Ora bisogna vedere dove sorge la luna rispetto al periodo.

Le stelle”comete, meteoriti” cadranno sulla terra , significa che la terra sarà coinvolta dal passaggio in qualche zona ricca di meteore, potrebbe essere un esplosione di natura meteoritica che coinvolge qualche altro pianeta , tipo Marte, come i russi recentemente hanno previsto! 

Però dice una “voce uscirà da oriente e si udrà fino ad occidente” , potrebbe non essere una voce umana, ma un suono. Il termine uscire indica che esce da qualcosa, potrebbe essere l’esplosione di un vulcano, oppure un altro fenomeno. Anche suoni provenienti dal cielo, sono già avvenuti.

Montagne invisibili passeranno nel cielo e, quando una di queste si vedrà, mancherà il tempo della preghiera."

Il discorso delle montagne che volano nel cielo è molto chiaro sono grandi meteoriti che probabilmente passano vicino alla terra ma non cadono, tranne uno e dice che il tempo non ci sarà neppure per una preghiera.

“Sentirete allora il pianto di mille madri, perché mille uomini saranno schiacciati dalla montagna." 

Questo è chiarissimo ,il pianto delle madri sta indicare un grande numero, questo significa che ci sarà un catastrofe enorme. E parla con precisione dicendo il pianto di mille madri per i mille uomini, fa capire che gli uomini sono i figli, e che questi non si trovano vicino alla madri, ma in luogo lontano, penso che si riferisca ad una piattaforma petrolifera, probabilmente il meteorite colpirà in mare, dove non si sa! Secondo me non si tratta della Russia, ne del mare del Nord, ma dell'Oceano, considerando il punto d'impatto, cambiano molto gli scenari! perchè se impattasse in atlantico, tutte le coste attorno sarebbero spazzate via, cancellate definitivamente, se invece cade in pacifico la distanza è maggiore, sicuramente tutte le coste sarebbero egualmente colpite, e i vapori del mare arriverebbero fino al cielo per entrambi i casi, i danni peggiori verrebbero fatti se invece ad essere colpiti gli oceani, fosse colpito un mare, tipo il mediterraneo, con la conseguenza che l'italia avrebbe la peggio, ma anche tutti gli altri paesi attorno, questa possibilità per me è molto remota, da quello che io so, i punti più probabili saranno verso il polo sud, oppure in pieno l'oceano pacifico, l'atlantico, l'impatto di un grosso meteorite, potrebbe causare anche l'inversione del campo magnetico, perchè sicuramente il nucleo  risentirà il colpo, tutto naturalmente dipende anche dall'angolo di incidenza di caduta del meteorite. Più è verticale l'angolo e più il nucleo ne risentirà, più è obliquo l'angolo e meno ne risentirà , poi dipende se arriva a favore di rotazione o contro rotazione terrestre. 

Nel giorno dei tre Santi, gli spiriti luminosi, scenderanno sulla terra per portare la corona della giustizia e si udrà un pianto disperato nella valle del vitello d’oro.” 

Il giorno dei tre santi! i santi sono anche gli angeli, però secondo me è riferito a santi umani.

Se fosse il giorno degli arcangeli, sarebbe il 29 settembre; non è che sia riferito ai re magi... il giorno dei tre santi? La festività cade il 24 luglio/ 6 gennaio. Ho sempre pensato che i tre re magi non fossero altro che tre angeli. Mettendo in correlazione con il 28 settembre 
 e la festa ebraica..


Però i tre santi possono essere santi ortodossi, quindi bisogna vedere secondo il calendario ortodosso.

Anche sopra di fa riferimento alla valle del vitello d‘oro ma con una connotazione diversa. 

La valle del vitello d'oro, probabilmente è un riferimento biblico, come detto prima al paganesimo, ma il riferimento ad una valle, indica un luogo ampio, il vitello d'oro ha origini diverse sia egizie che mesopotamiche, potrebbe essere riferito ad una zona molto ricca, dove l'oro la fa da padrone, e dove si adorano tutti gli dei. Oggi giorno di popoli molto ricchi ve ne sono diversi, ma  il rifermento al vitello mi fa capire, che parla di popolo orientale come l’India, dove si adorano le vacche e i bovini in generale e dove c’è un culto politeistico, ma può benissimo essere anche un popolo che si affaccia sul mediterraneo.

“gli spiriti luminosi, scenderanno sulla terra per portare la corona della giustizia” indica che si farà giustizia su tutta la terra, cioè Dio eleggerà un giudice cioè un nuovo pontefice! 

e si udrà un pianto disperato nella valle del vitello d’oro.” Questo indica la fine dell’età dell’oro, dei falsi dei, cioè la fine della nostra era tecnologica! 

Per capire bene, il discorso del sole e della luna, bisogna sapere precisamente in che mese il santo, ha avuto tale visione del futuro, dove si trovava il santo quanto ha visto. Da questo si potrà risalire con facilità, alla futura posizione del sole e della luna … e qui si capirà esattamente il periodo. 


Solstizio d'Inverno, nella zona di mosca il sole sorge attorno alle 6:50 e tramonta alle 13:58 in riferimento al 2013; mentre il solstizio d'estate sorge alle 1:46 e tramonta alle 19:14 in riferimento al 2013.... quindi con un calcolo a ritroso, si potrebbe carpire ...


LA PARTE PIÙ' IMPORTANTE DI TUTTE E' QUESTA:



Sarà questo il momento di abbandonare i palazzi per ritornare nell'umiltà, nella pace delle catacombe, di rivivere la chiesa dei martiri della fede.

Praticamente Dio dice che la chiesa se si vuole salvare deve tornare alle origini del cristianesimo, cioè alla fede dei martiri, quando viveva nelle catacombe, questo significa che Dio non ama la chiesa attuale, come è stata costituita e programmata, infatti parla di uscire dai palazzi è un esplicito riferimento al Vaticano, cioè chiede un atto forte ai vescovi che credono in Dio, di staccarsi dalla chiesa, e di intraprendere una strada di umiltà vera e non fittizia, senza lusso, sfarzi, titoli, meriti, ma una chiesa nascosta. Praticamente chiede di far rivivere la chiesa antica delle origini.


Integrazione al testo :




Riferimento: Testi integrali delle profezie del monaco Basilio di Kronstadt CAPITOLO III


LA BREVE STAGIONE DELLE NUVOLE BIANCHE

Paragrafo a Totale 13°

LA FESTA DEGLI STRACCI 

“Quando sara’ passato il diciassettesimo carro, sentirete scricchiolare il castello, che cadrà’, trascinando nella rovina i popoli orientali e occidentali. Molti idoli verranno abbattuti, ma rimarranno i piedistalli, molti idoli occidentali invaderanno la Santa Madre Russia. Cadrà’ una barricata e in quei giorni sara’ felicita’ e dolore. L’uomo sbaglierà’ passo e tutto sara’ confuso, perché’ e’ stato dimenticato che ogni cosa ha il suo tempo: questo e’ solamente il tempo di bruciare gli idoli. Molti saranno invece impegnati ad adorare nuovi idoli. Questa stagione sara’ breve, quanto lo e’ il tempo delle bianche nuvole che scivolano nel cielo(estate, un tempo apparentemente bello). Nessuno si renderà’ conto della nuova schiavitù ne’ dei suoi idoli, che porteranno violenza e pestilenza. Sara’ festa grande, ma sara’ la festa degli stracci (potrebbe essere riferita ad Halloween). Qui finisce un epoca, ma non i dolori, che saranno lancinanti come quelli del parto, che porterà’ la Santa Madre sulla soglia della vita(alla fine del suo percorso). Molti scambieranno sassi per pane e neve per manna, (ci sarà confusione) Il tempo di Mosè’ e’ ancora lontano: lontano e’ il tempo della manna. Ritorneranno le aquile, ma il loro volo sarà breve e quando saranno passate pioverà dal cielo la vera manna. Solamente allora verranno bruciati anche i piedistalli degli idoli (caduta di un culto del comunismo).”


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Paragrafo b Totale 14°
QUANDO IL VESCOVO DI ROMA PORTERÀ’ SULLA SCHIENA DUE APOSTOLI
“Quando il vescovo di Roma assumerà due nomi (GPII)(ultimo pontefice) un impero sarà prossimo a crollare: quello della bestemmia. Ma sarebbe follia esultare di gioia, perché’ non sarà la fine ma l’inizio dei dolori:(dopo GPII l'inizio dei dolori) lo spettro cupo della miseria volteggerà’ nel cielo come nube impazzita e getterà ombra su molti popoli. Mancherà il pane anche nei paesi ricchi, le guerre strisceranno sulla terra come serpenti velenosi(alcuni potenti)(medioriente): tutto rovinerà perché’ tutti parleranno d’amore, ma nessuno conoscerà più l’amore per il prossimo. I cristiani saranno numerosima avranno dimenticato la legge cristiana e la loro fede sarà di parole(falsi credenti). Ai patriarchi, al vescovo di Roma che bagnerà la terra con il suo sangue il cielo affiderà il compito di riportare la chiesa alle origini. (BXVI non ha riportato la chiesa alle origini, quindi non è lui il destinatario, Francesco I°, potrebbe dare la parvenza di voler riportare alle origini la chiesa, invece sta facendo altro, sta cambiando radicalmente la sua legge, quindi è sempre riferito a GPII)

Sarà questo il momento di abbandonare i palazzi per ritornare nell'umiltà, nella pace delle catacombe, di rivivere la chiesa dei martiri e della fede. La salvezza verrà da pochi, ma santi(nuovi apostoli). Se non germoglierà l’amore, cadrà un secondo impero e con lui Roma.” (il secondo impero è quello dopo GPII) impero sta per un altro pontificato! Probabilmente della stessa durate di quello di GPII 27-28 anni


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Paragrafo c Totale 15°
OGNI CASA AVRA’ UNA CANDELA, MA DOMINERA’ IL BUIO
Verrà il tempo delle unioni(gay) e quello delle separazioni(divorziati). Crolleranno molti muri(muri delle fede vera) e se ne edificheranno altri.(di false fedi e di false parole o religioni che avanzano Islam). Quando il secondo millennio del cristianesimo(la vera data del II millennio) sarà prossimo alla fine, ogni casa vorrà accendere la sua candela(si tenterà di riportare la fede), ma il buio dominerà (ma satana ostacolerà). Sangue e lacrime bagneranno la terra dei popoli slavi (Balcani) e nella nebbia di quel tempo i popoli percorreranno i sentieri dei padri, convinti di averne tracciati dei nuovi(un inganno). La storia si ripeterà e si ripeteranno dolori e lacrime. Due (le)greggi saranno disperse e due ricostituite, ma le pecore ancora umiliate: ci sarà la grande dispersione(due popoli saranno divisi Crimea e Ucraina).Breve sarà il tempo dello zar che zar non e’ (Putin). La fame e il cavaliere prepareranno tempi nuovi e la Madre Santa avrà pace, regnando a San Pietroburgo lo zar della vittoria. Prima di assistere all'abbraccio di amore(sole) che accenderà (esplosione solare) la luce dell’alba, due sogni (idee, aspettative) saranno cancellati e due terre dimenticate (terre contese) Ucraina-Crimea. Non basterà tuttavia il tempo dell’ultimo avvoltoio (animale che attende la morte, per cibarsi dei corpi morti, quindi il riferimento è a qualcuno che si ciberà sui popoli slavi, o qualcuno che li sfrutta) per sollevare dai popoli slavi il manto della notte (morte) (). L’alba avrà il nome d’un fiume (l’alba di un nuovo tempo, che vedranno questi popoli )e il giorno, il santo giorno della Madre(una festività della Madre di Dio), quello d’un angelo, perché’ sarà lui ad annunciare agli uomini che il diluvio (la situazione, distruttiva) e’ passato. Sulla terra slava però i segni del sangue e delle lacrime rimarranno per più generazioni(1-300anni)”


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Paragrafo d Totale 16°
CINQUE FARFALLE VOLERANNO SU SAN PIETROBURGO
"La casa ritornerà alla casa(stato), ma la vecchia casa(la madre Russia) non accoglierà la figlia e la città di Pietro sarà santa (non accoglierà lo stato figlio/a), avvolta nel suo mistero, sul quale voleranno cinque farfalle (la farfalla è un insetto leggero, ma anche gli angeli possono avere la stessa forma, potrebbe però essere inteso anche come meteoriti, oppure come aerei) (potrebbe essere inteso come il passaggio di 5 meteoriti che segneranno un preciso momento, come avvertimento.) Quando il sangue (guerre e ribellioni) bagnerà l'Europa (alle porte) e le aquile  (potrebbe essere inteso come l’aviazione americana, Cina), scompariranno in un cielo lontano (il cielo lontano, è riferito, ad un continente non certo ad uno stato vicino come l’Italia) la città di Pietro non sarà più santa.(forse qualcuno si ritirerà, mancherà la protezione).

-Quando la bufera di sangue (quando si estenderà a tutta l’Europa) coinvolgerà la Santa Madre, (la Russia,) la città di Pietro non sarà più di Pietro(cambierà nome). Tempo di sventure e di dolore, di bestemmie e di sacrilegi. (questo è il tempo, in cui la città di Pietro diverrà sacrilega ).

La settima piaga striscerà(indica che viene da lontano e si muove come un serpente, riferito al movimento serpeggiante di un invasione di popoli, in modo furtivo )come l'antico serpente (Satana) sulla Madre Russia e quando la bufera di sangue sarà passata (guerre, ribellioni interne), nel cielo azzurro, tra le bianche nubi, vedrete volare mille farfalle coloro del fuoco (rosse) (serberebbe una pioggia di meteoriti qualcosa di simile che entrerà nell'atmosfera o missili, però usa il termine volare da l'impressione ad un stuolo di aerei rossi o con bandiera rossa). In questo tempo la città di Pietro ritornerà ad essere santa e tale rimarrà(indica che tornerà ad essere Cristiana), per il tempo di una (un anno) verità senza volto (qualcuno che parla con la verità, ma senza volto, senza metterci la faccia, qualcuno che dice la verità, ma celato dietro falso nome....), nel quale nuove saranno le piaghe: quando le sette piaghe saranno superate, Pietro non avrà più casa(sarà distrutta San Pietroburgo). L'ultima farfalla(meteorite/bomba) volerà sconvolta (senza direzione precisa) verso il sole e un raggio di sole (seguirà la luce del sole) avrà pietà di lei, la condurrà in alto(verso nord, posizione di S. Pietroburgo, se il sole sta ad est, ma in alto cioè a mezzogiorno sta ad indicare la direzione del missile/meteorite da dove proviene, più probabile quest'ultimo), sempre più in alto, dove l'orgoglio di aver costruito la città non conta niente. In questo tempo, e per i tempi futuri, cercherete invano San Pietroburgo. Nella culla troverete la bara:(inteso come una voragine, un cratere) così avviene per tutti."(così avviene per tutti sta ad indicare che altre città faranno la medesima fine, ma non dice se in Russia o dove)
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Paragrafo e Totale 17°
QUANDO LA LUNA SI POSERA’ SUL CREMLINO

Dopo la distruzione di S.Pietroburgo…."Scomparirà la stella e comparirà la luna(islam), la falce della luna si poserà sul Cremlino. Sarà questo il tempo in cui la terra dei grandi fiumi avrà indossata  la veste della battaglia. In nessuna parte del mondo vi sarà ordine. La terra marcisce, ma sarà l'uomo a purificare l'uomo e ciò avverrà attraverso un errore dell'uomo(l’uomo crederà di far la cosa giusta, cioè i potenti si inganneranno da soli). Il mondo sarà diviso in cinque parti e la Santa Madre(Russia) avrà la parte del cavaliere(la fetta maggiore): poi la grazia metterà radici negli Urali da dove partirà la storia dell'amore. La terra bianca l’occidente-oriente: Americhe-(Europa-Russia-Asia)-Oceania, popoli ricchi) scriverà la storia della morte(la fine). La terra nera scriverà quella della vita(Africa, popoli poveri). Mosca, Costantinopoli e Roma saranno Orfane (abbandonate dal mondo), la luna oscurerà ogni civiltà(Islam) e l'anima della Santa Russia vivrà ancora nelle catacombe(ultimi cristiani). La santa notte (Natale) partorirà la santa spada e sarà ancora guerra(ultima): tutto avverrà quando il mondo intero festeggerà la pace(festività legata alla pace) (una pace di breve durata). Molti attraverseranno il ponte(un tempo di passaggio) e grande sarà il dolore e grande la fame, quando la bandiera della luna sventolerà sul Cremlino. (indica che l'islam affermerà l'Europa e la Russia) Non togliete gli occhi dalla terra che irradiò la grande luce(forse parla di Israele) (fare attenzione) perché qui un tempo finirà e un altro inizierà(un altro anno): quello che prima era divino(parola è sbagliata è diviso), ora sarà unito e sarà santo. L'oriente (Asia) cavalcherà (sovrasta, domina, numericamente e anche economicamente) l'Occidente(diverrà povero, si invertono le parti), prima dell'età del nuovo giardino(Eden) e dell'uomo nuovo e molto sarà cancellato (la tecnologia sparirà).( si perderà il ricordo, di quello che è il tempo presente).



il tempo della conversione dell'Europa all'Islam è iniziata già da molti anni, ma in questi pochi anni ha avuto un intensificarsi enorme, oggi, causa le necessità economiche dell'Europa, l'Islam sta facendo da padrone in Europa, il Pontefice li sostiene e li porta in palmo di mano, esaltandoli come fratelli, ecco come i Fratelli mussulmani ricompenseranno, con la conquista e la distruzione del Cristianesimo e l'ultima a cadere sarà la Russia. 



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Paragrafo f Totale 18°
L'UOMO DI COLOSSE UNIRA’ I FRAMMENTI DEL MONDO
"Vedrete sorgere l'alba quando comparirà sulla terra della Santa Madre (Russia, non quella attuale, ma quella che verrà dopo la spartizione in 5 grandi regni, e la Russia prenderà anche una parte del Medi-oriente) l'uomo di Colosse (detto anche Colossae, è un luogo chiamato Colossi, in Turchia,(colossesi), antica città della Frigia, sul fiume Lico e Meandro, nei pressi di Laodicea  ) che non riconoscerete dal corpo, ma dallo spirito, perché non sarà un gigante del corpo, ma dell'anima. Il suo nome ricorderà l'animale mansueto (assomiglia al nome di un agnello, ricorda per assonanza, per similitudine, ecc o un aggettivo…(docile, umile, mite, calmo, ecc) penso che sia un nome attribuito a Gesù Le sue parole i santi vangeli, ma non sarà un uomo di chiesa(non appartiene alla chiesa cattolica romana, ne a quella ortodossa o ad altre). Sara però un uomo inviato da Dio per unire i frammenti del mondo e aprire le porte d'un tempo nuovo (solo Gesù può aprire le porte), dove lo spirito occuperà il primo posto. L'uomo di Colosse s'impegnerà in una tremenda guerra contro le legioni sataniche(islam e nazismo) (dice che la guerra durerà molto tempo 42 mesi), perché, quando giungerà sulla terra, il dominio di Satana sarà assoluto (anticristo). I giusti lo seguiranno lui che proviene dalla terra gelata,(Ovidio dice che era una regione freddissima) chiusa tra due fiumi (come una sorta di protezione). Egli verrà per cambiare tutto, per insegnare che il giorno si chiama notte e la notte si chiama giorno,(non per insegnare  ma per dire che non ci sarà più ne notte, ne giorno, ma che Dio illuminerà tutto, un nuovo giorno, una nuova alba) ma verrà soprattutto per insegnare all'uomo la grande legge che da molto ha dimenticato: quella dell'amore. Egli sarà l'avanguardia del Governo Universale (indica che egli è il Re dei re). Nel passato sono state le leggi dell'uomo ad amministrare il mondo e la storia del mondo è finita in tragedia: d'ora in poi saranno le leggi dell'Eterno a dominare il mondo e la storia dell'uomo sarà un cantico di gioia (cantico di Mosè, cap 15 apocalisse(*A1). L'uomo nuovo sarà squadrato con l'accetta(tutto d'un pezzo, senza nodi, senza fragilità, ). Il primo uomo è stato modellato con la creta,(creazione) il secondo verrà scolpito nel tronco della pianta,(modellazione del primo, cioè un evoluzione) perché tutto è uno e uno è tutto."

Quest’uomo di Colossi, è Gesù. Specifica che non sarà nelle sembianze conosciute di Gesù: “che non lo riconoscerete dal corpo, ma dallo spirito, perché non sarà un gigante del corpo, ma dell'anima.” Quindi avrà altre sembianze per celarsi meglio e non essere riconosciuto, solo nel momento in cui deve venire il suo tempo, si saprà. Come dice appunto in Apocalisse. Il suo nome potrebbe richiamare uno dei nomi di Gesù! Oltretutto dice: “quando giungerà sulla terra”  questo giungerà, cioè venire da lontano, mi fa pensare al ritorno di Gesù! 

Oltretutto la Turchia, è riferita alla parte dell’apocalisse che riferisce proprio delle sette chiese. E Laodicea è un riferimento molto preciso all'ultima chiesa. Altro riferimento a Gesù:” I giusti lo seguiranno”, come riferito in apocalisse; fa un riferimento anche al tempo dei 1000 anni come riferito: “d'ora in poi saranno le leggi dell'Eterno a dominare il mondo e la storia dell'uomo sarà un cantico() di gioia” questo è il riferimento chiaro ai mille anni di pace. Gesù discenderà in quel luogo, con grande potere dice infatti: “s'impegnerà in una tremenda guerra contro le legioni sataniche” solo Gesù può distruggere satana e le sue legioni; specifica poi che non appartiene alla chiesa degli uomini: “ma non sarà un uomo di chiesa”, (cioè non sarà soggiogato dal potere della chiesa degli uomini e non sarà controllato da essa, come disse a Pietro: " posso fare delle mie cose quello che voglio?".) Fa capire molto questo discorso…e va a parare molto in là. Come dire che è stato l’uomo a volere le chiesa, così com’è e non Dio, non che Cristo non la volesse, ma probabilmente Cristo voleva una Chiesa diversa da quella attuale. Il fatto stesso che ritorni nei pressi di Laodicea fa capire che preferisce celarsi in quelle regioni sperdute, in mezzo ad un popolo che non gli appartiene, evidentemente è un luogo più sicuro che rimanere nella società civile.


(*A1)Notare un particolare che il riferimento del capitolo 15, Apocalisse di Giovanni è da intendersi così.
Il capitolo 16, 17,18 è riassunto nel capitolo 15, come se il capitolo fosse un riassuntivo dei capitoli seguenti.
cap.15, 1 “poi vidi nel cielo ……sette flagelli….”   Riprende poi 15,5 sette angeli che avevano 7 flagelli, ai quali furono consegnate le 7 coppe…

Mentre i capitolo Cap.15,2-4. È successivo alla venuta dei 7 angeli che sono i 7 flagelli. che hanno le 7 coppe .

Questa parte è riferita alla vittoria sull'anticristo e sulla bestia. Fa riferimento al capitolo 19. Dove appunto c’è la parte dell’esaltazione, cantico di Mosè….” Alleluia!.....” nello stesso capitolo,  chiama Gesù così: cap.19,11“FEDELE e VERACE colui che combatte con giustizia” nella profezia di san Basilio si fa riferimento chiaro a ciò: “s’impegnerà in una tremenda guerra contro le legioni sataniche” perché mette “Fedele e Verace” indica un nome d’uomo che ha un affinità con un agnello. Si può scrivere in una sola parola, Fedele e Verace ma che sia mansueto? Ce lo dice l’apocalisse: 19,12“ porta scritto un nome che nessuno conosce all'infuori di Lui”….” il suo nome è il verbo di Dio”. 19,15 :”dalla bocca esce una spada”

La logica dell’apocalisse è questa ogni tot di capitoli Giovanni crea un capitolo riassuntivo come fosse un indice nel quale riassume brevemente quello che poi lui descrive dopo, lo fa di proposito per crear confusione e non far comprendere esattamente il  linguaggio celato e il tempo esatto degli eventi. Così chi legge, pensa che sia un discorso continuativo, quando non lo è. Ma non tutto il testo segue la stessa logica.





Non dimentichiamoci che c'è anche il famoso pianeta o nana bruna. 


vero o no!

lunedì 30 dicembre 2013

E IL VERBO ERA DIO!

E IL VERBO ERA DIO.

Mart. Vangelo secondo Giovanni 1,1-18
"In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. 

Egli era in principio presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui, e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre, ma le tenebre non l’hanno accolta."

Questo nota sarà breve!

“In principio era il verbo” come già detto il verbo è parola, cioè suono onde sonore, vibrazioni, onde elettromagnetiche. Quindi all’inizio degli inizi esisteva il suono magnetico che è invisibile e ha prodotto il visibile.

“ e il Verbo era presso Dio” Il verbo cioè il suono era presso Dio, cioè era integrato in Dio, abitava presso Dio, apparteneva a Dio, cioè Dio era la fonte, la fonte suono (parola) Dio è l’elemento che causa il suono, cioè la vibrazione ondulatoria magnetica, quindi emette parola, e esercita il potere mediante il suono modifica il visibile e lo crea, quindi il suono da solo o in combinazione con altri elementi della stessa natura o di natura differente è in grado di generare la materia visibile, quindi il verbo, genere e crea!

“e il Verbo era Dio” infatti lo dice la farse precedente che il suono viene emesso da Dio, che ne è la sua fonte, la sua origine, cioè l’origine del suono. Ma la frase qui è errata, nella sua traduzione; ora secondo me, la traduzione è sbagliata, oppure l’apostolo l’ha inteso male; ma certamente se si dice “il verbo era presso Dio” significa che esso non è più presso Dio, e ciò non è possibile, visto che il Verbo è la causa della creazione, cioè il potere che mediante il quale vi è la creazione. Il verbo, cioè il suono prodotto ed emesso dal Creatore genera da vita. 

Allora la frase com’è esattamente: “In principio era il verbo e il Verbo era presso Dio e il Verbo è Dio”
Ok il primo era” in principio ”era” è giusto!

“E il verbo “era” presso Dio”, può andar bene, se non che, il termine era in questa posizione fa capire che se era presso Dio, significa che non può essere più presso Dio e la frase seguente sarebbe corretta “e il Verbo era Dio”. Se non che, questo verbo essere in terza persona passata indica un situazione passata e non più presente, ciò fa capire che Dio non è più il verbo, e ciò non è vero! Quindi se Dio è ancora il Verbo e crea continuamente ed è assolutamente assodato che crea continuamente. Il secondo nella frase : “e il Verbo era presso Dio,” verbo essere passato “era “ è errato.

Di conseguenza abbiamo che “In principio era il Verbo, e il Verbo è presso Dio e il verbo è Dio!” Questa è la frase corretta! 

“In principio era il verbo,” indica che fin dal principio Dio è il verbo,

“e il verbo è presso Dio” indica che presso Dio esiste ancora il verbo, cioè che gli appartiene.

“e il Verbo è Dio” indica che Dio è il verbo! 

Inoltre dire “era presso Dio ed il verbo era Dio” induce le persone inconsapevolmente a pensare che Dio non esista! 

Forse la scienza e la religione non hanno ancora capito una cosa: in principio e la fine sono esattamente la stessa cosa! Cioè esiste il principio e la fine nello stesso momento temporale! Come un anello che si chiude, l’inizio e la fine coincidono perfettamente e in questo modo non esiste nessun principio e nessuna fine, ed esistono entrambe, cioè esiste l’eternità. Sarebbe spiegato, come mai Dio si fa chiamare l’Eterno, perché Egli non ha tempo, essendo il principio e la fine nello stesso momento temporale! E noi abitiamo in una sfumatura di questo principio e di questa fine, in sostanza il principio e la fine esistono continuamente, tutto si crea e tutto si distrugge in un ciclo, ciclico di un anello temporale. Ogni vita è un ciclo, che inizia e finisce ma tutto torna alla matrice, cioè all'origine che non ha tempo. il fulcro che congiunge l’inizio con la fine è Dio. Ciò significa, anche, che Dio si rigenera continuamente, non ha età e le ha tutte, ha un solo nome e ne miliardi, ha un solo volto e li ha tutti, ecco il perché si dice che Dio a miriadi di occhi, ovvio. In principio vi era solo Dio, cioè l'inizio che è la fine, quindi Egli crea questa realtà, questo contiguo temporale ciclico; il passato e il futuro corrispondono nello stesso momento, -un costante presente! Esiste il passato e il futuro per noi, si, ma non per Dio, altrimenti non sarebbe eterno, né infinito. 

Possiamo dire che Dio è il tempo! Cioè colui che che lo usa a suo vantaggio. Potremo identificare Dio come "il Signore del Tempo" è sempre esistito e sempre esisterà, colui che non ha nome!

Addirittura potremo dire che la frase corretta è questa: “In principio è il Verbo, e il Verbo è presso Dio e il verbo è Dio!” questo fa capire che principio e fine sono la medesima cosa.

Il problema dell'uomo che non ha ancora inteso che è sempre principio ogni istante, anche quello presente e futuro è sempre principio. Un principio che diviene fine quasi nello stesso momento! Quindi possiamo dire che è una continua rigenerazione. 

Ritengo che chi ha tradotto il testo, forse lo stesso che ha appreso le parole da Giovanni non capiva probabilmente il senso della frase esatta di Dio, per cui dire che in principio è il verbo, sembrava come dire una cosa non esatta, ma dal punto di vista di Dio, no!, mentre dal punto di vista dell'uomo si, perchè in principio significa che è già passato, sopratutto per il fatto che noi abbiamo un cognizione dello spazio tempo limitata al nostro presente e non comprendiamo quali sono le dinamiche reali di Dio. Per cui noi ragioniamo a blocchi e per noi quello che ci sembra incomprensibile lo rapportiamo a qualcosa di comprensibile per la mente umana. Altrimenti non riusciamo a quantificare il discorso in termini di ragionamento logico. ma gia la natura stessa di Dio sfugge alla nostra stessa comprensione, dovremo tener conto di questa cosa particolare quando chi è preposto a leggere i testi di veggenti,, profeti, Santi, ecc, che se ci troviamo in presenza di discorsi anomali, può essere che abbiao un senso diverso da quello che le nostre menti non arrivano, e parlo dei teologi che credono di sapere tutto, ma tutto non sanno, non sono Dio.

LA PERVERSIONE !


Oggi giorno l’umanità è tutta perversa, qual è l’uomo che si salva dalla perversione? NESSUNO!

Ogni giorno e ogni notte, ogni uomo, donna, bambino, nella sua mente crea volontariamente ed involontariamente pensieri, perversi che portano il singolo essere umano ed essere naturalmente perverso, non esiste nessun essere che non  sia perverso tra gli uomini. La perversione nasce con l’uomo, appena essa prende coscienza di se stesso e delle sue potenzialità sessuali, essa si incunea tra i vicoli stretti delle mente, si insinua fin dentro le radici, fino al più piccolo nucleo e li si pianta, forte del suo io profondo e malvagio.
La perversione è la fonte del male nell'essere umano, ogni giorno siamo intrisi di pensieri impuri, anche quando pensiamo di non averne ecco che compaiono dal nulla e si fanno strada nella nostra mente, più essa è portata al essere maliziosa, più essa è impura, più in essa alberga la sessualità più essa è piena di quel se che la porta alla perversione, satana così vive nell'uomo, sua fonte di sostentamento, e l’uomo ama la perversione, ama il far del male a se stesso mediante l’essere perversi. Non brama la purezza, e non la conosce, perché essa appartiene ad altra natura sublime, che se alberga in un uomo cresce esile nella mente, perché soffocata dalla malizia e dalla perversione. Chi più ha in se la malizia e più esso è per verso, chi più vede cose maliziose e più esso è portato ad essere perverso, desidera la perversione di ogni cosa umana e cosa del mondo. La cerca come se fosse pane, e la provoca negli uomini, la vede in ognuno suo rivale; chi è perverso scruta l’animo dei puri per vederne la perversione che anche in questi alberga, e farne propria la missione, al fine ultimo di aggredirli e mostrare in pubblico chi sono svergognandoli di quello che hanno rifiutato facendo passare costoro per esseri maligni, quando il maligno alberga in chi proferisce parole di male verso costoro, che resistono alla perversione con ogni mezzo e con forza, per amore del Signore Re degli Eserciti, combattendo dure battaglie contro quella perversione che lusinga gli animi e corrode le menti, pone a ferro e fuoco i cuori e attanaglia lo stomaco, torce le viscere dal desiderio e ti rende simile ai demoni. L’uomo perverso si vede da come si veste, si vede da come si atteggia, si vede dagli sguardi, si vede dal modo in cui si pone, si vede dalla sua volgarità propria, si vede perché cerca negli altri la loro volgarità per sentirsi bene tra gli uomini, cerca il perverso simile a lui, e a lui si lega, con l’uomo, con la donna, con l’animale con le piante, con tutti i mezzi che l’essere umano gli da possibilità, la mente perversa immagina di tutto, pur di soddisfare le sue pulsioni demoniache, e far emergere quel serpente che si cela dietro mentite spoglie, che sibila, che sussurra alla menti, che giace tranquillo ma agita i ventri, le viscere sono le sue parti più importanti, prende da li la sua vitalità, e spinge nella mente per crearne una suggestione, sconvolge l’essere umano, fin a portarlo dove esso suggerisce, a mille e mille strade da percorrere da far sognare, cose mostruosamente belle, ma terribilmente angoscianti, che portano lungo una strada fatta di morte, i cadaveri non li vediamo, perché il serpente antico ci ottenebra la mente con ogni pensiero, ci pone nella condizione di non vedere, eppure sono la sulla stessa strada che percorriamo da un eternità di tempo, l’umanità cerca ogni minuto di essere perversa, non resiste a nulla per di soddisfare la sua natura non umana, ma demoniaca. Si! perché la perversione non è umana ma di satana, esso spinge l’uomo e la donna lontani l’uno dall'altro e li accoppia secondo regole diverse uomo con uomo , donna con donna, questa è perversione che egli ambisce di più, uomo con animale, e donna con animale, fa provare all'uomo nelle sua mente ogni desiderio più smodato, ogni pulsione più profonda, genera eccessi, genera esplosioni, pur di arrivare ad essere il padrone del se interiore, quell'io di superbia che ci rende simili a demoni! Allora si vedono peccati di ogni genere, si sento giovani che si danno ad esperienze inconfessabili, inimmaginabili di una perversione che rivolta lo stomaco, e distrugge quell'anima pura che alberga nei miti, nei semplici, negli umili, ecco come satana dilania la società, porta l’impudicizia dove essa non c’è , smarrisce la mente nei meandri oscuri della perversione, dalla malizia nasce tutto, ma la perversione è la sua arma migliore, per stroncare gli eletti! Sa bene quanto l’uomo sia legato a quel sesso, che tormenta notte e giorno, ci conosce da magliai e milioni di anni, da quando il Creatore dei creatori ci ha dato vita, ma satana doveva distruggere quella creatura più bella di se stesso, simile al suo creatore, così continua la sua opera di vendetta, continua servirsi di noi, come arma letale contro di Dio, pensando che noi possiamo essere usati con arma, ma egli vuole ferire Dio, uccidendo la sua creatura perfetta, pensando che così facendo esso sarà e dimostrerà di essere potente, di vincere su di Dio stesso, ma sa bene che ciò non sarà mai possibile e ciò lo corrode ancor di più e si scatena contro di noi in una battaglia terna che ormai dura da millenni, giocando generazione dopo generazione le carte migliori che ha per crea una razza a lui propensa, maligna e malvagia, subdola al punto tale da non saper più distinguere ne il bene ne il male. La perversione non è solo nel sesso, ma in molte, molte altre realtà umane, per un cristiano un amante di Dio, che è in cerca del vero amore in Dio, deve cancellare o sforzarsi di combattere giorno per giorno, quell'umana natura che lo porterebbe e lo porta ad essere peggio di un animale, un demone incarnato. Quale grande vittoria per satana rapire gli eletti, vincerli nelle pulsioni della loro mente, nelle visioni dei loro sogni perversi, ecco come gli eletti verranno vinti, con la perversione, perversi nel sesso e nella mente, affinché il loro spirito sia disturbato e distrutto, diverranno simili agli altri chi vedrà il Signore che viene? Chi vedrà e potenze dei cieli? Solo i puri che hanno resistito e si sono abbandonati a Dio, che dimenticato il mondo, dietro di se, che si sono allontanati da quella umanità perversa, che li rendeva schiavi di una vita morta dal principio. “Lasciate che i morti seppelliscano i loro morti” ma voi che conoscete la verità uscite dal mondo per divenire vivi e viventi in eterno, allora nulla vi toccherà più, nulla potrà più corrompervi, perché l’Onnipotente l’eterno vive in voi, ed egli è puro, perfetto, immutabile, pieno di gioia, amore puro! Chi si sente puro, esca dalla città impura,  si separi la chiesa dalla chiesa, esca dai palazzi della perversione, esca dai templi degli idoli d’oro, esca per le strade del mondo, si liberi dal giogo del mondo, per divenire creature di Dio, ma non privandosi della vita, ma rimanendo nella vita e soffrendo per gli altri, perché se non vivete a pieno la vostra vita, non troverete quel dolce dolore che ci rende figli di Dio.

Per questo l’uomo che sa di essere impuro e moralmente perverso e che perverte, deve far il possibile per correggere se stesso, e chi è tendenzialmente non è perverso, faccia il possibile per aiutare chi lo è, ma rimanendo nelle sua purezza senza farsi corrompere, è un attimo cadere nelle tenebre, pregate dunque perché Dio vi dia la forza per combattere l’immoralità del mondo e allontani da voi quella perversione mostruosa che vi vorrebbe cogliere nell'errore.

Nessun eletto, veramente tale può vivere nella perversione, può essere preso da simili pensieri, perchè chi dice io sono un eletto e non ammette di avere simili pensieri, non è un eletto, ma finge a se stesso!  

A meno che Dio,  non ti abbia creato santo fin dalla Nascita, ma gli unici puri e perfetti furono pochi, Gesù, Maria. 

Ricordate che satana se la ride, anche alle spalle di coloro che sono i suoi servitori!!!  Ambite tutti ad essere perfetti, cercate la vera Luce che è in Dio, perchè noi viviamo nelle tenebre di un oscurità fatta di luce. 

venerdì 27 dicembre 2013

DIO COSA PENSA DELL'IGNORANZA?


Una domanda di un amico:

Ti volevo chiedere, ma tutta quella marea di uomini che vanno allo stadio e vivono la loro vita nell'ignoranza, nelle risse da stadio, e pensano solo al calcio, secondo te Dio che pensa di ciò?

La mia risposta:

Vedi il problema non è tanto chi va allo stadio o cosa fanno , il problema semmai è se queste persone vogliono di loro volontà prima o poi nella vita avvicinarsi a Dio; noi esseri umani pensiamo sempre che ci siano delle persone che nascono con la fede incorporata(raramente accade), altre che diventano nel corso della storia, ma pensiamo sempre male nei confronti di tutti quelli che si comportano come degli idioti, ma vedi il punto è che Dio non guarda tanto a queste nostre idiozie, osserva invece le nostre caratteristiche caratteriali e le nostre predisposizioni ad essere suoi figli, se vede che nella massa ci sono soggetti predisposti a ciò farà in modo di catturarli e portali a se. Daltronde anche satana agisce così, cerca i soggetti più predisposti ad essere ribelli e li usa per sobillare gli altri. Le guerre iniziano da qui, e poi si estendono a tutto il resto.
E’ come un tempo i guerrieri che ammazzavano qualsiasi essere umano, certo non si può certamente pensare bene di questo, ma Egli prende chi ha un cuore buono e sincero,  che stupidamente si lascia trascinare dalla massa.
Poi ovviamente c'è una parte della popolazione che nasce solo per mettere i bastoni tra ruote a coloro che divengono figli di Dio, sia per loro volontà, diciamo così, che per volontà diretta di Dio. E come dice Gesù stesso ci son i figli delle tenebre che si consacrano realmente al male e questi sono coloro che creano più danni, ma anche questi potrebbero aver la fortuna che Dio li catturi e li porti verso di se.
Non conta tanto se vai allo stadio, o cosa fai nella vita, conta invece la tua predisposizione, il tuo animo, conta il fatto che sai capire dove si cela il male dal bene. Se dovessimo guardare ciò che facciamo in ogni tempo e in ogni società; dovremo dire che l'uomo ne ha combinate di tutti colori, per cui tutto ciò ce facciamo nella stoltezza sarebbe condannabile ed invece Dio trova anche in quei posti, il motivo per far in modo che gli esseri umani, vengano provati. 
Certo l'ignoranza può essere fonte del male, ma non sempre, perche se guardiamo alcuni grandi santi e profeti era ignoranti ed allora? Possiamo dire che l'ignoranza nell'indifferenza, nel disprezzo, ecc è la culla del male; mentre l'ignoranza nella semplicità, nella modestia, nell’ingenuità è la culla del bene.
Quindi il gioco del calcio come qualsiasi altra cosa, non può essere la causa del male, siamo noi la causa del male o del bene, noi con le nostre idee, con le nostre intenzioni e desideri.
Per paradosso anche un film hard non ci sarebbe nulla di male, se non fosse che esso provoca nelle persone dei desideri smodati ed accessi ormonali e quindi si fa peccato al solo vederlo, ma nessun uomo è privo di sentimenti, per cui nessuno vede tali film in modo asettico, senza provare nulla, non è possibile, a meno che non ci sia un problema psichico. C’è sempre una partecipazione minima, del soggetto, per cui tali film creano peccato nel soggetto che li visiona, ed essi sono fatti proprio per questo scopo, per indurre il soggetto a commettere peccato, o un atto a favore di tale cosa.
Per questa ragione bisognerebbe tenersi ben lontani. Generano nella mente delle pulsioni e fantasie involontarie o volontarie che poi portano al peccato è inevitabile.
Gli spettacoli televisivi nel suo insieme, che una volta si stava bene attenti a cosa si mostrava al pubblico, oggi la spudoratezza non fa conto più per nessuno, si dice e si mostra qualsiasi volgarità pur di inculcare nella testa della gente , certe cose.
E sopratutto renderle di uso comune, come se fossero una cosa normale e che tutti devono sapere, che tutti devono imparare, questo è proprio la cultura di satana, portare la prostituzione ai ceti più bassi, corrompere il bambino innocente, per poi distruggere la civiltà cristiana; perche tutto parte dai bambini, ecco il perché della legge sulle adozioni dei gay per questa ragione, si distrugge la società dal basso non dall'alto. Le nuove generazioni prenderanno sempre più normale la condizione di queste persone, fino al punto tale che diverranno irreversibili tali necessità e un fattore comune tra tutti. Si fa un lavaggio del cervello ai bambini che poi diventano giovani e infine adulti con uno schema di vita estremamente modificato rispetto a quello che poteva essere una vita normale, si accetta volontariamente ma in senso dottrinale, che il diverso oggi considerato normale e guai dire che è diverso, per cui loro stessi non avranno più nessuna remora, nel essere loro stessi diversi. In pratica il mondo sta diventando nuovamente Sodoma e Gomorra assieme, quando la terra raggiungerà tale risultato, l’Onnipotente scenderà e tutto distruggerà, ma questa volta non sarà con l’acqua, me ben sì con il fuoco. Per questo Dio ha posto delle leggi tanto rigide, perché conoscendo il futuro di ogni generazione sa bene come esso si disporrà, e quindi cerca di evitare i danni peggiori e salvare più persone(anime) possibili. Non mi sembra che voglia il nostro male, anzi vuole il nostro bene, siamo noi che intepretiamo la sua " intereferenza" come un male perchè vogliamo e vorremmo non essere controllati da Lui, ma se Egli è il creatore esso ha il diritto assoluto su di noi, dato che siamo sue creature.