sabato 15 febbraio 2014

BENEDIZIONE!!


LA BENEDIZIONE!!

Noi crediamo che la benedizione esercitata dal sacerdote o qualsiasi altro soggetto battezzato  Cristiano abbia solo la funzione di benedire cioè santificare qualcosa, un oggetto, una persona, cibo, animali, ecc. ma non è esattamente così.  
Allora andiamo per ordine

In cosa consiste la benedizione? Cosa significa benedire?

Benedire è l’azione  di grazia che si esercita mediante i nomi di Dio e le parole pronunciate da Gesù e da Dio Padre, nella sacra scrittura. Mediante le quali si esercita il potere di Dio sulla materia e sugli esseri vivi, ma anche sugli esseri viventi(angeli e demoni).  

Marco 9:38-43……. «Non glielo proibite, perché non c'è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito dopo possa parlare male di me.  Chi non è contro di noi è per noi.

Questo brano del vangelo di marco ci fa capire che nel nome di Gesù e pronunciando proprio il suo nome si esercita un potere …. È la parola che è verbo che genera un potere in una trasformazione … ma  è necessaria la fede per gestire questo potere …. Altrimenti esso non ha effetto.

Come agisce una benedizione e mediante quali mezzi?

Si esercita mediante quella parola, che è il Verbo di Dio.
La benedizione può essere diretta:

Quando è Dio che manifestandosi , nelle persone della Trinità, Padre, Figlio, Spirito Santo e la Vergine, gli Angeli, i Santi, esercita direttamente la benedizione verso di Noi, essa si compie in modi diversi, o  mediante la materia,  aria(etere), acqua, terra, fuoco, ecc, oppure mediante e attraverso l’anima.

Indiretta:
Quando Dio usa gli esseri umani come tramite.
Noi richiamiamo in noi e verso gli altri il potere di Dio, con la parola, specialmente usando latino, greco, ebraico, aramaico che sono più efficaci, non siamo noi ad esercitarlo, ma è Dio che lo esercita mediante noi, cioè ci usa come cavi conduttori(ci lasciamo usare), tipo un cavo elettrico o un fiume d’acqua, il potere di Dio passa, da Dio a noi, al soggetto che stiamo benedicendo.

Quando Gesù benedice cosa accade?
L’azione principale del potere di Dio, è quella di entrare nel corpo dell’individuo e lasciare in esso lo Spirito Santo come protezione in senso generale.  Mentre vi sono altri tipi di benedizioni che esercitano un cambiamento della realtà fisica, mediante lo stesso potere di Dio che cambia e  modifica sia gli atomi che le molecole stesse, creando anche la materia dal nulla. Può creare come anche distruggere, dipende quello che deve fare.  Ma può anche intervenire sulla mente modificando il suo stato, il pensiero e ogni altra nostra realtà.  Nella fattispecie delle benedizioni possiamo annoverare anche gli esorcismi che infondo non sono altro che benedizioni.

Le parole di Gesù sono chiarissimi e nessuno si deve permette di cambiarne il senso neppure gli apostoli o qualsiasi sacerdote … non possono neppure essere interpretato perché è parola di Dio e se consideriamo che Dio è verità e giustizia, l’Onnipotente il primo e l’ultimo, non possiamo toccare neppure una virgola, semmai possiamo osservare bene il testo che è arrivato a noi per comprendere se esso può essere stato manipolato, per dar ad esso un senso diverso dal suo originale.

“…… Non glielo proibite, perché non c'è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito dopo possa parlare male di me.  Chi non è contro di noi è per noi ….”.

L’estraneo non apostolo poteva tranquillamente esorcizzare in nome di Gesù, ed Egli cosa ci fa capire che non conta la preparazione, teologica in materia di conoscere gli spiriti demoniaci, ma la fede che l’estraneo deve avere per essere al pari dei sacerdoti.
Qualcuno mi dirà che ho torto ad asserire ciò …… ma risponderò che nessuno può dirmi che ho torto, perché chi mi dice che ho torto, da torto a Dio … perché non segue le parole scritte nei vangeli … ma ascolta la sua parte umana che vuol avere supremazia sugli uomini . Non ha forse detto Gesù agli apostoli chi vuol essere primo si faccia ultimo?