giovedì 20 agosto 2015

Neppure il rispetto del luogo Santo!



 Sono preti questi? O cosa sono!!!

Il video dimostra come la corruzione dei costumi ha portato gli effeminati anche nella chiesa, Satana è riuscito nel suo intento corrompere la Chiesa di Cristo partendo non dalle radici, ma dalla sommità!

Come disse qualcuno che il fumo di satana, sarebbe entrato nella chiesa per qualche fessura, il problema che ora le fessure non ci sono più, ora sono spalancate le porte principali.

Di questi video vomitevoli ne è piena la rete, questi preti disonorano il Nome di Cristo,e disonorano pure il vero sacerdote, facendo si che la classe dei preti diventi agli occhi del popolo tutta pervertita, sento sempre più spesso attaccare la chiesa che ancora regge, ma non so per quanto, ad essere piena di sodomiti, e con questi esempi come non si può non pensar male? Ovvio tutti penserebbero male, vedendo un prete  che danza in maniera ridicola e vanesia, con movenze effeminate, mettendo in mostra il suo narcisismo.

E Francesco I° non solo tace, ma anche permette, questo scempio, della veste sacerdotale anche se umile e degli altari consacrati a Dio. Tacciono pure tutti i vescovi e i cardinali, come se questi orrori fossero ben accetti dall’Onnipotente, come se Dio, non vedesse, come se Dio non esistesse, meglio dire.

S’insiste sulla questione dei profughi, che molto spesso non sono affatto dei rifugiati di guerra, ma dei galeotti fatti uscire dalle carceri africane, certo i rispettivi paesi hanno trovato un bel modo per svuotare le carceri e diminuire la pressione dei delinquenti, li inviano in Italia, che geniale soluzione per loro certamente molto proficua, e Francesco I° ancora accusa la popolazione di essere razzista perché non accetta nelle case, questi profughi, che sono pronti a danneggiare come cavallette ogni bene e ogni persona, che incontrano sul loro cammino, orde di profughi vagano senza meta nella penisola e creano immensi danni all’economia anche se ancora sono pochi, ma quando raggiungeranno il numero da loro stabilito qualche milione, allora neppure i cancelli Vaticani, o i suoi musei ricchissimi di ogni tesoro potranno trattenere gli attacchi di questi, allora tutti potranno ridere, di chi con tanta ostinazione gli ha fatti entrare, accusando la popolazione di insensibilità e poca cristianità. Ma Dio non fa entrare nel tempio Santo fattucchieri, immorali, ladri, truffatori e stupratori, satanisti, invasori e distruttori dei suoi figli. Non fa entrare nel suo santuario Santo, altre religioni se non quella di Suo figlio Gesù, per cui come fa lei Bergoglio dire che un cristiano deve far entrare nelle propria casa e vita persone che possono mettere a morte e portare danno all’anima dei Cristiani, quando lei stesso, non permette a nessun profugo di qualsiasi nazionalità, d i entrare neppure con permesso nello Stato vaticano?

 Come può Lei a chiedere a qualsiasi Cristiano di far la stessa cosa, e mettere a repentaglio la vita dei proprio familiari, per amore di cosa? Di un uomo che non cambierà mai la sua fede, e anzi farà il possibile per distruggere quella di chi lo ospita? Pare di essere nei tre giorni di buoi quando il Signore dice, non aprite a nessuno che grida e vi chiede di entrare, perché questi sono demoni travestiti da agnelli. 

Ecco cosa sono i profughi, che la gran parte sono mussulmani, e il piccolo ed esiguo numero di cristiani sono oppressi ed uccisi. Questo non è essere Cristiani, questo è essere dei violentatori della fede. 

Capisco che Cristo ci chiede di essere martiri, ma non cambiare la nostra fede per divenire per paura dei mussulmani acquisiti, che poi in realtà nessun cristiano battezzato potrà mai essere un mussulmano vero, lo sanno molto bene gli islamici, che i battezzati portano in se il sigillo del Dio vivente, sigillo che nessuno può rimuovere anche un in certo rinnegamento. Ma gli sciocchi che per paura si convertono all’islam sono in realtà segnati, dai veri islamici, perché poi a termine di tutto, questi faranno la medesima fine degli altri, decapitati.

E lei Francesco continua a permettere questo scempio, incurante della moria che questi preti non più preti, che esercitano sui loro parrocchiani, queste messe obbrobriose,  che esempio possono dare costoro, se non di una chiesa lasciva e effeminata, cosa si crea nella mente della gente, che il prete è non più un santo, ma un uomo comune pieno di difetti, dove finirà, la chiesa se queste sono le premesse? 

Finirà che si autodistruggerà da sola, mettendo alla mercé del mondo e del suo giudizio , tutto il marcio che avete celato per secoli, ora è pubblico, vi siete pian piano corrotti con il mondo, e vi siete aperti al mondo in modo così spudorato da divenire voi stessi marci come il mondo.

Nessuno può dire di certo che siete santi, perché quelli purtroppo sono nascosti, o già in paradiso da un bel pezzo. Cosa rimane? Nulla oramai. Il degrado avanza sempre più inesorabile e nessuno ferma nulla, si lascia che la chiesa si prostituisca completamente, dopo tutto lei Francesco ha detto, sue parole, ““la chiesa è sposa infedele”“, mi chiedo chi è lo sposo nuovo della chiesa, forse l’islam? O chi ha più soldi da dare.

Non abbiamo bisogno di un altro Idolo, vestito di bianco, da adorare, abbiamo già Cristo Dio Re, che veste di Bianco abbagliante, non abbiamo bisogno di un pontefice che si fa i selfie per farsi acclamare da certa folla complice e di ben poca fede, non  abbiamo bisogno di un pontefice delicato che tace e ha paura perfino delle sua ombra e nel suo tacere permette … Cristo vuole un pontefice con lo scettro di ferro, con il pugno duro, con la frusta, che non teme neppure di morire martire, che non teme i suoi nemici, ma teme solo la potenza di Dio!  Questo ha bisogno il mondo, non di un finto pontefice che finge di essere umile, ma umile non è! 

Che si mostra magnanimo con gli stranieri, affinché corrompano ed indeboliscano la fede dei tenaci cristiani, mettendo bombe e ammazzando la gente, e derubando l’economia già debole di un paese che si crede forte, ma che svende tutto di se stesso. Arrivando anche a concepire malsane idee di cambiare la legge eterna, perché non più adatta ai tempi moderni.

La chiesa ha bisogno di un uomo di Dio, non di un arlecchino, non di un prete eletto per altri fini.

Però mi chiedo, la gente cosa fa quando vede questi preti far questi balletti, cantare come una rockstar, atteggiarsi da divi del cinema, li applaudisce o ne rimane inorridita? No la gente nella chiesa è istupidita non sa che pensare e spesso asseconda per una sorta di paura reverenziale di ricevere cosa, la maledizione di chi? Di un uomo che fa il saltimbanco in una chiesa? Che mette in ridicolo tutta l’intera comunità ecclesiastica. Se la gente non si sveglia e rimprovera saggiamente anche il prete che fa questi tiri, nemmeno loro sono più degni di essere figli di Dio. Gesù insegna  la giusta correzione, ma se nessuno lo fa, tutto precipiterà, tutto diverrà melma.

Mai la chiesa come ora ha avuto un crollo così vistoso, allora posso dire veramente che Dio ha già liberato molti demoni dall’inferno e ha tolto le catene a Satana libero di distruggere questa umanità e gli effetti del suo veloce lavoro si vedono ogni giorno. La decadenza è progressiva di ogni istituzione sia del clero che della società ad ogni livello, una pazzia generalizzata ha colpito tutti, i demoni si sono impossessati di molti uomini, che pensando di essere sani, ma sani non sono, stanno reinterpretano le leggi umani in maniera distorta, il buono viene incarcerato, il cattivo liberato, chi ammazza diventa santo, e il  vero Santo diventa l’assassino del mondo; l’apocalisse non deve iniziare siamo in piena apocalisse, siamo in piena distruzione delle anime Sante.

Tutto deve proseguire come Dio lo ha visto, alla fine dei tempi. Tutti gli uomini credono di portare una modifica e di alterare il corso del tempo e della storia futura, satana fa credere ai suoi servi umani, di poter mutare questo contiguo temporale,  ma nessuno sa che in realtà qualsiasi modifica programmata e programmabile, Dio l’ha già vista e vissuta per cui è infinitamente più avanti, per cui tutti i tentativi di qualsiasi essere umano, o non umano nel tentare di azzerare la razza umana , specie il fulcro del cristianesimo è vano. Tutto procederà esattamente come deve essere. Come Dio ha detto e previsto, chi deve andare in prigionia andrà in prigionia, chi sarà ucciso di spada, di spada sia ucciso, ecc …


Ricordo la frase sia dell'Apocalisse che di Daniele
"L'abominio della desolazione siederà la dove non conviene!"

sabato 1 agosto 2015

Paradiso, purgatorio e inferno tra noi!

Paradiso, purgatorio e inferno tra noi!


Molti non credo nell’esistenza del purgatorio, questo è lecito pensarlo sia per chi non crede che per chi crede, gli esseri umani sono liberi di credere  o meno. 

Ma per chi ci crede, molti pensano che il purgatorio, sia collocato in uno spazio-tempo diverso dal nostro, in un collocazione lontana da noi. 

Ma ciò non è vero, le anime purganti non si allontanano dalla superficie della terra, non vagano nei cieli, ne si inoltrano nei meandri profondi della terra. 

Ma abitano proprio la nostra terra, assieme a noi. In pratica il purgatorio è sia quello che noi viviamo materiale che quello spirituale hanno la medesima fisica e spirituale collocazione.

Ovviamente esiste una terra spirituale assieme alla terra fisica-materiale. 
Come l’uomo possiede un anima che lo sostiene così tutto quello che è vivo, ha un suo spirito che lo sostiene, ogni specie animali ha un suo spirito, particolare per la specie, non è uno spirito unico per tutte le specie, ma uno spirito per ognuna diverso. Ma anche le piante hanno un loro spirito, ed è diverso in relazione al tipo di pianta.

Così anche il pianeta possiede un suo spirito che lo sostiene lo mantiene in vita, ciò che ne controlla costantemente le sue funzioni  fisiche – chimiche che gli permettono di non degenerare, come se fosse un organismo animale o vegetale. 
Ogni cosa che esistente naturalmente sul pianeta possiede uno spirito che lo amministra secondo la volontà di Dio. 
Così avviene per tutto quello che esiste nell’universo, le stelle i pianeti, le nebulose, le galassie, i buchi neri, ecc, tutto ha un suo spirito particolare che lo mantiene in perfetto stato di equilibrio con il resto.

Ma ovviamente come esiste una terra fisica esiste una terra spirituale, parallela e convivente con la stessa terra fisica, dove questi spiriti convivono. 

Quindi nella terra di superficie dove noi abitiamo esiste una terra di superficie spirituale dove tutte le anime purganti vivono, in pratica esse vivono con noi; la maggioranza degli uomini, ne  li vede , ne li sente; ma alle volte si fanno sentire, in svariati modi, considerando che gli spiriti intervengono soprattutto nella sfera sensoriale, cerebrale, elettrica,  luminosa e sonora quindi interessato tutto quello che riguarda non la realtà direttamente salvo qualche caso, perché talune volte a taluni gli è permesso. 

Quindi le anime dei defunti in realtà rimangono dove sono morti gli esseri umani, e vagano in cerca di aiuto,di qualche buon anima viva, decida di aiutarli, allora le anime purganti vengono liberate dalla loro condizione intermedia, che in pratica è uno stato di abbandono, dove possono essere martoriate da molte cose, ma non hanno la possibilità ne di reagire, ne di difendersi, ma sono costrette a rimane e a subire le loro pene in questa condizione.

Ora quando si parla dei cieli sono sopra i cieli, riferisce ad una condizione sia materiale che spirituale, i cieli sopra i cieli, non sarebbe altro che lo spazio infinito, ma anche in questa condizione c’è suo parallelo spirituale che convive in essa e permea, per cui partendo dal nostro cielo ne esiste uno spirituale e che un tutt’uno. 
Quindi il nostro cielo diviene zona di passaggio ad un cielo spirituale superiore. 
Così lo spazio profondo è zona  di passaggio per lo spazio spirituale che sono contigui.

Gli inferi che è propriamente l’inferno, ma una zona cuscinetto che sta tra lo spazio purgatorio e l’inferno vero e proprio, anch’esso esistente nelle viscere di questa nostra terra, ma al tempo stesso anche fuori di essa. Per aprire un varco nell’inferno serve un energia fisica molto elevata, la quale crea una fenditura non solo nella terra fisica ma anche in quella spirituale, questo permetterebbe agli spiriti demoniaci di uscire ed invadere la terra fisica.

Tutti gli spiriti per sposarsi usano energia sia a livello elettrico o luminoso , gli spiriti a bassa energia o con pochi poteri, usano quello elettrico, mentre quelli elevati, tipo angeli quella luminosa, o la radiazione invisibile. Spiriti a bassa ed alta energia ci sono in entrambi gli schieramenti.

Quindi solo una forte forma di energia, può aprire un varco temporale, per permettere anche gli apiriti minori di uscire, altrimenti  queste creature sono costrette a rimanere nel loro stato, che convive nella nostra stessa dimensione. Solo alcuni spiriti demoniaci possono entrare ed uscire, solo quelli a cui viene permesso. 

Quindi coloro che asseriscono che il purgatorio non è in questo mondo si sbagliano di grosso, è in questo mondo eccome, e i nostri cari sono vicini a noi, così con noi vivono miliardi di miliardi di anime purganti fin dall’inizio della creazione. Le anime purganti finche sono nella loro condizione di immobilismo non possono fare molto per noi, però quando noi permettiamo loro di salire di quota, ecco che esse potrebbero manifestarsi a noi,  ma la massima manifestazione avviene quando queste sono prossime alla salvezza eterna. 
Un anima che è stata salvata può manifestarsi solo su permissione di Dio.

Le anime che irrompono alle volte nelle nostre vite non sono anime purganti, ma spiriti dispettosi, demoniaci, che occupano livelli fino al purgatorio,  sono spiriti demoniaci “ meno cattivi, o meno malvagi di altri”, non tutti demoni sono uguali, così come non tutti gli angeli sono uguali. 
E così come non tutti gli esseri umani sono uguali.

Quindi in sostanza paradiso, purgatorio e inferno realmente convivono con noi, specie il purgatorio.