giovedì 24 marzo 2016

IO SONO DI CRISTO E NON TERRORISTA

Chi non attesta di essere CRISTIANO è un Terrorista!


Proprio per gli eventi di questi giorni, e proprio perché l'Europa degli indigeni Europei, non mediorientali, deve testimoniare con fierezza e forza la sua appartenenza al credo predominante, e non farsi mettere i piedi in testa da nessuno, specie dall'Islam che con l'astuzia del voler essere un falso gentile, vorrebbe con il terrore e con il finto buonismo, sopraffare i popoli Europei, sfruttando i terroristi dell'Isis, per abbattere il culto religioso che una parte dell'Europa conserva in se, per questa ragione noi Europei dobbiamo e abbiamo il dovere di professare con forza la fede che ha dato all'Europa la libertà che oggi possiamo vantare di avare, se fossimo cresciuti sotto l'islam l'Europa, mai sarebbe sorta e nemmeno l'America mai sarebbe nata, per cui noi tutti Europei dobbiamo, ma sopratutto i credenti in Cristo, non devono temere di sostenere la fede che ci ha resi liberi e che è stata il fondamento delle nostre leggi, sulle quali tutti gli stati Europei si poggiano.
Chi è Cristiano non può non affermare pubblicamente il suo credo, dobbiamo dichiararlo senza preoccupazione che siamo Cristiani, se non lo facciamo non solo sputiamo sul piatto che ogni giorno mangiamo, ma anche facciamo il gioco dell'Islam che vuole appunto sottometterci, usando il terrore di questi terroristi. Per cui chi non professa pubblicamente di essere fieramente di CRISTO è un terrorista. Nessun Europeo che non sia realmente credente direbbe mai W Cristo è grande, Cristo è Dio, nessuno è che sia Islamico mai lo direbbe, tanto meno un terrorista, per cui chi afferma senza paura e dice W Cristo che è Dio, non è un terrorista, chi invece non professa ed ostacola Cristo è un terrorista.

Per cui i primi a dar dimostrazione della loro fedeltà a Cristo devono essere i pontefici, i vescovi, tutti i preti, i veggenti o profeti, costoro non si possono esimere dal testimoniare pubblicamente la loro fede, in modo netto e perentorio, anche contro l'islam stesso, perché noi Cristiani apparteniamo solo e solamente a Cristo, non possiamo e non abbiamo una seconda fede e chi tra questi non lo fa, significa che rinnega Cristo! Quindi costoro dovrebbero attestare e testimoniare la loro netta presa di posizione dicendo questo: W CRISTO ABBASSO L'ISLAM!
Non è una questione di volersi contrapporre all'Islam, ma come l'Islam si contrappone ai Cristiani, noi dobbiamo essere rigidi e fermi nelle nostre convinzioni come lo sono loro nelle loro convinzioni di essere nel giusto, se non lo facciamo ci schiacceranno senza pietà ed è quello che stanno facendo in modo subdolo, sfruttando il terrore, quindi l'islam dà a noi dimostrazione di essere quasi più credenti di noi stessi. E noi Cristiani chi siamo delle pappa-molle che non dobbiamo attestare il nostro culto pubblicamente? di cosa abbiamo paura? Ha si! Noi temiamo la morte del corpo, ma non temiamo l'inferno!!! Per cui non siamo capaci di esternare pubblicamente anche innanzi ad un islamico, che CRISTO è vero Dio.

E già questo fatto ci pone come traditori di CRISTO.


Chi è cristiano lo deve testimoniare con fierezza altrimenti è un terrorista!

Perché dico questo, perché un cristiano che si chiami tale non deve temere coloro che vogliono con la sopraffazione sovvertire la nostra fede in Cristo, chi teme l'Islam non è degno di essere chiamato figlio di Cristo, tanto meno Cristiano.

Oltretutto nel contesto in cui siamo, dove gli Islamici sostengono i terroristi, molto più i Cristiani debbono sottolineare la loro appartenenza, e non confondersi con costoro per paura di ritorsioni.

Non ho ancora sentito nessun Papa, veggente, prete dire Cristo è l'unico Dio, la mia Fede è solo Cristo non ho altro Dio al di fuori di te, non sarò mai Islamico!!!

Portare con fierezza sul vostro petto la Croce di Cristo, e non temere che Cristo vi darà la vita e non solo quella Eterna!!