venerdì 22 luglio 2016

Innocenti martiri della fede arsi vivi!


 Dolore e Gioia!


PAKIASTAN, BAMBINO CRISTIANO FIGLIO DI UN PASTORE EVANGELICO, LEGATO SU UNA CROCE E BRUCIATO VIVO DAi MUSSULMANI "MODERATI" DAVANTI ALLA MAMMA E AL PAPÀ! PRIMA DI BRUCIARE IL BAMBINO HANNO CHIESTO AI GENITORI DI RINNEGARE GESÙ CRISTO, AL LORO RIFIUTO HANNO ACCESO IL FUOCO!


Personalmente tendo a non voler vedere questo genere di immagini, ma ahimè oggi giorno è praticamente impossibile non vederle, anche perchè oramai sono all'ordine del giorno, esse mi fanno soffrire, e mi portano grande sgomento e sopratutto rabbia per i soprusi che tante persone e bambini devono patire per non aver fatto nulla di male, solo perchè sono di religione e pensiero diverso da altri. E noi occidentali gli diamo anche la possibilità di integrarsi dentro le nostre comunità, come se quello che costoro fanno verso i cristiani non contasse nulla; sono morte migliaia e migliaia di persona uccise barbaramente e tutti fanno finta di nulla, in nome di una falsa e pacifica convivenza. 
E noi li facciamo entrare come se nulla fosse, quando nelle loro terre, non ci sopportano e vogliono solo la nostra distruzione e morte, mi chiedo chi sono coloro che gli permettono di entrare e far di noi quello che essi vogliono? Non certo è il popolo che se potesse se ne libererebbe subito senza tanti ma ne tanti se, i popoli generalmente sono molto risoluti, mentre i loro governati per altre idee e altre mire agiscono anche contro il buon senso e la volontà del popolo, la storia ha sempre insegnato. 


Ecco le parole di Gesù su queste terribili immagini di morte.


"Dolore immenso per quanti perdono la loro vita innocente, a causa Mia. 
Dissi ai miei apostoli prima di salire la Padre Mio, chi tra le genti e i popoli fa del male ad un innocente, pagheranno con la stessa moneta quanto vanno facendo, grande dolore provoca al mio cuore, queste terribili barbarie che il cuore dell'uomo preso da satana fa verso i miei figli che mi amano e mi credono. 

Gioia immensa perchè un altra piccola anima, è divenuta santa ai miei occhi, grazie all'opera dei suoi genitori.
Questa famiglia è per voi un esempio di vera fede in Me, ed io  perdonerò loro i peccati.  
Quando sarà il momento, li riunirò nel mio regno eterno.

Quanti di voi, avranno la fede di questa famiglia? 
Quando sarete voi nelle stesse condizioni, cosa farete? 
Quale sarà la vostra decisione e quanti mi rinnegheranno e mi hanno rinnegato, per molto meno?
Già ora molta parte del mondo sta prendendo vie avverse a me, confusi da cattivi maestri, che spargono una parola menzognera, capace di togliere il sonno e agitare le anime. 
Fate attenzione che nessuno vi abbagli, nessuno con buone e apparenti parole, vi distolga da Me, rimanete fissi alla mia parola, se volete essere salvati.

Lontano da Me i servi di satana, lontano da Me le false fedi di falsi dei, di un Dio che non sono Io. 
Chi mescola consapevolmente il mio verbo, con la parola di altre false fedi, è da Me considerato un apostata e bandito dal Mio Regno, se nella sua ultima ora non si pentirà, non otterrà misericordia"









Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non saranno più permessi!
E' inutile che li scrivete perchè non ho tempo per moderali.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

©Copyright

Quest’opera è protetta dalla legge sul diritto d’autore. Tutti i diritti, in particolare quelli relativi, nuove preghiere, messaggi, alla corona stessa, alla sua produzione-realizzazione anche fisica, alla ristampa, alla traduzione, trasmissione radiofonica, televisiva, alla registrazione su microfilm, o database, o alla riproduzione in qualsiasi forma, (stampata o elettronica) rimangono riservati anche nel caso di utilizzo parziale o estrapolati i concetti da essa. La riproduzione di quest’opera, anche se parziale è ammessa solo ed esclusivamente nei limiti stabiliti sul diritto d’autore, ed è soggetta all’autorizzazione dell’autore. La violazione delle norme comporta le sanzioni previste dalla legge vigente in materia.



Per qualsiasi controversia contattare l’autore stesso

Boanerges573@gmail.com

Importante!

Ho sempre scritto che personalmente divido i testi che Dio da me, da quelli che non sono dati da Dio a me, apponendo al testo il termine Messaggio, per far capire che il testo viene da Dio, mentre dove non vi è scritto"MESSAGGIO" sono io che scrivo e quindi da prendere con le pinze, non farò mai come facevano i profeti di un tempo che mescolavano i loro pensieri ai testi ricevuti da Dio , per cui tutto diveniva di Dio, anche le eresie, poi insegnate anche attualmente dalla chiesa ai successori."Bisogna anche dire che data l'istruzione che ricevetti da Dio fin da bambino, è indubbio che alle volte faccio uso di essa, però posso sempre errare, non sono Dio!