venerdì 3 febbraio 2017

COME SI VINCE UN SANTO?

I SANTI SARANNO VINTI



Vi ricordate la frase, nota e famosa?
La spiegazione l'abbiamo in questo articolo. 

"Miracoli troppo facili il vaticano cambia le regole"

Cos'è che contraddistingue un santo da un non santo?

La sua capacità di intercedere presso Dio e ottenere il miracolo da Lui, perchè il miracolo non lo fa tecnicamente il Santo, ma lo fa solo Dio. Quindi è il miracolo che caratterizza il Santo!

I santi producono miracoli, quindi come si fa a stanare un santo, facendo in modo che il miracolo non sia più riconosciuto, o meglio dire la scienza deve essere assolutamente impossibilitata di spiegar la natura del segno o prodigio affinché essa contro qualsiasi ragionevole dubbio non possa dire lo possiamo  spiegare scientificamente. 


Quanti sono oggi i miracoli che la scienza potrebbe spiegare? 

Partiamo dal fatto che per essere miracolo di un malato, per esempio terminale, questo non dovrebbe aver fatto alcuna cura di nessun tipo, per cui la guarigione rapida, istantanea dovrebbe stabilire con ogni ragionevole dubbio che esso è un miracolo, ma il problema è che la scienza pur di non confermare che è un miracolo, farà di tutto per stabilire il contrario, arriverà a dire anche quello che la stessa non può spiegare scientificamente, cioè addurranno motivazioni tali che apparirà che la scienza potrebbe spiegare con la logica e il raziocinio che quello non è miracolo. Tutto questo, solo per da contro al Santo, si arriverà a dir di tutto e di più. Quindi Francesco ha posto il miracolo in mano della scienza, e con questa distruggerà i Santi!  Può essere anche che avvenga come spiega e allude l' Arcivescovo Bertolucci, ma credo che per non sporcasi le mani, si faccia prima con una commissione scientifica molto atea. 


Quindi un santo lo si vince rendendo impossibile la definizione di miracolo o meglio dire impedendo che un miracolo venga proclamato.