lunedì 22 maggio 2017

LE PROFEZIE DI SAN VINCENZO FERRERI


LE IMMAGINI PARLERANNO!
Perchè Dio dovrebbe far parlare una foto inanimata?



IL testo del link, ci parla dell'anticristo e degli eventi che devono esserci, al suo insediamento nel mondo, ma alcuni di questi per quanto siano spigati discretamente possono indurre errore, vediamo di capire cosa s'intendente con alcune espressioni. 



“Nei giorni di pace che dovranno venire dopo la desolazione delle rivoluzioni e delle guerre, prima della fine del mondo, i cristiani diventeranno talmente disinteressati alla loro religione che rifiuteranno di ricevere il Sacramento della Cresima, dicendo che è un Sacramento inutile; e quando verrà il falso profeta, il precursore dell’Anticristo, tutti quelli che non saranno cresimati apostateranno, mentre quelli che saranno cresimati rimarranno saldi nella loro fede, e solo in pochi rinnegheranno Cristo”

Ovviamente questa è una conseguenza alla campagna che fin d'ora il clero asservito a satana stanno portando avanti all'interno della chiesa, con la demolizione lenta e programmata delle istruzioni religiose e del culto sacro, trasformando il culto da cristiano a protestante. in questo testo si specifica che le cresime non vi saranno più a causa di un messaggio che verrà fatto passare come buono e fattibile, per cui l'uomo riterrà la fede una condizione non più necessaria. 


“Sarà un vero uomo [l’Anticristo; N.d.R.], ma talmente orgoglioso che non solo desidererà avere un completo dominio su tutto il mondo, ma esigerà persino di essere chiamato Dio e insisterà nel ricevere un’adorazione divina…

Ecco come ho sempre detto si mostrerà come un santo, fino a desiderare di essere adorato come un Dio. 

Ancora una volta l’Anticristo rivolgerà i suoi attacchi contro le persone semplici che sono tanto gradite a Dio, poiché i loro cuori si rivolgono a Lui in rettitudine d'intenzione. Si servirà della magia e produrrà apparizioni reali in apparenza che tuttavia non saranno altro che dei semplici trucchi. Farà scendere il fuoco dal cielo e farà parlare le immagini, perché i demoni potranno muovere le loro labbra…

…l’Anticristo compirà altri prodigi, grazie al potere dei demoni, e questi saranno veri miracoli secondo la natura delle cose in sé stesse, ma falsi secondo la definizione di miracolo. Perché egli farà sì che le immagini di bambini di un mese parlino. I seguaci dell’Anticristo interrogheranno queste statue di bambini, ed esse daranno risposte circa questo sovrano che è venuto negli ultimi tempi, affermando che egli è il salvatore. Il diavolo muoverà le loro labbra e produrrà le parole che essi pronunceranno quando dichiareranno che l’Anticristo è il vero salvatore del mondo; e in questo modo egli causerà la distruzione di molte anime.

…cercherà di sedurre i sapienti, come per esempio i maestri e i dottori della legge civile e canonica, che possono spiegare e afferrare le prove delle cose. L’Anticristo li stregherà, usando gli argomenti più sottili, i ragionamenti più convincenti, per far rimanere questi sapienti senza parole e incapaci di trovare risposte. Non è difficile comprendere come questo sia possibile, poiché il diavolo tiene già le loro anime nelle catene del peccato; perché quanto maggiore sarà la loro sapienza tanto più gravata sarà la loro coscienza se non la seguono…

Userà i demoni ad esso asserviti, per fingere dei miracoli, che saranno realmente tali, ma che come è scritto non posso adombrare la potenza di Dio, non potrà agire su chi è saldo in Cristo, ma come è scritto porrà a morte molti, e come si dice, qui sta la costanza e le fede dei santi, userà il potere dei demoni, per agire in mille modi per mostrarsi come un vero Dio, farà scendere il fuoco dal cielo, farà parlare le immagini e animerà le statue come iscritto in apocalisse. Interessante la precisazione sulle immagini di bambini di un mese di vita, per far capire che agirà sulla psiche dell'uomo e produrrà effetti allucinativi, per cui molti crederanno di parlare con i loro figli, vivi o morti, per indurre molti, ad accettare la sua sovranità. ma ricordiamoci che tra queste immagini di bambini piccoli,ci sono anche le statuette dei vari Bambin Gesù, che potranno parlare facendo credere a molti, che chi parla loro sia Gesù stesso. Chi sono i seguaci dell'anticristo? Si capisce a chi è riferito, sono gli stessi preti che saranno passati dalla sua parte, che agiranno durante le messe, e innanzi ai fedeli mostreranno il potere di questo falso sovrano, interrogando le immagini e le statue di bambini facendole passare, come eventi miracolosi. E come dice in apocalisse il mondo preso d'ammirazione andrà dietro alla bestia. Ovviamente seducendo il mondo dei sapienti, dei maestri, e dei dottori della legge canonica quindi dei teologi, i quali con abilità potranno spiegare le cose che la gente non comprenderà. Dice anche che l'anticristo ha già stregato costoro, per mezzo del loro stesso peccato, perchè esso è il più astuto di tutti, e gira i discorsi in modo tale da lasciar costoro senza risposte, ciò significa che mescolerà abilmente il bene con il male, e troverà inciampo in loro, perchè essi basano la loro sapienza non nello Spirito Santo ma nella conoscenza umana. Quindi più cresce l'orgoglio di sentirsi qualcuno, e diminuisce l'umiltà.


Il rimedio per questo stato di schiavitù è la fede che segue la semplice obbedienza e non le argomentazioni o i ragionamenti. Le argomentazioni possono essere buone per rafforzare l’intelligenza ma non sono il vero fondamento della fede. Coloro la cui fede poggia sulla ragione la perderanno quando sentiranno i ragionamenti capziosi dell’Anticristo. Quelli che al contrario si affidano a una fede fondata sull'obbedienza risponderanno: «Via da me con i tuoi argomenti! Questi ragionamenti non sono il fondamento della mia fede».

I signori temporali e i prelati ecclesiastici, per paura di perdere il loro potere o la loro posizione, saranno dalla sua parte, perché non ci saranno né re né prelati senza che egli lo voglia”.

Qui  c'è da capire a chi si riferisce con il termine obbedienza, ovviamente in quei tempi, nessuno prelato sarà papa, visto che il vero papa forse non ci sarà più, e se ci sarà, sarà messo in silenzio, per cui l'obbedienza è riferita a Cristo stesso, cioè essere obbedienti alla parola di Cristo fare la parola di Cristo essere ad esso, asserviti, e rimanere all'interno della sua parola, rispettare il sacro Vangelo e quanto Cristo predicava, questo è il senso dell'obbedienza, visto che tutto il clero sarà asservito all'anticristo e come dice non ci sarà nessuno più dell'anticristo. Per semplice obbedienza s'intende l'applicazione della parola di Cristo così come la diede in origine agli apostoli, senza tutto quello che il clero ha scritto su di essa fin a quel momento, cioè il puro vangelo. "i ragionamenti capziosi dell’Anticristo."  cioè melliflui, viscidi, sottili, maligni, come pure sagaci. Ovviamente chi ha vera fede e si appoggia veramente con certezza a Cristo, conoscendo la sua  vera parola, e illuminati dallo Spirito Santo potrà rifiutare le sue parole che ammaliano i sapienti, ma terrorizzano i piccoli, che però anch'essi potranno cadere nella sua rete. 

Il fondamento della fede sta nel credo in Cristo, altro non c'è, perchè lo si capisce dal ladrone sulla croce che venne salvato solo per aver creduto che Gesù era Dio, non perchè avesse chissà quali conoscenze dogmatiche o chissà quale conoscenza della parola di Cristo. 

Molti santi in ogni tempo guardavano spesso agli altri, non guardavano mai a se stessi, non si prendevano mai in mezzo, anche questo S.Vincenzo Ferrer, dimostra la stessa cosa, con il suo parlare, critica gli altri ma non guarda se stesso, vi chiederete perchè muovo questa critica. Tutto il suo discorso è giusto in tutto, salvo un piccolo particolare, intanto vediamo di capire chi è, e come nasce questo grande santo del passato.

"Vicente Ferrer nacque a Valencia, in Spagna, nel 1350.

Iniziò i suoi studi classici all'età di 8 anni, e quelli di teologia a 14 anni. Qualche anno più tardi entrò nell'ordine domenicano e ricevette l’abito nel 1367 a 17 anni.

Fu un dotto insegnante di teologia e filosofia a Lérida e a Valencia, autore di un trattato di vita spirituale molto apprezzato nel suo Ordine....."


Faccio notare una cosa, anche questo santo, fu uno studioso di sacre scritture, come riportato nell'articolo. Già fin da bambino aveva in se il senso di Dio, e la conoscenza per comprendere i divini misteri, questo però non fece desistere dall'apprendere la teologia e la filosofia, poteva anche accontentarsi della sapienza infusa che lo Spirito Santo gli dava, invece pure lui, studiò; questo significa che anche lui ragionò molto con la sua mente, per arrivare a comprendere i misteri di Dio, quindi quanto afferma è giusto ma al tempo stesso non lo è. Egli infatti dice in questa frase: 

"Le argomentazioni possono essere buone per rafforzare l’intelligenza ma non sono il vero fondamento della fede. "  

Il Ferrer, muove questa obbiezione senza tener presente che pure lui, fu studioso, di teologia e filosofia da questi suoi studi esso ottenne la sua conoscenza per poter poi scrivere un trattato e poter essere anche un ottimo oratore, e successivamente un grande santo, ma al tempo stesso non si accorge che il suo parlare lo rivolge solo verso il prossimo senza tener presente che lui stesso usa quel metro, che fu appunto lo studio che gli permise, di essere colui che poi divenne.

Gesù si lagnava con gli apostoli perchè essi non comprendevano le sue parole, il motivo era semplice mancavano di quella intelligenza e di quella sapienza proprie dello spirito Santo, per cui non potevano oggettivamente comprendere, anche se Gesù gli donava lo Spirito Santo, ancora più esemplare è il passo quando Pietro riconosce in Gesù che lui è l'unto del Signore, ed infatti Gesù cosa gli risponde: non da te viene questa parola ma dal Padre Mio che te lì ha data, riconoscendo che l'apostoli non aveva le capacità mentali per comprendere quanto esso disse, quindi avevano poca intelligenza, o poca conoscenza o poca sapienza.
Questo ci fa capire che non basta la sola fede, c'è bisogno anche di una buona intelligenza per poter comprendere a fondo il vero e profondo senso della parola che lo Spirito Santo ti rivela o che è racchiusa nella sacra scrittura, ma sempre con molta umiltà, ecco potremo dire che la base fondamentale è proprio questa, l'umiltà. In questo caso il Ferrer dice che l'intelligenza non è sufficiente per comprendere i fondamenti della fede, se fosse vero quanto afferma Dio non sarebbe intelligente, invece è tutto il contrario, proprio per il fatto che Dio è il più intelligente in assoluto che ha in se il fondamento che è la fede, perchè è esso il Fondamento. Infatti lo dimostriamo con un bambino, quanto può un bambino normale che non ha in se lo spirito Santo, capire le parole del Signore? Se non è un bambino particolarmente intelligente esso non comprenderà. Se prendiamo un bambino ritardato quanto può comprendere, in base al suo ritardo, così è tutto in proporzione alla capacità mentali di ognuno, non si può dire che l'intelligenza non serva, perchè se Ferrer non fosse stato intelligente non sarebbe mai riuscito ad essere quello che era fin da 4 anni di età, anche se per lui l'aiuto era di natura soprannaturale, ma consideriamo che esso avesse una buona intelligenza, perchè senza la quale non avrebbe potuto comprendere i misteri di Dio. Quindi l'intelligenza è utile per capire, ma senza la fede rimani un essere intelligente ma non spiritualmente elevato. Cioè puoi anche essere un grande genio, ma se non hai lo Spirito Santo che potenzia la tua intelligenza e ti mostra i fondamenti della fede non sei nessuno.



 Dio dice all'uomo:
" Io rendo un ignorante sapiente e un sapiente lo rendo umile"


In questo sta la grandezza di Dio.

COME RICONOSCEREMO L'ANTICRISTO?

Sarà molto intelligente ma mancherà di umiltà.

Perchè più cresce la sua intelligenza più cresce la sua arroganza.