lunedì 25 settembre 2017

Stimmate o stigmate vere e false.




Di questo argomento non ne ho mai parlato, forse probabilmente ne ne sono dimenticato.

Tutti hanno presente che molti santi avevano le stimmate, cioè i segni della passione di Cristo, le più comuni sono quelle della mani, dei piedi, le meno frequenti sono quelle coronazione di spine, della spalla, del costato cioè la trafittura della lancia, e le frustate, molto probabilmente perchè più dolorose e difficilmente sopportabili, infatti gran parte dei  santi avevano sopratutto quelle delle mani, piedi, alcuni segni di frustate, solo alcuni santi anche la coronazione di spine e altre, come per far capire che anche tra i santi c'è diversità e maggior importanza a seconda delle capacità di donarsi. Ora non sempre le stimmate sono stabili, cioè è frequente che esse vadano e vengano, si formino e spariscano, questo fatto può accade per molto tempo, come per sempre, ma alle volte dopo un periodo iniziale altalenante rimangono per molto tempo o per sempre, ma è un dato di fatto che solo in certi periodi dell'anno sono più manifeste, sotto alcune festività queste aumentino, sia nella loro consistenza viva, sanguinolenta che dolorosa, mentre in altri periodi possono anche scomparire o rimanere in forma lieve molto più sopportabile. Oggi  i veggenti moderni anche quelli che che hanno stimmate, spesso queste spariscano, per poi ricomparire, il problema è che quando scompaiono questi veggenti continuano a portare i guanti tipici, per quale ragione lo fanno? Per far credere che le stimmate sono ancora presenti, quando invece sono scomparse, sarebbe corretto che il veggente non usasse queste astuzie e si togliesse i guanti, fino al momento in cui non ricompaia le stigmate, inoltre c'è da osservare un fatto particolare, nel vangelo Cristo dopo la sua resurrezione non coprì le stimmate se non perchè portava vesti, ma le mani le tenne sempre ben visibili non appose su di esse coperture e questo ha un senso ben preciso, che il vero stigmatizzato si deve riconoscere e non deve nascondere il dono del Signore, invece al giorno d'oggi come anche un tempo, molto spesso ci si vergognava di aver le stimate, per cui si coprivano le mani, dovremo dire che la parabola del Signore che dice, chi si vergogna di Me, non è di Me, è proprio vera. Per cui viene da pensare che chi porta i guanti, non lo fa per fede, ma per paura delle opinioni della gente. Inoltre coprire le mani, lo fanno anche i falsi profeti, che sapendo che quelle mani non hanno stimate fingono fintanto che dura. Per cui dobbiamo dire questo che qualsiasi veggente, che avesse le stimate non dovrebbe portare alcun guanto, perchè se sono vere devono essere mostrate come testimonianza della veridicità di quanto accade. 

Poi ovviamente di truffatori il mondo è pieno, per cui gente astuta che sfrutta la questione delle stimate, per raggirare la povera gente, che crede a  queste manifestazioni a detta di tanti dovrebbero essere soprannaturali. Invece proprio per il fatto che il guanto non viene mai tolto si fra credere che queste non scompaiano mai, quando molto spesso compaiono e scompaiono, ad intermittenza e raramente sono stabili. Il furbo veggente sfrutta, le stigmate, per un tornaconto personale, e quindi non toglierà mia più, quei guanti, anche quando per lunghi periodi le stimmate non ci sono più, quando accade questo, il veggente è un disonesto, perchè sa bene quanto gli accade, ma vuole sfruttare a piene mani, il dono che gli è dato, quindi  la persona deve fare molta attenzione a costoro, e si dovrebbe accertarsi che un determinato veggente mostri in periodi vari non di devozione sacra, le proprie stimmate solo così si può accertarsi del fatto che il veggente sia autentico, inoltre un vero profeta non rifiuta mai un qualsiasi confronto con altra persona, sia sulla tematiche che rispondendo in fede e mediante l'ausilio dei soggetti sacri, che spesso sono Loro(Dio), coloro che rispondono a chiunque per qualsiasi cosa, ma ciò accade solo quando il veggente sia realmente usato da Dio stesso. Quindi sarebbe giusto ed onesto che la persona che dice di aver le stimmate, non adoperi nessun guanto, in questo modo si evitano le truffe, perchè il guanto garantisce di non mettere in evidenza quanto non c'è. 

Ricordandosi sempre che Cristo non coprì mai le sue "stimmate." perchè nessun vero veggente le dovrebbe coprire, ne durante le manifestazioni, ne quando non ci sono manifestazioni, ne fuori di casa, ne in casa, quindi mai dovrebbero essere coperte.

Invece moltissimi oggi, tra i veggenti o i preti tendono a coprirle e tutti per la medesima ragione, far credere che ci sono sempre. 




Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non saranno più permessi!
E' inutile che li scrivete perchè non ho tempo per moderali.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

©Copyright

Quest’opera è protetta dalla legge sul diritto d’autore. Tutti i diritti, in particolare quelli relativi, nuove preghiere, messaggi, alla corona stessa, alla sua produzione-realizzazione anche fisica, alla ristampa, alla traduzione, trasmissione radiofonica, televisiva, alla registrazione su microfilm, o database, o alla riproduzione in qualsiasi forma, (stampata o elettronica) rimangono riservati anche nel caso di utilizzo parziale o estrapolati i concetti da essa. La riproduzione di quest’opera, anche se parziale è ammessa solo ed esclusivamente nei limiti stabiliti sul diritto d’autore, ed è soggetta all’autorizzazione dell’autore. La violazione delle norme comporta le sanzioni previste dalla legge vigente in materia.



Per qualsiasi controversia contattare l’autore stesso

Boanerges573@gmail.com

Importante!

Ho sempre scritto che personalmente divido i testi che Dio da me, da quelli che non sono dati da Dio a me, apponendo al testo il termine Messaggio, per far capire che il testo viene da Dio, mentre dove non vi è scritto"MESSAGGIO" sono io che scrivo e quindi da prendere con le pinze, non farò mai come facevano i profeti di un tempo che mescolavano i loro pensieri ai testi ricevuti da Dio , per cui tutto diveniva di Dio, anche le eresie, poi insegnate anche attualmente dalla chiesa ai successori."Bisogna anche dire che data l'istruzione che ricevetti da Dio fin da bambino, è indubbio che alle volte faccio uso di essa, però posso sempre errare, non sono Dio!