martedì 29 gennaio 2019

EL è DIO!!!

LE AGGIUNTE DELLA CHIESA SONO SCUSABILI e GIUSTIFICABILI



Premetto che pur non avendo mai letto la bibbia ebraica, ma sapevo già diverse cose, delle aggiunte e dei cambiamenti fatti dalla chiesa cristiana al testo biblico Ebraico, tanto che l'ho pure detto diverse volte, in diversi miei articoli, ho infatti usato le parole antiche ed originali contenute nel testo originale Ebraico, come  El-ohim/El-oha, El-Shadday, El-Elion, YahwehRuah, etc.

Ora sappiamo che diverse parole ebraiche  sono state infelicemente tradotte in modo errato, volontariamente sulla base di preghereste conoscenze giudaico-greche, come è per esempio, El-ohim che nella bibbia cristiana troviamo sostituito solo con Dio, quando non è esatta la traduzione, anche perchè il termine Elohim ha un senso migliore che non solo la parola Dio decisamente riduttiva, rispetto alla sua definizione Ebraica, anche perchè se ci pensiamo bene, la parola Dio, di cosa? E' un termine decisamente incerto, preso da solo, potrebbe pure non significa nulla, visto che di divinità ve ne erano uno sterminio. Altro termine sostituito dalla chiesa, fu El-Shadday che significherebbe Dio della steppa, anche se la decifrazione esatta della parola credo che nemmeno i rabbini la conoscano con assoluta certezza, visto che l'ebraico come sappiamo e prima l'aramaico, è una lingua consonantica, per cui non si sapeva nemmeno con esattezza quali vocali venissero esattamente apposte nelle parole, per cui dovremo anche dire che forse la traduzione ebraica non è precisa nemmeno loro, anche se loro dico c'è una tradizione antica orale che è di aiuto, ma cmq sia, non basta se poi ne è stata persa la vera volatilizzazione, per cui, nessuno sa se veramente quel testo antico significhi quello, che gli stessi Ebrei dicono di aver interpretato giusto e se per caso non fosse così, e se loro stessi errano, quindi rimproverare altri di aver reinterpretato quel testo in modo differente dal loro, potrebbe pur andare bene, che ne sanno loro, niente. Per cui non possiamo essere certissimi che i nomi Sacri siamo veramente corretti nella loro interpretazione, tutto sta alla volontà dell'uomo averli interpretati in quel determinato modo. E se per caso El-ohim non significhi quello che gli Ebrei ci dicono? e così allora sarebbe anche di El-Shadday, chi ci dice che invece non significhi Dio guerriero o il Dio potente o il dominatore e non il Dio della steppa?  Se la vocalizzazione del vero testo antico è andata smarrita nessuno sa esattamente, nemmeno cosa c'è realmente scritto, per cui qualsiasi interpretazione potrebbe essere giusta, come errata, per fino quella Ebraica.

Ricordo che è stato Biglino a dire che nessuno sa esattamente se la bibbia è stata interpretata esattamente, perchè manca la vera vocalizzazione, per cui è lui a dire che nessuno sa se la Bibbia è interpretata esattamente, quindi neppure gli esegeti ebraici.

Andiamo avanti prediamo per buono che sia giusto quanto gli ebrei credono di aver intepretato nel corso del tempo, come dice Biglino facciamo finta che sia giusto, facciamo finta! Siccome Biglino si crede un dio in terra e decide che è tutto falso secondo lui.

Se ci pensiamo bene, la parola El-Shadday può significare Dio dominatore o che domina, quindi un riferimento chiaro, ad un individuo che ha una certa potenza, un certo potere, colui che comanda, ma questo potere su chi lo avrebbe avuto? Ora dobbiamo solo immedesimarci nelle scene in cui i popoli sono sottomessi a questo dominatore, il quale dominava e domina il mondo; il termine dominare significa sovrastare cioè dall'alto, per dominare doveva abitare su un alto rilievo, una alta montagna, che sovrastava molte regioni, fino ai confini della terra, forse era la montagna più alta del mondo a quei tempi, noi non lo possiamo sapere. La parola El-Shadday era un termine che non era il nome di colui che abitava le montagne, ma era una terminologia che gli antichi popoli diedero a costui, per identificarlo, si capisce bene proprio dal termine stesso, Dio della steppa, sono i popoli che lo identificano con quel termine, non Elohim, figuriamoci; identificandolo come colui  che sovrastava la steppa o un estensione enorme, quindi anche i popoli, le nazioni, etc, tutti sottomessi a se, doveva dominarle, per cui è un termine che fu dato dalle popolazioni che vivevano a ridosso di questa montagna sulla quale viveva questo/i Elohim. Quindi molti termini che si trovano nella Bibbia Ebraica non sono i veri nomi della divinità, sono attribuzioni, caratteristiche in base a ciò che i popoli stessi vedevano il manifestarsi di questa divinità, come tutti pensano, e così i popoli diedero anticamente ad Elohim, nomi e soprannomi perchè non conoscevano il Suo vero Nome, quindi gli danno dei nomi, per identificarlo, come appunto El-Shadday. Ora che questa parola sia stata tradotta dalla chiesa in Dio Onnipotente dopo tutto non ha fatto male, perchè in realtà se ci pensiamo bene lo è, perchè chi domina è un signore che ha la potenza per controllare tutta la terra sotto di lui e quindi sicuramente un onnipotente, tanto da potente ad poter essere anche onnipotente cambia poco, perchè se tutti i termini che indicano le caratteristiche di questa divinità vengono poste assieme, si capisce che non può che essere vero, che sia un entità onnipotente.  Qualcuno crede erroneamente che tutti questi nomi siano indicativi di tanti dei, invece non è affatto vero, sono parole che indicano caratteristiche di un solo individuo o al massimo due o tre, ma non di più. Il vero nome di Elohim non lo sa nessuno, neppure gli Ebrei che credono di saperlo, ma è ovvio e giusto che sia così. L'identificazione è un concetto puramente umano, se un soggetto si identifica svela la sua natura, ma dato che Elohim non vuole rivelare la sua natura, ecco non dice il suo vero Nome , per cui tutti queste parole che rappresentano caratteristiche delle divinità di Dio servono solo per rappresentarlo, ma non sono il vero Nome, potrebbe però l'insieme delle stesse celarne il vero Nome.

Anche ammettendo che nella bibbia Cristiana siano state aggiunte delle parole o cambiate, e posti dei concetti diversi che nella bibbia Ebraica, come la parola Dio, eternità e altre parole, ma dovremo capire perchè sono state aggiunte dalla chiesa. Se ci pensiamo bene anche il termine eternità non è del tutto errato, anzi non è per nulla errato, rispetto alla nostra vita che dura al massimo 120-150 anni, un essere che vive praticamente costantemente nelle generazioni dal più remoto passato al più remoto futuro, ovvio che è eterno, paragonato con noi, è più che giusta questa definizione, anche se non è contenuta nel testo Ebraico, ma dopo tutto che male avrebbero fatto, nessuno, anzi avrebbe dato un maggiore lustro e gloria a Elohim, lo avrebbero meglio omaggiato di quanto gli Ebrei stessi hanno fatto,  che sono rimasti fossilizzati alla tradizione, non apportando nulla di più se non i termini indicanti questi stessi nomi, Dio, Altissimo, Onnipotente, etc. Dove sta il male? Non c'è. Non è un offesa ad Elohim avergli attribuito qualche altra definizione, sono più che certo che Elohim sia stato ben contento di queste nuove definizioni, di queste nuove attribuzioni, tanto anche gli antichi popoli lo fecero con le parole già conosciute come El-Shadday, e le altre. Quindi non vedo questo accanimento contro la Chiesa che tutto sommato ha in qualche modo protetto l'identità di Elohim, hanno fatto benissimo. 

Qualcuno dirà che, se si deve essere ligi alla verità si deve dirla fin in fondo, si è vero, ma dobbiamo capire perchè la chiesa, ha fatto queste alterazioni, ci sono diverse ragioni, sopratutto per impedire agli esseri umani  che bestemmiassero in nomi definiti sacri dagli Ebrei, in un certo senso hanno avuto anche una certo riguardo verso il popolo ebraico, nel non voler mettere i veri nomi, hanno fatto bene, possiamo dire che la Chiesa alterando il testo, ha voluto protegge Elohim dall'uso indiscriminato dei suoi nomi, e sappiamo bene che gli Ebrei non tollerano che siano usati i nomi sacri. 

Quindi è stata un alterazione di protezione verso Colui che E', per cui sostituirono le parole fondamentali della tradizione Ebraica con una parola più di ordine comune, tra le divinità greche, che è Dio, Onnipotente, Eterno, etc. E da questo punto di vista hanno avuto un eccellente idea, anche se il riferimento era sempre ad Elohim, ma per lo meno non se ne sarebbe pronunciato il vero nome o le vere definizioni anche per non offendere il popolo Ebraico, per cui l'offesa non sarebbe stata diretta. In questo caso la chiesa non volendo che gli Uomini offendessero Elohim, hanno preferito togliere i veri nomi e mettere delle parole più semplici, e più facili anche da ricordare al grande pubblico, che non il nome vero e proprio. In questo possiamo dire che hanno fatto bene, hanno dimostrato di tenerci molto a questo Dio=Elohim, forse più degli Ebrei stessi che criticano la chiesa, su questi punti.  Anche se come detto non è stato giusto e corretto questo modo di pensare, ma evitava al popolo cristiano di cadere in bestemmie contro Elohim che non era il caso, sappiamo molto bene quale sia la condanna che gli stessi Ebrei fanno se si pronunciasse invanamente i Sacri Nomi, non fingiamo, il rapporto che  c'è tra Ebrei e  Elohim è molto diverso da quello che potevano avere i cristiani, per cui era giusto diversificare la questione, proprio per non confondersi con gli Ebrei stessi e in questo non posso certamente dire che abbiano in qualche modo errato, anzi. 

Anche la parola Lucifero, che tutti noi identifichiamo come il diavolo, non è affatto un termine demoniaco come tutti credono, ora ha preso questo senso, perchè è stato l'uomo ad attribuirgli questo soprannome,  infatti negli esorcismi quando ha la possibilità di manifestarsi o quando viene indotto a manifestarsi dai sacri nomi di Dio, e del Suo Cristo, lo dice sempre che sono nome con cui l'uomo lo indentifica, ma Lucifero non è il suo nome, neppure Satan è il suo vero, anche di costui è celato il vero nome, ci sarà una ragione, perchè si celano certi veri nomi, ed è una ragione di protezione per noi stessi umani, che è bene non conoscere i veri nomi, per delle ragioni ben precise. 

Lucifero al tempo dei re di babilonia significava lo spendente, era un termine che la popolazione aveva attribuito al re, perchè indossava tanto oro che alla luce del sole, risplendeva come un sole, per cui ne coniarono questo termine, quindi la parola Lucifero è un termine babilonese, che significa Re splendente, questo per far capire come in realtà molti termini e nomi che i popoli nel mondo attribuito a queste divinità o a Re, servivano per identificarli perchè non conoscendone il nome li individuavano in questo modo, secondo le caratteristiche che emergevano dalle loro ossservazioni, poi nel corso della storia questi nomi sono diventati i loro nomi, ma non lo erano ed infine sono stati presi e attribuiti a ben altri soggetti, dando agli stessi sensi anche negativi. 

Un altro esempio, l'arcangelo Michele che in realtà è MikaEl, che significa Chi è come Dio, fu il suo grido di battaglia.

EL è un articolo che si mette per determinare la natura singolare o plurale del nome o termine che viene dopo, ed si traduce come Al-a/e ed anche con Il. Quindi accompagnato alle altre lettere sta ad indicare la natura del soggetto.

La parola Elohim indica = Gli DEI, perchè il termine Elohim indica Dio ma in senso plurale del termine, quindi GLI DEI. 

Mentre la parola Eloha significa, IL DIO indicando un solo soggetto.

Il Nome Sacro Elion significa L'ASSOLUTO o Colui che è superiore o che Sovrasta anche tradotto come L'ALTISSIMO 

El-Shadday significa il Dio della steppa cioè il Dio dominatore.


El è presente e sta indicare la loro caratteristica divina,  che associata al resto della parola ne definisce le caratteristiche, potremo dire il carattere, i poteri, il dominio, ma non sono i veri nomi. La parola Emmanuel contiene EL e tutta la parola ha un senso preciso, un identificativo, che compare nella profezia di Isaia, e significa DIO è con noi, nella tradizione cristiana, mentre nella tradizione degli Esseni significa il Dio Nascosto significato molto più appropriato, che non Dio con noi, in effetti se guardiamo alle parole di Cristo che ha detto Io sono il Padre e il Padre è in me ha perfettamente senso Il Dio Nascosto, nascosto in Cristo colui che è contenitore fisico del Padre Celeste. 

Il termine El-ohim è una parola che può essere letta solo al plurale e significa Gli Dei intesi come Giudici, coloro che emettono un comando, una condanna o un giudizio e sono i 24 vegliardi quelli che troviamo in apocalisse, che in pratica sarebbero gli dei immortali; Eloah, è giudice assoluto supremo cioè Dio che giudica, per cui Elohim significa Dei ed Eloah, Dio, ma il senso esatto del termine esatto è più complesso di quanto non si pensi.

Perchè ho diviso la parola EL-OHIM e EL-OAH  perchè è così che andrebbe realmente scritto visto che il termine EL è l'articolo che ne determina la natura plurale o singolare. Poi il restante della parola prende un altro senso e assieme prende un senso ben preciso.

El-Ohim significa  dei e il Ohim indica giudici, per cui diventa coloro che giudicano e quindi gli Dei che giudicano, giudicare significa anche coloro che correggono, che suggeriscono le leggi, in pratica sarebbe i consiglieri di  Eloah. Dato che Elohim è una parola che origina da El-oah, quindi è Dio che giudica o meglio dire il Giudice in senso assoluto del termine.

Chi dice che nella Bibbia non si parla di un Dio sbaglia di grosso, proprio le parole che compongo le sue caratteristiche le sue azioni, i suoi gesti, i suo giudizi, che sono diventate un nome identificativo El-ohim/El-oah, El-Shadday, El-Elyon, YahwehRuah, etc. ne dimostrano che COSTUI è un Dio il termine come detto poco fa, EL significa proprio Dio e chi cerca di dire che non è vero, sta mentendo sapendo di mentire, perchè vuole portare l'uomo a credere che nella bibbia, ne in quella Ebraica ne in quella Cristiana non si parli di un essere universale, ma di un alieno, questo è quello che Biglino per esempio ed altri come lui, sta tentando di fare, distruggere la vera natura di colui che è Dio cioè EL. Come possiamo vedere tantissime parole nella bibbia Ebraica sono precedute o anche seguite dalle lettere  EL che significa DIO, non si può dire che il termine Dio non c'è, si fa un peccato gravissimo sia per gli Ebrei che per i cristiani, ma aldilà del peccato che per taluni manco esiste. Quindi chi scrive che la bibbia non tratta di un Dio è sbagliato e lo ripeto le parole stesse che ne compongono le caratteristiche sono costituite da termine EL che si significa Dio.


Per cui io ritengo che le modifiche che la Chiesa fece nel passato sono tranquillamente scusabili visto che sono state apportate proprio per impedire ai credenti di pronunciare il nome di Dio invanamente, e hanno fatto bene, prima di tutto per rispetto verso Dio che per rispetto della tradizione ebraica, non vedo perchè gli ebrei debbano accanirsi in questo modo e perchè certi falsi esegeti si debbano impuntare su questo superfluo discorso, secondo me è preso molto come presto per colpire una chiesa oggi in decadenza, per cui si tenta ancora di più di distruggerla e gli stessi rabbini ebrei stanno sbagliando, ne permettere a taluni facinorosi teologi contro corrente di dire fesserie. Personalmente non avvalorerai nemmeno una parola di chi combatte EL, proprio per amore verso Dio, se veramente amiamo e rispettiamo Eloha/Elohim o Yhwh. ma quando qualcuno parlo in modo ostile contro EL significa che non c'è amore verso questo Essere ma ostilità, per cui si capisce tutto. 




Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non saranno più permessi!
E' inutile che li scrivete perchè non ho tempo per moderali.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.