mercoledì 18 giugno 2014

La fede fa acquistare il pudore

La fede fa acquistare il pudore.

Satana sa bene che distruggere il senso del pudore, fa si che si distrugga la fede in Dio, come ?
Semplice con un atto di ribellione, satana sa bene che una volta eliminato il senso del pudore, che resiste finché si sa che mettere a nudo il corpo innanzi a molte persone da scandalo, per far eliminare questa sensazione bisogna andare per passaggi graduali, e arrivare poi al quasi nudo totale , per poi abbracciare il nudismo integrale. Ma questo fa si che le eventuali critiche della classe clericale diventino un peso insopportabile, per cui si arrivi a ribellarsi alla legge posta da Dio, e alla decenza, ecco come fa satana a conquistare le masse, mediante l’inibizione di qualsiasi decenza, la liberazione del corpo da qualsiasi abito diventa la liberazione da qualsiasi tabù e di conseguenza la negazione di qualsiasi legge precostituita, creata da Dio all'origine. Satana sa bene come manovrare le nostre piccole menti, per arrivare alla più totale avversione del sacro, mediante un atto di ribellione, per sentirsi liberi di mostrare ciò che si vuole.

Quindi satana vuole che gli esseri umani lo imitino nella sua ribellione a Dio, ma così facendo l’essere umano che si crede libero, si pone contro Dio e si condanna non solo alla morte eterna ma anche ad una fine della sua esistenza che avverrà in tempi molto più brevi di quanto non pensi e satana sa bene questa  cosa, ma egli è quello che vuole e dice a se stesso, dato che la mia fine è prossima, attiro a me, molti che si sentono oppressi da questo Dio, e quindi si liberano da esso, ma essi si condanneranno con me alla loro morte. A satana non gliene frega nulla di noi! Gli basta solo vincere la sua battaglia contro Dio, a lui interessa danneggiare Dio, usando noi umani.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non saranno più permessi!
E' inutile che li scrivete perchè non ho tempo per moderali.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

©Copyright

Quest’opera è protetta dalla legge sul diritto d’autore. Tutti i diritti, in particolare quelli relativi, nuove preghiere, messaggi, alla corona stessa, alla sua produzione-realizzazione anche fisica, alla ristampa, alla traduzione, trasmissione radiofonica, televisiva, alla registrazione su microfilm, o database, o alla riproduzione in qualsiasi forma, (stampata o elettronica) rimangono riservati anche nel caso di utilizzo parziale o estrapolati i concetti da essa. La riproduzione di quest’opera, anche se parziale è ammessa solo ed esclusivamente nei limiti stabiliti sul diritto d’autore, ed è soggetta all’autorizzazione dell’autore. La violazione delle norme comporta le sanzioni previste dalla legge vigente in materia.



Per qualsiasi controversia contattare l’autore stesso

Boanerges573@gmail.com

Importante!

Ho sempre scritto che personalmente divido i testi che Dio da me, da quelli che non sono dati da Dio a me, apponendo al testo il termine Messaggio, per far capire che il testo viene da Dio, mentre dove non vi è scritto"MESSAGGIO" sono io che scrivo e quindi da prendere con le pinze, non farò mai come facevano i profeti di un tempo che mescolavano i loro pensieri ai testi ricevuti da Dio , per cui tutto diveniva di Dio, anche le eresie, poi insegnate anche attualmente dalla chiesa ai successori."Bisogna anche dire che data l'istruzione che ricevetti da Dio fin da bambino, è indubbio che alle volte faccio uso di essa, però posso sempre errare, non sono Dio!