venerdì 18 aprile 2014

Le profezie e la storia!

Le profezie e la storia!

Video di Don Maria Pompei.

Quando, si legge una profezia innanzi tutto oltre a cercare di capire se essa è autentica o meno, bisogna capire a quale tempo appartiene, ma per fa ciò bisogna conoscere la storia dell’uomo fino al momento in cui si vive, oltre non si può andare, perché nessuno tranne Dio conosce il futuro dell’uomo. Però per capire la bontà di una profezia bisogna metterla in relazione alla storia del passato e del presente umano, faccio un esempio.

Prendiamo la profezia di S. Basilio oppure della Emmerick, oppure dell’Apocalisse, ma prediamo qualcosa di facile quella di San Basilio da me interpretata recentemente.

Nella profezia ci sono diversi punti della stessa che si comprende molto bene il tempo in cui gli eventi avvengono, per esempio si parla nella stessa dell’invasione da parte dell’islam sia dell’Europa che della Russia dicendo che la stella russa verrà sostituita dalla mezza luna, questo episodio avverrà certamente, e lo evince da quello che attualmente sta avvenendo proprio sul territorio europeo da parte dell’islam che sta lentamente prendendo sempre più piede. Inoltre l’Islam ha un promotore inaspettato che è all’interno della stessa chiesa, cioè papa Francesco.

La Emmerick parla invece del fatto che il pontefice non doveva lasciare il soglio pontifico da quale ne sarebbero sorti grandi mali, e una grande confusione infatti questo è il periodo della grande confusione causata proprio dal fatto che BXVI ha lasciato il soglio pontificio, e anche in questo la Emmerick ci ha azzeccato in pieno, non significava come qualcuno ha voluto vedere, che il papa non doveva abbandonare Roma, ma il significato era esattamente che non doveva abdicare, non che non doveva lasciare Roma, cosa che è avvenuta puntualmente, inoltre la Emmerick dice anche che dopo tale abdicazione sarebbe sorto un altro pontefice, quindi fa capire che ve ne sarebbero stati due contemporanei ed infatti questo è il periodo . Ci siamo dentro.

Anche in apocalisse ci sono tantissimi riferimenti storici già avvenuti ma che è difficile individuare, ma volendo con un po’ di attenzione questi emergono.
Ora ci sono nel mondo tantissime profezie che parlano di tanti eventi, ma se in queste profezie non si trova nella realtà una connessione con gli eventi accaduti e sono in itinere, non possiamo dire che la profezia sia vera, possiamo dire che i contenuti della profezia non si sono ancora manifestati e che se si manifesteranno, saranno in un tempo futuro, quando non si sa, ma se la profezia è autentica si compiranno, altrimenti la profezia rimane inattesa.

Dopo alcune richieste da parte di amici mi sono interessato proprio oggi a leggere gli eventi della profezia di Garbandal, per quello che riguarda la storia delle 5 veggenti, ritengo assolutamente autentica, sia per le modalità in cui hanno ricevuto tali manifestazioni sia per il candore espresso dalla stesse.  Il problema rimane semmai la profezia in se stessa, che secondo il mio punto di vista è autentica, ma se non vi è un collegamento storico ad essa, cioè se nulla si è già concretizzato nella storia, da quando la profezia è stata preannunciata, dobbiamo solo pensare che essa si manifesterà, ma certo tutto comunque sia rimarrà ancora in sospeso, fintanto che qualcosa della medesima profezia non si concretizzi o mediante un evento collaterale che porti poi all'evolversi della profezia totalmente, cioè al manifestarsi; per cui si deve rimane in attesa.

Poi sul contenuto della profezia forse posso dire che quando si cita dei 3 papi ritengo di poter dar conferma che è vero, ciò si avverrà, e ciò è in atto, già da ora, come evento precursore ma che ancora non si è concretizzato totalmente. Per quello che riguarda l’avvertimento che si significa preannunciare un evento, cioè informare in un certo modo, o oralmente o visivamente, del concretizzarsi della manifestazione che dovrebbe seguire l’avvertimento. Cioè si avverte il mondo che un dato evento si avvererà in una certa data.

Ritengo che l’avvertimento, non sarà drammatico ma una apparizione di natura soprannaturale non spiegabile scientificamente né religiosamente, potrebbe essere la manifestazione dell’intera corte celeste, penso si vedrà anche il trono di Dio Padre ma non si vedrà il Padre.   Solo questa visione potrebbe folgorare chiunque, e la sensazione, spirituale, fisica e psichica è tale che nessuno uomo potrebbe vivere, se non fosse che Dio stesso non permetterebbe alcun male agli esseri umani. Poi dice che cmq sia rimarrà nel luogo un segno indelebile della presenza dell’evento. Di ciò potrebbe essere qualsiasi cosa, che rientri nella divinità di Dio e nella sacralità del suo essere.

Però questo evento così eclatante che si propagherà in tutto il mondo in poco tempo, dovrebbe attirare grandi folle a Garbandal, tali che ci dovrebbero essere una conversione immensa, sempre che l’essere umano recepisca il messaggio. Ovviamente più è grande fastoso il miracolo, più potrebbe essere grande e drammatico il castigo. Sicuramente il tempo tra il miracolo e il castigo non sarà istantaneo ci vorrà del tempo dice la profezia nell'Arco dell’anno dopo.

Don Leonardo Maria Pompei dice che da voci di corridoio secondo lui l’avvertimento cioè il miracolo si dovrebbe compiere quest’anno 2014 e questo significa che nel 2015 ci dovrebbe essere il castigo.  Però questo mi lascia un po’ perplesso perché, se fosse così, allora la profezia di S. Basilio sarebbe falsa, mentre da quello che si vede, la S. Basilio attualmente ci sta azzeccando … potrebbe invece essere che non sia il 2014  ma il 2015 l’anno dell’avvertimento. A meno che da qui alla fine dell’anno non avvengano dei fatti molto veloci e un escalation drammatica della situazione mondiale, tanto da far avvenire tutto molto in fretta, ma io non sono sicuro che ciò sia in itinere. Anche per la situazione mondiale, che si sta delineando….potrebbe essere più fattibile una guerra interna all'Europa abbiamo poi che san Basilio ha predetto che la peste che arriva dal mare ed infatti l’ebola sta arrivando dal mare e peste che colpirà guarda caso l’Italia e la Spagna per propagarsi in tutta Europa fino ad arrivare in Russia. Ci farei la firma se fosse ora l’avvertimento e nel mio cuore ci spero pure, anche perché eviteremo la peste che adir la verità non so quanti ci scappano dall'Ebola se si espande in Europa. Per non parlare della tensione Ucraina-Russia-Usa, non dobbiamo scartare neppure gli eventi in corso, perché questi eventi ci fanno vedere il mondo dove esso sta andando e cosa potrebbe manifestarsi nel futuro, perché non serve la super intelligenza di satana per saper questo, basta saper leggere la storia aver abbastanza fede da poter capire se quanto ci viene detto è vero o meno… Quindi a Don Pompei mi sento di dargli un consiglio prima di esporsi in dichiarazioni, sicuramente valide, ma faccia una ricerca storica degli eventi, passati e contemporanei in relazione alle profezie, allora capirà se esse sono valide. Ascoltare troppe voci, potrebbe essere controproducente, prima di sentire i rumori di fondo, provi ad ascoltare la voce che viene dall'alto.

Ho ascoltato con interesse il suo video, diciamo un riassunto abbastanza preciso anche se a dir la verità, non troppo dettagliato, ma posso capire che in poco più di un ora non si possa far molto.
Sul discorso dei 3 giorni di buio, per quello che posso capirci e sapere, ritengo che non sia realmente e totalmente buio reale, cioè fisico, anche perché deve pensare caro Don Leonardo Maria Pompei che la terra se mancasse la luce e il calore del sole per sole 24 ore, la temperatura scenderebbe molto sotto gli zero gradi, figuriamoci per tre  giorni, scenderebbe così in basso che in poco tempo gli animali morirebbero e a seguire l’essere umano, per cui secondo il mio punto di vista i 3 giorni di buio sono intesi soprattutto a livello spirituale, ma cosa intendo dire, che Dio si ritirerebbe, dalla terra e ciò causerebbe la fuoriuscita di tutti i demoni dall'inferno che fintanto che Dio è presente sulla terra fisicamente e non solo spiritualmente come pensiamo noi, essi non si azzardano a metter piede fuori, per cui mandando Dio, nell'anima, ma anche sulla terra stessa verrebbe occupata fisicamente e non solo spiritualmente dai demoni, ciò corrisponderebbe al motivo perché gli stessi spaventerebbero a morte chi trovano senza protezione, la cui protezione viene dalle candele benedette il giorno della Candelora, ma se non c’è fede, non so!. Le quali candele sono in sostituzione al sangue che al tempo di Mosè si metteva sugli stipiti delle porte, quando passo l’angelo della morte; oggi nessuno lo farebbe, per cui Dio ha trovato una soluzione meno cruenta e più semplice. Inoltre i demoni farebbero emergere i peccati delle persone in modo talmente brutale da causare a molti la morte istantanea.  Si parla di 5 miliardi di persone morte in un sol colpo, per carità può avvenire benissimo, Dio può far tutto quel che gli pare, però secondo me non rispecchierebbe l’Apocalisse ed essa sarebbe disattesa. Certo Dio può cambiare il corso della storia e sono strà convinto che voglia far questo, ma certo tutto dipende dall'umanità e dalle decisioni della sua chiesa. Non vogliamo vedere solo l’umanità perché dentro questo gioco c’è soprattutto la chiesa e Dio osserva soprattutto cosa farà la chiesa farà  e quali decisioni essa prenderà. Perché se il mondo fosse tutto corrotto e la chiesa fosse una lampada splendente Dio non muoverebbe un dito, ma se esso muove le dita è perché anche le chiesa non sta andando nel verso giusto.

Ipotesi seconda… sempre che siamo realmente tre giorni… Che non siamo in realtà gli ultimi tre anni, consideri che l’anticristo deve rimanere per 1260 giorni cioè tre anni e mezzo, e sarebbero tre giorni espressi in altro modo, sicuramente tre giorni di tenebre…ma questo andrebbe pure in correlazione con l’apocalisse, che parla per l’appunto di questi famosi tre tempi che sono tre anni e mezzo. Anche in apocalisse di parla di quante popolazione morirà e corrisponde con la profezia di Garbandal per questo sono molto più propenso a pensare che siano tre anni e non tre giorni, inoltre circa 5 miliardi di persone è più facile che muoiano in tre anni che in tre giorni oggettivamente, sarebbe meglio se fosse così, che non tre giorni, perché questo consentirebbe a Dio di aver più possibilità di salvare molti che pochi. Ma staremo a vedere. Certo che in tre anni, la chiesa tornerà alle catacombe, e che tutto quello che è presentato in apocalisse avverrà puntualmente e io sono convintissimo che questo è quello che avverrà.

Un'altra cosa che lei ha detto, l’Immacolata riconosca il sacerdote prima ancora di una angelo è vero, ma non riconosce il sacerdote per se stesso, per l’essere umano che è, per il soggetto Carlo, Marco, Filippo, Giovanni, ecc. Ma per la presenza in esso dello Spirito Santo che Gesù infuse negli apostoli. Solo per questa ragione l’Immacolata s’inchina, non per l’essere umano in se stesso; s'inchina allo Spirito Santo non all'essere umano. Ma attenzione se il prete non è spiritualmente di Cristo la Vergine non lo farà, solo se vede lo Spirito santo in lui. Ma tanto perché lei lo sappia, la Vergine Immacolata, potrebbe accennare un movimento di riconoscimento anche a chi contiene lo Spirito Santo che non è detto essere un sacerdote riconosciuto dalla chiesa, ma basta che sia riconosciuto da Suo Figlio Gesù.

Infatti lei ha ragione nel dire la fine dei tempi, perchè sarà così, con l'avvento dell'anticristo e la sua morte, ecc, terminerà il periodo nero dell'umanità e si aprirà una nuova era di pace, ma prima che ciò avvenga l'uomo dovrà patire molto. E sinceramente temo che l'uomo non scapperà da questa sorte. Anche perchè oggettivamente oggi quanto è il popolo che potrebbe convertirsi e quanto è il popolo avverso a Dio che cresce di giorno in giorno. Certo tutto è possibile per Dio, ovviamente, ma qui non si parla dei miracoli di Dio, ma dei miracoli che l'uomo vorrà esercitare in se stesso per salvarsi o meglio dire per redimersi ...


Don Maria Leonardo Pompei ha fatto un tonfo terribile, dopo la disattesa comunicazione del 2014 da parte dei veggenti di Medjigorje che gli hanno fatto commettere un errore enorme, anche nel 2015 è avvenuto la stessa cosa, veggenti che lo hanno preso per i fondelli, e lui scioccamente ci ha creduto, cadendo come un pollo, sulla brace, poverino, mi dispiace per lui, ma proprio dimostra che questo sacerdote non ha neppure la prudenza che dovrebbe contraddistinguere un saggio uomo, ha creduto ciecamente alla bugie di questi, che vanno in cerca di date... ecco dimostrato che i famosi segreti sono fasulli.