mercoledì 21 gennaio 2015

LE TAVOLE MALEFICHE OUIJA

LE TAVOLE OUIJA






Moltissimi giovani di oggi e anche meno giovani, si dilettano nel provare per scherzo, o durante le feste, con molta stupidità e ignoranza l’uso di queste tavole, che nel link Google troviamo veramente numerose, di tutti i tipi di tutte le fogge.

Ma cosa sono queste tavole Ouija?
In sintesi, è una tavoletta di materiale, dimensione e forma vari, che dovrebbe servire per richiamare gli spiriti, e far si che essi possano esprimere la loro idea o risposta mediante la tavola.
Ora queste tavolette attualmente vengono vedute Tantissimo, per un motivo di gioco, ma esse stanno arricchendo chi le ideate e chi le vende, ma senza ombra di dubbio creano danni collaterali, sia psicologici che spirituali.

L’astuzia dietro alle tavolette Ouija!
La nostra società recentemente si sta orientando verso tutto quello che è la magia in maniera prepotente, tanto da proporre come giochi quello che gioco non è, ma pur di far soldi a palate, spingono i giovani e quanti vogliono un po’ distrarsi e passare qualche ora diversa dal solito, ponendo qualsiasi domanda a chi?
M chi si cela dietro a questa spinta di questi giochi di natura esoterica trasformati in giochi banali, quasi innocenti? Semplice ce sempre il solito noto, Satana in primis, la massoneria, gli illuminati e coloro che spingono la società ad interessarsi a queste cose, per l fine ultimo di creare prima dipendenza psicologica, e poi dipendenza spirituale.  Queste soggetti che le propongono sanno molto bene che le tavole Ouija sono estremamente pericolose, non innocenti, ma dato che attualmente, si spingono i giovani a non credere più in nulla, specialmente in Dio, ecco che tutto quello che è esoterico diventa possibile, fattibile, attuabile e si fa credere al grande pubblico, specie giovanile, che nulla può far male loro. Questa è mistificazione, falsità, questi soggetti sanno benissimo che tali strumenti detti di divinazione, servono per attirare il mondo invisibile nel visibile e sfruttano queste tavolette per concentrare energie prima di tutto psichiche le quali servono proprio come mezzo comunicativo tra i soggetti e le entità e poi aprire veri e proprio ponti di collegamento, chiamati portali, tra il visibile e l’invisibile con il risultato che essi vengono attraversati da diverse entità, nella totalità dei casi di natura maligna.



Ma la finalità di tutto ciò qual è?
Quella di creare soggetti prima di tutto psicologicamente instabili, potenziare lo psichismo o mentalismo dei soggetti, aumentare la superstizione, potenziare l’isolamento delle persone, che via, via si rinchiuderanno in gruppi ben precisi, dove poter sperimentare non solo il gioco ma ben di più, ricordiamo che le tavole Ouija nascono dalla magia e quindi riconducono sempre a quella, presto o tardi il gioco con la tavola diventa quello per cui è nata, uno strumento per parlare con i morti, che spessissimo sono invece demoni.

Come si effettua questo “gioco” con la tavola Ouija?
Prima di tutto vediamo com’è composta la tavola quali elementi ha in se stessa ….
Oggi giorno si presentano tavolette con svariati disegni tutti per invogliare e personalizzare la tavola e far credere agli ingenui che gli spiriti hanno bisogno di forme particolari o fregi per ottenere l’intento previsto dall’operatore, per cui presentano tantissimi motivi, spesso ci sono teschi, fiori, simboli esoterici occulti, con varie tipologie di stelle, a 5-6-9-13 punte, con effige di  volti di diavoli e nomi e parole strane, di natura esoterica e magica e quant’altro ad ispirazione anche del soggetto, dove ci sono numeri da 0-9 e lettere dell’alfabeto, si e no. Ovviamente spesso la tavola viene per così dire caricata, cosa significa, esotericamente parlando questo termine indica un effetto di magia nera, anche se l’operatore assicura che è di altri colori, ma essa è sempre la stessa, dove con formule particolari si esegue una specie di antiesorcismo, che induce e concentra nella tavola energie negative, queste attirano con molta facilità uno spirito o anima dannata o purgante. In pratica questo “gioco” che non è affatto un gioco, si può effettuare sia da soli come anche in gruppo, di persone sempre in numero dispari, gli spiriti sia maligni che benigni preferiscono tutti il numero 7.
Le persone senza nessuna precauzione si accingono  porsi sedute attorno ad un tavolino dove vi è sistemata questa tavola, solitamente sulla tavola si può trovare un oggetto, che può essere una specie di ovoidale con foro che indica il punto dove si potrà vedere il punto dove si collocherà questo oggetto, oppure si può usare un bicchierino leggerissimo di plastica. I partecipanti appoggiano il dito indice su questo oggetto. Il problema dell’appoggiare il dito è questo, primo non si deve appoggiare il dito al bicchierino o disco, per un motivo molto semplice, molto spesso la gente crede che intervenga un entità, ma così non è, spesso è uno dei soggetti che più o meno volontariamente dirotta il movimento dell’oggetto in questione dove vuole. Se veramente vi fosse un entità, essa non ha bisogno di nessun contatto umano con le mani per spostare l’oggetto. Per cui tutti quelli che credono che appoggiando il dito si trasmetta in qualche modo energie, è tutto falso … serve solo perché uno più furbo di voi, controlli meglio il gioco! Facendo credere agli altri, che esista qualcosa di soprannaturale, il problema è che alle volte raramente, realmente c’è qualche entità che sfruttando il giochetto perverso, si insinua proprio in quel giocare che è più astuto degli altri, perché quello è l’ospite migliore, per il semplice motivo che chi ha tendenza insita ad ingannare gli altri è il soggetto più portato poi ad essere ingannato da spiriti spiritosi o meglio dire maligni.

Non che gli altri non possano essere anche loro vittime, però la preferenza solitamente cade su chi è più astuto e pronto a ingannare gli altri.

Il pericolo reale di questo gioco, sta proprio in questo aspetto, oltre che taluni sfruttano la tavola per vere e proprie operazioni di vera magia nera, dove inducono uno  o più spiriti a presentarsi, il problema che non vi è nessuno dei presenti che sia realmente protetto, perché la tavola non protegge nessuno, dato che essa è progettata per indurre uno spirito in uno dei soggetti, praticamente la prima tappa per divenire posseduti. Se il gioco lo si fa continuamente ecco che poi si aumenta sempre più la presenza di un determinato spirito che con l’inganno risponde, ricordarsi che se non si fa uso de sacri nomi di Dio, di Gesù della Vergine Immacolata ecc, nessuno spirito maligno può essere dominato, per cui ch agisce con questa tavola sia per gioco, che per scopo di altra genere, anche scientifico, induce lo spirito a manifestarsi, ma l’interesse dello spirito è quello di riuscire a penetrare l’essere umano, per far ciò uno spirito mediante la tavola, deve convincere l’essere umano che quanto sta facendo è reale, quindi fornita all’essere umano qualsiasi cosa, possa servire allo stesso, per attuare i suoi desideri, ma il fine del demone, o anima dannata o purgante o fantasma che sia è quello di intrappolare l’essere umano, nelle sue ambizioni, che pian piano diviene schiavo senza accorgersene e vuole mirare ad ottenere sempre più, questo è il sistema generale che usano i demoni per irretire qualsiasi soggetto, e spesso usano le cose più basse che si conoscano, come il sesso, il desiderio di possedere un altro soggetto, ma anche l’ambizione di divenire uno scienziato di successo, o avere una carriera sfolgorante in poco tempo, di arricchirsi e vincere con facilità al lotto, ci sono tante cose che possono fare, ma non possono dare amore .

Dimenticavo, queste tavole agiscono nella persona come idoli, in realtà sono sostituti in forma di tavola di un idolo, perchè essere facciano effetto la persona deve cmq sia crederci, e più si usano e maggiore è la smania di voler ottenere un risultato per cui, alla fine si arriva a crederci veramente, con l'effetto che si fa peccato di idolatria, oltre che si cerca di sapere cose, che non dovremo cerca di sapere,. Se  uomo o donna non ha in se il dono della conoscenza o della sapienza è inutile che si sforzi ad ottenerlo per vie traverse, ottiene solo un male per se stesso. 

Molti dicono io la uso da mesi, senza nessun risultato, ma è proprio questo il gioco vero di satana, fingere di non esserci, per sronarvi a tentare ancora e ancora, finche arrivate a fare cose, che non dovreste nemmeno mai fare, poi all’improvviso te lo trovi dentro di te. Attenzioni gli spiriti demoniaci sono indefinitamente più astuti di noi ….


Il mio consiglio di tenersi ben alla larga da queste tavole che io definisco malefiche, se poi qualche stupidotto che non crede vuole provare lo stesso, faccia pure, la vita è sua.