lunedì 22 febbraio 2016

2017!?

2017 ALLE PORTE!




Il 2017 è alle porte, tutto il mondo è preso da questa data, da questo sgomento, ma vi posso dire la verità, tutti ne rimarrete delusi e questo causerà una perdita enorme di credenti, non perchè non deve venire quel che che voi volete, ma perchè quel che verrà non è quel che voi auspicate. 
Se ora secondo stime ecclesiastiche la moria di credenti è pari 2/4 da quando Francesco I° è sorto, poi lo sarà in toto. Ma è questo è il vero tassello da superare, è questa la vera prova che attende i credenti, i veri fedeli in Cristo, che sempre meno saranno. 
Allora sorgerà una fede parallela, fatta di idee di tutti, quella che molti da una parte auspicano e  che altri dall'altra combattono. Ma quando verrà meno l'evolversi di taluni eventi, auspicati e quasi gridati da certa parte del mondo, ecco che nasceranno altre realtà, ma allora nessun veggente potrà più affermare quanto ora afferma sia la sua verità. Cadranno molti veggenti e profeti, anche tra i noti e famosi, subito pronti a cambiare le carte per adattarsi al tempo che muta, per non perdere i benefici, ma nessuno conoscerà il futuro, per cui ognuno dirà la sua senza sapere. E la confusione la farà da padrone.  Così satana abilmente istillerà ancora di più il suo veleno, si rafforzerà il suo culto e molti credenti passeranno dall'altra parte, fino al momento in cui il figlio della perdizione non siederà la dove non deve. Il ritorno di Cristo, non tutti i vivi lo vedranno, non tutti i vivi lo assaporeranno, neppure tra quelli migliori, o quelli che si dicono santi, molti periranno prima, per diversi motivi, per guerre, per carestie, terremoti, malattie, il clima e gli astri continuano la loro inesorabile trasformazione, pronti anch'essi per il tempo e per il momento. L'umanità corre a gran passi, verso il suo destino, senza sapere dove va. Il tempo non è lontano, ma conoscere il momento il Signore non lo svelerà a nessuno, perchè esso come disse, verrà come un ladro. Non tutto quello che l'uomo va dicendo accadrà.

Ma sarà salvo solo colui/lei che avrà perseverato nella fede fino alla fine.