SE IL BLOG TI È PIACIUTO LASCIA UN VOTO

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Google informa quanto segue, inoltre Ai gestori della rete Blogger di Google, io confermo tutto, solo che non so mettere mano al codice fatelo voi. °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° "Il diritto dell'Unione Europea ti impone di informare i visitatori provenienti dall'UE sui cookie utilizzati e i dati raccolti sul tuo blog. In molti casi, le normative ti impongono anche di ottenerne il consenso. A titolo di cortesia, abbiamo aggiunto una nota al tuo blog per spiegare l'uso da parte di Google di determinati cookie di Blogger e Google, compresi i cookie Google Analytics e AdSense e altri dati raccolti da Google. Spetta a te confermare che questa nota sia effettivamente visualizzata sul tuo blog ed efficace. Se utilizzi altri cookie, ad esempio tramite l'aggiunta di funzioni di terze parti, questa nota potrebbe non essere sufficiente per te. Se includi funzionalità di altri provider, è possibile che vengano raccolti ulteriori dati sull'utente. Scopri di più su questa notifica e sulle tue responsabilità."

mercoledì 5 novembre 2014

PROFEZIA DI DON BOSCO...

Pongo qui la profezia intera, ma leggerò e intepreterò la parte a noi più interessante che riguarda il tempo presente....

[…] La vigilia dell'Epifania dell'anno corrente 1870, scomparvero gli oggetti materiali della camera e mi trovai in presenza di cose sovrannaturali. Fu cosa di brevi istanti, durante i quali io vidi molte cose. Sebbene di forma, di apparenze sensibili, tuttavia non si possono, se non con grande difficoltà, comunicare agli altri con segni esterni e sensibili. Se ne ha un'idea da quanto segue. C'è la parola di Dio, accomodata alla parola dell'uomo. 

La guerra viene del Sud; la pace viene dal Nord. 

Le leggi di Francia non riconoscono piú il Creatore, ma il Creatore si farà conoscere e la visiterà per tre volte con la verga del suo furore. La prima volta, Egli abbatterà la sua superbia con le sconfitte, con il saccheggio e con la strage dei raccolti, degli animali e degli uomini. La seconda volta, la grande prostituta di Babilonia, quella che i buoni chiamano il "Postribolo d'Europa", sarà privata del capo, in preda a disordini! Parigi… Parigi! Invece di armarti nel nome del Signore, tu ti circondi di case di immoralità! Ma esse saranno distrutte da te stessa! L'idolo tuo, il Panteon, sarà incenerito, affinché si avveri che mentita est iniquitas sibi (l'iniquità ha mentito a sé stessa). I tuoi nemici ti metteranno nelle angustie, nella fame, nello spavento e nell'abominio delle nazioni. Ma guai a te se non riconoscerai la mano di chi ti percuote! Io voglio punire l'immoralità, l'abbandono, il disprezzo della mia legge! La terza volta, tu cadrai in mano straniera: i tuoi nemici vedranno da lontano i tuoi palazzi in fiamme, le tue abitazioni divenute un mucchio di rovine, bagnate dal sangue dei tuoi prodi che non sono piú! Ma ecco un gran guerriero dal Nord che tiene, nella sua mano destra, uno stendardo sul quale è scritto: "Irresistibile mano del Signore!". 

In quell'istante il venerabile Vegliardo del Lazio gli andò incontro, sventolando una fiaccola ardentissima. Allora, lo stendardo si dilatò, e di nero che era divenne bianco come la neve. Nel mezzo dello stendardo, in lettere d'oro, stava scritto il nome di COLUI che tutto può! Il guerriero e i suoi si inchinarono, profondamente, davanti al Vegliardo, e si strinsero le mani. 

Ora la voce del Cielo è per il Pastore dei pastori: Tu e i tuoi assessori, sei nella grande riunione, ma il nemico del bene non si dà un attimo di pace; egli studia e pratica ogni articolo contro di te. Egli seminerà discordia tra i tuoi assessori, susciterà nemici tra i miei figli. Le potenze del secolo vomiteranno fuoco e vorranno spegnere le parola dei guardiani della mia legge. Ma questo non avverrà! Faranno del male, sí, ma lo faranno a sé stessi. Tu, affrettati! Se le difficoltà perdureranno, vengano stroncate! Se tu ti troverai in difficoltà, non arrestarti, ma continua finché non verrà troncato il capo dell'idra dell'errore. Questo colpo farà tremare la terra e l'inferno, ma il mondo verrà assicurato e i tuoi buoni esulteranno. Tienti attorno a te anche solo due assessori, ma ovunque tu andrai, continua e termina l'opera che ti fu affidata. I giorni corrono veloci, i tuoi anni avanzano verso la tua ora segnata, ma la grande regina sarà sempre il tuo aiuto e, come per il passato, cosí per l'avvenire sarà sempre magnum et singulare in Ecclesia præsidium (grande e singolare difesa della Chiesa)! 
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Ma tu Italia, terra di benedizioni, chi ti ha immersa nella desolazione? 
Non dire: nemici, ma gli amici. Non senti che i tuoi figli domandano il pane della Fede e non trovano chi loro lo spezzi? 
Che farò?… Io picchierò i pastori, Io disperderò il gregge,------ chiarissimo l'intento di disperdere il gregge  attuale, per le sue gravi colpe...  ma come li picchierà, con vere percosse? No! Con qualcuno che avrà in se la sua santa parola, li picchierà facedoli sfigurare, li rimprovererà, li porrà alla gogna pubblica, e mostrerà al mondo cos sono diventati, per tentare di farli rinsavire, li priverà della sua santa grazia. 
disperderò il gregge, è una vera intenzione di sciogliere ciò che stato unito, i gruppi di fedeli e loro pastori saranno dispersi e sranno soli.
affinché coloro che siedono sulla cattedra di Mosè cerchino dei buoni pascoli e il gregge ascolti docile e si nutra. 
---, ma perchè dice la cattedrà di Mosè e non di Pietro? 
penso che il passo sia riferito a (Malachia 1, 6-2,9) e (Mt 23- 1- 12) 
Allora Gesù si rivolse alla folla e ai suoi discepoli dicendo: «Sulla cattedra di Mosè si sono seduti gli scribi e i farisei. Praticate e osservate tutto ciò che vi dicono, ma non agite secondo le loro opere, perché essi dicono e non fanno. Legano infatti fardelli pesanti e difficili da portare e li pongono sulle spalle della gente, ma essi non vogliono muoverli neppure con un dito. Tutte le loro opere le fanno per essere ammirati dalla gente: allargano i loro filattèri e allungano le frange; si compiacciono dei posti d’onore nei banchetti, dei primi seggi nelle sinagoghe, 7dei saluti nelle piazze, come anche di essere chiamati “rabbì” dalla gente. Ma voi non fatevi chiamare “rabbì”, perché uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli. E non chiamate “padre” nessuno di voi sulla terra, perché uno solo è il Padre vostro, quello celeste. 0E non fatevi chiamare “guide”, perché uno solo è la vostra Guida, il Cristo. Chi tra voi è più grande, sarà vostro servo; chi invece si esalterà, sarà umiliato e chi si umilierà sarà esaltato.
Vediamo un attimo di capire, dice sulla cattedra di Mosè cioè quella di Pietro sono seduti scribi e farisei, e li invita questi cercare buoni pascoli...

Ma sopra il gregge e sopra i pastori peserà la mia mano: la carestia, la pestilenza e la guerra faranno sí che le madri dovranno piangere il sangue dei figli e dei mariti, morti su terra nemica! 
qui secondo me si rifà ad un guerra passata...

E di te Roma, che sarà?… Roma ingrata, Roma effeminata, Roma superba!…
qui già dice cosa era ed è Roma..... 
ingrata perchè prendi su di te il sangue dei martiri, sfrutti i miracoli e ele benedizioni e poi non ringrazi.....
effeminata perchè piena di prostituzione maschile cioè gay.... 
Superba perchè si crede di essere sopra a tutti i popoli della terra... 
 Tu sei giunta a tale"superbia" che non cerchi altri,   qui Roma si pone come Regina del mondo... né altro ammiri nel tuo Sovrano se non il lusso, dimenticando che la tua e la sua gloria sta nel Golgota!… 
Cioè Roma ha beneficiato della gloria di Gesù Cristo e di quella dei pontefici, però gli ha voltato le spalle...
Ora egli è vecchio, cadente, inerme, spogliato; 
cadente cioè senza forze...
inerme cioè senza difese..
spogliato cioè senza paramenti....e anche senza poteri.
però con la sua sola parola, egli fa tremare il mondo! .....significa che anche se il pontefice non ha più nulla egli rimane tale....
Roma!… Io verrò quattro volte a te!… 
La prima volta, percuoterò le tue terre e gli abitanti di esse. ..... la prima guerra mondiale...
La seconda volta, porterò la strage e lo sterminio fino alle tue mura. ...... II guerra mondiale...
La terza volta, abbatterò le difese e i difensori, e per comando del Padre installerò il regno del terrore, dello spavento e della desolazione! 
le difese si abbattono con i peccati...ma anche con popoli estranei, cioè farò crollare le economie...
e i difensori  sono i sacerdoti che saranno corrotti dal peccato...ma anche coloro che dovrebbero proteggerei i popoli, cioè l'ordine pubblico, sarà al collasso...
regno del terrere si instaura sotto un dittatore....terrore sta anche per confusione...e da popoli che protano morte...ISIL...e voci di guerre...

Ma i miei saggi fuggono, coloro che dovrebbero possedere la legge vera e pura, hanno paura e fuggono...dimostrandosi non degni...
La mia legge è calpestata perciò io ritornerò per la quarta volta.
E allora guai a te se la mia legge sarà ancora un nome vano! ...cioè non conosciuta....
Vi saranno prevaricazioni tra i dotti e gli ignoranti;  cioè ci sarà sofferenza 

e il tuo sangue e quello dei tuoi figli laveranno le macchie che tu fai alle leggi del tuo Dio. ... i sacerdoti dovranno pagare con la morte e pure  credenti saranno uccisi....specie coloro che non hanno fatot nulla per combattere lo scempio alla legge e non avranno combattuto contro coloro che fanno scempio della legge di Dio.


La guerra, la peste, la fame sono i flagelli con cui sarà percossa la superbia e la malizia degli uomini. Dove saranno, allora, o ricchi, le vostre magnificenze, le vostre ville, i vostri palazzi?… Saranno diventati la spazzatura delle piazze e delle strade! 

...questo è il tempo prossimo che si sta preparando ma ancora non cè....

E voi, sacerdoti, perché non correte a piangere, tra il vestibolo e l'altare, invocando la sospensione dei flagelli? Perché non prendete lo scudo della Fede e non andate sopra i tetti, nelle case, nelle vie, sulle piazze, in ogni luogo, anche inaccessibile, a portare il seme della mia parola? Ignorate, forse, che essa è la terribile spada a due tagli che abbatte i miei nemici e che infrange l'ira di Dio e degli uomini? 


il Signore chiede perchè non si fa nulla per salvare il popolo e per far conoscere la vera parola, perchè si teme l'usurpatore e non si teme invece la morte eterna! 

Queste cose dovranno inesorabilmente venire, l'una dopo l'altra. 


Ma l'augusta Regina del Cielo è presente. ...parla dell'Immacolata ...
La potenza del Signore è nelle sue mani. 
Ella disperde i suoi nemici come nebbia! 
Ella riveste il venerando vecchio di tutti i suoi antichi paramenti! 

Qui dice che tutto è nelle mani della Vergine Immacolata, è a Lei che Dio, fa affidamento e da potere su tutto.... 

…Arriverà ancora un violento uragano. ..... per uragano violento si intende un evento molto potente che distruggerà quello che rimane per far spazio al nuovo...


L'iniquità è consumata; inequità parla di colui che crea e porta questo male...iniquità sta per l'anticristo..

il peccato avrà fine e, prima che trascorrano due pleniluni del mese dei fiori,.... prima di due lune piene, del mese di Maggio dedicati alla Vergine S.Sma.....quindi prima di maggio.... devono esserci due lune piene... 

 l'iride di pace comparirà sulla terra. ....arcobaleno ....

Il gran Ministro vedrà la Sposa del suo Re vestita a festa. ...il pontefice che ci sarà.... 


Su tutto il mondo apparirà un sole cosí luminoso quale non fu mai dalle fiamme del Cenacolo fino ad oggi, né piú si vedrà fino all'ultimo dei giorni.

il sole non è il sole, ma un sole indica la potenza di Dio....(400 giorni totali)

.............

Questa parte parla di evento che si compie prima di questo "miracolo del sole..." come se fosse una specifica...

Era una notte oscura, gli uomini non potevano più discernere quale fosse la via da tenersi per far ritorno ai loro passi, ...mancano i riferimenti celesti.... niente luna, ne stelle..


quando apparve in cielo una splendidissima luce che rischiarava i passi dei viaggiatori come di mezzodì..... forse un cometà... o un astro... sembra di rivedere la cometa della nascita di Gesù ... come fosse un indicazione per la giusta strada da tenere... 

In quel momento fu veduta una moltitudine di uomini, di donne, di vecchi, di fanciulli, di monaci, monache e sacerdoti, con alla testa il Pontefice, uscire dal Vaticano schierandosi in forma di processione.
Ma ecco un furioso temporale; oscurando alquanto quella luce sembrava ingaggiarsi una battaglia fra la luce e le tenebre. ..questo è il riferimento al drago antico..... di cui ne parla chiaramente l'apocalisse...

Intanto si giunse ad una piccola piazza coperta di morti e di feriti, di cui parecchi domandavano ad alta voce conforto.
Le fila della processione si diradarono assai. ... qui si capisce che molti prestavano soccorsi a coloro che chiedevano aiuto...

Dopo aver camminato per uno spazio che corrisponde a duecento levate di sole,  ....uno spazio di 200 levate di sole, cioè tra l'alba e l'alba...cioè un giorno di 24 ore... 200 giorni... ( che poi tral'altro sta ad indicare anche la misura del tempo secondo Dio.... perchè quello che 'uomo moderno fa è satanico, tra mezza notte e mezza notte...)la velocità media a piedi è di circa 4km/h, quindi  24ore x 4km/h = 96km ... oppure se è una processione e solitamente è più lenta facciamo 3km/h = 72 kmx 200= 14400 km .....secondo me questa la vera distanza...notare il numero...144.....

ognuno si accorse che non erano più in Roma. ....da come si esprime, pare che abbiano volato, puttosto che camminato....

Lo sgomento invase l’animo di tutti, ed ognuno si raccolse al Pontefice per tutelarne la persona ed assisterlo nei suoi bisogni.
Da quel momento furono veduti due angeli che, portando uno stendardo, l’andarono a portare al Pontefice dicendo: “Ricevi il vessillo di Colei che combatte e disperde i più forti popoli della terra.

"Ricevi il vessillo di Colei che combatte e disperde i più forti popoli della terra"... il vessillo, cioè il simbolo o lo stemma un oggetto che rappresenta la Vergine Immacolata....

I tuoi nemici sono scomparsi; i tuoi figli colle lacrime e coi sospiri invocano il tuo ritorno”. Portando poi lo sguardo nello stendardo vedevasi scritto da una parte: “Regina sine labe concepta”; e dall’altra: “Auxilium cristianorum”.
Il Pontefice prese con gioia lo stendardo, ma rimirando il piccolo numero di quelli che erano rimasti intorno a sé divenne afflittissimo. ...il lungo cammino ha un senso ben preciso quello di vagliare i più forti nella fede...

I due angeli soggiunsero: va’ tosto a consolare i tuoi figli. ...gli ordinano di tornare indietro...

Scrivi ai tuoi fratelli dispersi nelle varie parti del mondo, che è necessaria una riforma nei costumi e negli uomini. ...... questo indica un sinodo ....probabilmente il primo dopo il regno del terrore...

Ciò non si può ottenere se non spezzando ai popoli il pane della Divina parola.

Catechizzate i fanciulli, predicate il distacco dalle cose della terra.

E’ venuto il tempo, conchiusero i due angeli, che i popoli saranno evangelizzatori dei popoli. 

interessante perchè indica che tutte le genti saranno autrici dell'evenelizzazione e non solo i sacerdoti...

I leviti saranno cercati fra la zappa, la vanga ed il martello, affinché si compiano le parole di Davide: “Dio ha sollevato il povero dalla terra per collocarlo sul trono dei principi del suo popolo”.

questa parte intende dire che i nuovi sacerdoti (leviti) dovrano essere trovati tra i poveri, specialmente tra chi lavora la terra...la zappa e vanga gli agricoltori e il martello chi forgia il ferro...
Ciò udito il Pontefice si mosse, e le fila della processione cominciarono a ingrossarsi. ...qui già ritrova chi aveva perso per strada precendetemente ...

Quando poi pose piede nella Santa Città si mise a piangere per la desolazione in cui erano i cittadini, di cui molti non erano più. Rientrato poi in San Pietro intonò il Te Deum, cui rispose un coro di angeli cantando: “Gloria in Excelsis Deo, et in Terra pax hominibus bonae voluntatis”. Terminato il canto, cessò affatto ogni oscurità e si manifestò un fulgidissimo sole.
Le città, i paesi, le campagne erano assai diminuite di popolazione; la terra era pesta come da un uragano,...cioè sconvolta... da un’acquazzone e dalla grandine,  indica che era mezza sommersa dalle acque ....

e le genti andavano una verso l’altra con animo commosso dicendo: Est Deus in Israel.....la gente ritrovava un armonia che aveva perso...andare l'una verso l'altra indica proprio il volersi bene e il ritrovare un amornia ...
Dal cominciamento dell’esilio al canto del Te Deum, il sole si levò duecento volte.

a quando il pontefice parte da Roma, fino al suo ritorno 14400 km 

 Tutto il tempo che passò per compiersi quelle cose corrispondono a quattrocento levate del sole.
  400 giorni cioè percorrà 28800 km.... in questo ci sono altri 200 giorni... in più ai precendenti...penso che siano i giorni prima della partenza del pontefice da Roma...