domenica 26 aprile 2015

Auricchia Vero o Falso!!

Vediamo di capire anche questo veggente Auricchia!
molto discusso e famoso.

Prima di iniziare a leggere e scrivere su questo testo dei messaggi di Auricchia,
Gesù mi ha detto” mi raccomando, non infierire troppo!”

Prima però faccio una premessa, importante, che vale per tutti veggenti o profeti e/o santi..
Solitamente quando il Signore o sua Madre appaiono, dato che l’apparizione, potrebbe essere interpretata dal soggetto non sempre in modo positivo, perché generalmente la persona non conoscendo questa realtà soprannaturale, non sa neppure come la sua psiche la interpreta, per cui solitamente Dio va con calma, diciamo un passetto alla volta, prepara il soggetto con calma e cautela, per non spaventare la persona che può essere un bambino come un adulto; solo in alcuni casi, Egli si presenta al soggetto in modo deciso, perentorio, ma sono casi rari e comunque sia c’è anche in questo caso, alcuni passaggi obbligatori, in numero decisamente inferiore rispetto a quelli normali o standard. Solitamente quando appare Gesù, alle volte prima della sua apparizione, appare o la Madre Sua oppure qualche arcangelo, questi due soggetti, fungono da cuscino, preparano il soggetto a ricevere bene la manifestazione di Dio, che non è proprio una cosa da nulla. Anche se alle volte già il fatto di avere immagini e statue che ne riproducono la forma, in qualche modo, queste possono sortire l’effetto di aver già memorizzata nella propria mente, un immagine, solitamente il Signore proprio per evitare questi problemi, si manifesta nella forma di quell’immagine, anche senza una preparazione da parte di altri soggetti, quali sua Madre o angeli.
Non mi è possibile leggere tutti i messaggi perché sono tantissimi per cui prendo a caso qua e la, tanto, non è che cambia molto il discorso, se i messaggi sono autentici lo sono sempre, se no, no! Può essere però che alle volte il profeta inizi la sua strada, in una forma non perfettamente conforme, ma poi prosegue con l’autentica apparizione. Qui bisogna distinguere due modalità, quella  con una progressione lenta(1°) degli eventi che avvengono al futuro veggente e una progressione rapida,(2°) cioè dal giorno all’altro.
1° modalità: Può succedere che il così detto profeta, avverta inizialmente una propensione a comunicare un certo pensiero, come se fosse spinto da qualcosa che lo induce a parlare, con una certa forza crescente, solitamente è il Signore che ti pone nella mente, il suo pensiero, però ovviamente questo è limitante, perché le locuzioni sono pericolose, e spesso sono indotte dal nostro pensiero, noi crediamo che sia il Signore che parla sempre, invece alle volte è il profeta o veggente che pensa certe cose e le interpreta come la voce del Signore, quindi le locuzioni sono da prendere un po’ con le pinze. Dicevo il soggetto che poi diverrà veggente, è spinto da “qualcosa” a comunicare un certo pensiero, ovviamente in questo caso il pensiero non deve essere mai comunicato al pubblico, perché deve essere sempre vagliato dal sacerdote che avendo una giusta conoscenza sa capire se esso può essere un pensiero umano, o un pensiero divino, ma anche un pensiero satanico, si parchè non dobbiamo dimenticare che a suggerire alla mente c’è anche satana. Quindi nel caso della locuzioni, la prudenza è d’obbligo sempre. Questo passaggio può essere più o meno lungo, dipende dal soggetto, dalla sua consapevolezza e dalla preparazione che può avere, non tanto preparazione psicologica o cultura umana, ma soprattutto di natura spirituale e di fede, quindi non siamo noi che possiamo dire Tizio, Caio, Sempronio sono pronti per passare alla fase successiva, è solo Dio che decide a tal proposito.  Può succedere che la persona rimanga in questa fase per tutta la vita, non è detto che superi questa fase. Mettiamo per ipotesi che il nostro soggetto dopo un certo periodo di tempo, passa ad una manifestazione di altro genere, che spesso è composta da un visioni e apparizioni, naturalmente il passaggio solitamente è repentino, però nelle locuzioni il Signore ti prepara, ti comunica quando questo evento dovrebbe avvenire.  Quindi alle volte il veggente inizia la sua comunicazione con il mondo in modo non del tutto perfetto, e alle volte potrebbe anche scrive cose non troppo lineari, rispetto a quello che è il vero Pensiero del Signore, cioè potrebbe inserire senza volerlo (purtroppo non sempre è così, perché spesso, il Signore mette alla prova costoro per vedere se sono onesti nei loro intendimenti) quindi essi appongono anche pensieri loro credendo o volendo far credere, che siano giusti, corretti ecc …
 Nel (2°)caso invece la manifestazione è diretta, appare direttamente il soggetto “Santo” senza nessuna preparazione precedente, si manifesta direttamente in questo caso, ovviamente sarebbe bene se il soggetto che riceve il messaggio lo facesse leggere sempre al sacerdote, perché cmq. sia è bene capire, per diverse ragioni, ricordiamoci che non c’è solo Dio, Gesù, lo Spirito Santo, la Madre di Dio, angeli e santi che appaiono, ma anche demoni, per cui anche in questo caso, il messaggio e l’apparizione stessa va valutata attentamente. Però bisogna fare attenzione, anche da parte del valutatore, che spesso la chiesa non tollera molto l’interferenza neppure di Dio, lo ha dimostrato in tante occasioni, Fatima ne è l’esempio lampante; per cui solitamente il loro atteggiamento non solo è prudente, ma spesso è contrario anche ad un pensiero divino che vorrebbe comunicare una certa urgenza degli eventi e delle considerazioni che spesso la chiesa stessa non ama prendere da nessuno, neppure da Dio, per tale ragione spesso i messaggi/veggenti che la chiesa reputa autentici vengono manipolati, al fine di togliere le parti che la riguardano e anche forse altro. .  Quindi non esiste solo la possibilità che il veggente stesso sia ingannato da spiriti, o che il veggente faccia credere di sentire gli “spiriti”, ma anche che il sacerdote si rifiuti di ascoltare Dio.  Quindi tutta la questione non è per nulla semplice, da valutare.
Un'altra cosa, alle volte i veggenti e anche i loro sacerdoti, sono un po’ birbanti, perché qualche volta pur di non dire che tutto quello che il veggente gli si è manifestato è quello che è realmente, dicono che tutto è apparizione, quando magari solo una piccola parte di questi eventi sono apparizione e la maggior parte sono locuzioni e alcune volte anche loro pensieri, senza distinguere il pensiero del profeta, dal pensiero di Dio, questo errore lo hanno fatto tutti, nel corso della storia, accade che se non si distingue il vero pensiero di Dio, da quello umano, tutto diventa pensiero di Dio, quando poi, non è così, e si prendono anche delle belle cantonate.  Può accadere benissimo che il numero delle apparizioni è molto ridotto rispetto al totale, e le locuzioni sono molto maggiori, per non dire che un giorni si e tre giorni no, c’è l’apparizioni e poi il resto sono locuzioni, si dice che sono apparizioni, tanto nessuno sa. Questo è fondamentalmente disonesto, però dato che questo è una cosa che solitamente si fa a posteriori, tutti passano sopra.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
 (** ndr) - Tratto dal libro “Maria, Madonna del Pino”, a pag. 11: “Il Signor Auricchia, così annota nel suo diario.
(*)Il giorno 8 dicembre 1990, nel piazzale di Mammanelli, erano presenti molte persone, era presente tanta forza pubblica che mi chiuse dentro il caseggiato, dicendomi di non uscire fino alle ore 12.
Ero ancora dentro il caseggiato alle ore 11:30, quando sono caduto a terra, poi vennero a vedermi e rimasero a guardarmi fino a quando mi ripresi.
Poi sono uscito ed ho avuto il messaggio della Mamma, che ho detto alla gente presente.
La folla ringraziava la Madonna gridando: “Viva Maria”, quando nel cielo apparve uno stormo di uccelli, che sembravano ma non erano colombe, e che brillavano di tanti colori, poi si abbassarono in volo e formarono come una corona, per poi sparire nel cielo. Poi ritornarono a ripetere la scena.
La Madonna mi aveva avvertito dei segni divini che avrei avuto in quel giorno, e mi disse: “Che nei giorni seguenti, vi sarà un avvenimento e farò un miracolo”.
La notte dal 12 al 13 dicembre 1990, alle ore 01:20, una voce mi chiamò, dicendomi: “Alzati, fai presto”, però persi del tempo per la mia signora. Ad un tratto tutto tremò, sembrò che le pareti della casa mi cadessero addosso. Era il terremoto. In seguito, ebbi tutti contro, anche i sacerdoti, dicevano che io sapevo del terremoto e che non avevo avvisato. In realtà, anche se lo avessi saputo, non lo avrei riferito se prima la Madre non mi avesse autorizzato".

Quel terremoto è ricordato come “il terremoto di Santa Lucia”, evento sismico di media intensità che alle ore 01:24 del 13 dicembre 1990, interessò un'ampia parte della Sicilia sud-orientale. Ebbe un'intensità del VII-VIII grado della scala Mercalli con una durata di circa 45 secondi. L'epicentro venne localizzato nel Golfo di Augusta, in provincia di Siracusa, dove provocò 17 morti, centinaia di feriti e 15.000 senzatetto.
La cattedrale di Noto, sede diocesana, subì alcuni danni strutturali tanto che si pensò di chiuderla al culto ma, tale provvedimento non venne preso fino al 13 marzo 1996, cioè dopo il crollo della cupola e di due navate. La cattedrale rimase chiusa la culto per gli 11 anni successivi a causa del restauro.
 °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Inizio con il suo primo messaggio, poi quando ho valutato tutto espongo alla fine un pensiero unico, poi ognuno pensi come vuole, leggo e man mano che leggo scrivo, poi caso mai torno indietro per rivedere alcuni punti.

"Figlio Mio, non temere, questa volta non sono più vestita di nero come nel passato, ma di bianco candido perché questa è la Mia veste, non ti chiederò più vitto su questa Terra perché la Mia fame è fame di anime, e trepidante è il Mio cuore per voi, siete tutti figli Miei, non ti ho detto ancora chi sono, sono la Madre di Dio, pregate, pregate, pregate. Quando pregate dite questa piccola preghiera:
MARIA REGINA DEL CIELO E DELLA TERRA, ABBI PIETA’ PER L’UMANITA’.
Tornerò e ti parlerò ancora”.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Premetto secondo me questo non è un apparizione, è una locuzione.

Trovo curioso questo primo messaggio …. Mi sembra molto strano che il veggente non abbia ricevuto altri messaggi precedenti, il fatto che dica, non temere, è assurdo, di cosa doveva temere?  E poi questa volta fa proprio presagire che devono essercene stati altri ….  Però trovo strano questo che abbia voluto sottolineare il cambio di colore della veste, da nera a bianca, potrebbe essere che la vergine intenda la veste scura quando era in vita ed ora che si trova nei cieli essa è vestita di bianco.  Il fatto stesso che specifichi il candore, c’è qualcosa che non mi quadra.  

È un pensiero valutativo, come se il veggente descrivesse ciò che vede, non è la Vergine che dice questo …  
Oltretutto perché la Vergine se fosse veramente la prima volta che appare al veggente, inizia con un discorso del genere, non ha alcun senso!
non ti chiederò più vitto su questaquesta frase non ha senso … la vergine non ha bisogno di mangiare, ne di alloggio ….
Terra perché la Mia fame è fame di anime,  anche questa frase non ha senso, fame di anime … non è nel modo di parlare della Madre di Dio sempre molto gentile, affettuoso, buono, amorevole, potrebbe essere considerato un pensiero di natura poetica, personalmente lo trovo un po’ rozzo.
non ti ho detto ancora chi sono, sono la Madre di Dio  il fatto stesso che Auricchia non riconosca il soggetto che gli sta innanzi, mi fa capire che lui non sta vendo proprio nulla, forse sente la voce … forse! Anche perché Auricchia sapeva chi era la Vergine è impossibile che non abbia mai visto una sua  immagine o una statua quindi l’avrebbe riconosciuta subito … Non vi era neppure bisogno che la Vergine si presenti per chi è! Quando il soggetto riconosce chi ha innanzi, Dio non parla più chi è, se non lo riconosce perché magari ha timore di dire, o è incerto, allora l’apparizione parla. Il fatto che dica non ti ho ancora detto chi sono mi lascia un po’ perplesso. ..bastava che dicesse in modo semplice sono la madre di Dio..

“MARIA REGINA DEL CIELO E DELLA TERRA, ABBI PIETA’ PER L’UMANITA’”.
Trovo strana questa preghiera, dettata dalla Madre di Dio …. Secondo me questa preghiera l’ha inventata Auricchia, non viene dalla Madre di Dio, che poi tra l’altro lei non insegna preghiere per se stessa, sono sempre altri soggetti che lo fanno verso di Lei, come gli angeli.

Il Padre Nostro stesso, non prega Gesù, ma il Padre Celeste e questo fa ben capire che Gesù l’ha dedica al Padre Suo, non è un preghiera per Se Stesso. Così è la stessa cosa, per tutti gli altri soggetti, della Santità di Dio.

Questo primo messaggio, prima di tutto non è un apparizione, semmai è una locuzione, poi mi viene il sospetto che non sia nemmeno una locuzione perché il contenuto è molto umano, la preghiera è di invenzione di Auricchia. Il messaggio non ha niente di particolare.  Ci sono due possibilità o Auricchia vedeva satana nelle spoglie di una donna vestita di nero e poi diventa vestita di bianco candido, come se fosse luminoso, questo mi ricorda le apparizioni iniziali di Medjugorie che anche da loro è avvenuta la stessa cosa, e non riconosce satana, però da come descrive in altri messaggio più avanti ne ha paura.

Oppure tutto il messaggio è scritto di sana pianta da Auricchia stesso, potrebbe benissimo essere.  Anche perché satana non fa errori è troppo astuto ed abile, sono più propenso a pensa che siano messaggi inventati da Auricchia, almeno questi iniziali..


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

"Il rosario è il mezzo più potente per la vostra salvezza" 
Mammanelli, 4 agosto 1990 - Messaggio della Madonna
Giuseppe Auricchia: "Oggi alle ore 12, ho visto il piccolo pino agitarsi e poi abbassarsi e aprire i suoi ramoscelli mentre una nuvola bianchissima l’avvolgeva completamente. Da un cerchio luminoso intanto, usciva una bellissima Signora, tutta vestita di bianco, che mi disse:"

“Giuseppe, ormai tu sai chi sono, chi Mi amerà e crederà in Me si salverà ed avrà la vita eterna. Chi non crederà e non Mi amerà, perirà per sempre nell’abisso del fuoco eterno.
Vengo per dirti che sono contenta che tu abbia condotto qui un gruppo di persone per recitare il santo rosario e per cantare le Mie lodi, vorrei che così facessero tutti i figli Miei, perché il rosario è il mezzo più potente per la vostra salvezza. Sono contenta anche di te, che ho prescelto come testimonianza viva di tutto quello che hai visto e ascoltato, e che ancora vedrai e ascolterai"

ormai tu sai chi sono,  dopo che si è mostrata e ha detto chi era è una frase che non ha senso, ribadire ancora chi era …   tutto il resto del discorso può andar bene, dice cose giuste, non c’è nulla di eccezionale, direi normale.

Sono contenta anche di te, che ho prescelto , mi suona strana questa frase. Come se la Vergine fosse contente della scelta fatta verso Auricchia, ma la scelta non è della Vergine che la fa, è Dio che fa la scelta.
Ho l’impressione che qui non c’è la Vergine che è apparsa.

Anche questo è inventato!

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

"Si avvicina un’ora assai grave" 
Mammanelli, 15 agosto 1990 - Messaggio della Madonna
Giuseppe Auricchia: "Anche oggi, festa dell’Assunta, alla solita ora ho rivisto sull’alberello del pino la nube di forma ovale, luminosa, dalla quale viene fuori la bellissima Signora. Questa volta ho avuto meno paura e mi sono avvicinato istintivamente e inginocchiato. La Signora ha parlato dicendomi:”

Madonna: "Giuseppe, figlio Mio, ascolta questo messaggio di materna misericordia per te e per tutta l’umanità, si avvicina un’ora assai grave.
Un pericolo imminente che solo l’amore e la misericordia del Figlio Mio può allontanare. Oggi il mondo è più che mai nelle mani di satana. La violenza, la droga, l’aborto, il divorzio, i sequestri di persona, provocano lo sdegno della giustizia divina, e se per un istante cessassi d’intercedere per la salvezza e la pace, il mondo a quest’ora non esisterebbe più. Mi dispiace dire queste cose ma il pericolo è grave: è l’ora di satana.
Però i buoni non devono affliggersi o scoraggiarsi, perché quanto più grave è il pericolo, tanto più sono vicina ai Miei figli”.

Giuseppe Auricchia: "La Madonna volgendo lo sguardo verso l’orizzonte, disse”.

Madonna: "Figli Miei, pregate, parlate e agite, recitate il s. rosario, non abbiate paura perché Dio è con voi se siete con Dio, e voi increduli, credete alla divinità del Mio Figlio Gesù e alla maternità verginale. Convertitevi mentre siete ancora in tempo e troverete tutti pace e salvezza.
Ci vedremo ancora, a presto".
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Questa volta ho avuto meno paura  c’è qualcosa che non quadra, aveva paura quando appariva? Molto strano! Allora le altre due volte o più aveva paura quando appariva …. strano, la madre di Dio non fa questo effetto ti mette totalmente a tuo agio, in un modo favoloso, ti senti benissimo  …, non genera mai paura, questo mi fa presagire che non apparisse la Vergine ma qualcun altro.  Ammettendo che i testi possono essere veri, ma ci sono delle parole al loro interno che non sono uscite dalla bocca della Vergine, di materna misericordia; l’aggiunta di queste due parole è ridondante, e indica poca semplicità, pare voler sottolineare che chi parla è un soggetto materno, sembra una forzatura. Mi dispiace dire queste cose, non ha senso,una volta che le ha dette perché dispiacersi, sono la verità.

Anche questo è un invenzione di Auricchia!
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

"Vi esorto sempre alla preghiera e alla penitenza" 
Mammanelli, 25 agosto 1990 - Messaggio della Madonna
Giuseppe Auricchia: "Oggi la Madonna mi è apparsa assai triste e mi ha detto:"

“Tu sai, figlio Mio, che come a Siracusa (nel 1953, ndr) e in tanti altri luoghi, ho dato al mondo il segno del Mio amore, del Mio cuore immacolato e afflitto, versando lacrime, per richiamare tutti al ravvedimento.
Ma quanti figli perversi si ostinano nel male che dilaga in tutto il mondo, aspetto che l’umanità si ravveda, che il bene superi il male. L’amore… l’odio. Il perdono… la vendetta. La fede… l’incredulità. La carità… l’avarizia. La luce… le tenebre. L’onestà… l’immoralità. Il Mio cuore piange soprattutto nel vedere tanti giovani darsi alla droga. La casa di Dio… deserta e inascoltati i Miei messaggi di amore e di misericordia.
Per questo nelle Mie apparizioni vi esorto sempre alla preghiera e alla penitenza. Pregate, pregate, pregate senza stancarvi, e fate penitenza perché il mondo, per l’iniquità degli uomini ambiziosi, non venga distrutto. Ti benedico, a presto, figlio Mio”.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Questi messaggi li ha inventati lui...

Oltretutto, questa è una lista che la Vergine non farà mai.
Troppo prolisso per dire cose così semplici ….

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


"Il cielo sarà avvolto dalle tenebre, nessuna luce rischiarerà la terra" 
Mammanelli, 31 agosto 1990 - Messaggio della Madonna
Giuseppe Auricchia: "Oggi a mezzogiorno, la SS.ma Vergine Maria mi è apparsa con atteggiamento affettuoso di Madre e mi ha detto:"

“Figlio Mio, questa è l’ultima parte del messaggio che rivelo a te per la tua fede, il tuo zelo e il tuo amore verso di Me, verso Mio Figlio e verso la Chiesa. Porta sempre la mia immagine scolpita nel cuore, beati i che Mi amano e credono perché è la fede che salva!
Se aveste più fede in Me e Mio Figlio Gesù, satana non avrebbe tante vittorie in questo mondo.
Dio potrebbe attirare l’attenzione dell’uomo col castigo, ma Dio è amore, è un Dio che salva, che vuole pazientare ancora perché vuole tutti salvi, e anch’Io intercedo sempre per questa umanità tanto traviata.
Un’ora assai grave pesa sul mondo perché satana ha scatenato la sua ultima battaglia, anche contro i buoni ma il Figlio Mio trionferà, e la Sua vittoria sarà anche la Mia. Io rinnoverò la Mia Chiesa e le darò un volto nuovo e giovanile e il Figlio Mio, come è stato predetto, ritornerà sulla terra per rivendicare i Suoi diritti divini, consolare i buoni e convertire gli increduli.
Il cielo sarà avvolto dalle tenebre, nessuna luce rischiarerà la terra, …e squilli di tromba annunceranno il Suo ritorno ed Egli apparirà per confermare la Sua presenza nel mondo, con un monito agli impenitenti e agli increduli, ma non sarà la fine del mondo che, invece, sarà purificato e rinnovato.
Quando queste cose avverranno, non spaventatevi, non sarete soli. Pregate perché tutti si ravvedano e si salvino.
Il giorno otto risponderò alla tua domanda e ti parlerò del tuo gruppo di preghiera. A presto, figlio”.



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Se aveste più fede in Me   questa non è la madre di Dio che dice queste cose. La madonna dice sempre abbiate fede in Dio…. Anche questo messaggio è opera di Auricchia, non viene dalla vergine!!!


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


"Non credono alle Mie apparizioni" 
Mammanelli, 8 settembre 1990 - Messaggio della Madonna
Giuseppe Auricchia: "Oggi, mentre col gruppo di preghiera recitavo il santo rosario, è apparsa sull’alberello la Vergine Maria, che così ha parlato:"

“Questo gruppo di preghiera venuto qui a pregare conforta il Mio cuore, sebbene molti di essi non credono che Io appaia e parli con te, compresi i sacerdoti. Tuttavia, Io amo tutti i figli Miei, cari al Mio cuore misericordioso e non voglio che ti turbi se non credono alle Mie apparizioni in questo luogo solitario.
Quando recitate il santo rosario, aggiungete questa preghiera:

Signore Gesù, Figlio del Padre, manda il Tuo Spirito Santo sulla terra, fa che lo Spirito Santo scenda ancora nel cuore di ogni creatura, perché siano preservate dalla corruzione del peccato.

Io, che sono la Madre della misericordia, della speranza e della salvezza, intercedo per tutti voi come Madre di Dio e di tutta l’umanità redenta dal figlio Mio.

 Recitate sempre questa preghiera, piccola e semplice, perché lo Spirito di Gesù scenda nel cuore di ogni creatura e affratelli tutti gli uomini.
Non dimenticare che il 7 ottobre ti aspetto qui col tuo gruppo di preghiera. Tornerò e ti parlerò ancora”.



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Una tipica giustificazione di chi ha timore di non essere creduto, ma Gesù lo dice chiaramente che i suoi apostoli e credenti in lui saranno perseguitati, per cui per quale ragione la madre di Dio deve controbattere, se tutto ciò deve venire per la maggior gloria di Dio?
Oltretutto la gente non è che non credeva alla Madre di Dio, non credeva al veggente.
La preghiera è va bene.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

"Tu sei figlio eletto al Mio cuore immacolato" 
Mammanelli, 8 dicembre 1990 - Messaggio della Madonna
Giuseppe Auricchia: "A Mammanelli oggi si è data appuntamento una folla straordinaria. È vero che quindici giorni fa parlai con un gruppo di persone di Avola, con i quali ogni martedì nella chiesa di “Gesù e Maria” ci riuniamo a pregare. In quella occasione, ho accennato che qui, a Mammanelli, oggi sarebbe apparsa la Madonna, così come me lo aveva preannunciato la volta scorsa (8/9/1990) la Santa Vergine Maria, comunque, mentre si pregava il s. rosario alternando la recita delle corona con inni sacri, alle ore dodici in punto è apparsa la Madonna, era tutta uno splendore indescrivibile, più luminosa del solito”.

Madonna: "Sono contenta di tutte queste persone venute qui con fede a pregare, ma molti di loro non credono, sono venute solo per curiosità, per veder Me e per capire se dici il vero”.

Giuseppe Auricchia: "Madre Santa, benedici tutte queste persone, compresi gli increduli”.

Madonna: "Io aspetto che si ravvedano alla divinità di Mio Figlio perché Io sono la Madre di tutta l’umanità!”

Giuseppe Auricchia: "Vergine Santa, ti prego, ti supplico, per due bambini ammalati, guariscili!”

Madonna: "Una bambina sarà guarita, per l’altra dovete attendere e pregare con fede, le preghiere saranno esaudite. Ti dissi farò un miracolo e darò segni divini, ma non oggi, a giorni vi sarà un avvertimento indimenticabile e farò il miracolo. I segni divini li darò oggi stesso, ora alzati e bacia i Miei piedi (**)

Giuseppe Auricchia: "Vergine Santa, non sono degno di baciare i tuoi piedi, i piedi della Madre di Dio”.

Madonna: "Bacia, …non aver pauraperché tu sei figlio eletto al Mio cuore immacolato. Aprite le porte dei vostri cuori a Gesù Cristo e alla Sua potenza salvifica, ai campi della cultura ove potranno ben contemplare la gloria e la potenza divina. Abbiate fede e riconoscimento ai Miei messaggi inascoltati. Tu non dubitare, io sarò con te tutti i giorni, ti ripeto che sei figlio eletto al Mio cuore immacolato.
Però, tu soffrirai per l’amore Mio, per quello che hai visto e ascoltato, ma questo amore trionferà nella Mia gloria.
Tornerò e ti parlerò il 6 gennaio. Ti benedico”.


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

“Madonna: "Sono contenta di tutte queste persone venute qui con fede a pregare, ma molti di loro non credono, sono venute solo per curiosità, per veder Me e per capire se dici il vero”.
 Discorso contradditorio, assurdo e senza senso … prima dice tutte queste persone venute qui con fede a pregare, poi però dice che molte di loro non credono e sono curiose e non credono … allora vediamo di capirci ….  Se sono tutte, non può dire che molte di loro non credono, … l’una opzione esclude l’altra, o sono tutte o sono molte …. La madre di Dio non fa questi errori …

“”Io aspetto che si ravvedano””  è!!…. Cioè disattende una richiesta di benedizione? Non ragazzi non ci siamo proprio!!!
ma non oggi….. ora alzati e bacia i Miei piedi  …..Bacia, …non aver paura…..  non è la madonna che parla così, nella maniera più assoluta. Perdonatemi ma questa che parla non è la Vergine, o è lui che inventa di sana pianta o Auricchia parla con satana.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


"Devoti come i sommi sacerdoti di XX secoli fa"
"Io rimarrò Crocifisso"
"Dovete diffondere sulla Terra il Mio ritorno"

Avola, 16 agosto 2008, ore 17:30
Messaggio di Gesù a Giuseppe Auricchia


Giuseppe Auricchia. "Mi trovo a letto con una grande sofferenza, non so cosa accade intorno, non so spiegarlo, vedo Gesù, così mi dice".


Parla il Signore Cristo Gesù. 
"Giuseppe, in questo messaggio ti rivelo tutte che le Mie profezie quelle della Mia Santissima Madre dovranno compiersi in questo millennio.
Ora scrivi tre volte il Mio Santo nome: 
Gesù, Gesù, Gesù, Santo e Benedetto.
Sappi che la Mia opera è qui, qui in questa collina Santa e Benedetta dal Padre Mio.
La Mia opera è qui nelle mani dei Miei beneamati sacerdoti e vescovi,
che sono devoti come i sommi sacerdoti di venti secoli fa. 

A coloro che sono contro la Mia opera Divina e
che non credono alla Mia presenza e a quella della Mia SS. Madre e
che in questi ultimi tempi sta (sto) operando come venti secoli addietro per la salvezza dell’umanità, Io dico loro: figli Miei
tanto amati e consacrati a Me, portateMi, donateMi ai vostri fratelli,
non dubitate della Mia presenza, del Mio amore eucaristico.
Giuseppe, non temere di continuare la tua missione, abbi fiducia in Me.
Io rimarrò Crocifisso affinché loro vedano Me e
continuino a lavorare ed operare in Me. 

O vescovi e sacerdoti beneamati,
ricordate nel momento dell’istituzione della Santa Eucaristia,
nella Mia ultima cena,
voi eravate le future lampade ardenti che già custodivano Me
e la luce del Mio Corpo Eucaristico vi annullava.
Io vi vedevo risplendere nella Mia luce, nella Mia grazia,
poiché Io, Gesù, amandovi fino a consumarmi in Me
vi trasformavo in quella fiamma d’amore di cielo e di vita.
Ora è giunto il tempo che dovete diffondere sulla Terra il Mio ritorno.
Ditemi sacerdoti e vescovi beneamati, di che cosa Io illuminerò questa Terra
se non della Mia Luce Eucaristica.
Di quale fuoco brucerò i peccati di questa generazione,
se non con il Mio Fuoco d’amore?
Figli Miei amati, Mi donerò Io stesso a chi liberamente vuole ascoltare di divenire il Mio braccio.
Oh anime eucaristiche che esistete ovunque a Me consacrate,
non siate ciechi e sordi come furono a Lourdes e a Fatima.
Qui, in questa collina esiste un filo conduttore
che unisce Fatima, Sicilia e Medugorje
per i tempi duri che stanno per giungere.
Giuseppe, Servo fedele, scrivi ancora, prepara la tua anima, si schiudano i Cieli, i Miei sentieri, non affaticarti nelle prove ma credi a Colui che ti ha chiamato nel Suo Divino amore, sono Gesù, il tuo Eterno Sacerdote.
Non sei solo, ti seguo, ti accompagno, ispira sempre il Mio amore, accetta con fede e umiltà questa contraddizione, perdona chi ti perseguita per causa Mia, altri ne verranno ma tu col Mio amore vincerai e sarà il trionfo del Cuore Immacolato della Mia Santissima Madre, perché tu sei in Me, nel Mio Spirito d'amore.
Benedicendoti a Nome della SS. Trinità"

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Ora scrivi tre volte il Mio Santo nome:  questo tono impositivo che avrebbe Gesù fa capire molto bene che chi parla non è Cristo, non è lui che si comporta così ….. è farraginoso, contorto nei pensieri, non c’è un solo concetto espresso in parabole come amava tanto Gesù.
Anche questo messaggio non viene da Dio!

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


"Figlio, ti ho chiamato alla tua missione"
"Ho pena per i poveretti infelici delle tirannie umane"
"Mi dono completamente a voi e voi a Me!"

Avola, 22 agosto 2008 - Messaggio di Gesù a Giuseppe Auricchia
Giuseppe Auricchia. "Il venerdì 22 agosto 2008, sono in chiesa per la Santa Messa, durante l’ora di adorazione vedo Gesù e così mi dice".
Signore Gesù.
"Figlio, ti ho chiamato alla tua missione da compiere.
C’è un orizzonte lontano al quale voglio arrivare per immergervi nelle piaghe dell’Agnello immolato.
Il Mio sangue deve essere versato in quei luoghi della rovina per quegli uomini affranti.
Voglio donarlo anche a loro il Mio sangue di Agnello immolato e li offrirò a Mio Padre per la pace fra i popoli.
Gli uomini che hanno ordito le loro beghe per nutrirsi e scatenare guerre, essi combattono e si distruggono.
Ho pena per i poveretti infelici delle tirannie umane.
A questi Io voglio apporre la legge del Mio amore, li condurrò a queste anime benedette intorno a Me e voi figli che Mi ascoltate, offritele al Padre Mio per la pace fra i popoli, tra tutte le nazioni.
Fra la gente voi sarete sempre il Mio eterno amore, sarete il Mio esercito d’amore che avanza in mezzo ai fratelli per condurli a Me.
Mi dono completamente a voi e voi a Me!
Insieme offriremo l’amore al Padre, l’amore del Figlio e dello Spirito Santo.
Benedicendovi a Nome della Santissima Trinità".

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

e voi a Me!  No questa frase non ha senso, finche è Gesù che dice che si dona a noi nella sua libertà è giusto, ma che dice e voi a me, è tutto opinabile dipende da ognuno se la persona vuole offrirsi a Lui …
Gesù non costringe nessuno a far nulla.

Insieme offriremo l’amore al Padre, l’amore del Figlio e dello Spirito Santo
Ma questo veggente era sano di mente?
Se il messaggio è Gesù che parla non può, dire assieme offriremo al padre al figlio ccc…
ma se è Lui il figlio, quanti figli ci sono?  

Benedicendovi a Nome della Santissima Trinità".
Questa frase mi fa sospetto, se è Gesù che parla Lui non può dire questa cosa, perché è LUI la trinità di Dio.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


"Se distruggete il Vicario di Cristo, Benedetto XVI, distruggerete voi stessi,
perché Mi costringerete ad inviare più Presto la Sfera della Redenzione”

Avola, 11 Aprile 2010 – Domenica della Misericordia – Messaggio privato della Madonna
Giuseppe Auricchia: “Sono ad Avola antica, nel santuario della Madonna delle Grazie per la santa Messa. Dopo la comunione la Vergine Santa mi dice.”

“Cari figli, vi invito con urgenza in questi tempi malvagi a recitare l’esorcismo, composto e pubblicato per ordine dei Papa Leone XIII dopo che egli ebbe la visione del tremendo combattimento contro la potenza di satana negli ultimi tempi.
Questi sono gli ultimi tempi, quelli che attualmente vivete, benché ciò passi inosservato alla maggior parte degli uomini che camminano nelle tenebre.

Cari figli, una terribile prova si prepara per i genitori, che verseranno lacrime amare. Molti bambini saranno portati nel Regno. Quelli che sono nella Luce comprenderanno i disegni del Padre. Noi non vogliamo vedere l'anima dei bambini distrutta per il piano di satana, ma un grande numero di essi morirà a causa di una malattia che la scienza medica umana non potrà guarire. 
Sarà la Mano di Dio sull'uomo, perché lo Spirito Santo non è entrato nel cuore degli uomini di Dio, di quelli che devono cacciare dalle loro anime i demoni, ma che li hanno lasciato entrare per amore del denaro. Molti di loro sono caduti trascinando nell'abisso molte anime. Allontanatevi ora, dal vostro disegno di cattiveria.
Se distruggete il Vicario di Cristo, Benedetto XVI, distruggerete voi stessi, perché Mi costringerete ad inviare più presto la Sfera della Redenzione
Quante lacrime di dolore ho versato sull'umanità, perché la mancanza di rispetto nella casa di Mio Figlio si fa ogni giorno più grave.
Io provo un grande dolore, perché Mio Figlio soffre enormemente, molto di più di quando era sulla terra. Il Sacrificio dell'Agnello continua, quale misura di dolore può sopportare un cuore!”

Giuseppe Auricchia: “A queste parole, guardavo la croce. Vedo apparire un uomo magnificamente ornato, al di sopra di lui c’era una grande luce e apparvero scritte queste parole:
<< Il Signore dei signori, Re dei re, Re dell’universo, Creatore dei viventi, Salvatore dei morti, Restauratore della Vita e speranza dei disperati, Rifugio dei peccatori. >>
Maria Santissima mi ha spiegato:”

Madonna: "Figlio Mio, fai attenzione, tu puoi avere il privilegio di questa visione, ma non puoi vedere l'altro lato, perché se ti mostrassimo ciò che è nell'altro lato del velo di bellezza, lo spettacolo arresterebbe il tuo cuore per la sovrumana emozione che provocherebbe.
Ora ti dico: avverti il clero, perché essi stanno preparando la strada per l'arrivo di colui che sarà il più grande del male, il rappresentante di tutto ciò che il principe delle tenebre può portare al mondo. Mi riferisco all’anticristo, egli porterà alla rovina completa l’umanità ed egli in questi tempi vive in mezzo a voi. Ora vi benedico, Io sono Maria Immacolata”


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
"L'anticristo non è satana e nemmeno un qualsiasi uomo,
l'anticristo è la chiesa del mondo,
la società che si è allontanata da Dio e dal Mio Vangelo"

Avola, 26 Febbraio 2012 (25 marzo 2012)– 1° Domenica di Quaresima - Messaggio privato del Signore Gesù
Giuseppe Auricchia: "La notte del 25 Febbraio, in spirito mi trovo su un alto monte. Vedo Gesù molto triste che dice:"

"Figlio Mio, è tempo che sia rivelato a Roma il capovolgimento politico che vivete e la lotta interna degli uomini, ma più importante è stata una cospirazione dell'errore e dell'inganno, che satana e i principi delle tenebre ordineranno un giorno per distruggere la Mia Casa, per stabilire un'unione sotto un governo mondiale unico, una sola chiesa di Dio che sarà senza Dio. Vorranno togliere di mezzo il Mio Vicario per farsi comandare da chi odia il Figlio di Dio.
Pietro è intrappolato in mezzo a loro e privo di speranza. Morto il Papa, subito dopo verrà l'anticristo a Roma, egli trascenderà le leggi della chimica e della fisica.
La sede vaticana sarà occupata da un carnefice, sarà (un) breve (periodo) ma spargerà molto sangue.
La chiesa mondiale che sta per essere stabilita, perché la Chiesa Cattolica è già caduta, è una donna che incorporerà tutte le religioni del mondo, includendo la nuova chiesa ebraica che proviene da satana e anche dai maomettani e dai buddisti.
Gli empi, uomini abbietti che creano questa chiesa prendendo il peggio di ciascuna fede, la incorporeranno nella nuova chiesa mondiale di satana.
I re della terra accetteranno questa chiesa perché essa è il concetto dell'inizio dell'unico mondo di cui il governatore è satana, il falso papa è un fantoccio dell'unica chiesa mondiale.
Essa è chiamata donna perché adorerà se stessa, col male sedurrà gli uomini della terra che non sono stati segnati dal sigillo di Dio.
La chiesa in quei giorni odierà Maria e cercherà di distruggerla.
E' cominciato il tempo dell'anticristo.
L'anticristo non è satana e nemmeno un qualsiasi uomo, l'anticristo è la chiesa del mondo, la società che si è allontanata da Dio e dal Mio Vangelo, è la controgiochista di coloro che si sono serviti del mondo e non vogliono saperne della Croce e della sua grazia.
In verità vi dico con dolore che all'ultima ora, trequarti della Mia Chiesa Mi rinnegherà, li dovrò togliere dal tronco come rami morti e cattiva lebbra immonda.
Voi che rimarrete e che udite il Cristo, attendeteMi con fedeltà e amore, Io verrò a voi con tutti i Miei doni. Col dono del dono di Me stesso verrò a redimere e a curare.
Verrò ad illuminare le tenebre, a vincerle e a fugarle, verrò ad insegnare agli uomini ad amare ed adorare il Dio Eterno"

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
La sede vaticana sarà occupata da un carnefice, sarà (un) breve (periodo) ma spargerà molto sangue. Queste cose si possono leggere anche in apocalisse non serve Dio per saperle...
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Ora ti dico: avverti il clero, perché essi stanno preparando la strada per l'arrivo di colui che sarà il più grande del male, il rappresentante di tutto ciò che il principe delle tenebre può portare al mondo. Mi riferisco all’anticristo, egli porterà alla rovina completa l’umanità ed egli in questi tempi vive in mezzo a voi
L'anticristo non è satana e nemmeno un qualsiasi uomo, l'anticristo è la chiesa del mondo, la società che si è allontanata da Dio e dal Mio Vangelo, è la controgiochista  

Questi due ragionamenti sono in contrasto tra di loro, uno asserisce che l’anticristo è un essere umano e vive in mezzo al clero, e l’altro dice l’esatto opposto che non è un essere umano.
Controgiochista termine  esclusivamente umano, Gesù mai lo direbbe!!!
L’analisi di questo messaggio mi fa capire che nello stesso momento il veggente poteva essere preso sia da Dio che da satana, ma anche che queste parole siano solo sue …

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

In conclusione !!
Lo dico in modo definitivo questo veggente ha mescolato alcune cose vere, lette probabilmente dall’apocalisse, da altre profezie antiche e moderne, interpretandole con sue parole, c’è un caos descrittivo impressionante, ci sono anche testi che non sono parola di Gesù, neppure della Vergine,  alcune parti sembrano invece richiamare un opera satanica, in molti punti  vi è la netta sensazione che sia satana a parlare. … alcuni discorsi riconducono ad una possibile presenza di Dio, ci sono delle profezie rivolte ad alcuni soggetti della chiesa come BXVI, ed altri.
Ma moltissimi dei testi sono un mix di pensieri sparsi, sia tra parti che sembrano a favore e altre nettamente contrarie …… quindi come Gesù mi aveva detto all’inizio di non infierire troppo era probabilmente un chiaro segno che non tutto quello che ha detto è falso, che qualcosa vi era di vero, solo che bisognerebbe leggere punto per punto, ogni messaggio, non ho il tempo per farlo ne la voglia, visto che quasi tutti quelli che ho letto, oltre a quelli che qui ho riportato, hanno un contenuto misto tra cose positive e negative.
In definitiva dico che Auricchia aveva la duplice presenza di Dio e si satana assieme come alcuni santi, tra cui la Beata Eustocchio, in più qualcosa che proviene dalla sua mente c’è di sicuro, suoi pensieri e preghiere che lui ha creato, forse pensando che così facendo fosse giusto, specialmente i primi anni. 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 Più di questo non mi voglio esprimere...