venerdì 12 maggio 2017

LA PROFEZIA DI FATIMA - Santo Padre fu colpito a morte





La S.S.ma Madre di Dio, fa uso della parola Santo Padre solo e solamente quando conferma i pontefici canonicamente eletti, ma non usa queste due parole quando non lo sono, e quindi li chiama solo vescovi, come per altro fece, alla beata Hemmerich, che parlava del vescovo sagace.

Questo significa che questo moto di parlare ha un senso bene preciso , non tanto quello di attestate che i pontefici sono santi, come dei pari a Dio Padre, questo no, ma per differenziare i pontefici veri dai falsi,. Quelli canonicamente eletti da quelli che non sono eletti esattamente secondo quanto erano le disposizioni antiche, per l’elezione del pontefice.

Il segreto di Fatima ha in se proprio l’esempio adatto per capire questo.

Nella visione dei tre pastorelli essi vedevano un pontefice che attraversava una città in rovina, con molti morti, poi questo salì una montagna ripida sulla quale videro che il pontefice, con il clero e molti fedeli, era in preghiera sotto una grande croce di sughero, questi venivano uccisi da colpi di arma da fuoco e poi frecce.

Questo cosa significa: in questa visione non si parla di un solo pontefice, ne quando avverrà questo evento, invece la visione ci rivela alcuni dati interessanti, ci fa capire nella distinzione delle armi usate, che sono due tempi diversi e consecutivi; sono due pontefici diversi, uno verrà ucciso da armi da fuoco, indicante il periodo storico in cui si fa molto uso alle arami da fuoco a livello civile, o forse da un complotto interno; l’altro invece che verrà ucciso con le frecce, indica proprio il periodo che seguirà al periodo della armi da fuoco, quando queste non ci saranno più, e che la gente dovrà difendersi come può, cioè all'arma bianca. Inoltre il discorso della montagna ripida ci fa capire che è una situazione per la chiesa di grande difficoltà, quindi sia nel periodo del primo pontefice canonicamente eletto che del secondo per entrambi è un periodo buio di grandi difficoltà per la chiesa ed essa sta facendo un percorso che la porta salire un monte aspro, quindi ci sono forti rallentamenti,


Il discorso della città con molti cadaveri che precedono questi due eventi, può essere letto in un periodo storico per il mondo di grandi difficoltosa, la città potrebbe non essere Roma, ma intensa sempre come la chiesa, cioè la città del Vaticano, e i molti cadaveri siano in realtà quelli di molti preti che "moriranno" cioè si perderanno a causa del mondo, o del peccato ricaduto su loro, in pratica della prostituzione e del malaffare che colpisce la chiesa. 

Il fatto di dire che il pontefice ha passo vacillante cioè tremulo significa che le fondamenta della chiesa non sono più solide ma tremolanti, cioè il papa non è più certo perché qualcuno sta tentando di demolirlo.La croce di sughero ha un senso ben preciso, s'intende per cuna fede labile, il sughero galleggia, leggero, il sughero è poroso, grossolano, ma non è di legno compatto, duro, forte, in questo fa capire bene che in quel momento saremo sotto una chiesa che ha fede molto scarsa, leggera che sta a galla, non che è ben piantata sulla roccia, e ciò significa che l'acqua la sbatte ovunque, quindi non forte, non robusta, non decisa, non certa, quasi fosse questa croce un miraggio, in pratica la croce di sughero è inteso come una fede poco sentita, di poca consistenza, quasi l'avessero persa.

Quindi il discorso del dell’affermare i termini Santo Padre non è riferito ad un solo pontefice, ma bensì a tutti i pontefici canonicamente eletti, che vengono da Dio riconosciuti, per cui la Madonna usa questo termine, solo per riconosce la canonicità dell’elezione, lo fa per far capire a noi, che se per caso il pontefice non venisse eletto con un rigoroso sistema, il quale non deve venir mutato nel tempo, esso non è un pontefice considerato da Dio valido, per cui non ha nessun potere da Dio come un vero pontefice.

Questo ci fa capire che la Madre di Dio usa i termine Santo Padre solo per riconoscere l’autenticità di un pontefice, non per dir che esso è un Pari di Dio, questo no. Però per riconoscerlo in terra, come il custode della Parola di Cristo, questo si.

Quindi a tuttora, il vero ed unico Pontefice è BXVI, anche se Lui ha rinunciato volontariamente o non volontariamente rimane finché non muore, Lui è stato canonicamente eletto, invece l’elezione di Bergoglio è stata introdotta da una forzatura dell’uscita di BXVI, non fatta con vera volontà, tant'è vero che è rimasto Pontefice emerito, una carica inventata che non ha motivo di esistere e questo ne fa di Bergoglio un pontefice non canonicamente eletto. Quindi la profezia non è riferita a Lui, ma semmai potrebbe essere intesa per BXVI o un successore. 

Ovviamente una volta demolita la chiesa e i veri pontefici, anche il mondo ne viene trascinato e le conseguenze ricadano anche sul mondo, perché se la luce nelle tenebre viene meno, ovviamente tutto non ha più senso di esistere.

E’ probabile che effettivamente la prima parte in riferimento alle armi da fuoco, fosse realmente destinata a Giovanni Paolo II, anche se poi non è morto, ma questo non significa nulla, ma la seconda parte riferita alle frecce, che potrebbe aver un senso non di freccia vera, come arma da taglio, ma in un senso differente, anche una parola, un documento, che cela in se stessa qualcosa di mortale, velenoso, che cagiona morte, quindi il secondo pontefice potrebbe essere riferito Benedetto XVI, visto che è ancora in vita. E da quel che si sa un pontefice rimane tale finché non muore.

Questa visione tratta unicamente della chiesa e dei suoi pontefici, non parla del mondo.


Questi testi dichiarati, nel tempo segreti, sono stati definiti tali, non tanto dalla chiesa quanto dal popolo, visto il comportamento strano della chiesa, che li ha occultati oltre la data del 1960 richiesta dalla Madre di Dio per l’intera divulgazione; ovviamente il popolo visto la riluttanza del clero li ha battezzati segreti, ma effettivamente quando una persona cela di proposito un documento importante, il mondo pensa, che ci siano della cose che non si vuole rivelare, per cui è un segreto. Adesso che la chiesa dica che non ci sono segreti è una frottola perché ovviamente il segreto sta nel fatto che essa non ha adempiuto alla volontà di Dio, tutta intera e si è riservata di negare a Dio una volontà, che avrebbe mutato le sorti del mondo, in meglio. Ma siccome c’è dietro la mano artigliata di satana,(massoneria) bisognava seguire satana, non Dio. Che poi la gente, da un niente, ne ricavi una montagna, lo sappiamo benissimo tutti.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Oggi 14 maggio 2017 ripensavo, al testo della profezia di Fatima, che descrive il pontefice vestito di bianco con passo vacillante, temo che si sia già compiuta, perchè, ripensando al fatto che molto spesso le visioni sono condotte da tematiche allegoriche che hanno altro senso.

Spiego:
Pure io sono stato indotto a pensare che le armi da fuoco, e le frecce non siano altro che vere armi, ma potrebbe esserci un altra spiegazione, le armi da fuoco potrebbero essere invece intese come minacce sia di morte che persuasione, come dire ti sparo e ti uccido se non fai quello che ti dico, anche la morte in questo caso, non ha il senso di uccidere un pontefice ma bensì di metterlo a tacere, equivale alla morte, ma la morte potrebbe aver anche un altro senso, quello di dire ti uccido perchè ti tolgo di mezzo, ti elimino ma non per decesso del corpo, ma semplicemente perchè voglio prendermi il tuo posto, quindi ti sospendo o ti costringo a alle dimissioni, anche le frecce prendono un senso analogo, per esempio lanciare delle frecce può aver sia il senso di uccidere o ferire l'avversario, come quello di lanciare parole, documenti velenosi, che uccidono e feriscono molto di più che non una freccia. Salire una montagna potrebbe significare una situazione di grande difficoltà, anche il discorso del passo vacillante può aver un doppio senso, sia fisico, che psicologico, che anche un instabilità nella fede, cioè delle incertezze, delle non verità assolute. Questo mi ha fatto capire che probabilmente questa parte della profezia si è già compiuta nel Febbraio-Marzo del 2013, quando Benedetto XVI si è dimesso, credo che fosse riferita a Lui, le dimissioni sono state indotte, prodotte e provocate da altri soggetti, sia interni che esterni alla chiesa, che hanno sparato figurativamente contro BXVI e lo hanno ferito mortalmente, e che poi hanno scagliato le loro frecce, cioè accuse per determinare la fuga del pontefice e quindi la sua incapacità di poter comandare, cioè significa la sua morte, o definita anche destituzione, un pontefice muore quando è fisicamente morto, ma può essere inteso anche come morte in forma istituzionale, una rinuncia ha certamente in se un senso di morte, come dire la fine del  mandato, ha cessato di esercitare il potere papale, quindi legato ad esso, poi vennero demoliti altri come lui, o dalla sua parte..