mercoledì 30 aprile 2014

CINA NUOVA POTENZA ECONOMICA

CINA NUOVA POTENZA ECONOMICA

Nuova potenza economica mondiale la Cina

Russia e Cina...

Come reagiranno gli USA? 

Credo per nulla bene, visto che amano molto stare sull'onda, sempre primeggiare su tutto, quindi penso che si arriverà sicuramente ad uno scontro militare per ristabilire l'ordine che loro ritengono importante per il loro equilibrio economico, geopolitico, rimanere i primi della classe, per gli americani si sa, è sempre stato un vanto. Si  perchè diciamoci la verità se gli USA non si sentono i primi non vogliono apparire secondi a nessuno e se La Cina, li supera e li dovesse superare pure la Russia, non credo proprio sopporteranno l'affronto. Figuriamoci venir retrocessi al terzo posto! 
Ma in tutto questo bailamme, nessuno si accorge che un profeta del passato aveva già predetto la situazione che si sta determinando...Nostradamus. La Russia e la Cina si staccano dal resto del mondo, si creeranno due fazioni contrapposte, due blocchi, dove le ideologie non centrano più nulla, centra solo l'egemonia economica e il controllo delle masse. Il mondo attualmente è spaccato a metà, dove l'Europa in perfetta confusione ed attrito con e stessa e i popoli al suo interno cerca una stabilità che non trova e non troverà, l'Europa un bomba ad orologeria. 

Da oggi, avremo due sistemi monetari, il Dollaro e lo Yuan. Cosa accadrà che tutti popoli ad oriente de mondo si accorperanno alla Cina-Russia. Mentre gli alcuni paesi Europei saranno legati al blocco Dollaro,  l'Australia rimarrà legata agli USA, forse in parte anche alcuni stati arabi, sicuramente Israele e il Giappone, Turchia. Con la conseguenza che, il mondo sarà suddiviso a macchie di Giaguaro.  Dove sicuramente la parte Nord-Est sarà sotto il controllo Russia-Cina.  con tutti i paesi dell'area tra cui: India-Iraq, Iran, Afganistan, le Coree, ecc .Ma senza ombra di dubbio pure una parte di alcuni stati dell'America latina, per non parlare dell'Africa che senza ombra di dubbio ci saranno fazioni interne diverse.

Ecco come si vede kerry-Euroa non deve-dipendere-da-energia-russa gli Usa hanno già iniziato ad dettar legge, come hanno sempre fatto diciamoci la verità , per cui....si salvi chi può.

 Kerry: “E’ in gioco il nostro intero modello di leadership”- ha dichiarato il capo della diplomazia americana – “in questa era di nuovi mercati energetici, dipreoccupazione per il cambiamento climatico (nuovo nome per la bufala del riscaldamento globale), dobbiamo avere la capacità di rendere l’Europa meno dipendente dall'energia russa”...... 

Queste sono scuse, per dire che gli USA si sentono messi all'angolo.... raccontate la verità. Perché il riscaldamento Globale avete fatto qualcosa, che giocate continuamente al gatto e alla volpe, suvvia un po di coerenza.....pensate che gli Europei siano scemi?  
Quello che è in gioco lo avete espresso molto bene è la vostra  leadership mondiale... come ho detto non amate essere superati da nessuno! guerra sicura!


Abbiamo che l'ordine mondiale NWO, viene decapitato, dalla decisione Russa di uscire da questa situazione poco chiara per la Russia stessa e per la Cina, che sapendo di essere economicamente più forte degli USA, ora gioca come un Drago. Quindi si farà lo stesso, per i paesi che lo sottoscrivo e sono alleati agli USA, ma fortemente indebolito. Senza ombra di dubbio dall'altra parte si rafforzerà un idea diversa, contro il controllo globale. Un inizio di una nuova guerra fredda ma anche calda.

Si arriverà sicuramente a tensioni notevoli, finché lo scontro sarà inevitabile, ma non credo tanto in la con il tempo,come pensano come tutti vorrebbero pensare. 

Credo che secondo me, se gli USA agissero intelligentemente senza sentirsi defraudati dell'egemonia sul mondo, forse si potrebbe evitare la catastrofe che alcuni hanno in testa! Rinunciate al NWO e il mondo potrà vivere in pace, almeno relativa ancora a lungo...altrimenti le profezie si manifesteranno allora periranno buoni e cattivi e le varie massonerie, illuminati, satanisti, potenti, ecc, non credano di sfuggire, nascosti in bunker profondi. Potrebbero fare la fine dei topi o dei pesci fritti.







IL TEMPO SI PREPARA

EVENTI IN PROGRESSIONE....

Fulmine sulla cupola A San Pietro e terremoto è stato un atto di sdegno del Padre, per l’abdicazione di BXVI che ha causato gli eventi successivi … La Beata Emmerick aveva preannunciato, che si doveva pregare molto affinché il pontefice non lasciasse Roma,(cioè non abdicasse).

Elezione di Bergoglio,  sostiene il NWO con tutto il contorno; non vuole mettersi contro nessuno,=ambiguità" chi sono io per giudicare"; riporta discorsi di altri pontefici GPII, ma li fa suoi ; 

Le colombe ghermite, indicano che il male stava attaccando la parte più pura, della spiritualità, il cuore della fede.

La croce caduta e la morte del giovane indica proprio la rovina della chiesa imminente e la dei fedeli .

La scossa di terremoto.

La mano mozzata della statuetta che reggeva il rosario di GPII, indica la perdita della grazia.
Ricordiamo che a Lourdes è stata tolta la corona alla  Statua della Vergine...

vediamo di allungare la lista di altri eventi....


Intanto vediamo di dire qualcosa.
Le domande a tal proposito possono essere molte.

Cosa può significare ciò? 
Significa che Dio è stanco di questa umanità...
Ma un terremoto in effetti cosa porta a sé, oltre che distruzione spavento, dolore e morte?
Il terremoto di per se stesso indica una scossa, un movimento, un preparazione ad un evento superiore, 
ma indica anche un disappunto, un segno di disapprovazione, un castigo, ma anche il segno di voler togliere qualcosa.

Perché i luoghi sacri vengono colpiti, quando la grazia dovrebbe provvedere che ciò non avvenga?solitamente tutti i i luoghi sacri sono protetti da qualsiasi evento di natura terrena o soprannaturale avverso.

Sarà una casualità?
Niente è casuale, ne i terremoti così come avvengono in ogni parte del mondo, ne altri eventi.

Ora prima di dire altro....attendiamo... ma secondo me sta arrivando qualcosa di bello tosto...




martedì 29 aprile 2014

ANTICRISTO PORTA L'APOCALISSE

I giornalisti invece di scrivere senza pensare, si informassero meglio sarebbe il caso.... 
Intanto prima di tutto chiariamo una cosa importante..


Non avete capito nulla, l'anticristo non porta con se l'apocalisse, non è causa dell'anticristo che l'apocalisse si determinerà, essa è indipendente dall'anticristo, infatti essa si è attivata appena l'Evangelista l'ha terminata di scrivere...ed è iniziata con la prima delle sette chiese, semmai l'anticristo è la figura oscura nel contesto della stessa. 


 ANTICRISTO PORTA L'APOCALISSE Il link vorrebbe cercare di capire chi sia l'anticristo, ovviante la chiesa si guarda bene dal indicare se stessa come possibile catino dell'anticristo e lo definisce come colui che sarà il capo che regnerà per poco tempo su tutte le nazioni, precisiamo che NWO è proprio questo. Ma a lato del NWO ci sarà anche il nuovo ordine delle religioni, o meglio dire la religione unificata, che poi diverrà una cosa unica col NWO. Quindi chi comanda deve per forza essere chi ha potere sia politico che religioso, e a guardar bene, oggi pare che tra le religioni ci sia la corsa ad accaparrarsi il primo posto! ;)

Poi chiariamo una cosa, si sono fatti tanti discorsi nel mondo da quando la figura di questo presento anticristo è nata, tanto da affibbiare ad altri soggetti la stessa connotazione, ma se guardiamo bene, i vari soggetti famosi tra cui imperatori, alcuni antipapi, altri despoti vari, come Hitler, ecc non sono veri e proprio anticristi, li definirei più degli anti-umani, perchè la loro funzione era principalmente rivolta a sopprime gli essere umani, e in secondo piano le religioni. 

Ma il vero anticristo deve prima di essere anticristo deve essere un "cristo" cioè un sacerdote, almeno con la carica di vescovo, poi negando se stesso o meglio dire opponendosi a Cristo, cioè ribellandosi ad esso, divverà anticristo, proprio come ha fatto satana. Poi, se prima di essere tale, abbia concentrato su di se, altro potere, possibilissimo, anzi è facile. 




lunedì 28 aprile 2014

La natura contro l'uomo.

La natura contro l'uomo.

link:
Animali selvatici a trieste.
Così gli animali invadono le nostre città.
varese animali -invade-la-citta
Milioni di uccelli invadono le città
Non solo Italia
12000-uccelli-si-schiantano

Sono parecchi anni che la natura si sta lentamente rivoltando contro l'uomo che l'ha sopraffatta e distrutta, ma  è realmente un fattore naturale? Oppure queste eventi sono indotti da altro?
Una lenta ed inesorabile invasione di animali selvatici, che mettono anche a serio rischio la vita umana, stanno lentamente adattandosi alla nostra vita cittadina, entrano fuggiaschi nella città, per trovare cibo? O per fuggire da qualcosa? Che cosa c'è nei boschi, tra le montagna, nelle valli, che gli animali fuggono?  Anche nei mari stanno cambiando le cose, i peschi più pericolosi si stanno avvicinando alla coste, vediamo anche qui in italia, squali, meduse, ecc calamari di grandi dimensioni, pesci vari, serpenti, ecc, si stanno avvicinando sempre più numerosi alla coste, di tutto il mondo, perchè? Potrebbe essere l'acqua radioattiva a uccidere buon parte dei pesci e a rendere pericolosi altri, potrebbe essere, anche no! Però questo fattore degli animali che stanno lentamente invadendo i mari di tutto il mondo, non è un fenomeno attuale, sono anni che accade e la radioattività dei mari è aumentata recentemente causata dalla perdita di materiale radioattivo dal Giappone. Per cui queste invasioni di animali acquatiche e terrestri non è indotta dalle radiazioni Giapponesi., che caso mai uccidono la fauna acquatica e potrebbero causare anomalie varie. 

Tutti abbiamo sentito parlare da alcuni anni, degli uccelli che si schiantavano ovunque, che venivano trovati morti, senza senso apparente, ma pure i pesci, si è data la colpa ad esperimenti scientifici ad onde strane, al sole, ecc, Ma nessuno può essere certo di nulla e la scienza vorrebbe accreditarsi meriti (ma quali meriti di aver ucciso la fauna, ma che bei meriti) o distrarre l'attenzione?

Però nessuno tiene presente un fatto ben preciso già predetto e descritto in apocalisse, non dico che questo è l'anno che corrisponde a quell'evento, ma dico che la situazione si sta preparando. Sempre più, tutti gli animali verranno dirottati verso gli esseri umani, ovunque essi si trovino, ora la situazione è contenibile e non pericolosa, ma fra un po di tempo le cose cambieranno, per ora solo certi tipi di animali si avvicinano alle case, alle città, ma quando il tempo sarà pronto anche quelli minori faranno la stessa cosa e per ultimi saranno gli insetti, che già ora sono abbastanza fastidiosi.



Apocalisse : 19, 17-18
Poi vidi un angelo che stava in piè nel sole, ed egli gridò con gran voce, dicendo a tutti gli uccelli che volano in mezzo al cielo: 18 Venite, adunatevi per il gran convito di Dio, per mangiar carni di re e carni di capitani e carni di prodi e carni di cavalli e di cavalieri, e carni d’ogni sorta d’uomini liberi e schiavi, piccoli e grandi.

Nessuno si chiede perchè questi animali entrino nelle città, ma sopratutto nessuno si pone il problema nel dire che quando avverrà l'evento descritto in apocalisse, allora si capirà che gli animali sopravviveranno mangiando i cadaveri degli uomini, e quando gli tsunami colpiranno le coste anche i pesci feroci, come squali e calamari ed altri, saranno considerati spazzini.... 

Forse qualcuno capirà che la migrazione anomala di tutti gli animali verso le colonie umane, non è casuale ma voluta, perchè l'apocalisse si deve compiere. 

I massoni, gli illuminati e satanisti, ecc, vogliono che si manifesti l'apocalisse? 
Bene, Dio li sta accontentando, saranno i prima a vederla in faccia...ma non come vorrebbero loro... ;)




venerdì 25 aprile 2014

Canonizzazione GPII e GXXII ...

Canonizzazione GPII e GXXII ...

Durante la Festa della Divina Misericordia voluta da GPII, si farà la canonizzazione dei due pontefici più discussi,chiacchierati ed amati, della storia contemporanea. Ma GPII avrebbe voluto occultare questa importantissima festa con la sua canonizzazione? Non credo proprio! Ma allora perchè farla coincidere con questa festività? Sembrerebbe quasi una volontà di spodestare la festività di Cristo per metterci una festa a due uomini, che la chiesa vuol canonizzare. Ma i due papi hanno interpellato Dio prima di decidere di canonizzare i due predecessori? o come al solito è un atto arbitrario che la chiesa si prende responsabilità? Ma Francesco recentemente non ha detto che lui non è Dio, allora perchè agisce come tale? 
A segnare questa canonizzazione è avvenuto un evento che ha tutti i connotati di ammonimento o di una predizione, come se qualcuno, forse lassù avesse espresso un idea decisamente diversa.Muore un giovane di 21enne disabile sotto la Croce Benedetta da GPII, fatalità il giovane vive in via GXXIII.... è veramente curiosa la questione... io spero e prego che nulla accadrà a Roma durante le celebrazioni...perchè se dovesse accadere qualcosa di poco bello in Piazza San Pietro poi non si dica che non erano stati avvertiti....

Giovane disabile 21 enne muore sotto la croce!



Ma vi pare una bella croce, a me sembra una croce quasi a testa in giù...sembra che il Cristo stia quasi precipitando, ed infatti è precipitato. MI chiedo come abbia fatto GPII a dare il suo assenso per una scultura così, poi l'artista può essere anche bravo...


Non dimentichiamoci di  fare una preghiera per il giovane che è morto...

Spostate la canonizzazione di due giorni...

Oggi piccolo terremoto a tra umbra marche ma avvertito anche a Roma.... sabato 26 aprile 2014
attendiamo domani, speriamo che non ce ne sia uno anche domani... domenica 27 aprile 2014..


martedì 22 aprile 2014

CATACLISMA IN ARRIVO

CATACLISMA IN ARRIVO

Premessa:

Cari amici è sempre difficile scrivere di queste cose per due ragioni, fondamentali, primo perché l’uomo prendere questi eventi, non certo belli, come un allarme e taluni effettivamente si spaventano, qualcuno in effetti potrebbe anche far gesti inconsulti, senza senso. E secondo perché alle volte Dio decide all'ultimo momento di cambiare la predizione, ciò avviene se l’uomo ha capito il messaggio e ha in qualche modo agito perché tale evento non avvenga,  in questo caso la predizione salterebbe con la conseguenza che il soggetto che ha procurato l’allarme, potrebbe aver diverse noie, per cui effettivamente trasmettere una qualsiasi notizia anche se fosse vera, al mondo, può vere i suoi aspetti negativi, maggiore di quelli positivi. Positivo sarebbe che se l’evento si compie parecchi persone avrebbero la vita salva e questo per loro meno ti farebbe contento e supererebbe la paura di un qualche effetto collaterale, ma se nel caso l’evento non avvenisse nella data predetta, per qualche ragione fosse spostato in avanti o cancellato il tuo destino come soggetto libero sarebbe segnato per sempre, perché diciamoci la verità gli esseri umani sono vendicativi e non comprensivi, come si vuol far credere, quindi posso dirvi che è bene dar messaggi di questo tipo criptici e un nascosti come fecero ben altri soggetti ben più famosi, che celavano dietro parole il vero senso, per cui solo taluni potevano capire e lasciavano in effetti alla responsabilità di questi enunciare al mondo gli eventi. Penso che lo farò pure io, lasciare sul vago e non precisamente definito, anche se sarebbe giusto secondo me essere diretti, ma oggi giorno non è il caso farlo.

L’evento che accadrà prima della conclusione dell’anno in corso sarà altamente potente, colpirà diversi stati nel mondo, soprattutto le coste e l'entroterra,  porterà ad un notevole aumento dell’attività sismica su tutto il pianeta, come se quello che avvenuto il 20 agosto 2012 fosse un inizio di una sequenza con un livello base della’attività su tutto il pianeta; il prossimo evento sismico, le cui cause possono essere varie, mettiamolo così, anche di natura non naturale, innalzerà l’energia di tutti i sismi planetari e non solo questi avranno maggiore energia ma anche altri eventi non direttamente collegati saranno maggiori . Questa sequenza di eventi si rifà alle 4 visioni che ebbi nel 1983 , LE MIE PRIME 4 APPARIZIONI APOCALITTICHE, visioni che sono da interpretare e che in piccola parte non sono complete. Perché ho omesso alcuni particolari di un certo tipo. Voi saprete che Dio usa associazioni di immagini e parole per far capire e non capire nell'immediato gli eventi, ma solo nel corso di un dato periodo di tempo, e chi li ha ricevuti comprenderà esattamente il loro senso e pian piano queste stesse si completeranno rendendo le stesse di facile comprensione. Dio non vuole che tutto sia chiaro nell'immediato, altrimenti l’uomo cercherà di evitare gli eventi, non mediante una crescita spirituale ma mediante la ricerca della sopravvivenza e questo non è lo scopo di Dio.  Consideriamo anche che il 2014 è l’anno in cui alcuni pensano che sia il termine dei 100 anni della profezia di Fatima…io lascerei per questo un lasso almeno fino al 2016.

Però, vi devo dire che mi sento relativamente tranquillo, anche se so, che deve avvenire un evento non “bello” forse perché Cristo mi rassicura.
Una parte di questo contenuto di queste 4 visioni è avvenuta, almeno per quel che mi riguarda.

Il terremoto dell'Emilia che l'avevo preannunciato già alcuni anni prima, ma non conoscevo esattamente la data, sono venuto a conoscenza della data perchè ho compreso cosa l'apparizione-visione volesse farmi capire, in breve il Signore ha fatto in modo di legare un evento con l'altro, in modo da farmi comprendere che al compiersi di un evento di un  certo tipo, si sarebbe manifestato un altro evento, infatti il 20 agosto 2012 è avvenuto il terribile terremoto che ha piegato l’Italia specialmente l’Emilia Romagna, il quale terremoto fu preceduto da evento piacevole che era legato alla mia famiglia, mia sorella si sarebbe sposata esattamente il giorno precedente, infatti nella visione si vedeva mia sorella vestita da sposa che si recava verso sud rispetto a dove io abito che è il nord, ma la visone si fermava tra la pianura e dell’appannino, proprio la zona interessata dal terremoto. Poi vidi che altri sismi, smottamenti e frane avrebbero colpito un po’ tutta la penisola per un lungo periodo, fino al compimento del grande evento, seguito queste volta sempre da un fatto familiare.


Tanto tranquilli se l’evento è in itinere nessuno può farci nulla, accadrà.

Dopo questo evento che destabilizza tutto il pianeta, inizierà un certo periodo non è detto lungo, ma certamente di grandi cambiamenti geologici e di altra natura.

Ricordo poi che a settembre ci saranno delle festività ebraiche interessanti:
il 13 settembre, giorno precedente alla Festa delle Trombe, che è il primo giorno dell'anno civile ebraico

In apocalisse si cita chiaramente lo squillo delle trombe….

Ricordo che per capire un evento bisogna analizzare anche altri di altra origine…

Link da leggere:




Contrariamente a quando la massoneria, gli Illuminati ed altri soggetti, vogliono. Pregerò a far in tutto in mio potere per evitare al mondo la catastrofe o un evento distruttivo per questo pianeta, almeno finché Dio ci ascolterà. 

lunedì 21 aprile 2014

Europa contro il battesimo, la condanna di Dio.

Link: Europa contro il battesimo

l'Articolo si sa non è autentico, ma lo pongo come evento futuro che avverrà.


La Corte europea ci vieta di battezzare i nostri figli
21 aprile 2014

Una violenza su un bambino, indifeso e «giuridicamente incapace». Di quale violenza orribile, perpetrata ai danni dei più piccoli, si tratta? Su cosa è intervenuta con forza la Corte europea dei diritti umani? Si tratta del battesimo. Sì, il battesimo lede la libertà di coscienza del neonato e si configura come una vera e propria violenza nei suoi confronti. La Corte, incaricata di garantire il rispetto della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali (CEDU), si è così espressa, qualche giorno fa, trovandosi a giudicare il ricorso presentato da una madre italiana che si era vista condannare da un tribunale di casa nostra. La donna, che all’epoca dei fatti si era opposta al battesimo del figlio e che, ciò nonostante, non aveva potuto impedire che il rito si celebrasse ugualmente per volere del marito, aveva chiesto al giudice italiano che il sacramento venisse annullato.

Il tribunale, invece, ha emesso nei suoi confronti una sentenza di condanna per minacce e abbandono del tetto coniugale, in quanto la donna aveva abbandonato il marito, che appunto voleva battezzare il bambino. La Corte Europea ha quindi condannato l’Italia non solo per non aver riconosciuto il diritto della donna di opporsi al battesimo del proprio bambino, ma anche per aver violato la libertà di pensiero, di coscienza e di religione (di cui all'art. 9 della CEDU) del neonato stesso: «L’Italia permettendo il battesimo ai neonati, viola l’articolo 9 della Convenzione Europea in combinato disposto con l'articolo 14, in quanto i neonati non sono ancora in grado di intendere e di volere o emettere un atto personale e cosciente e, nella fattispecie, sono obbligati e far parte di un associazione religiosa per tutta la vita», si legge nella sentenza. Non solo.

La Corte ha deciso che fosse suo dovere intervenire proprio sull'istituto del battesimo: «L’imposizione del rito chiamato sacramento tradisce il carattere di una dottrina che considera le persone come oggetti, il cui destino è deciso a loro insaputa da un'organizzazione religiosa. Infatti, il battesimo impone al battezzato un sigillo indelebile, facendolo diventare a tutti gli effetti un iscritto e membro a sua insaputa e volontà e assoggettandolo alla suoi regolamenti e alla sua autorità». Viene quindi fatto riferimento al canone 96 del Codice Cattolico di diritto canonico: «Mediante il battesimo l'uomo è incorporato alla Chiesa di Cristo e in essa è costituito persona, con i doveri e i diritti che ai cristiani, tenuta presente la loro condizione, sono propri».

La conclusione, dunque, è che la pratica del battesimo «lede il superiore interesse del bambino, sancito dall’art. 3, dalla Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia - ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991 con la legge n. 176 - che prevede che in ogni decisione, azione legislativa, provvedimento giuridico, iniziativa pubblica o privata deve salvaguardare l'interesse superiore del bambino». L’Italia, entro sei mesi, dovrà dare esecuzione alla sentenza e adottare le misure necessarie per sanare la violazione. Le prospettive che si aprono, a questo punto, sono molto più ampie. Lo ha spiegato Gianni Battisti, avvocato della donna che ha dato l’avvio alla vicenda, che ha trionfalisticamente annunciato: «Mi auguro che la sentenza della Corte Europea dei Diritti Umani ci aiuti ad far approvare quanto prima una proposta di legge che presenteremo in parlamento con le 850000 firme già raccolte, che introduce il reato di violenza religiosa sui minori».

La configurazione di un reato di violenza religiosa sui minori, dunque, è il prossimo obiettivo. Saranno contenti i fautori dello «sbattezzo», ossia la pratica che consente a chi lo voglia di «togliersi» la macchia del battesimo e risultare così fuori dalla Chiesa cattolica. Secondo l’Uaar (Unione degli atei e degli agnostici razionalisti), che tiene aggiornata una «mappa» degli sbattezzi, in Italia ne sono stati registrati 2980. In particolare, la regione che ne conta di più è la Lombardia. Una curiosità: secondo questa mappatura, ci sarebbero 11 sbattezzi nella Città del Vaticano. La Chiesa cattolica ha definito una procedura di defezione formale dalla Chiesa, l’Actus formalis defectionis ab Ecclesia catholica. Non riconosce effetti «spirituali» alla pratica dello sbattezzo, perchè, essendo il battesimo un sacramento, esso può essere tolto solo da Dio, mentre ne riconosce alcuni pratici.


di Caterina Maniaci...



°°°°°°°°°°°°°°°°°

SAPEVO GIÀ DA ANNI CHE QUESTO SI SAREBBE MANIFESTATO... QUINDI ORA POSSO ANCHE DIRLO:

LA CORTE EUROPEA COME ENTITÀ DI UNO STATO, Può DECIDERE QUELLO CHE GLI PARE, MA NON Può DECIDERE COSA FARE DELLA MIA ANIMA CHE AD ESSA NON APPARTIENE. 

Comunico che Dio Padre informa la chiesa, che se essa non agirà prontamente in difesa di se stessa e del gregge (popoli cristiani) Dio Padre, Figlio e Spirito Santo considererà, la non volontà di agire della Chiesa Cattolica Romana come tradimento, con tutto quello che ne consegue. 

Gesù ha detto che il segno di satana sarà lo sbattezzo, la condanna di costoro sarà la loro decisione. 
In pratica l'atto dello sbattezzo non cancella il sigillo di Dio invisibile, ma volendo con la propria volontà cancellare quel sigillo, richiama a se satana, che ti marchia col suo segno,  sarà la tua condanna. I bambini che dovessero essere sbattezzati, in tenera età, non avranno alcun danno da ciò, ma la colpa ricadrà in chi ha fatto ciò su di loro e la condanna di costoro sarà la dannazione eterna.
Poi verrà anche il segno visibile che renderà visibile l'appartenenza.

Che ci crediate o no è quello che Dio farà!

Sono solo un suo messaggero non posso cambiare, le sue decisioni.
Auguri! 

IL DOGMA l' INFALLIBILITÀ’

IL DOGMA l' INFALLIBILITÀ’

Per noi toccare un dogma di questo tipo è come suicidarsi, pensano molti, ma non è affatto vero.
Il dogma dell’infallibilità papale è un assurdità….sarebbe stato utilizzato solo.. sembra, per i fare i dogmi. Non serviva in realtà, perché si sa già, che Dio è infallibile per conto proprio e non necessità del nostro plauso per esserlo, per cui tutto quello che si può attribuire a Dio è perfetto, non serve dichiararlo con un sistema astratto di infallibilità di un soggetto che non lo è, e non gli appartiene. Se sappiamo per certo e sappiamo per certo che è così, che Dio è infallibile ciò segnica che  ogni sua emanazione è infallibile di conseguenza qualsiasi cosa si possa attribuire a Dio, naturalmente di  positivo, è sempre vera, perché gli appartiene, in tutto e per tutto, prima di ogni tempo esisteva Dio nella sua perfezione assoluta, nella sua infallibilità di Onnipotenza, Onniscienza, Onnipresenza, che serve a noi decretare, un dogma usando un soggetto che vuol sentirsi infallibile, quando non lo è? Non serve a nulla perché qualsiasi cosa si possa dire di buono, di santo, di onorevole, ecc., di Dio , tutto lo glorifica, possiamo inventarci altri dogmi, ma tanto anche questi sono già in essere, in Dio stesso, Dio li contempla già tutti, senza nemmeno che noi lo facciamo, ma certamente il nostro riconoscimento al mondo, come proclamazione, di tali onorificenze di Dio sono da Dio ben accette, perché dimostrano la fedeltà del suo popolo verso di Lui. Ma certamente non c’è bisogno di esercitarli con una parvenza di infallibilità solo quando si parla dalla cathedra di S. Pietro. Perché si può farlo senza alcuna apparente infallibilità visto che nessuno uomo può dirsi infallibile?  

Perché, non si può dire! Per esempio che la L’immacolata Vergine Maria è anche Reggente della Trinità? Chi vi dice che non sia vero? Forse perchè non lo capite!
Una volta che chiunque nel mondo lo  dichiara apertamente, lo si è già manifestato e dichiarato al mondo, in sostanza lo si è, anche in un certo senso approvato, certo Cristo vorrebbe che fosse la chiesa ad approvarlo. Di conseguenza il Papa non ha bisogno di abbracciare l’infallibilità che è priva di sostanza reale, che non possiede se non astrattamente, per una legge teologica che si è costruito da se, per dichiarare una legge o un dogma. Qualsiasi cosa che venga dichiarata da un pontefice è valida che sia dalla cathedra o non. Non c’è bisogno di questa forma “psicologica” umana per dire che è così, Dio fa le cose con semplicità, senza tutte queste montature che ci facciamo noi, il potere del sacerdote non sta nel corredo, non sta nelle sculture di una chiesa, non sta in nulla di inanimato, ma sta solo nella sua fede, in Cristo sta il suo potere. Non servono invenzioni, non servono titoloni altisonanti, nomine, titoli nobiliari ecc., per far credere di possedere di più, basta aver la certezza che Dio è in te e mediante te fa! .  Tutto qui… forse per il pensiero umano è scialbo, è niente, è poco, appare povero, avete bisogno, di sentirvi di più, di sentirvi più importanti, più grandi, vi sentite nessuno? Ma allora dove sta la fede! Ma  se Gesù stesso non pretese di aver titoli, neppure pretese di essere riconosciuto qual era, anzi non lo voleva, perché mai il Pontefice deve sentirsi di più? Eppure lo disse chiaramente ai suoi discepoli che nessuno di loro era superiore all'altro. Oppure devo pensare che un pontefice ha un bisogno spasmodico di sentirsi importante? Perché se no, si sente nessuno! Ma secondo voi era quello che Gesù voleva? Che il Pontefice si creasse un dogma per se stesso, che superava addirittura quello della Vergine S.Sma? Si perché dirsi infallibili, indica, che ci si vuol, sentirsi dei… che non lo si è. Ma la parola infallibile cioè senza errore alcuno, è superiore concettualmente alla parola Immacolata, perché immacolata è senza peccato alcuno, mentre infallibile è di gran lunga superiore. Non vi sentite un pochino arroganti a pensare di essere come Dio? Non vedo in questo dogma umiltà, tutt'altro. Perché non restituite il dogma a Dio Padre e lo proclamate infallibile in eterno? Sarebbe una bella cosa, o no! Oltretutto il Signore sarebbe ben magnanimo verso la sua chiesa. No! Ma pensate veramente che in paradiso il titolo ve lo terrete? Ma nemmeno per idea, al cospetto di Dio sarete solo uomini e nulla di più, certo rimarrete solo con il titolo di sacerdoti, pensate veramente che vi serviranno i titoli di vescovo, di papa, di cardinale ecc., no signori! Innanzi a Dio non sarete nulla di più che sacerdoti come tutti gli altri vostri subalterni. Vi da fastidio questo modo di fare e di pensare, non lo dovete chiedere a me, ma al padrone di casa. Il Signore non bada al titolo che possedete, non bada se siete cardinali, vescovi o papi, non gli interessa, bada ai vostri sinceri sentimenti e a ciò che ogni uomo sulla terra ha fatto o non fatto, o che poteva fare, o dire, e cosa con il suo comportamento ha portato, la chiesa e il gregge. Pensateci bene prima di arrogarvi titoli che nessuno vi concesso. Perché voi sapete molto bene, la verità sulla vera storia della nascita, di questo dogma.

Finche siete sulla terra vi rimarrà finche non deciderete diversamente, ma quando sarete al cospetto del Eterno, sarete solo anime di uomini, come tutti.

IL FIORIRE DEI VEGGENTI NEL MONDO!

IL FIORIRE DI VEGGENTI NEL MONDO!

In Apocalisse è scritto chiaramente che verso al fine di un determinato tempo, che non è la fine del mondo in senso reale, il mondo vivrà un fiorire di falsi veggenti che mai ce ne fu prima.

Ma c’è da chiederci quali sono le motivazioni che spingono un individuo a voler divenire un veggente o profeta?

Come ho già scritto in altri documenti.
Vi sono dei precisi modi per capire se un veggente, profeta, apostolo se è un vero messaggero di Dio; così come ho scritto come riconoscere messaggi autentici da messaggi falsi.

Faccio una premessa importante per dipanare un po’ la matassa.
Non è vero che povero sia sinonimo di umile, candido, semplice misero, ecc., assolutamente no! Siamo noi che identifichiamo la figura del povero con questi aspetti, perché si pensa che un povero sia umile, semplice, candido, ecc., questo non è assolutamente vero, per essere tale ci vuole anche una buona dose di sapienza e di saggezza, e non tutti i poveri posseggono queste virtù. Quindi associare la povero, questi aspetti è una cosa forzosa, che la società erroneamente fa, ci sono moti sapienti e saggi e anche alcuni ricchi che posseggono queste virtù. Da questo fatto si comprende che Dio non sceglie il profeta, il santo, l’apostolo tra i poveri, necessariamente, ma anche tra i ricchi, tra i saggi, tra sapienti ecc., principalmente Dio scegli i suoi messaggeri tra coloro che posseggono quelle caratteristiche caratteriali, comportamentali e sentimentali che sono proprie di questi soggetti, candore, amore, misericordia, semplicità, umiltà, carità, verità ecc.. molto spesso invece causa proprio la condizione del povero, essi sono molto avvezzi ad ottenere uno stati di benessere in qualsiasi modo, il ricco dal canto suo, però non fa di certo differenza, perché per non diventare povero cerca di mantenere il suo status sociale elevato, quindi agisce parimenti al povero. Naturalmente sia tra il povero e tra il ricco, nascono soggetti che si sentono spiritualmente portati a Dio e dimostrano di essere tali proprio nel loro carattere e comportamento. Solitamente il povero essendo nato povero, ha già in un certo senso la propensione a capire il povero e non il ricco, ha già la propensione di essere più magnanimo rispetto al ricco, anche se questo non sempre è vero. Però essendo che il povero vive nella miseria sa bene quanta fatica si faccia per ottenere qualcosa nella vita, per cui ho il povero è un ladro, o il povero è misericordioso e sapendo come altri vivono è più propenso ad essere solidale con altri poveri. Come avviene con i ricchi, che sono solidali tra di loro, così facendo la società si divide, in due grandi gruppi è sempre stato così da quando l’uomo esiste sulla terra.
Ma bisogna anche capire, quali motivazioni spingono alcuni falsi veggenti, profeti, apostoli, di voler diventare tali…. Beh le motivazioni possono essere anche facilmente comprensibili. Ma cerchiamo lo stesso di capire quali sono le motivazioni generali che possono spingere un qualsiasi soggetto umano a comportarsi in questo modo e a voler impetrare in se la volontà di essere chi non si è. Escludiamo da questa ricerca i veri profeti=veggenti, apostoli, ecc. Praticamente le motivazioni che possono spingere un essere umano qualsiasi sono diverse , ma principalmente coloro che agiscono in questo modo sono spesso poveri, i ricchi non si addentrano ad una cosa del genere.
Da qui si comprende che le necessità di farsi passare per veggenti= profeti o quant’altro sono di natura economica, si perché se ci pensiamo bene, è facile appoggiarsi sulla credulità popolare, dopo tutto ci sono maghi, stregoni, lettori di carte, astrologhi ecc., che già basano la loro possibilità di guadagno proprio sulla superstizione e sulla credulità popolare.  Quindi un qualsiasi soggetto umano che voglia mettersi in mostra per ottenere un beneficio maggiore cioè economico fa presto, a divenire importante, anche perché questa è una materia difficilmente comprensibile ai più, per cui la povera gente che si cerca un aiuto spirituale, morale, affettivo, “medico” pensa che trovare uno che ti dia ascolto, e che ti faccia credere quello che vuoi credere, per loro è sufficiente perché tu sia accreditato presso di loro come un profeta, è la gene poi che ti rende famoso, non tanto te stesso. Quindi tutti costoro che millantano di possedere doni ecc., lo dimostrare tangibilmente, ma il problema non sono tanto i doni che anche un non religioso potrebbe possedere e anche un non profeta potrebbe possedere. Ma quanto il fatto che un vero profeta non guadagna danaro e non ottiene danaro da quanto fa. Invece quando c’è un gran giro di danaro, di fama e importanza, di notorietà è molto difficile che ci sia veramente una comunicazione con Dio, molto difficile quasi impossibile. Proprio perché questo modo di comportarsi non rientra nella logica di Dio, anzi è avulso a ciò, ma qualche volta Dio soprassiede a questo discorso. Ma è molto raro e comunque sia, sempre il veggente deve essere molto generoso verso gli altri e non deve essere eccessivamente bramoso di danaro, perché Dio non lo permette, ed è in totale disaccordo per quel che sia, la natura stessa coerente del veggente.
Per cui le motivazioni che spingo un soggetto umano a proporsi come veggente, progetta o altro sono veramente tante ma sempre spinta solitamente da danaro, a meno che il soggetto non abbia problemi mentali, cioè abbia turbe di varia natura. Anche questa è una possibilità da non scartare. Però generalmente è gran lunga più facile che ci siano motivazioni di natura economica che stanno alla base di tutto. Un vero profeta=veggente primo non deve trattenere nulla per se, di ciò che è economico e quello che dovesse pervenirgli, deve darlo a chi non ne ha, anche sé, se stesso vivesse peggio degli altri. Quando subentra la tentazione di trattenersi il danaro per se stesso i doni si perdono. Allora cosa accade che se il profeta=veggente perde questi doni, o si ritira e sparisce dalla scena, oppure come spesso accade sfrutta la sua fama, per continuare ad arricchirsi, e ciò lo fanno molti.
Poi un altro fatto importante, spesso i profeti=veggenti anche autentici, che per lunghi periodi non hanno più contatti; perché si deve sapere, che accade pure questo, non sempre c’è costanza nelle comunicazioni con Dio e le sue manifestazioni,  non sempre avvengono con assoluta precisione e regolarità, se pensate ciò vi sbagliate di grosso. Non sempre il veggente, è coerente con se stesso verso Dio, sono esseri umani come tutti gli altri, peccano come tutti gli altri, specie se, si accompagnammo, o sono sposati con altre persone, e a causa del peccato le manifestazioni di Dio non avvengono, per cui se hanno necessita di trovare materiale per scrive ancora, cosa fanno; oggi più ieri e del passato vi sono i mezzi, per reperire materiale utile per continuare un opera ”falsa” fatta passare per vera, perché naturalmente a sostenere ciò c’è la loro fama, e questo basta e avanza per accreditarsi meriti che non sono loro. Naturalmente, per far ciò devono prelevare il materiale da gente che magari nella loro ingenuità sono o buona fede fanno delle riflessioni o oppure scrivono veri messaggi ricevuti, e li mettono a disposizione di tutti, come un vero veggente dovrebbe fare senza alcun interesse. I Veggenti conosciuti e famosi furbescamente se ne appropriano, ma cosa fanno, per far vedere che il materiale è loro, ed è stato a loro consegnato in tempo precedente li pubblicano retrodati, così che nessuno può dire che è loro o no. Adducendo che era materiale che loro conservavano per tempi futuri e che il Signore glielo avrebbe comunicato. Non solo il falso veggente si comporta così, ma pure il vero spesso lo fa. Specialmente se ha bisogno di tener alta la tensione, l’interesse, e l’attenzione del popolo su di sé, in questo modo, avranno sempre gli occhi puntati addosso, e sicuro guadagno. Quindi continui messaggi sono molto strani, specie se sono messaggi ripetitivi, che in sostanza dicono sempre le medesime cose, la gente generalmente pretende da Dio continui a ripetere inesorabile i medesimi concetti, questo non avverrà mai, una volta che il Signore ha trasmesso la sua parola basta, non darà mai più stesso messaggio. Perché la gente ha sempre quel documento iniziale a porta di mano che può leggere miliardi di volte, tutte le volte che vuole. I concetti fondamentali sono tutti già scritti nelle sacre scritture, non c’è necessità che Dio si stressi a ripeterli miliardi di volte, in forme diverse. E non lo fa. Potrebbe estendere un concetto si, questo si, ma è facile dire vi amo, ecc., non c’è profezia in ciò. Il profeta o veggente che in definitiva è un messaggero, è tale perché porta un messaggio da Dio all’umanità che essa si converta prima di determinati eventi, ed il profeta fa questo porta alla conoscenza gli eventi pericolosi e i pensieri legati ai pericoli per la razza umana,  affinché essa mendiate l’azione di Dio si converta e possa sfuggire nel corso degli anni, secoli, o millenni alle varie distruzioni di se stessa o agli attacchi di satana. Questa è fondamentalmente l’opera del messaggero. Per cui il messaggio generalmente si da molto prima che il fatto avvenga, proprio perché Dio vuole salvare più popolo possibile, e non meno possibile. Dare dei messaggi in un tempo lontano e poi dire che ess devono essere trasmessi in un arco di tempo ridottissimo non contribuisce alla salvezza di molti, ma alla loro distruzione. Perché Dio comunica dall’apocalisse in poi, i suo pensieri e gli eventi futuri scritti in modo criptico, perché comunque sia vuole salvare tutta l’umanità e cerca di farlo capire affinché l’uomo crescendo in sapienza, intelligenza, cultura e scienza, comprenda il momento esatto di un determinato evento. Ora fare l’opposto non contribuisce alla salvezza di molti ma di pochi, solo un numero ridotto di persone, che seguono quel dato veggente forse si salveranno, perché con l’orecchio sempre teso ad ascoltare questa realtà, ma gli altri che non hanno questa possibilità periranno tutti. Certo qualcuno dirà non si possono giudicare le azioni di Dio, questo è vero, ma sempre che siano azioni di Dio! Nessuno può saperlo.  Uno dice per non sbagliare segue tutti, ma questo è sbagliato, così facendo, ognuno si crea la sua fede personale, e non si va da nessuna parte si fa solo che tanta confusione. Il mondo non avrebbe bisogno di nessun veggente se comprendesse bene l’apocalisse e tutta la letteratura sacra, A.T, N.T. ma la gente non ama leggere e non si vuole neppure sforzare un po’, preferiscono avere tutto su un vassoio d’argento.
Ma facendo così, loro stessi cadono in una rete distruttiva del loro carisma, perché ricordiamo che Dio vede tutto e questi mezzi sotterfugi non sono contemplati da Dio, anzi sono puniti. Dio non contempla mammona assieme ai carismi, assolutamente no! O sei come Dio vuole che tu sia, un vero profeta, con tutti i crismi, compreso il povero, soprattutto nella sostanza, oppure ritirati perché poi alla fine della vita si pagano tutte, perché Dio è un giusto giudice.. i presunti profeti=veggenti, devono sempre tener ben a mente una direttiva di Dio ben precisa, sopra a tutte le altre, il Santo Timor di Dio, se hanno se questo pensiero, allora non inganneranno nessuno, ma il loro operato parlerà per loro. Le maldicenze non nascono da sole, vengono perché loro per primi hanno permesso qualcosa che non va. Se amo tutte le persone, nessuno potrà mai dire male di me, anche coloro che possono essere invidiosi, non riusciranno a trovare appigli, così come è avvenuto con Gesù, cercavano una scusa per accusarlo, ma non ne trovarono.
Quando c’è qualcuno che ti accusa, di qualsiasi cosa devi essere tu veggente=profeta a portar le prove che ti discolpano, non devono essere coloro che ti seguono, perché questi non sanno nulla di te, conoscono solo quello che tu vuoi mostrare loro, ma di altro non sanno. Sta a te, la difesa di te stesso, non a coloro che credono in te.
Se un profeta=veggente si comporta sempre in modo irreprensibile, e sincero verso tutti, senza guadagno alcuno, e senza meriti, e senza mostrarsi, allora si potrebbe considerare che esso sia un vero profeta.
Ricordo che l’Immacolata Vergine Maria, madre di Cristo, è Essa stessa emanazione di Dio, per cui ciò che Essa dice, viene da Dio stesso e il suo pensiero non è mai difforme dal pensiero della Trinità.  
L’Immacolata vergine Maria non direbbe mai e poi mai che tutte le fedi nel mondo sono uguali è una frottola inventata dagli uomini, per scopi diversi, e quanto affermato non proviene da Dio.

Il fiorire dei veggenti nel mondo verso la fine del tempo presente. È dovuto in realtà all’opera di satana, ecco come ha trovato il modo per irretire le masse, si fa passare per Dio stesso, come ha sempre ambito di fare.

Paolo Brosio chiese al cardinal Kasper se era possibile sapere se la chiesa possedeva un metro per capire se un veggente o un messaggio era autentico o no, naturalmente dove aveva letto questo discorso se non dal mio blog? Ovvio no! Ma per quale ragione ha posto questa domanda? il motivo sembra semplice, non solo voleva che il cardinale gli desse una risposta, che non ha ricevuto, ma anche perchè si era posto un dubbio, verso i suoi amici... nessuno fa una domanda così specifica se non ha dei dubbi. 

venerdì 18 aprile 2014

Le profezie e la storia!

Le profezie e la storia!

Video di Don Maria Pompei.

Quando, si legge una profezia innanzi tutto oltre a cercare di capire se essa è autentica o meno, bisogna capire a quale tempo appartiene, ma per fa ciò bisogna conoscere la storia dell’uomo fino al momento in cui si vive, oltre non si può andare, perché nessuno tranne Dio conosce il futuro dell’uomo. Però per capire la bontà di una profezia bisogna metterla in relazione alla storia del passato e del presente umano, faccio un esempio.

Prendiamo la profezia di S. Basilio oppure della Emmerick, oppure dell’Apocalisse, ma prediamo qualcosa di facile quella di San Basilio da me interpretata recentemente.

Nella profezia ci sono diversi punti della stessa che si comprende molto bene il tempo in cui gli eventi avvengono, per esempio si parla nella stessa dell’invasione da parte dell’islam sia dell’Europa che della Russia dicendo che la stella russa verrà sostituita dalla mezza luna, questo episodio avverrà certamente, e lo evince da quello che attualmente sta avvenendo proprio sul territorio europeo da parte dell’islam che sta lentamente prendendo sempre più piede. Inoltre l’Islam ha un promotore inaspettato che è all’interno della stessa chiesa, cioè papa Francesco.

La Emmerick parla invece del fatto che il pontefice non doveva lasciare il soglio pontifico da quale ne sarebbero sorti grandi mali, e una grande confusione infatti questo è il periodo della grande confusione causata proprio dal fatto che BXVI ha lasciato il soglio pontificio, e anche in questo la Emmerick ci ha azzeccato in pieno, non significava come qualcuno ha voluto vedere, che il papa non doveva abbandonare Roma, ma il significato era esattamente che non doveva abdicare, non che non doveva lasciare Roma, cosa che è avvenuta puntualmente, inoltre la Emmerick dice anche che dopo tale abdicazione sarebbe sorto un altro pontefice, quindi fa capire che ve ne sarebbero stati due contemporanei ed infatti questo è il periodo . Ci siamo dentro.

Anche in apocalisse ci sono tantissimi riferimenti storici già avvenuti ma che è difficile individuare, ma volendo con un po’ di attenzione questi emergono.
Ora ci sono nel mondo tantissime profezie che parlano di tanti eventi, ma se in queste profezie non si trova nella realtà una connessione con gli eventi accaduti e sono in itinere, non possiamo dire che la profezia sia vera, possiamo dire che i contenuti della profezia non si sono ancora manifestati e che se si manifesteranno, saranno in un tempo futuro, quando non si sa, ma se la profezia è autentica si compiranno, altrimenti la profezia rimane inattesa.

Dopo alcune richieste da parte di amici mi sono interessato proprio oggi a leggere gli eventi della profezia di Garbandal, per quello che riguarda la storia delle 5 veggenti, ritengo assolutamente autentica, sia per le modalità in cui hanno ricevuto tali manifestazioni sia per il candore espresso dalla stesse.  Il problema rimane semmai la profezia in se stessa, che secondo il mio punto di vista è autentica, ma se non vi è un collegamento storico ad essa, cioè se nulla si è già concretizzato nella storia, da quando la profezia è stata preannunciata, dobbiamo solo pensare che essa si manifesterà, ma certo tutto comunque sia rimarrà ancora in sospeso, fintanto che qualcosa della medesima profezia non si concretizzi o mediante un evento collaterale che porti poi all'evolversi della profezia totalmente, cioè al manifestarsi; per cui si deve rimane in attesa.

Poi sul contenuto della profezia forse posso dire che quando si cita dei 3 papi ritengo di poter dar conferma che è vero, ciò si avverrà, e ciò è in atto, già da ora, come evento precursore ma che ancora non si è concretizzato totalmente. Per quello che riguarda l’avvertimento che si significa preannunciare un evento, cioè informare in un certo modo, o oralmente o visivamente, del concretizzarsi della manifestazione che dovrebbe seguire l’avvertimento. Cioè si avverte il mondo che un dato evento si avvererà in una certa data.

Ritengo che l’avvertimento, non sarà drammatico ma una apparizione di natura soprannaturale non spiegabile scientificamente né religiosamente, potrebbe essere la manifestazione dell’intera corte celeste, penso si vedrà anche il trono di Dio Padre ma non si vedrà il Padre.   Solo questa visione potrebbe folgorare chiunque, e la sensazione, spirituale, fisica e psichica è tale che nessuno uomo potrebbe vivere, se non fosse che Dio stesso non permetterebbe alcun male agli esseri umani. Poi dice che cmq sia rimarrà nel luogo un segno indelebile della presenza dell’evento. Di ciò potrebbe essere qualsiasi cosa, che rientri nella divinità di Dio e nella sacralità del suo essere.

Però questo evento così eclatante che si propagherà in tutto il mondo in poco tempo, dovrebbe attirare grandi folle a Garbandal, tali che ci dovrebbero essere una conversione immensa, sempre che l’essere umano recepisca il messaggio. Ovviamente più è grande fastoso il miracolo, più potrebbe essere grande e drammatico il castigo. Sicuramente il tempo tra il miracolo e il castigo non sarà istantaneo ci vorrà del tempo dice la profezia nell'Arco dell’anno dopo.

Don Leonardo Maria Pompei dice che da voci di corridoio secondo lui l’avvertimento cioè il miracolo si dovrebbe compiere quest’anno 2014 e questo significa che nel 2015 ci dovrebbe essere il castigo.  Però questo mi lascia un po’ perplesso perché, se fosse così, allora la profezia di S. Basilio sarebbe falsa, mentre da quello che si vede, la S. Basilio attualmente ci sta azzeccando … potrebbe invece essere che non sia il 2014  ma il 2015 l’anno dell’avvertimento. A meno che da qui alla fine dell’anno non avvengano dei fatti molto veloci e un escalation drammatica della situazione mondiale, tanto da far avvenire tutto molto in fretta, ma io non sono sicuro che ciò sia in itinere. Anche per la situazione mondiale, che si sta delineando….potrebbe essere più fattibile una guerra interna all'Europa abbiamo poi che san Basilio ha predetto che la peste che arriva dal mare ed infatti l’ebola sta arrivando dal mare e peste che colpirà guarda caso l’Italia e la Spagna per propagarsi in tutta Europa fino ad arrivare in Russia. Ci farei la firma se fosse ora l’avvertimento e nel mio cuore ci spero pure, anche perché eviteremo la peste che adir la verità non so quanti ci scappano dall'Ebola se si espande in Europa. Per non parlare della tensione Ucraina-Russia-Usa, non dobbiamo scartare neppure gli eventi in corso, perché questi eventi ci fanno vedere il mondo dove esso sta andando e cosa potrebbe manifestarsi nel futuro, perché non serve la super intelligenza di satana per saper questo, basta saper leggere la storia aver abbastanza fede da poter capire se quanto ci viene detto è vero o meno… Quindi a Don Pompei mi sento di dargli un consiglio prima di esporsi in dichiarazioni, sicuramente valide, ma faccia una ricerca storica degli eventi, passati e contemporanei in relazione alle profezie, allora capirà se esse sono valide. Ascoltare troppe voci, potrebbe essere controproducente, prima di sentire i rumori di fondo, provi ad ascoltare la voce che viene dall'alto.

Ho ascoltato con interesse il suo video, diciamo un riassunto abbastanza preciso anche se a dir la verità, non troppo dettagliato, ma posso capire che in poco più di un ora non si possa far molto.
Sul discorso dei 3 giorni di buio, per quello che posso capirci e sapere, ritengo che non sia realmente e totalmente buio reale, cioè fisico, anche perché deve pensare caro Don Leonardo Maria Pompei che la terra se mancasse la luce e il calore del sole per sole 24 ore, la temperatura scenderebbe molto sotto gli zero gradi, figuriamoci per tre  giorni, scenderebbe così in basso che in poco tempo gli animali morirebbero e a seguire l’essere umano, per cui secondo il mio punto di vista i 3 giorni di buio sono intesi soprattutto a livello spirituale, ma cosa intendo dire, che Dio si ritirerebbe, dalla terra e ciò causerebbe la fuoriuscita di tutti i demoni dall'inferno che fintanto che Dio è presente sulla terra fisicamente e non solo spiritualmente come pensiamo noi, essi non si azzardano a metter piede fuori, per cui mandando Dio, nell'anima, ma anche sulla terra stessa verrebbe occupata fisicamente e non solo spiritualmente dai demoni, ciò corrisponderebbe al motivo perché gli stessi spaventerebbero a morte chi trovano senza protezione, la cui protezione viene dalle candele benedette il giorno della Candelora, ma se non c’è fede, non so!. Le quali candele sono in sostituzione al sangue che al tempo di Mosè si metteva sugli stipiti delle porte, quando passo l’angelo della morte; oggi nessuno lo farebbe, per cui Dio ha trovato una soluzione meno cruenta e più semplice. Inoltre i demoni farebbero emergere i peccati delle persone in modo talmente brutale da causare a molti la morte istantanea.  Si parla di 5 miliardi di persone morte in un sol colpo, per carità può avvenire benissimo, Dio può far tutto quel che gli pare, però secondo me non rispecchierebbe l’Apocalisse ed essa sarebbe disattesa. Certo Dio può cambiare il corso della storia e sono strà convinto che voglia far questo, ma certo tutto dipende dall'umanità e dalle decisioni della sua chiesa. Non vogliamo vedere solo l’umanità perché dentro questo gioco c’è soprattutto la chiesa e Dio osserva soprattutto cosa farà la chiesa farà  e quali decisioni essa prenderà. Perché se il mondo fosse tutto corrotto e la chiesa fosse una lampada splendente Dio non muoverebbe un dito, ma se esso muove le dita è perché anche le chiesa non sta andando nel verso giusto.

Ipotesi seconda… sempre che siamo realmente tre giorni… Che non siamo in realtà gli ultimi tre anni, consideri che l’anticristo deve rimanere per 1260 giorni cioè tre anni e mezzo, e sarebbero tre giorni espressi in altro modo, sicuramente tre giorni di tenebre…ma questo andrebbe pure in correlazione con l’apocalisse, che parla per l’appunto di questi famosi tre tempi che sono tre anni e mezzo. Anche in apocalisse di parla di quante popolazione morirà e corrisponde con la profezia di Garbandal per questo sono molto più propenso a pensare che siano tre anni e non tre giorni, inoltre circa 5 miliardi di persone è più facile che muoiano in tre anni che in tre giorni oggettivamente, sarebbe meglio se fosse così, che non tre giorni, perché questo consentirebbe a Dio di aver più possibilità di salvare molti che pochi. Ma staremo a vedere. Certo che in tre anni, la chiesa tornerà alle catacombe, e che tutto quello che è presentato in apocalisse avverrà puntualmente e io sono convintissimo che questo è quello che avverrà.

Un'altra cosa che lei ha detto, l’Immacolata riconosca il sacerdote prima ancora di una angelo è vero, ma non riconosce il sacerdote per se stesso, per l’essere umano che è, per il soggetto Carlo, Marco, Filippo, Giovanni, ecc. Ma per la presenza in esso dello Spirito Santo che Gesù infuse negli apostoli. Solo per questa ragione l’Immacolata s’inchina, non per l’essere umano in se stesso; s'inchina allo Spirito Santo non all'essere umano. Ma attenzione se il prete non è spiritualmente di Cristo la Vergine non lo farà, solo se vede lo Spirito santo in lui. Ma tanto perché lei lo sappia, la Vergine Immacolata, potrebbe accennare un movimento di riconoscimento anche a chi contiene lo Spirito Santo che non è detto essere un sacerdote riconosciuto dalla chiesa, ma basta che sia riconosciuto da Suo Figlio Gesù.

Infatti lei ha ragione nel dire la fine dei tempi, perchè sarà così, con l'avvento dell'anticristo e la sua morte, ecc, terminerà il periodo nero dell'umanità e si aprirà una nuova era di pace, ma prima che ciò avvenga l'uomo dovrà patire molto. E sinceramente temo che l'uomo non scapperà da questa sorte. Anche perchè oggettivamente oggi quanto è il popolo che potrebbe convertirsi e quanto è il popolo avverso a Dio che cresce di giorno in giorno. Certo tutto è possibile per Dio, ovviamente, ma qui non si parla dei miracoli di Dio, ma dei miracoli che l'uomo vorrà esercitare in se stesso per salvarsi o meglio dire per redimersi ...


Don Maria Leonardo Pompei ha fatto un tonfo terribile, dopo la disattesa comunicazione del 2014 da parte dei veggenti di Medjigorje che gli hanno fatto commettere un errore enorme, anche nel 2015 è avvenuto la stessa cosa, veggenti che lo hanno preso per i fondelli, e lui scioccamente ci ha creduto, cadendo come un pollo, sulla brace, poverino, mi dispiace per lui, ma proprio dimostra che questo sacerdote non ha neppure la prudenza che dovrebbe contraddistinguere un saggio uomo, ha creduto ciecamente alla bugie di questi, che vanno in cerca di date... ecco dimostrato che i famosi segreti sono fasulli. 




giovedì 17 aprile 2014

La sindone è autentica.

La sindone è autentica.


Studio padovano sulla Sindone: «Quell'uomo flagellato e torturato»

I risultati degli esami di un’équipe di studiosi padovani sulla Sacra Sindone svelano le atroci sofferenze di un uomo e rimettono in discussione la datazione
Email
    di Elisa Fais
    PADOVA. Un gruppo di studiosi padovani ha scoperto cosa è accaduto durante le ultime ore di vita di Gesù. La nuova ricerca fa luce sul mistero della Sacra Sindone, simbolo della morte e resurrezione di Cristo e icona della sua sofferenza per l’umanità. Per la prima volta, le procedure subite da chi lasciò l’impronta sul lenzuolo di lino sono state riprodotte su arti di cadaveri donati grazie al testamento biologico. Ci sono voluti due anni per simulare l’inchiodatura dell’uomo della Sindone. Alla guida della ricerca c’è Matteo Bevilacqua, direttore del reparto di Fisiopatologia Respiratoria dell’Ospedale di Padova, in collaborazione con Giulio Fanti, professore associato del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova e Raffaele De Caro, direttore dell’Istituto di Anatomia Normale dell’Università di Padova.
    Secondo il parere degli esperti, dopo ore di torture l’uomo della Sindone sarebbe morto d’infarto. Per assicurarlo alla croce, sarebbe stato forato per due volte alle mani: il primo tentativo non corrispondeva ai punti predisposti sulle travi. «La nostra impressione è che sia stato inchiodato due volte perché probabilmente non si riusciva a fissarlo sui solchi della croce già preformati. Anche se l’hanno forato due volte, il chiodo applicato è uno solo per mano. Per i piedi invece la situazione cambia. Il piede di destra aveva sia due chiodi che due inchiodature: era stato infilato un chiodo a metà piede per assicurare l’arto sulla trave, poi è stato infilato un altro chiodo lungo due centimetri per riuscire ad accavallare il calcagno del piede sinistro sulla caviglia del piede destro» spiega Bevilacqua.
    Spesso le croci venivano riutilizzate. La pratica era molto frequente nell’epoca romana in Palestina, a migliaia sono stati crocifissi durante le repressioni. Le vittime potevano sopravvivere fino a due o tre giorni. La metodica di per sé stessa non portava alla morte, anche se era estremamente dolorosa. «In Gesù è stata particolarmente brutale perché fatta su un soggetto paralizzato che aveva perso molto sangue e che era stato abbondantemente flagellato» sottolinea il professor Bevilacqua.
    L’intero corpo dell’uomo della Sindone è coperto da segni di circa tre centimetri riconducibili alle sfere metalliche dei flagelli, sono state contate circa 370 impronte. Gli studi dicono che l’uomo della Sindone avrebbe sopportato un grave trauma al collo perché il patibolo del peso di 50 chili, si sarebbe abbattuto sulle spalle durante una caduta. La trave orizzontale che l’uomo sosteneva, avrebbe quindi completamente leso l’innervazione che controllava i muscoli del braccio destro rendendolo paralizzato e a penzoloni. «In quelle condizioni i soldati sono stati costretti a obbligare il povero Simone di Cilene a portare la croce» sostiene Bevilacqua.
    La paralisi sarebbe dimostrabile da tre aspetti, come spiega il medico: «Primo, abbiamo scoperto che l’uomo della Sindone ha subito una lussazione della spalla perché lo spazio tra l’articolazione e l’omero è di circa tre centimetri e mezzo. Secondo, la spalla destra . è più bassa di circa quindici gradi rispetto a quella di sinistra e in un soggetto robusto come Gesù che faceva il falegname, è un indizio. Terzo, l’occhio destro è retratto e più infossato rispetto quello di sinistra».
    Sono stati condotti degli studi anche sulla datazione della Sacra Sindone. Il tessuto lungo circa 4,4 metri e largo 1,1 metri ha uno spessore di 0,34 millimetri ed è morbido. Il lino fu filato a mano, ogni filo di tessuto è composto da circa duecento fibrille.
    L’ingegnere Giulio Fanti spiega: «Qui a Padova abbiamo creato una macchina unica al mondo con cui abbiamo misurato le caratteristiche meccaniche delle singole fibrille strappate da un tessuto simile a quello della Sindone. Tramite l’analisi abbiamo datato la sindone al 400 d.C. Ultimamente mi sono occupato anche della datazione al C 14 eseguita nel 1988. Ho dimostrato che la datazione al radio carbonio non è attendibile perché non tiene conto di una contaminazione causata da un’esplosione di energia proveniente dall’interno del lenzuolo. Dal punto di vista scientifico posso dimostrare che l’immagine sul lenzuolo si può formare avvolgendo un cadavere, e che proprio quel corpo deve aver emesso un’energia estremamente intensa». È proprio questo elemento secondo gli studiosi padovani a rimettere in discussione la datazione del lenzuolo e a riscriverne in qualche modo la storia.
    http://mattinopadova.gelocal.it/cronaca/2014/04/17/news/in-quel-lenzuolo-le-torture-e-una-straordinaria-energia-1.9064062

    °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

    Forse io posso aiutare questi ricercatori nel comprendere come è avvenuta la fissazione dell'immagine del corpo nelle fibre del tessuto sindonico.
    ........................................
    Gesù mi ha spiegato che il processo avviene per un fenomeno di trasmutazione di energie, praticamente gli atomi della materia vivente o non vivente(organico, inorganico), possono cambiare di stato, e mediante una azione energetica particolare, cambiano la loro frequenza e l'energia che di cui sono composti aumenta così tanto da divenire praticamente radioattivi, ma non sono radioattivi come pensiamo noi, in sostanza ogni atomo, ogni particella degli stessi cambia il suo stato da solido(materia) si trasforma in energetico fino a divenire luce, quando avviene questo passaggio senza perdita di forma, e senza mutazione di sostanza, cioè il corpo rimane tale e quale, esso è reale tanto nella forma materiale, quanto nella forma immateriale, similmente alla luce del sole, ma in  questo frangente diventa inconsistente, ma non è ancora del tutto, cambiato ed allora il telo che lo ricopriva lo attraversa, è in questa fase che il telo rimane impresso, perchè il corpo sta ancora trasformando la sua natura, ma appena essa raggiunge lo stato di perfezione nessuna traccia rimane più sugli oggetti fisici e il corpo trasformato definito per la religione come corpo glorioso, non interferisce più involontariamente con la materia fisica. Praticamente un corpo umano se fosse nelle condizioni adatte, si può trasmutare a corpo spirituale ma reale. Nel senso che noi crediamo che Dio non appartenga a questa dimensione invece ci sbagliamo di grosso, Dio appartiene eccome a queste dimensione siamo noi che non possediamo le tecnologie e non sappiamo che esistono specie chimiche a noi non visibili, che sono praticamente le medesime specie visibile. La materia visibile può divenire invisibile così viceversa. E la materia invisibile può influenza ed influenza quella visibile, ma non avviene il contrario. 
    Le energie in gioco sono diverse ma tutte di natura invisibile,per esempio i tachioni sono una conseguenza del processo. 
    Faccio un esempio un atomo di azoto, ha un suo omologo che è sempre azoto, ma in una forma energetica diversa, è identico a quello terrestre se vogliamo dire così, ma è energeticamente ha livelli di energia molto maggiori, influenza il suo fratello materiale in maniera forte, solo se interviene una volontà superiore.