giovedì 7 maggio 2015

La parola di Dio nella sacra scrittura!

La parola di Dio nella sacra scrittura!

Sono millenni che la specie umana cerca di capire la parola di Dio celata nella scrittura specie del più venduto ed importante libro che sia mai stato scritto la Bibbia!

Ma come l’uomo interpreta questa parola? Alla luce di cosa?

Gli uomini hanno sempre interpretato la Bibbia specialmente la parte dove Dio parla in prima persona, con il pensiero umano, valutando il pensiero di Dio da umani, con la logica umana e con la scienza umana. Continuando a commettere sempre gli stessi errori, quindi ipotesi su ipotesi, ovviamente ragionando con la logica e la razio umana, l’uomo non ha mai approdato a nulla, perché la logica e razio umana è fallibile e imperfetta per cui tutto quello che è stato scritto fin ora su Dio è sbagliato. Molto semplice quando Dio aprla in prima persona non lo fa usando il nostro pensiero, il nostro linguaggio, il nostro pensare e la nostra logica misera umana, per quanto noi ci riteniamo presuntuosamente perfetti, ma siamo di molti imperfetti.

Dio usa la sua logica perfetta, la sua razio perfetta, il suo modo concettuale perfetto che gli è proprio, non usa una scienza umana per parlare a noi, usa la sua scienza non la nostra, per cui tutto quello che Dio disse e va dicendo, non corrisponde alla nostra realtà, ed è completamente al di fuori della nostra logica e del nostro intende scientifico. Per cui quando noi ci apprestiamo a comprendere il suo pensiero crediamo di poterlo fare con la nostra piccola logica imperfetta per cui il nostro tentare e supporre porta sempre il marchio dell’errore, ed infatti continuano a brancolare nel buio, credendo di produrre una verità in realtà produciamo tante falsità, che vengono smentite continuamente e nessuno, neppure le religioni posseggono la verità, perché anch’esse ragionano con la mente umana.

Mentre la parola di Dio va valutata alla luce dello Spirito Santo, solo questo “soggetto” può permettere di valutare attentamente la parola stessa e comprendere i reali intendimenti che ci sono in essa celati. Senza lo spirito Santo o spirito di Dio, nessun uomo di buone capacità mentali tipo un genio, non dovrebbe neppure mettersi, perché la logica di Dio è di gran lunga più superiore al più intelligente genio terrestre. Per cui per non far brutta figura, meglio che la scienza si astenga a di castro nate che ne ho lette tante fin ora!

Quindi se non avete la capacità mentale e la coscienza di Dio meglio che state zitti! Credo di poter dire che non esiste sulla terra nessun umano attualmente che possegga questa capacità.

Ripeto la scienza e religione legge la scrittura con la mentalità umana, da umani, quando la scrittura è stata detta da un Dio con la mente di un Dio. Quindi solo chi vien preso da un Dio può e ha la capacità di interpretare correttamente la scrittura.  

Mi chiedo inoltre se la scienza non crede alla scrittura perché danno tanto a voler interpretare un testo che per loro è avulso? Che logica c’è nel voler a tutti costi stabilire un autentica di un documento che nessuno essere umano può aver scritto, perché i suoi contenuti non sono da essere umano. Quindi perché la scienza che non crede a questo testo deve sforzare le meningi per cercare di capire e carpire quello che non comprende.

Oltretutto la “tecnologia” che Dio usa per la creazione per esempio è così evoluta ed avanti rispetto alla conoscenza banale che noi abbiamo, che esso supera anche la più brillante mente favolistica di fantascienza, più lontana nel tempo.

Un essere in grado di alterare il contiguo del tempo,  per modellare sulle sue esigenze un intero universo, fa ben capire cosa sia in grado di fare, in un lasso di tempo che per noi potrebbe sembra un eternità, quando invece il tempo viene sospeso, fermato, per procedere ad un evoluzione super rapida, che poi fa sballare tutte le nostre congetture e  i nostri esperimenti, che nemmeno gli strumenti da noi predisposti posso percepire.

Considerate solo questo, quando noi umani mettiamo in orbita satelliti telescopi ecc, le creature invisibili, possono mutare la struttura elettronica dei singoli atomi che queste apparecchiature sono composte al fine di limitarne la percezione. La nostra tecnologia non è in grado di sapere se un telescopio vede la realtà o vede altro.  Così avviene anche per i miracoli, essi sono operazioni a livello di quanti e sub-atomico, di cui noi non abbiamo la benché minima conoscenza.


Quindi quando si legge la Bibbia, provate a pensare da Dio e non da uomini, sempre che ci risciute.