mercoledì 27 maggio 2015

SATANA NEGA SATANA!

Chi nega l’esistenza del diavolo  ha Satana in se!

Da sempre questo demone o angelo decaduto o principe di questo mondo, si è sempre nascosto e ha fatto di tutto perché l’uomo si dimenticasse di esso, fino al punto di far dire all’uomo che esso non esiste, ma in questo modo l’uomo negando satana, come essere esistente nega anche l’esistenza di Dio, per cui l’astuzia più grande è proprio questa, eliminare dalla mente dell’essere umano qualsiasi traccia della presenza di Satana, ma soprattutto eliminare Dio. Però essendo satana l’ingannatore per eccellenza, esso mente alla mente umana, perché l’uomo non sa che negando Dio, esso attira a se satana.

Un bicchiere di per se stesso è composto da vetro e questo lo rende pieno di vetro, ma il suo interno può essere vuoto come pieno, dipende da cosa viene riempito il bicchiere, esso può essere riempito solo di cose di questa realtà materiale;  così è l’anima essa è uno spirito cioè fatto di spirito, ma essa può essere vuota o piena, ma può solo essere riempita di una realtà spirituale o benigna o maligna. Come il bicchiere che può rimanere vuoto, ma non per sempre, così anche l’anima può rimanere vuota, ma non per sempre, l’anima si nutre con quello che viene riempita. Se l’uomo riempie l’anima di buone cose, azioni, opere, preghiere, eucarestie, ecc, essa attira a se un buono spirito, mentre se l’anima si riempie a causa dell’uomo che la possiede di cose non buone, cattiverie, incredulità, opposizioni, bestemmie, peccati, ecc, ecco che attira a se uno o più spiriti non buoni, cioè demoni.  Di conseguenza se all’essere che domina quell’anima vien somministrata una menzogna atta a allontanare da essa la certezza dell’esistenza di Dio, per contrapposizione attira a se l’oppositore di Dio, per cui l’astuzia di satana sta proprio in ciò, finge di allontanarsi dall’uomo facendogli credere che egli non esiste, e quindi facendogli ammettere che nemmeno Dio esiste. I primi a cadere in questa trappola sono i soggetti molto acculturati, sia laici che religiosi.

Maggiori sono i peccati che un essere umano ha e fa, e maggiore è la ribellione verso Dio e quindi più rapidamente rinnega satana, quindi rinnega Dio, costoro non sanno che così facendo essi stessi diventano ricettacolo di satana volontariamente senza che il demonio glielo imponga, tra questi soggetti ci sono i pervertiti, i sodomiti, i bestemmiatori, assassini, menzogneri, ecc, generalmente tutto il mondo della scienza, politica, finanza, economia, ecc, (eccezioni a parte).

Quindi coloro che rinnegano l’esistenza di satana hanno in se satana! Così come coloro che rinnegano Dio!
L’astuzia di satana è quella di far negare se stesso!

Il più grande posseduto non è colui che grida e si scuote, colui che digrigna i denti, o quello che sbava o quello che bestemmia in modo compulsivo, o colui che si ammala, no! E colui che appare non aver nulla, è colui che apparentemente sta bene, è colui che falsamente non bestemmia, è colui che non si agita, è colui che resiste anche alla messa, ma senza prendere il corpo di Cristo in sé, è colui che si comporta in apparenza normalmente, ed è colui che può apparire come un santo, ma santo non è, è colui che è un genio della scienza, ma è colui che come una furia si scaglia contro Cristo, è colui che nega l’esistenza dello spirito pervertitore perché Satana lo domina. Quando un uomo, che si dice di scienza si inalbera imponendo il suo giudizio, sia mediante lo scherno, che mediante la prepotenza sugli altri, significa che in esso non c’è l’intelligenza, non è dominato dalla sapienza, non ha la prudenza,  gli manca l’umiltà, quest’uomo è preso da uno spirito maligno che gli impone una continua lotta contro Dio.

Nella nostra società sono ben visibili molti di costoro che appaiono spavaldamente anche nei mass-media.
Il mondo oggi è molto più invaso di Satana di quanto non fu un tempo!