sabato 3 ottobre 2015

I Protestanti possono accedere al paradiso?

Chi nella grande propaggine della Chiesa merità il Paradiso?

(Nessuno vuol condannare nessuno, è un discorso diverso.)

Ora, di chiese proveniente dalla medesima orgine che è Cristo,  ve ne sono molte.

Dopo il calderone di fervente crescita cristiana si ebbe il grande scisma ne venne fuori la divisione della chiesa Orientale Cristiana e occidentale (Cattolica) Chiese di rito orientale.

Come  si vede la chiesa ha vissuto diversi scimi, al suo interno, prima di arrivare ad un unità vera, tra cattolici cristiani. 

Nel corso della storia in 2000 anni, entrambe le chiese Cristiane, hanno dato vita a diramazioni, molteplici e varie, fino a produrre ideologie contro la volontà unica del papato e creando di conseguenza diramazioni che oggi ben conosciamo.

Ricordiamo in sintesi quali sono i temi caldi di queste ideologie religiose:

Protestantesimo 

Riguarda critica contro le dottrine, le pratiche e gli abusi della Chiesa cattolica, l'ecclesiologia, la simonia, il culto dei santi, l'intercessione defunti, purgatorio e la teoria delle indulgenze, rifiuto dell'autorità papale, negano la trasustanziazione,

Poi si è divisero in altre diramazioni:

Questa è solo una breve sintesi. il mio interesse non è quello di parlare delle rispettive ideologie e contestazioni alla chiesa Cattolica cristiana, ma semplicemente porre degli interrogativi.

Stando alla parole di Cristo, abbamo che non tutti meritano il paradiso, ma solo chi ha fatto la volontà di cristo descritta nella scrittua, cioè descritta dai 4 Evangelisti, dalla scrittura e da altri testi antichi, più che dai pensieri dei dottori della legge, perchè essendo uomini possono aver errato, nella loro intepretazione. 

Quello che si evidenzia nel protestantesimo è che questa teologia protestante rivoluzionaria rifiuta tante cose, che Cristo ha stabilito, in partica si ribella alla volontà di Cristo prima di tutto, che del Papato, e non crede a molte cose, proposte anche dalla stessa Chiesa Cattolica, ammettendo che la chiesa essendo costituita da uomini può aver intepretato non perfettamente il pensiero, ma quello che i protestanti attuano è una totale negazione di alcuni importanti fondamenti racchiusi nei vangeli stessi, come basi fondamentali, se questi soggetti non si pongono sotto la volontà di Cristo che ha dato ai suoi apostoli volontà di decidere per Lui, nei termini e modi da Lui espressi, tutti coloro che si pongono sotto il protestantesimo sono direttamente fuori dalla chiesa e quindi scomunicati, anche se non sono stati realmente scomunicati uno per uno, ma basta che il loro fondatore sia stato scomunicato che tutta la comunità lo è scomunicata, anche coloro che nascendo non hanno fatto nulla di male a nessuno, ma essendo i loro genitori facenti parte di quella corrente religiosa, anch'essi cadono sotto il medesimo giudizio. Chi nega i concetti fondamentali espressi da Cristo, è fuori dalla comunione con Cristo, chi nega le parole del vangelo come parole di opera umana, e non detta da Cristo, non solo è fuori dalla comunione con Cristo, ma è anche un anticristo. Quindi le scomuniche valgono solo e solamente per quello è descritto nei Vangeli, come autorità di Cristo stesso e ciò che è consigliato e comandato dalla sacra scrittura. Tutto il resto non può rientrare nella scomunica, sarebbe fare un abuso, in pratica tentare di esercitare un potere più grande di quello di Cristo, sarebbe come tentare di superare Cristo, cioè di mettersi al suo posto.  Ed è quello che i protestanti hanno poi fatto in effetti fin dall'inizio tentare di contestare mediante la rivalità con i pontefici, la parola di Cristo. 
Per cui alla fin fine arriviamo a dire che se un protestante prima della sua fine, che nessun uomo può sapere quando sarà, non torna alle origini del Cristianesimo e d abbraccia con fede l'essere Cristiano nella sua Cattolicità ed ortodossia, certamente non avrà il regno di Dio. 

In parole povere fintanto che i protestanti, gli anglicani, i lutenarni, gli evangelici, i metodisti, i battisti, gli avventisti del 7 giorno, i pentecostali, ecc, non torneranno a divenire figli della Chiesa Cristiana Cattolica, non avranno il regno dei cieli.