martedì 20 gennaio 2015

Profezie si o profezie No!

PROFEZIE SI E/O PROFEZIE NO!



Il problema attuale delle profezie e della loro credibilità sta tutta nel fatto che molte profezie anche autentiche vengono fatte passare appositamente come false, al solo scopo di renderle non credibili; ma il problema reale di queste profezie antiche sta nel fatto che esse prima di essere trasmesse al grande pubblico, vengono vagliate, tradotte ed alcune volte interpretate ed analizzate da soggetti che devono dare la loro approvazione se esse sono cristianamente valide, il problema è proprio questo. Mi spiego subito.
Io ho saputo per bocca di un veggente che è stato a suo tempo molto maltrattato dalla stampa, e che ha subito anche un processo per truffa della credibilità popolare, parlo di Renato Baron, lo conoscevo molto bene, questo veggente. Anche se ero amico, era un brava persona e personalmente ho sempre pensato bene di lui aldilà delle accuse fuori posto, anche se per me aveva dei limiti, relativi alla sua poca conoscenza in ambito spirituale, tanto che una volta dovetti spiegargli alcune cose …. Mi raccontò che spesso il vescovo di Vicenza a cui lui consegnava i messaggi della Vergine, più di qualche volta prendeva gli stessi li modificava e spesso tagliava parti, addirittura alcune volte gli stessi venivano cestinati, perché a dire del vescovo non erano in linea con i pensieri della Santa Sede, perché la Vergine attaccava in modo eccessivo gran parte della chiesa e questo era inaccettabile da parte di Dio, perché la chiesa si sentiva si portatrice della parola di Dio, ma volava essere indipendente dalla stessa, per cui poter gestire il suo bagaglio di conoscenze e anche poteri, come meglio gli comodava, per cui il veggente spesso si lagnava di questo atteggiamento del vescovo, allora Nonis. Ho raccontato questa confidenza,  per far capire che se il fatto è accaduto a questo veggente, anche conosciuto, figuriamoci se non è mai accaduto in tempi lontani ad altri soggetti, veggenti/profeti e santi, ma certo che è avvenuto e nessuno di noi possiamo dire  cosa sia stato ritoccato o manomesso o cambiato radicalmente o cancellato o addirittura sposato nel testo stesso, perfino il sottoscritto ha subito qualcosa del genere, solo che io, non ho permesso questa invasione di campo. E ho pubblicato/pubblico direttamente in rete ciò che ricevo, senza nessun vaglio, perché ritengo che non sia corretto da parte di alcun essere umano, la qualsivoglia modifica. Quindi abbiamo che le profezie antiche più accreditate oggi c’è il forte rischio che siano state ritoccate, in che misura non si sa con esattezza. Però se si esegue un confronto con quelle più recenti, non vagliate dalla chiesa, si potrebbero scorgere delle similitudini e per alcune si potrebbe trovarne un autenticità, il caso più eclatante è la profezia del tempo moderno più nota Fatima, la quale è stata senza ombra di dubbio manipolata per non far conoscere le reali intenzioni e volontà di Dio sul mondo, soprattutto in relazione al fatto, che certe classi politico-religiose non vogliono che gli esseri umani possano in qualche modo impedire lo svolgersi della profezia, si come ho sempre detto le profezie non servono per attendere il loro sviluppo ma vengono date per impedirne lo sviluppo per cui cambiarne l senso, occultarle, ecc, ha lo scopo di far credere a verità diverse per  indurre l’umanità a non pensarci e a percorre un binario anche contrario alla profezia stessa. Io non voglio pensare che tutte le profezie abbiano seguito questo iter, perché sarebbe a dir poco disastroso … e questo porterebbe a non  credere non solo più a nessuna profezia ma anche a perdere fiducia nel clero e quindi a perdere la fede. Forse l’intento di certo clero massonico e di certe sette come gli illuminati, è proprio questo far perdere la fede al popolo.
Dico sempre questo, un veggente/profeta o chiunque riceve messaggi divini se sono autentici si vedono subito, hanno una precisa impronta indistinguibile, che non si può camuffare per quanto un soggetto anche astuto possa tentare, ma non è possibile, certo ci vuole il discernimento dello Spirito Santo per far ciò.  Per questo la chiesa dice ma noi siamo coloro che sono preposti a tale compito, e chi lo ha detto ciò? non è assolutamente vero, lo Spirito Santo abita in chi vuole lui non solo nel sacerdote. Specie poi se questo ha altri interessi di non dire come stanno le verità per quella tale profezia o altro …. Dove sta lo Spirito Santo, non ci sta! Per cui è bene che questi soggetti scrivano, pubblichino i testi senza manomissione alcuna sarà poi la stessa chiesa e dire sono autentici o no, per lo meno tutti possono vedere l’originale, altrimenti dell’originale mai nessuno conoscerà il suo contenuto. Parimenti sarebbe bene conoscere i contenuti originali dei vangeli, della bibbia, e di tanti scritti di santi, ma siccome la fede si basa sulle parole di Cristo, più che quelle dei santi, sono i vangeli che contano i quali fungono da fondamento per il Credo Cristiano. Come sappiamo c’è un passo del vangelo che la chiesa romana, ha spostato dal corpo del  vangelo e posizionato in retrovie, perché scomodo …. ecco anche questa manomissione. Ma lo stesso sono i 10 comandamenti uno dei primi è stato rimosso e uno degli altri diviso a metà per mantenerne il numero, lo sapevate? Poi si capisce perché in apocalisse Dio comunica a Giovanni che porterà un vangelo eterno e ci credo dopo tutte le modifiche che sono state apportate in 2000 anni, è ovvio che Gesù sarà costretto a rimettere mano alla parola data. Quindi in definitiva accade che le profezie più autorevoli, possono divenire tutte non vere, finche non si conoscono le vere fonti, i veri testi originali come possiamo dire sono vere? Come possiamo dire sono false? Come possiamo dire a chi crediamo? Per cui o la chiesa fornisce allegato al testo dato, anche il testo originale, oppure quello che esce non si può consideralo autentico. Purtroppo questo avviene quando si cerca di nascondere la verità e camuffarla con un verità edulcorata spesso meno aggressiva e che turba meno il pubblico, ma ci dobbiamo anche chiedere, perché Dio da messaggi così pesanti; molti dicono mai belli, mai buoni, mai piacevoli, sempre profezie drammatiche. Ma signori un padre sta a cuore la sopravvivenza dei propri figli, il bello lo ricaviamo noi dalla nostra vita, un padre fa di tutto per avvertirci dei pericoli sia spirituali che fisici, che l’umanità può andare in contro, per cui pensare che la  profezia sia fatta per rallegrare non ha senso, la profezia è un rimprovero che Dio esercita sul mondo al fine di correggerlo, al fine di salvarlo dalla tirannia sia di satana che di coloro che lo seguono. La profezia, il messaggio, la visione,l’apparizione hanno tutti il medesimo scopo quello di salvaguardare la Sua creazione la Sua creatura, perché Dio ci ama. Se non ci amasse, non ci darebbe profezie, non avvertirebbe in tempo, per farci conoscere per far comprendere gli errori di un umanità che è solo propenso a distruggere se stessa, in mille modi. Per cui quale sarebbe la colpa di Dio, nel parlare troppo? Nel dire e nel riprenderci, forse molti sono stanchi di sentire un padre così affettuoso e premuroso, che vuole solo accudire i suoi figli, nella libertà. Come noi vantiamo una libertà libera, anche Dio è libero di agire e far il cattivo il bel tempo, nessuno lo obbliga tantomeno la chiesa.


Dio è nato libero e libero rimarrà! Le imposizioni da parte di certi esseri umani, sono ridicole, lui possiede il potere noi no! Lui fa la grazia noi no! Lui decide le sorti del mondo, noi No! Lui decide anche se benedire, come decide se liberare una persona da satana, noi no! Possiamo solo sperare che Dio ci ascolti e ci dia la sua grazia e la sua benedizione!