giovedì 13 ottobre 2016

LA CRISTIANITA' IN PIENA APOCALISSE.



E' in questi momenti di stress, agitazione e tensione sociale, politica, economica mondiale che la gente dimostra di non essere fedele in nulla, io lo vedo per l'attenzione che la gente mette nel leggere gli articoli tra vangelo e di attualità, quelli che parlano di eventi internazionali di politica estera tra le potenze della terra, attirano molto più interesse che non la fede stessa, e questo fa ben capire come l'uomo la pensi realmente anche sul fatto delle fede, cioè fin tanto che le cose vanno discretamente allora certi argomenti possono essere anche interessanti, ma non appena cresce l'isterismo l'incertezza e la paura del divenire, di qualche conflitto invece di appellarsi di più alla propria fede, l'uomo fa l'esatto opposto, si allontanano, guardando al mondo con un apprensione terribile e si dimenticano anche del loro Dio. Questo dimostra che la gente in effetti non ha vera fede, ma crede solo per un tornaconto di comodità, per necessità per aver e per ottenere qualcosa, in parole povere la fede tutti la esternano solo quando si sentono tranquilli, mentre quando c'è più necessità di essere fedeli al proprio credo in Dio, curiosamente questa tendenza s'inverte. A parte che in questo periodo storico la fede sta diventando sempre più labile, i preti non sanno trasmetterla, se non ripetuta come degli automi che quasi non esprimono più nulla, invece di insegnare una fede vissuta sulla propria pelle si basano solo sulle scritture lette e rilette migliaia di volta, interpretate sempre con la testa di scrittori antichi che spesso non sono stati capaci di vedere il vero senso celato in esse e trasmettendo anche molti errori sulle stesse, tanto che quando la gente si reca in chiesa invece di trovare un conforto si annoiano perchè conoscono quella stessa parola meglio di chi la promuove, ma non trovano più nessuno stimolo nell'ascoltarla. La gente oggi ha bisogno di capire di più, ha bisogno che la chiesa superi la soglia di quello che essa stessa conosce, ma finché la chiesa non è presa dallo Spirito della rivelazione cioè lo Spirito Santo, nessuno prete potrà insegnare all'uomo nulla di nuovo e nulla di interessante che scaturisce da quelle parole lette e rilette in modo diversi, ma che alla fin fine portano sempre allo stesso senso. C'è anche da dire, che la gente non è più contenta del poco, ma vuole sempre di più, è come un vampiro che succhia il sangue e non smette mai di nutrirsene ma pretendendo di averne sempre di nuovo e fresco, finché non migra in altri lidi, più stimolanti,  nuovi, anche se dovessero dare illusioni, va bene lo stesso basta sentirsi partecipi di una realtà diversa che tutto diventa possibile e attuabile, specie se la realtà diversa, ti offre strumenti nuovi più avvincenti anche rischiosi, ma è certamente diverso e stimolante, per quello molti credenti fuggono dalla religione cattolica o ortodossa, per cercare nuove esperienze; perchè non sono più contenti di quello che la religione Cristiana Cattolica offre loro. Oltretutto le esternazioni di un pontefice strano, che agisce per il bene delle chiesa terrena, ma non per il bene di quella celeste, fa scappare ancora più anime; da un lato, pare parlare in un modo apparente positivo, ma dall'altro si comporta come colui che vuole essere il pontefice di molte religioni, quando Cristo fa ben capire a Pietro che a lui è assegnato solo il suo ovile e non gli ovili di altre fedi. Per cui  Bergoglio vuole a tutti i costi porsi come rappresentante tra le fedi! Quale vantaggio ne ha la chiesa di Cristo? Nessuno, se non quello di dover cedere su alcuni temi caldi, per venir in contro alle altre fedi, o desideri umani, ma questo non si può fare, la legge di Cristo è immutabile, se si tocca la legge di Dio, come fecero in parte gli ebrei stessi, si cade nello stesso peccato di satana di volersi porre al posto di Dio.

Quindi le esternazioni anche eretiche che Bergoglio ha mosso in questi anni, si cancelleranno non appena Dio vincerà la guerra, perchè poi il Signore far sorgere tra gli uomini un nuovo pontefice da lui veramente illuminato che riporterà all'origine la chiesa stessa e riaccenderà il fervore dei credenti, ma fino a quel momento la chiesa subirà enormi scossoni, fino quasi a sparire.
Purtroppo i credenti oggi sono in piena apocalisse, vediamo ovunque una tendenza all'autodistruzione, il senso vero del bene è svanito, per dar posto ad un paura collettiva che ammorba la società cristiana soggiogata anche dai nuovi conquistatori islamici, che con il loro Isis che miete più vittime tra i cristiani occidentali di quelle che loro ammazzano con le loro mani insanguinate, per la paura che esercitano in tutto il mondo, la finalità effettiva del loro operare subdolo è proprio questo distruggere la cristianità e portare l'apocalisse come disse la Clinton pochi giorni fa, " tra me e l'apocalisse ci sono io" è certo, come potrebbe l'apocalisse compiersi se non c'è qualcuno che la promuove e la produce?  Quindi l'infelice battuta della Clinton ha proprio questo senso "sono io che promuovo l'apocalisse e sono io che la porto a avanti mediante i sistemi a noi noti", questo è il senso vero e reale della questione.

L'Apocalisse non si determina da sola, se nessuno esistesse, non ci sarebbe nessuna apocalisse, ma dato che ci sono forze insite nel pianeta che combattono altre ovviamente, si determina l'apocalisse per volontà propria e reale, cioè l'apocalisse la si vuole e la si desidera, si cerca e si trama per renderla compiuta, si perseguono le profezie invece di evitarle. Quello che allarma maggiormente è l'ignavia e la lentezza dei credenti che invece di accalorarsi nel pregare assiduamente e chieder pietà a Dio si disinteressano di tutto, fino al punto anche di voltargli le spalle, quasi presi da uno spirito di opposizione, senza senso e senza intelligenza, e poi pretendono di essere aiutati, pretendono il miracolo e gridano a Dio dove sei quando accadono certe disgrazie, io dico a costoro e voi dove siete, quando vi era da pregare e non lo avete fatto? Cosa pretendente se non pregate e non cercate con ogni vostra forza la presenza di Dio in voi? Non brontolate perchè Dio ci da ancora da vivere, invece i cristiani bramano l'apocalisse, come molti mi dicono io non aspetto altro che venga presto, ed io gli rispondo se voi sapeste cose accadrà preghereste il Signore che ci eviti tutto questo, invece costoro vogliono vedere, voglio sapere, perchè in realtà nei loro cuori, nelle loro menti il tarlo del maligno li corrode per farli dubitare di tutto, e voglio essere certi che Dio esiste, così molti preti nella chiesa dubitano e trasmettono ai loro fedeli una sensazione di disagio e questi prendono la medesima via. Tutti ribelli, allora ho risposto a costoro sia quello che volete, ma non brontolate poi per le conseguenze che avrete, e non dite dove è Dio, non c'è nessun Dio, perchè quando un uomo si pone inumilmente questi pensieri in esso non c'è più Dio, ma la sua arroganza, cioè esso è preda di satana. Allora l'uomo vivrà la sua apocalisse come la va seminando, ognuno avrà quello che semina, e ognuno otterrà quello che da, chi brama l'apocalisse e la crea riceverà l'apocalisse su se stesso 70 volte 7 più di quanto egli stesso l'ha creata sugli altri. Quindi dico alla signora Clinton e quanti altri si vogliono macchiare di misfatti contro i figli degli uomini,  cercate di far una buona apocalisse che poi vedrete che Dio ve le restituirà 70 volte sette, il vostro operato, contro la vostra stessa nazione.

Chi vuole il bene del mondo agisce nel bene cercando di tutelare la sua stessa nazione e le altre, non opera contro il mondo per aver supremazia sulle altre. Se voi foste una nazione che ama abitare assieme alle altre nel mondo in pace e cooperazione, fareste di tutto per eliminare coloro che bramano il male, invece di promuoverlo per interessi unicamente vostri contro gli altri. Ricordatevi cari americani che su di voi incombe un minaccia che non vedrà nessuno arrivare, se non cambierete rotta, ma se tanto mi da tanto, gli interessi egoistici di pochi e il satanismo dilaganti vi porteranno diritti verso la vostra fine. Cercate la pace e non la guerra, per 70anni siamo stati in pace e ora vogliamo di nuovo la guerra? Tutti i popoli prima di noi, sono resistiti più a lungo, gli Egizi prima di tutti hanno resistito per millenni e noi vogliamo già distruggerci, tutto in nome di Satana, cosa mai vi donerà questo demone che lo amate così tanto!!!.