venerdì 18 ottobre 2013

Religione NWO!


Una nuova religione? NWO!

Molti anni orsono ho ricevuto da parte di Gesù questo messaggio che devo essere onesto a quel tempo non capii molto, mi pareva una cosa impossibile da attuarsi, mentre oggi è così attuale, così imminente, così drammatico. Riflettendo alla luce delle dichiarazioni della chiesa, dei suoi appartenenti, e di alcuni pseudo veggenti, mi viene da dire che oramai non c’è più nulla da fare, la chiesa ha preso la strada sbagliata, il mondo la spinge per abbracciare questa strada, che l’umanità desidera fortemente, avere un pontefice che rappresenta tutte le fedi, un unico grande movimento religioso. Ma non desidera più amare un Dio fatto carne, non desidera sentirsi richiamata e rimproverata nella sua coscienza da qualsiasi Dio che la richiami all’ordine delle legge divina, legge tra l’altro che non è imposizione come molti hanno voluto farci credere.  L’umanità oggi vede la chiesa come possibile baluardo per divenire il nuovo ordine mondiale, la chiesa vuole a tutti i costi, essere la nuova Eva delle religioni, colei che trova gli agganci per sostenere un mondo e un modo vivibile per tutte le religioni, affinché tutte le religioni confluiscano in lei, ma non badando a mantenere salda la sua fede in Dio Gesù, ma distruggendo se stessa con un grande sacrifico, e lasciandosi penetrare da tutte le altre, in questo modo, si distruggerà il culto del vero Dio, della Trinità incarnata in Gesù, mediante Maria. La chiesa cattolica, non sarà più cristiana, ma prenderà gradatamente le sembianze della chiesa mondiale. Abbracciando il NWO ne diverrà parte integrante e sostegno fondamentale. Allora quanto è stato predetto in apocalisse si avvererà. La confusione è creata di proposito per destabilizzare le menti più delicate, meno sicure della fede che hanno in se stesse, ma anche quelle menti forti che non desiderano essere guidate da un Dio, fatto uomo. Specie perché la fede il culto Cristiano, è troppo rigido per molti giovani di oggi, si desidera la libertà più assoluta,  si desidera una fede fatta di parole e non di fatti, si ciarla tanto, di bei propositi ma nessuno muove un dito, la cultura dell’attendismo vige ovunque. Tanti bei propositi e tante contraddizioni, si vuole ripulire, ma in realtà si sporca sempre di più, si lanciano buono propositi con la bocca, ma in realtà non si fa nulla, l’illusione è la vera realtà di oggi. Siamo immersi un  mondo fatto di cose futili, inutile, senza un senso, abbiamo una tensione in noi, da far spavento, nessuno è tranquillo anche chi pensa di esserlo, è in continua agitazione, c’è isteria e un intolleranza verso chiunque che presto o tardi sfocerà in qualcosa di terribile. Basta guardarsi attorno, le Tv/internet ci danno uno spaccato parziale della società, ma è sufficiente per capire molto di essa.  I sacerdoti non sanno più trasmettere la parola di Dio, sono anch’essi sviati dal mondo moderno, che li induce ad  essere quello che non sono. Si entra nei seminari solo se sai far bene di conto, quelli spirituali sono un problema, non li vuole nessuno!  Eppure Gesù una volta chiamava, per divenire suoi apostoli, oggi non si diventa sacerdoti per questa ragione, anzi ben ci si guarda dal farlo, e quindi ovvio che entrano nella chiesa solo le mele marce!

L’uomo di chiesa, il grande teologo si sente talmente potente da dire, io conosco la verità non tu, allora la mia domanda è questa : come Gesù mi ha detto pochi giorni fa:  “Cosa serve conoscere tutto il creato, se poi non lo contieni! “

Messaggio 7 maggio 1982 .

Cari figli

Sono decenni e decenni che assisto da quassù ad un progressiva, ma inesorabile volontà dell’uomo anche della mia chiesa, nel desiderare di cambiare la mia volontà con la vostra volontà.  La disubbidienza della chiesa nel progetto di Fatima, ha condotto la stessa ad una progressiva ed inesorabile sua destabilizzazione, specialmente perché essa covava da molto, il desiderio di trovare un punto di unione tra le fedi, indotto da personaggi esterni ad essa che hanno introdotto il seme del male in essa. Non ho mai chiesto a mia  Madre Maria di trovare un punto di unione tra le religioni, per creare una sola fede. Chi afferma questo sta mentendo, spinto da progetti di distruzione della mia vera Parola. Io sono colui che sono! Nessun altra fede esiste oltre la mia parola, quelle che gli uomini si sono creati in millenni di storia di questa umanità, poggia le loro basi su demoni o su ideali umani. Il Padre Mio che è in Me e io in Lui, abbiamo dato vita alla parola vivente conservata nei padri dell’ebraismo, ma quando poi essi hanno deviato dalla retta via, Io Dio Padre Eterno, Altissimo, Onnipotente sono sceso con Figlio per mezzo della mia Madre eterna e per il Fiat della mia Madre terrena, nato tra voi. Ho rifondato e ampliato il concetto della prima stesura dell’antico testo sacro, (A.T.) che gli uomini avevano manomesso, poi voi umani avete creato secondo il vostro sentire una fede che avete definito Cristiana; perché l’astuto scrittore ha voluto ridurre il mio Nome Divino in un nome biblico, io non sono l’unto del Signore, io sono il Signore! Io sono Dio, io sono la Trinità incarnata!  La mia Chiesa di Roma, non può e non deve diventare una fede che rinnega se stessa, per far entrare in essa le altre religioni. Perché il proposito dell’uomo di satana è quello di distruggere la mia immagine, il mio potere, il mio volere, la mia parola Sacra tra gli uomini. Questa nuova religione che nascerà per rappresentare altre religioni sarà una religione di morte; colui che vi porterà a questo, non sarà più mio figlio.  Solo coloro che abbracceranno e rimarranno a me Fedeli nella mia legge, saranno salvati, chi confonde la mia Parola con altri culti, non sarà salvato! A meno che, non chieda nell’ultimo istante della sua vita , perdono, ma esso non dovrà essere di convenienza, ma di verità. Gli uomini vi hanno fatto credere che per arrivare a me servono cose incredibili, sofferenze immense, invece non è vero, per giungere a me serve solo la semplicità, al dolcezza, l’amore, l’umiltà, ed accettare la vita per com’è. Voi invece combattete ogni giorno contro di me, e non ve ne accorgete! Siete così presi da apprendere la cultura di questo mondo, che non vi accorgente della luce del sentiero celeste.


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°