domenica 24 novembre 2013

Distinguere manifestazioni sataniche da quelle di Dio.


Come capire e distinguere efficacemente  le manifestazioni di satana da quelle di Dio.

fonte foto

Tra le tantissime persone che mi parlano ogni giorno, sia mediante internet che nella realtà, si incontrano anche persone che ahimè hanno gravi problemi di natura spirituale, oltre che psicologica grave. Naturalmente indirizzare una persona verso quello che può essere la strada migliore per liberarsi non è facile, prima di tutto, perché se un soggetto normale dice ad una persona che è posseduta, esso rischia una denuncia, perché la scienza medica e in generale tutta la scienza non contempla tale possibilità, quindi razionalmente si dovrebbe passare prima dallo psichiatra e poi dall’esorcista, il problema è che gli psichiatri non vogliono neppure sentir parlare di queste cose, perché sono contrari, non ci credono e quindi per loro sono tutte manifestazioni di natura psichica, bisogna dire che per alcuni soggetti lo sono realmente di natura psichica e quindi sarebbe bene cercare capire ed escludere tali atteggiamenti da quelli di natura spirituale. Penso che sarebbe prudente, prima di recarsi dallo psichiatra testare il  soggetto per capire esattamente se il suo rifiuto del sacro è reale o no! Lo dico anche agli psichiatri c’è un modo per sapere con efficacia se il soggetto a cui si prestano a trattare è psichicamente instabile o è spiritualmente disturbato, sempre che lo psichiatra voglia tentare. E che esso stesso, non si ponga come despota della situazione.

Noi tutti sappiamo che i posseduti o vessati, hanno timore di alcune cose,  tutti i luoghi sacri, tutte le preghiere specie quelle rivolte verso la S.S.Vergine, e alcuni sacramentali, ma anche alcuni soggetti umani viventi e non viventi svolgono la medesima funzione(santi). Ma prima di questo bisogna sapere che i demoni stessi temono tutto quello che proviene da Dio e lo percepiscono anche senza vedere mediante gli occhi o le orecchie del posseduto, certo alle volte abbiamo a che fare con demoni sordi e anche ciechi e muti, i quali rendono più difficile la rivelazione. Di conseguenza basta veramente poco per sapere se un soggetto è vessato o posseduto, basta premunirsi di alcune cose specifiche, acqua sale e olio, vino, o altro alimento, quale caffè esorcizzati e benedetti da sacerdoti Cattolici Cristiani!  Naturalmente il soggetto non deve assolutamente sapere che quell’acqua che si offre da bere con gentilezza è un acqua “strana” , normale perché lo è fisicamente e chimicamente.  Quando si offre quest’acqua o altra bevanda che è più facile, si deve osservare attentamente tutto quello che fa il soggetto che si presume possa avere qualcosa. Sarebbe bene trattare, tutti i soggetti anche quelli apparentemente meno gravi, perché curiosamente una possessione può celarsi anche dietro ad una persona che potrebbe essere normale all’apparenza.  Naturalmente della buona acqua è meglio che del vino o del caffè, perché se il caffè non è buono, la persona lo potrebbe non bere del tutto così il vino; mentre l’acqua essendo una alimento neutro, non da questi problemi. Elenco le varie reazioni che un soggetto apparentemente normale può avere o manifestare bevendo, toccando e sentendo l’acqua benedetta.

Se il demone o demoni che il soggetto ha, sono molto forti, meglio dire di prima classe, il soggetto neppure si avvicina al bicchiere dell’acqua, anzi se è seduto innanzi al medico, si noterà che tenderà ad allontanare la sedia, senza quasi volerlo e spesso punta gli occhi sul bicchiere quasi esso fosse indice di terrore.  Naturalmente in una situazione di tranquillità e normale discussione pacifica. 

Se il demone è di seconda classe, solo prendendo in mano il bicchiere contente l’acqua, lo lascerebbe cadere o repentinamente lo posa dove era, cambiando idea e giustificando si che non ha più sete.

Se il demone è di terza classe, può arrivare  a bere l’acqua, solo che poi appena ingurgitata, la sputerebbe fuori anche in faccia al medico, oppure comincerebbe a dolersi lo stomaco dicendo di sentirsi bruciare, come se fosse un attacco di gastrite o ulcera, questa è la più lampante dimostrazione che il soggetto ha una possessione e non un problema psichico.
Ma possono esserci anche altre manifestazioni a seconda dei demoni che il posseduto ha in sé; tipo parolacce, coscienza di cose private del medico, ed altre cose manifestazioni, non del tutto simpatiche o normali, sarebbe bene che la cosa avvenisse in presenza di un infermiere o altro medico, mai da soli. E certamente l’indisponenza del soggetto stesso nei confronti del medico, che gli diventa subito antipatico.

Io collaborando con un sacerdote esorcista, molti anni orsono, ho chiesto a questo di fare alcuni esperimenti, su i suoi pazienti posseduti, e lo erano realmente tanto che alcuni levitavano.  Gli esperimenti che chiesi furono, primo tappare loro occhi e orecchie, per verificare che non ci fosse una componente di autosuggestione. Per taluni vi era proprio questa componente, ma per altri, aver bendato occhi e tappato bene lo orecchi con cuffie insonorizzanti, non cambia nulla il demone vedeva lo stesso quello che il sacerdote faceva al suo mal capitato. Questo dimostra che non tutti i demoni hanno bisogno di sentire con le orecchie o con gli occhi del posseduto, per reagire alle parole dell’esorcista.

Ora passiamo ad un'altra cosa.

Le persone che credono o pensano anche in buona fede di parlare con entità di qualsiasi tipo devono sapere alcune cose fondamentali, questo è bene che lo sappiano tutti, per orientarsi.
Prima di tutto, Dio nelle sue tre manifestazioni Padre, Figlio, Spirito Santo, e la vergine o gli angeli. non ridono mai! Dico MAI!!! Neppure se qualcosa facesse ridere veramente! Se il soggetto sente ridere, come ridiamo noi, o come sogghigno, o come sghignazzamento, state pur tranquilli che quello non Dio. Si deve sapere che la risata che noi alle volte facciamo di gusto, non è una atto positivo, ma negativo, perché essa è indotta dalla malizia, ed essendo Dio non malizioso, non ride per le cose data da malizia e dato che quasi tutto quello che noi faccia che provoca in noi malizia, spesso ci fa ridere e sghignazzare.  Se Dio mostra a noi un volto umano lo fa solo con un sorriso, che è privo da ogni malizia, un sorriso di benevolenza, di compiacimento. Ma mai e poi mai di malizia, quella è ad unico ed esclusivo appannaggio umano e demoniaco. Quindi se qualcuno in reali manifestazioni soprannaturali sente ridere in qualsiasi modo , specialmente con sghignazzo, in modo sguaiato, ecc state pur tranquilli che quella potrebbe essere una manifestazione di natura satanica! Però consideriamo anche che ci sono persone psicolabili che simulano questo tipo di risata, quindi bisogna stare molto attenti.

Quindi nessuna della manifestazioni di Dio, ride! NESSUNA MAI RIDE!!!! Al massimo sorridono!

Questo lo dico, per le persone che pensano, di avere o sentire voci soprannaturali e non vogliono essere ingannate.

Ci sono anche altre cose da sapere per non farsi ingannare dai demoni … E’ molto facile che chi prega molto possa avere delle manifestazioni di varia natura, sia positiva che negativa, naturalmente io consiglio di non pregare tantissimo, perché se no si va via di testa, c’è bisogno anche della vita quotidiana, e di distrarre la propria attenzione, e agire per il bene del prossimo, la preghiera ha 4 finalità, quella di chiedere perdono dei propri peccati, quella di chiedere grazie, di salvare le anime del purgatorio e quella di glorificare Dio. A meno che la persona non ha una capacità mentale tale da non risentire di alcuna ripercussione con molte preghiere. Naturalmente anche il modo di pregare conta molto …
Distinguo le persone che pregano in due categorie: le migliatragliatrici… che pregano in maniera convulsa e rapidamente, dicendo anche decine e decine di rosari al giorno, senza quasi neppure sapere cosa dicono. Poi ci sono quelli meditativi a cui faccio parte, di cui invece di dire decine rosari ne dicono un numero limitato, ma che grazie alla meditazione valgono molto di più di quelli a mitraglia. Infatti non è tanto, il numero di rosari o preghiere che si dicono che hanno una qualche rilevanza a livello pratico spirituale, ma come le preghiere si dicono, con quale intensità e quanta fede poni nel dirle.  Dobbiamo sapere che i demoni , sono in grado di sopportare anche le preghiere come il Padre Nostro e l’Ave Maria se sono dette male e poco sentite, cioè con poca intenzione e poca fede. Riescono anche a sopportare la messa, ma poco prima della comunione vanno in tilt, o lasciamo i loro ospiti per il tempo necessario da “smaltire” la grazia santificante della Comunione, tanto poi ci ritornano.
Come si fa a impedire che l’inganno avvenga, se dovesse capitare, e può capitare a tutti anche al laico o anche all’ateo, perché i disegni di Dio non li sa nessuno!  Dobbiamo sapere che noi esseri umani non disponiamo di alcun potere, ma proprio nessuno, per cui siamo letteralmente in balia di qualsiasi entità, positiva o negativa. Ora quelle positive ci possono fare del bene per cui si potrebbe pensare che distinguerle non serve, ed invece non è così. Ma certamente è meglio capire come distingue quelle negative cioè sataniche da quelle positive, dobbiamo allora capire prima cosa le entità positive, fanno verso di noi …. Precisiamo ci sono svariati modi perché queste entità parlano a noi, o sfruttano il nostro cervello, mediante due sistemi o di tipo radio, o di tipo retinico, cioè proiettano sulla retina degli occhi la loro immagine per cui uno soggetto vede, l’entità come se essa fosse presente nell’ambiente circostante a loro, ma in realtà la vedono solo loro.  Oppure parlano mediante l’etere e ci sussurrano, tanto che alle volte si avverte perfino l’aria che si muove, come fa quando qualcuno ci parla alle orecchie, in senso reale. Ma c’è anche la possibilità di parlare con l’entità realmente come se fosse una persona fisica, anche in questo caso ci sono due opzioni, quella invisibile per cui essa si mostra solo a noi, e quella visibile per cui l’entità si materializza in forma fisica reale, ma avviene in un momento quasi sempre quando il soggetto si trova da solo. Per esempio Fatima i tre ragazzini videro la Vergine diverse volte, qui la manifestazione prese diverse connotazioni, fino ad arrivare alla manifestazione reale fisica e materiale dell’entità soprannaturale, ma solo i tre ragazzi videro la Vergine, altre persone no, però quando avvenne la famosa danza del sole, l’evento fu visto da magliai e magliai di persone.  Altre apparizioni invece sono tipo ottico - retinico. Come pure ci sono quelle uditivo interno/esterno o sensoriale, cioè di tatto.

Visto che gli esseri umani non dispongono di nessuna capacità per distinguere le entità soprannaturali, dobbiamo usare le armi che le fede ci propone, visto che i demoni sono sensibile a queste, quali sarebbero queste armi?

Prima di tutto ogni demone ha le sue debolezze chiamiamole così e consistono nelle specie sacre, che sono l’ostia consacrata, l’acqua, l’olio, il vino, il sale, benedetti-esorcizzati, ma oltre a queste esistono anche altre che non sto qui a elencare che per il nostro caso non sono importanti e anche poco fattibili oggettivamente.

Cosa possiamo fare per impedire che delle entità negative, possano prendersi gioco di noi. Prima di tutto bisogna sapere che l’essere umano avendo un cervello razionale e logico; per esso tutto quello che non è razionalmente conosciuto fa paura, e genera spavento, infatti chi non ha  mai visto, sentito, percepito queste entità spesso, quasi sempre il soggetto si spaventa, perché è l’ignoto che ci turba.  Quando l’entità si presenta, anche se questa dovesse presentare in maniera benevola, gentile, buona, ecc, si deve avere la massima prudenza, perché i demoni sono estremamente astuti e possono facilmente ingannarci, e porci in stato di soggezione; anche mostrandosi in forma di Dio, di Gesù, della Vergine, di angeli.  Anche se fosse realmente la manifestazione di Dio, o delle altre entità a Lui appartenenti, bisogna sempre porre delle precise domande alle quali nessun demone può resistere e mentire. Se invece è un entità positiva, tipo la Vergine e gli si pone una determinata domanda Ella risponderà che il soggetto è stato prudente e saggio a porle quella determinata domanda, quindi l’entità positiva si complimenta perché l’essere umano ha fatto una cosa giusta, nessuna entità positiva può rimproverare il soggetto che chiede una determinata domanda.
Invece se la domanda vien posta ad un entità maligna, ma che noi pensiamo benigna , la reazione di tali domande è quella, o di fuggire, o di gridare, o di bestemmiare o inveire, anche ridere contro la persona, per spaventarla, bisogna ricordarsi che la persona se invoca i nomi di Dio, nessun demone la può attaccare in nessuna maniera.  Bisogna non avere paura, perché i demoni si nutrono della nostra paura e si fanno forti di essa e riescono a dominarci, anche possederci.

Faccio un esempio di quali possono essere le frasi adatte per interrogare l’eventuale entità che si dovesse presentare … prima di tutto bisogna ricordare che l’entità che si presenta va interrogata subito, non bisogna lasciarla parlare, non è semplice ma bisogna seguire un certo iter e bisogna avere una certa prontezza di spirito che non tutti hanno.  Non è una cosa molto facile.

Cmq è possibile basta non farsi prendere dal panico che non ha alcun senso … considerando che satana è molto più astuto e anche più intelligente di noi.

La prudenza e la cortesia anche nei confronti di queste entità non è mai sbagliata perché non bisogna mai e poi mai parlare in senso scortese, perché non sai con chi hai a che fare se non lo vedi e poi non ti devi porre in una posizione di inferiorità. 

1.      Per esempio se appare una manifestazione della Vergine o similmente tale …. Bisogna interrogarla in questo modo:  Per il Santissimo nome di Gesù figlio del Dio Onnipotente ed Eterno, per il suo preziosissimo sangue, versato su questa terra per la remissione dei peccati, io ti ordino di dirmi sei? Oppure invece di chiedere chi è, chiedete chi è tuo figlio? oppure chiedete chi ti manda?  Se l’entità non risponde, ripetere la domanda con più incisività, aggiungendo qualche altro appellativo di Gesù, se non risponde ancora può essere un demone, perché solitamente le entità superiori rispondono subito, in maniera cortese. 
   Come deve rispondere l’entità anche se fosse realmente la Madre di Dio,  vi deve rispondere così: Io sono l’immacolata vergine Maria,  Madre di Gesù il redentore del mondo oppure anche  io sono l’immacolata Vergine Maria Sposa dello Spirito Santo.
L’importante che usi la parola immacolata, Gesù redentore, spirito Santo perché le tre parole sono in contrasto con tutti i demoni e nessuno di loro le pronuncerebbe  liberamente, per volontà loro, se non per costrizione.

2.      Se l’entità che si presenta è Gesù o appare tale, chiedere così: nel Nome del Onnipotente e Santissimo Re dell’universo Padre Tuo, e  nel Nome della tua Santissima ed Immacolata Madre, la Vergine Maria, dimmi chi sei? Oppure chiedete a Gesù chi è sua madre e chi è suo padre?   Se è Gesù egli ti ringrazia per essere stato prudente, mai egli ti dirà che hai sbagliato, anzi!  Se invece è un demone , esso può reagire in diversi modi come scritto sopra. Se non risponde ripetere la domanda …. Se urla, grida , bestemmia ecc, recitata diversi Padre nostro, Ave Marie e vedrete che se ne va, però io consiglio in questo caso di recarsi da un esorcista.  Come deve rispondere l’entità anche se fosse realmente la Gesù nostro Dio: nel vaso si chieda chi è , esso risponderà “io sono il tuo Gesù figlio dell’Onnipotente ed eterno Padre celeste.” Oppure io sono il Re dei Re, figlio del Padre Celeste!” Ma molto più efficace è chiedere a Gesù chi è sua madre, perché la parola immacolata è particolarmente antipatica a tutti i demoni …  quindi la risposta dovrà essere” io sono Gesù figlio dell’Immacolata vergine Madre mia, se  Gesù  aggiunge altro, va bene.

3.      Se l’entità ce si presenta fosse Dio Padre, cosa estremamente rara, quasi impossibile, per diverse ragioni, prima di tutto la sua comparsa è preceduta da quella di alcuni angeli che preparano il soggetto, non avviene mai di colpo, o se avviene non come manifestazione visiva, ma solo uditiva. Quindi già questo limita molto l’inganno o quasi lo annulla. Ma se per caso dovesse anche manifestarsi un demone travestito da Dio Padre, non si sa mai, si deve sempre interpellare l’entità in modo gentile, chiedendogli :” In nome dello Spirito Santo paracleto, In nome di Gesù nostro Dio, per il suo sangue sparso sulla nuda terra d’Israele, per le lacrime della nostra Santissima Madre l’immacolata concezione, dimmi chi sei?  Oppure chiedere anche a Lui, il nome del suo Divin figlio. Però ripeto l’eventualità che accada una simile manifestazione di Dio padre è rarissima.

4.      Nessun demone si presenterà mai come lo Spirito Santo! Perché dire di se essere lo spirito santo, non è fattibile per i demoni, non possono neppure pronunciarne la parola.

5.      Se l’entità che si presente fosse un angelo qualsiasi, si dovrà dire le tre sopra citate frasi tutte assieme, queste oltre a terrorizzare l’eventuale demone , lo fanno anche fuggire.  Se non fugge ma è difficile, dovrete pregare il Signore che lo allontani da voi, non ascoltatelo mai, perché noi non disponiamo della conoscenza per dominarli e sapere cosa essi dicono di vero o no! Chiedere all’’angelo così :In nome della santissima Vergine Maria immacolata concezione, in nome di Gesù figlio dell’Onnipotente Padre celeste, in nome dello Spirito Santo io ti ordino di dirmi chi sei? Oppure chiedete chi lo manda!” la risposta dovrà essere: “ Io sono un umile servitore di Dio l’Onnipotente Padre, figlio, Spirito Santo” poi dovrebbe dirvi anche il suo nome. . i demoni non rispondono mai così.

6.      Se chi appare è un demone, allora le tre frasi sono da ripetere diverse volte accompagnate da diverse preghiere, specie la preghiera a S. Michele, l’Ave Maria, il Padre nostro è anche il primo esorcismo in assoluto, recitandolo senza l’errore del indurci in tentazione, perché come ho già detto questa parte annulla il Padre Nostro. Il demone non risponderà se si fingerà la vergine Maria o Gesù stesso o un angelo non dirà mai e poi mai io sono L’immacolata concezione, oppure non dirà io sono Gesù redentore del mondo, figlio dell’Onnipotente Padre, ecc. cosa dirà per ingannare?

7.      I demoni non potendo dire quello che ho esposto sopra, quindi, cercheranno di far credere alla persona per esempio: “caro figlio/i io sono la regina del cielo, oppure  qualsiasi altra cosa che non siano i riferimenti sacri alla Vergine Maria o a Gesù o alle altre entità soprannaturali, molto facile è camuffarsi per gli angeli, quindi attenti.

8.      Eventualmente se siete ancora insicuri, dopo che La vergine, Gesù, gli angeli vi hanno risposto positivamente potete chiedere alla vergine per esempio di recitare il padre nostro o alcune altre preghiere, ma ricordate che la vergine per esempio non reciterà tutto il padre nostro solo una parte, perché è così. Ma cmq sia se l’apparizione è vera, le entità che appartengono a Dio, vi metteranno nelle condizioni adatte per accettare la manifestazione senza remore.

9.      Quindi per sapere se un entità che ci è apparsa è negativa  o positiva bisogna interrogarla affinché noi non possiamo essere ingannati. E fondamentale interrogare l’entità e non fidarsi mai!!!!  Se non dopo aver appurato la natura della stessa!   E comunque sia bisogna essere sempre estremamente prudenti.  
Tener presente una cosa, le vere manifestazioni di Dio sono precedute da una particolare tranquillità, una pace, un senso di benessere, anche tepore, o anche profumo di santità qualche volta; mentre nel caso delle manifestazioni di natura demoniaca ciò non avviene, Mai.
Le manifestazioni di natura demoniaca spesso sono precedute da malessere più o meno lieve, nervosismo, senso di freddo, anche molto accentuato, e qualche volta odori nauseabondi, però bisogna fare attenzione perché alcuni demoni posso manifestarsi anche con profumi buoni, tipo mughetto!
Tutte le volte che queste  entità dovessero apparirvi o sentirle uditivamente chiedete sempre, non fidatevi mai, non per essere malfidenti, ma perché è veramente molto facile che i demoni possano prendersi gioco di noi! Un'altra cosa importante, ricordarsi che le manifestazioni di Dio non sono mai precedute o seguite a brevissima distanza parlo di pochi istanti, qualche secondo o minuto, da manifestazioni di natura demoniaca, perché la presenza di Dio dentro o fuori il soggetto, fa fuggire qualsiasi demone. Può accadere una manifestazione di tipo demoniaco, da diverse ore prima a mezz’ora prima l’apparizione dell’entità divina. Però dopo l’apparizione dell’entità divina non appare più nessuna entità negativa o demoniaca, anche a distanza di alcune ore. Quindi la persona può riposare bene.
Un'altra cosa, in noi esiste un punto dal quale possono penetrare gli spiriti maligni esso si trova vicino alla bocca dello stomaco, solitamente entrano per nostra volontà, però possono esserci delle ragioni a noi non conosciute.