mercoledì 16 novembre 2016

CLERO PROSTITUTO DEL MONDO.


CRISTO: IO VI GIUDICO E VI CONDANNO!!!




Quando un prete si macchia di peccati contro minori specie di natura sessuale deve essere trattato peggio che una persona normale, perchè il prete sa, che questo non solo è un reato contro la persona per di più un minore, ma anche verso Dio, per cui il peccato diviene doppio, non si può vedere la veste, come un qualcosa che sia un blocco per l'inquirente, no anzi, in quel caso deve essere trattato come tutti gli altri che agiscono nello stesso modo. Io proporrei di togliere l'abito a chi si comporta in questo modo, meglio eliminare le mele marce sul nascere che permettere di abitare nella casa del Signore, invece da quello che vedo si permette a costoro che seviziano prima nella psiche e poi nel corpo con un astuzia demoniaca i bambini e ragazzini, portandoli a divenire persone che da adulte rimarranno disturbate, certamente hanno sottratto a questi la loro tranquillità di bambini. Ma da quello che si vede, la chiesa non solo non agisce, ma anche pare scusare costoro, non solo non fa nulla verso questi prostituti preti, ma anche trattiene in se quelli gay, che sono un abominio a Dio, i queli prima o poi potrebbero essere i prossimo aguzzini di altri minori, ma anche se non lo fossero, rimangono persona disturbate all'interno di un istituzione che dovrebbe essere un esempio per il mondo, invece l'intero mondo si sta vergognando di scoprire giorno per giorno che nella Clero si nascondono mostri ed orchi, persone disturbate. Non si gridi tanto ai veggenti che possono essere malati, si guardi dentro al proprio orticello che cosa c'è, perchè la chiesa, non attua la parola di Cristo come condanna verso se stessa, chiude tutti e due gli occhi, e usa questa parola solo e solamente verso il popolo. A cosa serve insegnare un parola tanto santa, se poi prima non la si applica verso se stessi? A nulla, questa è la massima incoerenza che si possa fare, allora non vale esternare la legge di Cristo, quando si guarda nell'occhio degli altri per scoprire le loro sozzure e non si vede quelle nel proprio occhio che sono ancora più grandi, prima  allontanate da voli i frutti guasti e poi potrete parlare, quando in  voi albergherà ancora la santità, allora nessuno potrà più dir nulla di voi, ma fintanto che si permette che nella Casa di Dio entrano cani e porci, come si può chiamarla Casa di Dio, quando non si vuole far nulla per eliminare il marcio? 


Anzi permettere a preti che hanno in loro pensieri  e azioni sessualmente disordinate, far messa, è come fare un abominio. Non si dica creiamo una chiesa all'altezza d'uomo, perchè si sta creando volontariamente qualcosa che va contro Dio stesso, e si sta generando una falsa chiesa, che porterà molti alla dannazione, accettando una chiesa più facile e libera, all'altezza d'uomo, non si eleverà più lo spirito e le anime verso le vette porte celesti, ma le si terrà rilegate qui sulla terra, impedendo loro si staccarsi da questo mondo. Da quando nel mondo è iniziato il lento e progressivo avvento di veggenti sposati, si è fatta strada l'idea che fosse una cosa buona e giusta, tralasciando quella santità totale, fulcro per certi di troppe pene e sofferenze, così il Clero, ha sempre più visto ed agognato questa nuova idea assolutamente protestante come una libertà da conquistare, un metro nuovo da imporre a tutti. Pian piano, anche in seno alla società queste cose diventarono normali, all'ordine del giorno, già la società era da tempo entrata in una logica perversa che vero diventa falso e viceversa, lo stereotipo non è più il bello ma il brutto si fa bello,i santi(preti) diventano perversi(demoni),   il perverso diventa affascinante, per cui oggi la moda è questa, si finge di essere normali, in un modo normale, ma in realtà diventa sempre più presente questa perversione che dilaga in ogni ordine e grado, le caste che erano solo di ordine politico si stanno diffondendo in tutta la società, creando divisioni su divisioni, chi ha e chi avrà potrà avere e chi non ha,  sarà considerato ai margini di questa società sempre più dedita al culto del male, anche se non si dice, ma così è. 

Quindi come diceva una certa profezie nascerà una chiesa grande strana e stravagante, piena di tanti culti, dove non era il santo a predominare ma l'uomo che diventa idolo di se stesso e li genti tutte, prone e sottomesse, in una confusione generale, ecco la chiesa di cui parlò la Beata Emmerich si sta affacciando sul mondo, sta prendo piede, sta sorgendo più forte che mai, voluta proprio da quella chiesa trasversale che per secoli si è celata nelle sacre stanze, ma è sopravvissuta, forte del suo potere economico, politico e sociale, in contrapposizione di quella Divina forte di grandi miracoli, sostenuta dal popolo, ma questa chiesa trasversa massonica, ha pian piano reso putride le radici, svilendo il culto, riducendolo quasi a nulla, molto del culto fu tolto nel CVII, da qui l'eresia parte e la chiesa massonica in seno a quella santa, proprio come serpe, che attendeva il suo momento ha dato il via alla sequenza finale, ed oggi si presenta al mondo più splendente che mai, tanto da affascinare i privi di Spirito Santo, che non vedono nulla se non un apparenza di umiltà, e quella dei santi, sempre più affossata sempre più meno lucente, sempre più adombrata, sempre più rilegata in un angolo silenziosa, ed anche il suo rappresentante anch'esso posto in silenzio attende l'evolversi nell'impossibilità d'agire, dallo strapotere di quella che per secoli, ha dovuto tacere e mangiare la polvere in silenzio, ora le parti si sono rovesciate, l'una sale alla gloria degli uomini, ma va in perdizione, l'altra scende nelle catacombe, dove troverà il martirio dei Santi.


CHI SONO IO PER GIUDICARE I GAY?
Se non puoi giudicarli
NON SEI NESSUNO!


Ma ti permetti di giudicare l'opera dei buoni e anche dei santi.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non saranno più permessi!
E' inutile che li scrivete perchè non ho tempo per moderali.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

©Copyright

Quest’opera è protetta dalla legge sul diritto d’autore. Tutti i diritti, in particolare quelli relativi, nuove preghiere, messaggi, alla corona stessa, alla sua produzione-realizzazione anche fisica, alla ristampa, alla traduzione, trasmissione radiofonica, televisiva, alla registrazione su microfilm, o database, o alla riproduzione in qualsiasi forma, (stampata o elettronica) rimangono riservati anche nel caso di utilizzo parziale o estrapolati i concetti da essa. La riproduzione di quest’opera, anche se parziale è ammessa solo ed esclusivamente nei limiti stabiliti sul diritto d’autore, ed è soggetta all’autorizzazione dell’autore. La violazione delle norme comporta le sanzioni previste dalla legge vigente in materia.



Per qualsiasi controversia contattare l’autore stesso

Boanerges573@gmail.com

Importante!

Ho sempre scritto che personalmente divido i testi che Dio da me, da quelli che non sono dati da Dio a me, apponendo al testo il termine Messaggio, per far capire che il testo viene da Dio, mentre dove non vi è scritto"MESSAGGIO" sono io che scrivo e quindi da prendere con le pinze, non farò mai come facevano i profeti di un tempo che mescolavano i loro pensieri ai testi ricevuti da Dio , per cui tutto diveniva di Dio, anche le eresie, poi insegnate anche attualmente dalla chiesa ai successori."Bisogna anche dire che data l'istruzione che ricevetti da Dio fin da bambino, è indubbio che alle volte faccio uso di essa, però posso sempre errare, non sono Dio!