giovedì 11 agosto 2016

LE DUE ANIME DELLA CHIESA

SATANA ENTRO’ NELLA CHIESA

MOLTO PRIMA DI QUANTO S’IMMAGINI!






RIVELAZIONE DA UN APPARIZIONE 1990


Nella quale vidi cosa accadde all'inizio della storia della chiesa fino ai tempi della chiesa attuale. 

In pratica mi fu fatto vedere questo, tutto era come un film, senza date.

Nei primi secoli dopo la morte degli apostoli .

Il mondo in quei tempi era confuso, vi erano delle lotte intestine per la conquista del potere da parte di diversi gruppi che si formavano e che ognuno di essi pretendeva di possedere la verità rivelata, tutti la possedevano in realtà perché tutti avevano gli scritti degli apostoli, per cui tutti la possedevano, solo che nessuno voleva cedere, tutti volevano un controllo sul loro mondo e non accettavano l’idea di essere soggiogati dagli altri, non si voleva fare una chiesa unica e grande, ma tutti volevano un pezzettino, le idee di Cristo i suoi comandi e precetti, erano troppo di stampo Ebraico, non si accettavano, si voleva essere diversi non si sopportava l’idea, stavano già sparendo i dettami di Gesù anche se i vangeli erano intoccabili, ma si faticava a metterli in opera, solo alcuni gruppi rispettavano le regole e le leggi alla lettera , le nozioni umane venivano ed andavano a sostituire idee antiche, per cui nacquero delle lotte di potere, tra gli stessi, mentre tutto questo si creava in una situazione di apparente tranquillità vi era tra i contendenti uno che stava emergendo ma che camminava parallelo ad un altro, anzi sembrava lo stesso, ma allo stesso tempo era un altro, come un gemello uscito da se, che sembrava simile in tutto, e che anch’esso voleva la sua fetta di mondo da controllare. 

Le idee umane erano entrate nella parola di Dio, e si stavano diffondendo all’interno dei nuclei religiosi. 

Col tempo si crearono le fazioni principali del Cristianesimo, ma Cristo non voleva questo, sorsero infatti diversi profeti tutti cacciati e perseguitati, presi per eretici, maltrattati e taluni eliminati o rinchiusi in anguste segrete e infine torturati, pur che non portassero la parola di Dio oltre i militi delle comunità, ognuna di esse doveva essere più dell’altra, per quello i profeti non facevano comodo. 

Dopo il grande scisma che decreto la divisione della chiesa di oriente da quella di occidente in quest’ultima non salì al potere la chiesa di Cristo, ma la contro chiesa che appariva di Cristo, e quella di Cristo era solo un appendice marginale, ma che serviva allo scopo, anche se innestata perfettamente in quella che poi si definì cattolica romana. In pratica in essa esistevano due anime, quella spirituale e quella materiale, la spirituale era la vera chiesa di Cristo, che seguiva strettamente la regola e i dettami del vangelo con tutti i limiti umani e la seconda molto più potente e grande essa doveva salvare le apparenze, mantenendo un profilo simile alla prima, ma nella sostanza navigavano in ben altre acque, questa era costituita gran parte da preti che erano derivati da famiglie della nobilita di ogni tempo, legati strettamente con i regnanti di tutto il mondo, questa chiesa cresceva in potere e splendore, non si allargava per la gloria di Dio, ma per mostrare al mondo le sue ricchezze sotto forma di ori e preziosi arredi, era il suo status sociale quello che contava, gli abbellimenti in statue, di santi, del cristo etc. erano sempre più belle sempre più sfarzose, in dipinti e sculture, in stucchi e tesori enormi. Roma venne più volte richiamata nel corso della sua storia, da diversi santi, l’altro clero ne soffriva dei rimproveri e dei richiami, i pontefici alle volte comprendevano e alle volte il clero attorno a loro batteva i pugni indispettito.

Intanto la vera Chiesa di Cristo viveva negli eremi, lontano dallo sfarzo dei palazzi, dove si decideva le sorti dell’impero, del regno della Chiesa, quella di Cristo era spesso reclusa, tenuta nei limiti minimi, e i suoi appartenenti erano utili solo per attrarre il popolo e aver consensi. Così l’altra chiesa quella dei potenti considerava la prima, un’appendice che faceva comodo, ma altrettanto dava fastidio ed era un peso, un rimprovero a quella lussuosa. Poi i pontefici si susseguirono, ve ne furono di santi e di meno santi, anche di assassini, i santi spesso vivevano molto poco, perché il loro operato era un rimprovero verso un clero opulento, e insofferente nei confronti di tutti, una vera casta politico-economica dove la religione serviva per mantenere le apparenze, ma nella sostanza era tutto diverso, anche a quei tempi la prostituzione era a livelli spaventosi nella grande curia Romana, vi era di tutto, dai prostituti alle prostitute, non cambiava nulla, l’unica cosa che la Vera Chiesa di Cristo cresceva forte e sana, ma sempre tenuta sotto stretto controllo dell’altra per timore che dovesse emergere troppo, si rinchiudevano i santi, nelle torri, mandati in eremi lontani, isolati nelle isole, e nei deserti, pur che rimanessero lontani dal potere centrale, mondano per non urtare ed infastidire i potenti cardinali e vescovi del regno. Ma ad un certo punto questa potente chiesa, non più soddisfatta di quanto aveva conquistato e soprattutto non più favorevole hai dettami e dogmi desiderati e voluto da quella di Cristo quella vera Cristiana, inizio un lento processo di distacco, cercando in ogni modo di vedere Cristo sempre meno Dio, era diventato un peso, un Dio-uomo, non potevano accettare che anche loro potevano aver ucciso Dio, per cui si doveva detronizzarlo, e renderlo simile all’uomo, difettato della sua deità. Nel frattempo la chiesa di Cristo quella vera ebbe il suo massimo splendore con diversi santi, questo periodo duro un po’ di tempo, ma l’altra sempre più inferocita iniziava a scalpitare, stretta in una strettoia si sentiva imbottigliata, allora alcune guerre, interne ed esterne potevano determinare delle varianti, essi stessi spinsero il mondo alla trasformazione, e nella chiesa inizio un lento ma inesorabile passaggio, da Chiesa a chiesa non più di Cristo ma massonica e ciò fu terribile, pian piano nel corso di secoli, si fece strada con tanti sistemi e tante cose, per cui le due chiese crebbero assieme, ma quella economico-bancaria-istituzionale era più potente, mentre l’altra era sempre rilegata alle periferie, a rimanere tra la gente, a trovare accoliti, ma questa stava divenendo sempre più asettica, sempre più distante finche anche tra le due iniziarono i primi distacchi, anche se l’apparenza era quello che contava. Per cui ora la chiesa che abbiamo è ancora composta da queste due anime, la cattolica e la Cristiana, quella di Cristo debole e fiacca, e quasi del tutto distrutta, fiaccata dal suo interno e dal suo esterno, anche se ancora taluni preti tengono duro, e l’altra quella che rifiuta oggi Cristo in modo più che chiaro e lampante, anche se ancora una parvenza la mantengono. Si arriverà che la chiesa grande dove Cristo non ci sarà proprio più, diverrà ancora più grande e sempre meno di Cristo, fino a che Cristo sparirà definitivamente, e quella piccola rimarrà solo tra i fedeli e pochi preti, che avranno preservato.



Questo è quello che mi fu mostrato e detto, in pratica la chiesa è sorta volutamene corrotta da uomini che quasi fin subito, hanno voluto e visto in essa un occasione di arricchirsi, per cui hanno creato un alternativa pari alla prima, ma nel corso dei secoli, ha deturpato quella santa e cristiana che praticava grandi miracoli, , per far entrare in essa il seme marcio di satana e addormentare con il suo pungiglione velenoso l’altra. 

Così facendo quella di Cristo perdeva colpi tarlata in ogni dove, sottomessa, e sotterrata, sotto le mazzate di quella che aveva potere nel mondo. 

Quindi compresi che la chiesa oggi ha due anime, una che viaggia quasi in sordina e l’altra che si mostra ricca e forte, con pensieri totalmente avulsi alla verità cristiana, mentre all'inizio era l’esatto contrario. La forte era quella di Cristo la vera Cristiana, ma le debole era la gemella, finché il potere non ha iniziato ad allettare le anime allora ha iniziato una rapida scalata al potere Romano.

La chiesa che oggi domina il mondo ahimè è proprio questa, quella che Cristo non aveva voluto, quella che Cristo combatte, quella che ha imposto la sua volontà, sulle altre, quella più furba e scaltra, quella che gioco sporco, e quella che lavò le sue vesti in fiumi di porpora, quella che uccise i martiri, e fece desistere i santi, a cambiar opinione, quella che si macchio con satana, e che oggi percorre strade turpi, quella che consegnerà il mondo all'anticristo. Mentre la vera Chiesa di Cristo dovrà fuggire, dovrà nascondersi, dovrà tornare nelle catacombe, in attesa della sua rivincita, la quale risorgerà così potente che nessun altra chiesa sorgerà al suo fianco, ma una sola chiesa finalmente regnerà, solo dopo un lungo periodo di tempo e di un pace mai vista prima sulla terra, gli uomini torneranno stanchi ed essa dovrà essere provata ancora, e ancora si ripeteranno le cose del passato e l’uomo ripete i suoi errori, solo che questa volta la guerra non si terrà più solo tra i confini del mondo conosciuto ma essa sarà portata anche tra le stelle.